RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Talgo49 » 20 ott 2018, 14:10

Puntuale, come al solito, la documentazione di Berto. Già guardando le classiche immagini di Rivarossi che mostrano la gru accoppiata con il carro flat si vede che il braccio (boom) della gru arriva fino a poco oltre la mezzeria del flat, ma rimane la mia curiosità di tipo "linguistico" (non trovo altro termine). Dobbiamo ricordare che il carro Boom è del 1956 mentre quello Derrick è del 1957 e quello Gru è del 1958, allora perché chiamare "Boom" un carro che non riceverà alcun boom (braccio di gru)? Visto anche che tale carro è sempre abbinato nei cataloghi ad un carro derrick si poteva definire un'altra sigla che richiamasse tale carro come carro appoggio o di manutenzione.
Mi rendo conto che si tratta di una questione di lana caprina ma ho sempre trovato simpatica l'iniziale abitudine di Rivarossi di identificare i modelli con una sigla che ne indicava la tipologia; e poi anche la lana di capra è ottima.

Talgo49

P.S. Credo che il nome Rossler (fondatore di RoCo) fosse già richiamato dalle lettere Ro nel nome della ditta.
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 7 feb 2019, 18:54

Sebbene non possieda la "scatola americana" di questo modello, essendo prodotto (certamente almeno il tender) per AHM, mi allineo a questa tematica.
La locomotiva di cui sono entrato recentemente in possesso, mi è stato detto sia stata prodotta per il mercato americano ma sembra sia appartenente ad uno stok, rimasto in Italia e ancora non iscatolata (!?). Effettivamente è intatta, nuovissima, senza segni di usura: il modello è fatto molto bene ed inoltre mi è costato 50 euro che ritengo comunque un buon prezzo.
Tra l'altro noto che è differente da tutti i modelli presenti in foto su RRM.
Ha la livrea verde SOUTHERN come il modello art.1230 del 1979/80
0-rif.catalogo.jpg

Traina (come il 1230) il tender "corto" con carrelli a due assi e ha la parte anteriore della caldaia argentata. Ma la vistosa differenza è la presenza del serbatoio, colorato in verde, montato tra il fumaiolo e la campana (che ricorda vagamente quello della 0-8-0 "Switcher") e le tubature di collegamento al suddetto.
4-6-2 U.S.R.A  Southern (1).jpg

4-6-2 U.S.R.A  Southern (2).jpg

Il tender sembra un po' "povero" ovvero semplificato ma la motrice è invece completa di tutte le parti e ricca di particolari.
4-6-2 U.S.R.A  Southern (3).jpg

Sul tender appare la scritta: "made in Italy for AHM" invece sulla motrice c'è solo "RIVAROSSI"
4-6-2 U.S.R.A  Southern (4).jpg

C'è una chicca che mi sono lasciato per ultima: la locomotiva è dotata del congegno "S-Drive", composto da un gruppo di ingranaggi, basculante che mette in folle il motore quando si interrompe l'alimentazione. Quando non c'è tensione nel binario le ruote della motrice sono libere di scorrere come se fosse un'unità folle. Questo congegno dona un movimento fluido e realistico al modello che sia alla partenza che in frenata si muove progressivamente come al vero.
5-S-Drive RR.jpg
Il disegno mostra chiaramente il funzionamento del dispositivo interposto tra cardano motore ed ingranaggio dell'asse .

In base ad un appunto (scritto a matita (x) ) sulla scatola (non originale) che ho acquistato, questo modello dovrebbe essere l'articolo 5087/12 del 1984.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3800
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Max 851 » 7 feb 2019, 19:45

Ciao Oliviero,
il "serbatoio" sopra la camera a fumo dovrebbe in realtà essere un preriscaldatore, ma a giudicare dalle foto i tubi che lo collegano alla caldaia mi sembrano un po' "artigianali", o sbaglio?
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 920
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda berto75 » 8 feb 2019, 0:57

Complimenti [lupe.gif] :-o :-o Oliviero per il tuo splendido acquisto applause1 applause1 hai fatto un affarone 50 euro è un prezzo regalato per una Pacific RR OLTRETUTTO per UNA VERSIONE che credo essere proprio rara … [09.gif] perfino io che navigo spessissimo su e bay usa tale versione non mi è mai capitato di vederla :-o .
La loco è stupenda con una grande finezza [lupe.gif] di dettagli assenti sulle versioni Pacific standard pure con il meccanismo Sdrive non sapevo fosse stato adottato anche sulle Pacific credevo fosse solo installato su alcune loco tedesche e europee.
i tubi del preriscaldatore credo proprio siano originali .
Sul libro molfa che riporta le foto dei modelli Rivarossi compare una loco pacific con caratteristiche e livrea identica alla tua l'unica differenza è il tender che nel modello fotografato sul molfa è quello lungo tipico delle Pacific mentre il tuo è quello più corto.
Domani sera posterò la foto del modello del Molfa comunque è raffigurato in basso a pagina 61.IL MOLFA LA DATA 1972 ma il tuo modello non può essere di quell'anno perché s drive era introdotto se non sbaglio nei tardi anni 80...
il codice del modello fotografato sul Molfa è 1285.
COMPLIMENTI ANCORA e buona serata a tutti -4- berto75
berto75

 
Messaggi: 2431
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 8 feb 2019, 14:10

Max 851 ha scritto: a giudicare dalle foto i tubi che lo collegano alla caldaia mi sembrano un po' "artigianali", o sbaglio?
Massimiliano

Come ho detto il modello è nuovo di fabbrica e non ha subito modifiche di sorta solo che il "serbatoio" non è incollato bene e spostandosi ha fatto uscire dalle sedi le estremità delle tubature che ho dimenticato di sistemare prima di fare le foto; inoltre il tubo grande riproduce un condotto "fasciato" ovvero la superfice è incisa da un sottilissimo solco elicoidale. Rifarò una foto del particolare risistemato in sede
berto75 ha scritto:Domani sera posterò la foto del modello del Molfa comunque è raffigurato in basso a pagina 61.IL MOLFA LA DATA 1972 ma il tuo modello non può essere di quell'anno perché s drive era introdotto se non sbaglio nei tardi anni 80...
il codice del modello fotografato sul Molfa è 1285.
COMPLIMENTI ANCORA e buona serata a tutti -4- berto75

Come ho già detto il mio modello è sicuramente del 1984 ed è il 5087/12; il mod.1285 non dovrebbe avere il "serbatoio" (o preriscaldatore come suggerisce Max) sulla caldaia.
Il modello 1285 è novità sul catalogo RR 1972/73 ma ha il tender "grande" e non ha il "serbatoio"
Aspetto comunque che ci mostri la riproduzione del Molfa.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3800
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Talgo49 » 8 feb 2019, 23:10

Il modello non è affatto misterioso. Già guardando la sezione sulle locomotive a vapore americane sul sito di RM, ove è correttamente elencata sia la produzione "normale" che quella per AHM, si vede che vi sono due versioni di questa locomotiva. La prima versione è la 1285 (5087/05) del 1972 nei colori del convoglio Crescent Limited, identificabile tramite il simbolo della luna crescente (Crescent, appunto).
La seconda versione apparve nel catalogo Novità 1984 come articolo 1535 (5087/12), eccola
RR_1984_04.jpg


Talgo49

P.S. Lasciate perdere il Molfa, fa solo confusione.
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Talgo49 » 9 feb 2019, 0:03

Già nel 2010 si parlò nel forum del dispositivo S-Drive e risultò che tale dispositivo, oltre che nella BR-18, fu installato anche in una non specificata Pacific americana. A questo punto penso che la 1535 potrebbe essere tale locomotiva.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda berto75 » 9 feb 2019, 1:05

bravo talgo ottima applause1 segnalazione !!
Concordo pienamente che il Molfa faccia molta confusione con i codici (x) il modello presentato a pagina 61 non può essere l'art.1285 ma deve essere l'art.5087/05 che era la Southern del 1972 .
il LIBRO Molfa è del 1981 quindi il modello di OLIVIERO il 5087/12 non esisteva ancora (PERLOMENO CON QUEL CODICE ) .
il modello 5087/12 presentato come novità sul catalogo del 1984 ha però il tender lungo ,mentre in quello di Oliviero il tender è corto si tratta dunque di un altra versione della stessa locomotiva in questo caso non dovrebbe avere un numero di codice differente :? ? o forse una variante con lo stesso numero di codice ?
ho alcune perplessità :
Ma il dispositivo S- drive esisteva già nel 1984 ?
IL DEPLIANT sul meccanismo S- drive PRESENTATO su RRM è del 1988.
forse era stato montato da RR in anteprima assoluta sulla Pacific come novità per il mercato americano ?
inoltre dubito che il modello di OLIVIERO fosse realizzato per AHM dato che nell'84 AHM doveva essere già fallita o esisteva ancora ?
era molto probabilmente un modello fatto si per l'america,ma forse per CON-COR (anche se sul fondino del tender non era stato cancellato il logo ahm ).
ad ogni modo il molfa documenta l'esistenza di questo modello (sia pure col tender lungo) in una data antecedente al 1984.
Quella di Oliviero è certamente una versione molto rara devono averne realizzate pochissime ...in giro non se ne vedono mentre è abbastanza comune la Pacific Crescent art.1285 che ho anch'io .
[ops.gif] forse sono solo semplicemente cotto dalla stanchezza e sto facendo solo confusione (x)
-4- scusate i molteplici interrogativi e buona serata a tutti berto75
Allegati
DSCN0779.JPG
foto della Southern presente sul Molfa con il codice (errato )1285. La loco è indubbiamente uguale a quella acquistata dall'amico Oliviero
berto75

 
Messaggi: 2431
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 9 feb 2019, 19:49

berto75 ha scritto: ......il modello 5087/12 presentato come novità sul catalogo del 1984 ha però il tender lungo ,mentre in quello di Oliviero il tender è corto si tratta dunque di un altra versione della stessa locomotiva in questo caso non dovrebbe avere un numero di codice differente :? .......
Ma il dispositivo S- drive esisteva già nel 1984 ?.....IL DEPLIANT sul meccanismo S- drive PRESENTATO su RRM è del 1988.
........
inoltre dubito che il modello di OLIVIERO fosse realizzato per AHM dato che nell'84 AHM doveva essere già fallita o esisteva ancora ?
..................
Quella di Oliviero è certamente una versione molto rara devono averne realizzate pochissime ...
berto75

Come avevo detto il modello che ho acquistato riportava un appunto (a matita) che dichiarava il codice 5087/12 (e la presenza dell'S-Drive). Il modello sul catalogo novità (che ha tender diverso) riporta il codice 1535 e non mi risulta una sicura corrispondenza col codice per esportazione 5087/12 anzi, a causa proprio del tender, i due codici non dovrebbero avere corrispondenza (sono in pratica modelli diversi). Non ho comunque detto che fosse un modello misterioso ma che semplicemente non corrispondeva a nessuno di quelli illustrati su RRM. Ribadisco non illustrati, non ho detto: "non citati" infatti il codice è riportato numericamente al quarto posto sotto la testata di RRM riferita al "Crescent Limited" e che ho mostrato all'inizio del mio intervento badando bene a non tagliarla dalla schermata visto che era il "mio".
Si è detto che il modello 1285 corrisponde a 5087/05, il mio modello sembra che sia il */12 (ci sono ben */7 varianti in mezzo.....).
Se come ricorda l'amico Berto il dispositivo S-Drive è più tardo e se all'epoca AHM aveva chiuso (o stava chiudendo) "i battenti", allora si avvalora quello che mi ha detto l'amico che mi ha venduto il modello (cosa alla quale avevo poco creduto) ovvero che la mancanza della scatola deriva dal fatto che "non c'erano più scatole" e lo stock di modelli era rimasto in Italia. Codice programmato ma confezioni non più!
Ricordo che il mio modello è nuovo, non è usato. Solitamente un modello nuovo si conserva in scatola. Non so se le scatole AHM vuote, le mandassero in Italia o se RR inviaviasse i soli modelli che poi venivano confezionati in America e non so se le scatole AHM le facessero direttamente in Italia per poi mandarle complete. Probabilmente visto che l'esportazione si era interrotta, si presume che alcuni modelli siano rimasti in magazzino o per mancanza di scatole o in attesa di predisporre nuove confezioni con marchi diversi, determinatasi l'inutilità di metterle in (eventuali) scatole AHM ...ove ancora esistenti. Poi mancando il mercato sono rimaste lì.
Ancora: visto che siamo nel campo delle ipotesi, non escluderei il caso che motrice e tender siano prodotti di anni diversi ma ugualmente fondi di magazzino, accoppiati ed usciti dal suddetto solo dopo la dipartita del compianto ing. Rossi.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3800
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Talgo49 » 10 feb 2019, 23:09

Vediamo di riportare il discorso nei giusti limiti. Oliviero ha inviato l'immagine di una Pacific della Southern con una colorazione leggermente diversa da quella normalmente conosciuta come articolo 1285 o 5087/5 per AHM ma la più evidente differenza consisteva nel preriscaldatore Elesco presente su modello di Oliviero ed assente in tutte le altre versioni di questa locomotiva. Sono state fatte diverse ipotesi come modello fuori catalogo, modello solo per AHM, modello per Con Cor.
Ho dimostrato che in realtà una locomotiva con quelle fattezze era apparsa nel catalogo Novità 1984 come articolo 1535 e ho aggiunto che questa locomotiva, come scritto su RRM fu a catalogo della AHM come 5087/12. Questa catalogazione è corretta, indipendentemente dalla versioni frapposte tra la 5087/5 e la 5087/12. Quello che è scritto su RRM nasce non certo da qualche Molfa ma da documenti originali quali cataloghi, data sheets, elenchi delle parti di ricambio, ecc. e da un sacco di tempo e pazienza. Non mi piace che vengano messi in dubbio senza apportare argomenti concreti. Comunque basta guardare nel libretto del cinquantenario per trovare che nel 1984 Rivarossi produsse sia come articolo 1535 che come articolo 5087/12 una "Locomotiva a vapore4-6-2 Heavy Pacific 1401 Southern.
È stato anche scritto che nel 1984 la AHM era già estinta; questo non solo non è vero, ma bisogna ricordare che nella prima metà del 1984 la AHM si trasformò in IHC rimanendo nella pratica la stessa società. Sempre sul RRM si dice che la IHC propose 5 versioni della Heavy Pacific Rivarossi, eccole da una pubblicità del giugno 1984 su Model Railroader in cui appare anche la1535
Image1.jpg
Quanto sopra a proposito della credibilità di RRM.

A proposito del S-Drive faccio notare che ho volutamente scritto un messaggio separato poiché si trattava solo di una mia ipotesi dato che non possiedo alcuna informazione certa su questo argomento. Semplicemente mi ricordavo che, diversi anni fa, si era scritto sul forum qualcosa a proposito del S-Drive, allora ho fatto una ricerca sul forum della parola "drive" , cosa che vi invito a fare, e ho rintracciato l messaggi. Come ho scritto, diverse voci scrissero che oltre alle BR-18 l'S-Drive era stato montato anche su una Pacific americana; queste voci però non ebbero seguito. Ecco perché, trovandoci di fronte ad una Pacific con tender diverso rispetto a quello della 1535 e dotato di S-Drive, ho avanzato l'ipotesi che il modello di Oliviero potrebbe essere quella Pacific. Se così fosse il modello di Oliviero sarebbe una preziosa rarità.
Tutto qui

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite