Il forum e il suo futuro



Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Antonello Lato » 21 mag 2024, 1:59

Penso di aver risolto anche il problema degli errori dovuti alla porta 80.

Segnalatemi se succede ancora e in quali programmi: mandatemi copia dell'URL mostrato nella barra degli indirizzi del browser in caso di errore

Antonello
Antonello Lato

 
Messaggi: 266
Iscritto il: 21 apr 2009, 11:45
Località: Pescara

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Il fiamma » 21 mag 2024, 21:20

Antonello Lato ha scritto:Penso di aver risolto anche il problema degli errori dovuti alla porta 80.

Segnalatemi se succede ancora e in quali programmi: mandatemi copia dell'URL mostrato nella barra degli indirizzi del browser in caso di errore

Antonello

Al login funziona regolarmente.
Paolo
Il fiamma

Avatar utente
 
Messaggi: 283
Iscritto il: 11 gen 2017, 16:23
Località: Friuli-Venezia Giulia

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Il fiamma » 21 mag 2024, 21:21

E anche alle risposte.
Paolo
Il fiamma

Avatar utente
 
Messaggi: 283
Iscritto il: 11 gen 2017, 16:23
Località: Friuli-Venezia Giulia

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Marco Fornaciari » 21 mag 2024, 23:15

Antonello Lato ha scritto:Vedo che e' completamente saltato il mio intervento di ieri notte in cui sostanzialmente esponevo due o tre decisioni da prendere.

Ammesso di essere una ventina di persone interessate a mantenere in vita il Forum, prima di parlare di upgrade occorre decidere se prendere possesso del dominio
che ufficialmente appartiene a Mauro Terrone. Visto il suo mancato interesse in occasione del rinnovo, una volta avvisatolo ufficialmente possiamo avviare
la procedura di cambio di intestatario.
E torniamo all'annoso problema: lo ri/avviasiamo con i canonici e civili mezzi o con tre persoanaggi verstiti di nero e con gli occhiali neri?

A chi lo intestiamo? al momento opterei per una singola persona che potrebbe essere anche il sottoscritto. Non succedera' mai, ma chiunque con le credenziali
di amministratore della vecchia gestione potrebbe farci fuori in un attimo.
A mio parere, dopo un gentlemens agreement, dovremmo avere due o tre amministratori. Io potrei occuparmi della parte amministrativa (rinnovi etc)
Siamo ancora a livello di "wanted dead or alive" del far west

Potremmo risolvere il problema dei fondi per pagare le prestazioni con una donazione via Paypal di pochi euro a testa da parte di coloro che desiderano partecipare,
i venti di cui sopra, Questi venti sono gli unici abilitati a scrivere e commentare; ogni nuova iscrizione va moderata e soppesata in base alle informazioni ricevute.
Direi che rischiamo di rasentare il ridicolo come un'altro forum "concorrente"

Mi sto riferendo al nuovo forum, ma lascerei i dettagli tecnici ad una discussione ulteriore dopo aver deciso chi ci sta a progettarlo e a fare il moderatore.
Alla partenza del nuovo forum il vecchio viene 'cristallizzato' e reso disponibile a tutti.
Vedi il wanted, e la vecchia proprietà.

Ovviamente, visto che non sono un giovincello, nel giro di un anno bisognerebbe definire la proprieta' definitiva salvo ritrovarci come un paio di settimane or sono.
Ecco appunto, inutile creare qualcosa solo per chi riceve il CUD dall'INPS.

Antonello
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 778
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Antonello Lato » 22 mag 2024, 1:05

Marco, sinceramente questa volta non ho compreso il tuo post.

C'e' sempre l'opzione di farlo morire di morte naturale quando cpitera'!

Ho verificato che il tema/stile usato dal nostro forum non e' stato portato al livello 3.3 per cui comunque il forum migrato avra' una interfaccia diversa: ecco perche' nel post precedente parlo di un forum congelato e di uno 'nuovo' anche se derivato strettamente dal vecchio.

Lascio decidere ai volenterosi su che cosa fare d'ora in avanti. Il forum 'nuovo', ma vuoto e' disponibile e se qualcuno vuole provarlo me lo faccia sapere.

Antonello
Antonello Lato

 
Messaggi: 266
Iscritto il: 21 apr 2009, 11:45
Località: Pescara

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Marco Fornaciari » 22 mag 2024, 8:06

Beh, sono stato volutamente ironico e sagace.

Obiettivamente.

Ormai stiamo solo girando attorno al palo nel recinto circolare per i cavalli, è che ad ogni giro calano i cavalli che girano.
Se ci sono da mettere quattro soldini gli aderenti ci sono (stile Ponzio Pilato) pur di avere ancora il forum, ma di prendersi la briga di gestirlo di fatto siamo in quasi tre, e due ormai hanno una certa età.
Non ha futuro un forum che non è più un ambiente di discussione e crescita per appassionati che sono a distanza, quindi non possono parlarsi di viso: di fatto negli ultimi tempi il forum è una mera vetrina delle proprie collezioni e passioni, pure extra ferrovie e treni.
Il paragone è forte ma così è, ormai per tanti i post sono come i necrologi: mera informazione senza nessuna possibilità di replica salvo la partecipazione al lutto, di fatto si pubblica per ricevere un like sotto altra forma.

Prendiamone atto e tiriamo le conclusioni: se non è possibile avere il forum come uno dei portavoce (magari il principale) della FIMF APS non ha senso andare oltre.

Prendiamo atto che per questo forum ormai ci vogliono due miracoli assieme per ottenere il passaggio dei diritti da parte della vecchia proprietà, e il nuovo diventa solo il circolo del tresette del condominio.

Mi ripeto: io ci sono, ma solo se gli impegni si prendono in forma scritta e in conformità alle civili regole del gioco: di bar con plateatico e magari con consumazione obbligatoria ne ho abbastanza (il riferimento è chiaro se si frequentano anche altri siti simili in rete).

Per quanto mi riguarda dobbiamo dare un termine di tempo alla questione, sul tipo: se entro 30 giorni la situazione non evolve si lascia tutto così com'è, e il prossimo 06/05/2025 finisce tutto.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 778
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda GianPiero » 22 mag 2024, 15:44

Amici, anch'io ci sono ma nonostante i miei entusiasmi iniziali, credo proprio che abbia ragione Marco. Come ho scritto a Paolo tempo fa non sono un tipo da forum. Mi interessava capire se la piattaforma Rivarossi fosse preservata e questo ormai è chiarito. Ho scoperto il forum e lo utilizzo da semplice iscritto, a tempo perso e senza impegno. Certo mi ha dato la possibilitá di conoscervi e mantenerci in contatto e questa è stata una preziosa scoperta. Detto ciò non mi tiro indietro e sono aperto a tutte le possibilitá però la vedo difficile. Apprezzo che Antonello si stia spendendo tanto (in tutti i sensi) ma non vedo riscontri.....e siamo obiettivamente pochi. Io peraltro non mi trovo piú in molte realtá attuali (scusate la filosofia da bar) ma se il forum deve diventare articolato e complesso come la gestione di un condominio (altra cosa che aborro) direi proprio che non ho voglia e tempo di starci dietro. Comunque sia non precludo nulla, vediamo quanti riscontri ci sono e cosa si può fare magari in tempi brevi come Marco suggerisce.
GianPiero

Avatar utente
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 25 giu 2013, 10:05
Località: Roma

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Worbax » 22 mag 2024, 17:16

Ciao a tutti,

Come avevo già detto sia in privato che in pubblico anche io sono assolutamente disponibile a dare una mano come moderatore... è una attività in cui ho già esperienza su alcuni forum e dedicare un po' di tempo anche a FERRAMATORI non sarebbe un problema... però nel mio piccolo non posso davvero fare di più perchè non ho alcuna competenza in fatto di programmazione... mi dispiace.

Quindi se ci sarà bisogno di un "manovale da forum" per la gestione di base quotidiana io ci sono... se ci fosse anche da mettere qualche soldo per le spese del forum io ci potrei essere... di più mi dispiace ma non posso fare.
Worbax

Avatar utente
 
Messaggi: 336
Iscritto il: 11 gen 2021, 14:22
Località: Tra Bologna e Modena

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 22 mag 2024, 17:46

Contrariamente al buon Worbax io non ho alcuna esperienza da moderatore, ma mi offro volentieri,
tanto più che il bello di Ferramatori è proprio che sono tutti moderati di suo, c'è poco da moderare! :lol:
Purtroppo di informatica sono zero, su quello non posso intervenire, potrò volentieri contribuire per le spese!
Se capisco bene in un futuro prossimo ci saranno due forum, questo abile solo alla lettura del passato ed un altro con diversa interfaccia (da contrappeso?)
dove però potrà contribuire solo un numero limitato di amici (ma è un numero immutabile nel tempo? o ci sarà modo di aumentare?)
Se è così direi che prima di "cristallizzare" l'attuale bisognerà procedere con due forum attivi, per dare modo a ritardatari ed assenti di adeguarsi.

alb
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 443
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: Il forum e il suo futuro

Messaggioda Antonello Lato » 22 mag 2024, 18:43

Non c'e' limite al numero di partecipanti, ma occorre che la richiesta di iscrizione sia valutata per evitare trolls e rompi.

Forse potrebbe assimogliare ad un club dove i non iscritti possono sbirciare dalla finestra, ma non entrare a discutere.

Mettiamo che i forum non siano piu' di moda: dove possiamo scambiare opinioni e informazioni riguardanti il nostro hobby?
Di certo non sui social.

Comunque bando alle chiacchiere: a giorni apro a chi vuole il nuovo ambiente da utilizzare come palestra per farsi le ossa.

Antonello
Antonello Lato

 
Messaggi: 266
Iscritto il: 21 apr 2009, 11:45
Località: Pescara

PrecedenteProssimo

Torna a Regolamento del forum e Informativa sulla Privacy

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron