Deviatoio.



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Deviatoio.

Messaggioda NinoAL » 17 apr 2020, 17:21

Sono alle prime armi, se apro nuovi topic e per focalizzare l'attenzione sull'argomento,nel caso un deviatoio.
Mi sono accorto, ma usando la sola motrice perchè non ho un circuito completo che il deviatoio usato in questa configurazione non deve essere manovrato, se gli aghi non sono corretti la motrice riesce a forzarli...mi chiedo se vale anche per un convoglio...se vale potrei usare un deviatoio manuale (che non manovrerei) che mi avanze risparmiando un deviatoio elettrico.
Il lingiuaggio tecnico fa letterlamente pena.... (x)
NinoAL

 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 feb 2020, 18:03

Re: Deviatoio.

Messaggioda luigi voltan » 17 apr 2020, 20:26

E' quello che in gergo si chiama "deviatoio tallonabile" e che viene percorso di calcio dai treni forzando gli aghi senza manovrarlo, anche se la posizione del deviatoio stesso è incongrua.
Una locomotiva lo forza senza problemi, qualche carro più leggero potrebbe avere dei problemi, ma si potrebbe ovviare lasciando gli aghi liberi, senza cioè essere accoppiati dal dispositivo manuale di comando.

Poi, naturalmente, prima si fa qualche prova con qualche vagone al seguito.....
...nel vano tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444....

Il mio canale Youtube: E.444.107
https://www.youtube.com/channel/UCeMSAq ... _uQ6YFNg7Q
luigi voltan

Avatar utente
 
Messaggi: 230
Iscritto il: 23 set 2011, 13:46

Re: Deviatoio.

Messaggioda NinoAL » 17 apr 2020, 20:49

Capito, è fattibile ,dopo opportune prove.
Grazie
NinoAL

 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 feb 2020, 18:03

Re: Deviatoio.

Messaggioda Marco Fornaciari » 17 apr 2020, 22:22

Fattibile meccanicamente.
Elettricamente fattibile un po meno: crei dei cortocircuiti, specialmente in digitale; anzi in digitale è proprio da evitare.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)

Re: Deviatoio.

Messaggioda andrea_fs » 20 apr 2020, 15:58

Ciao, a seconda del tipo e marca utlizzati lo scambio viene forzato e rimane in quella posizione, oppure ritorna all'impostazione iniziale. I vecchi Fleischmann potevano essere tranquillamente affrontati anche da vagoni e carri leggeri, rimanendo nella posizione originaria una volta passato il convoglio, mentre i Rivarossi-Hornby scattano nella posizione nella quale vengono forzati. Ultimamente mi si è rotto in modo irreparabile uno scambio Fleischmann, ma ne ho trovato in casa uno ancora più vecchio. Essendo più duro, con il meccanismo che utilizza una barretta di metallo invece che di plastica, la motrice passa tranquillamente, mentre i vagoni più leggeri tendono a deragliare. Fortunatamente essendo un vecchissimo modello posso mettere la levetta di comando a metà, posizione nella quale non viene posta resistenza, cosa utilissima posto che lo scambio sia affrontatato in una sola direzione.
Andrea
andrea_fs

Avatar utente
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 16 ott 2019, 13:19

Re: Deviatoio.

Messaggioda FNM600 » 15 mag 2020, 15:16

In ferrovia sia vera che modello si cerca di non tallonare i deviatoi predisponendo i deviatoi per la direzione giusta. In realtà nel caso dei tram si permette il tallonamento , ma in ferrovia lo si tollera a malapena.
Nel caso di modelli dipende dalla marca:
-Lima (Vicenza Italy) tallonare Si, molla di ritorno
-Rivarossi (Como Italia) tallonare No anche perchè corto circuito
-Fleischmann Si ma come detto da tè solo materiale pesante come loco causa molla forte.
-Peco tallonare No anche perché gli aghi predispongono alimentazione sulla direzione prescelta!
-Lo stesso per Hornby-
Non so di altre marche ma invitiamo altri a contribuire.

-4-
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 659
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Deviatoio.

Messaggioda NinoAL » 15 mag 2020, 21:00

Li ho provati. Accettano il "tallonamento".
In ferrovia sia vera che modello si cerca di non tallonare i deviatoi

Si è ovvio, si sottopone tutto ad un'inutile sforzo.
Elettricamente fattibile un po meno: crei dei cortocircuiti,

Quelli elettrici mi aspettavo fossero anche deviatoi elettrici invece sono solo meccanici, non so se vale per tutte le marche.
Ovunque dei tre rami metto l'alimentazione essa è rispettivamente presente sempre sugli altri due rami, la prova l'ho fatta a tavolino non nel circuito.
Mi aspettavo che gli aghi spostassero l'alimentazione da un ramo all'altro,invece no.
NinoAL

 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 feb 2020, 18:03


Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti