treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??



Regole del forum
Il sito è online ma ancora "work in progress" Per chi volesse vedere quello che stiamo facendo il link del sito è: http://www.lima-tribute.it vi aspettiamo?

Re: treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??

Messaggioda berto75 » 17 giu 2019, 16:26

Osservando con attenzione [lupe.gif] la scheda tecnica con l'esploso del kokuden ho notato che l'insieme imperiale-vetri della motrice ( ma ora credo che questo valga anche per le carrozze del kokuden ) sarebbe ancorato alla scocca (oltre che dalle cornici dei finestrini sporgenti cromati)anche dal soffietto posteriore che si incastra non solo alla carrozzeria ,ma anche nei vetri interni dato che alla testata del vetro ci sono 2 rettangolini aperti che servirebbero appunto per l'incastro dei 2 perni del soffietto .
Per fortuna non mi sono mai fidato a tentare di aprirlo CON LA PRESSIONE DEI VETRI perché se le cose stanno così la rimozione del complesso imperiale vetri sarebbe stata impossibile senza PRIMA sfilare il soffietto alla testata!
comunque ritengo che lima, avrebbe dovuto inserire :? nella confezione della motrice almeno un foglietto in bianco e nero con l'esploso del kokuden o perlomeno con la raccomandazione ,prima di tentare di estrarre il blocco imperiale-vetri , di rimuovere il soffietto nero posteriore; infatti credo che nessuno poteva prevedere, senza vedere l'esploso, questa cosa.
ogni tentativo di apertura senza estrarre prima il soffietto sarebbe un sicuro disastro!! :evil: :evil: (x)
quindi prima di aprire una carrozza o rimorchiata o loco lima se si hanno dei dubbi sull'apertura della medesima è meglio andare a guardare le schede tecniche con l'esploso dei modelli pubblicate sul sito .
SAYONARA a tutti berto75
Allegati
kokuden.jpg
prima di rimuovere il complesso imperiale vetri , bisognerebbe rimuovere il soffietto nero posteriore!
berto75

 
Messaggi: 1786
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??

Messaggioda Tricx » 30 lug 2019, 5:48

Caro Berto, non possiedo e non conosco quel treno e leggendo il tuo "post" mi era venuto istintivamente di pensare che sarebbe occorso l'aiuto di un samurai o di un ninja, e della sua "katana", così come anche da altri suggeritoti.... :lol:
Però, per ritornare seri, provo a darti anch'io un mio suggerimento, per quel che può valere....

Prendendo a riferimento la nona immagine del tuo primo messaggio, dove si vede la parte inferiore della motrice, ti chiedo se hai provato a togliere quella specie di "casse" di colore scuro/nero che si trovano nella parte centrale e che, vedendo le schede dei ricambi, dovrebbero celare e mascherare della zavorra.

Non è che sotto di esse potrebbero trovarsi delle viti o dei ritegni di altro tipo, che potrebbero sbloccare il tutto o eventualmente contribuire allo sblocco delle varie componenti tra loro assemblate ?
Quantomeno, prima di fare il "kamikaze" :lol: .....cercando di forzare i finestrini con possibilità di fare danni e conseguente...."harahkirj" .. :lol: prova a vedere....
Se non ci ho azzeccato, come non detto....

Saluti e....banzai !!!! :lol:
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??

Messaggioda berto75 » 30 ago 2019, 22:40

Tricx ha scritto:Caro Berto...

Non è che sotto di esse potrebbero trovarsi delle viti o dei ritegni di altro tipo, che potrebbero sbloccare il tutto o eventualmente contribuire allo sblocco delle varie componenti tra loro assemblate ?
Quantomeno, prima di fare il "kamikaze" :lol: .....cercando di forzare i finestrini con possibilità di fare danni e conseguente...."harahkirj" .. :lol: prova a vedere....
Se non ci ho azzeccato, come non detto....

Saluti e....banzai !!!! :lol:
Riccardo.

Ciao Riccardo sei sempre fortixximo !! laught16 laught16 laught16
ti ringrazio per il tuo GENTILE suggerimento e interessamento e solo ora mi è ricapitato sotto mano il kokuden per cui ho provato a verificare il tuo suggerimento...
Premendo con cautela ai lati il sottocassa nero del kokuden dopo alcuni tentativi questo si è sfilato (vedi foto sotto [lupe.gif] ) ma a parte occultare egregiamente la pesante barra metallica della zavorra , il sottocassa non nasconde altre sorprese tipo un passaggio segreto :lol: di accesso all'interno della motrice ,o meglio un foro circolare PER ENTRARE ci sarebbe ma va bene solo per un meccanico in scala H0 :lol: :lol: insomma anche questa strada non porta da nessuna parte non esistono viti o incastri che permettono l'accesso all'interno ,ma era giusto e doveroso verificare.
Insomma a questo punto l'uso della katana per aprirlo si fa sempre più concreto (x)
certo che STO dannato kokuden me ne ha fatto perdere di tempo e sudore :evil: per cercare di capire come aprirlo senza rischi.. :roll: e sono ancora in alto mare...
l'unica è quindi tentare di sfilare il soffietto alla testata e poi premere fiancate e finestrini , ma al momento lascio perdere :mrgreen: non mi sento ancora pronto per il karakiri (x) diciamo che ancora non ho una reale necessità di aprirlo dato che funziona ancora bene .. già ma per quanto ?
grazie ancora e buona serata a tutti -4- berto75
Allegati
109.JPG
berto75

 
Messaggi: 1786
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??

Messaggioda Tricx » 1 set 2019, 15:38

Minckja......a questo punto anche il suggeritore deve fare harahkirj..... [ph34r.gif] [ph34r.gif] :-(
Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??

Messaggioda Il fiamma » 22 set 2019, 17:09

Leggo solo adesso (quando mi capita... :oops: ): uno di quelli l'ho aperto, un mio conoscente lo aveva trovato, attorno al 2000, mentre il precdente proprietario lo stava buttando nel cassonetto. :evil:
L'ho pulito (era fortunatamente ancora con la sua scatola, non era malmesso, solo impolverato). Io ho usato la tecnica di dilatare leggermente la cassa con dei piccoli spessori di plasticard finchè i vetri non si sono disimpegnati, si sfila facilmente; in questi c'era una "tenuta" con la riproduzione del mantice lato comunicazione, l'ho alzato basculandolo.
Poi ho fatto la manutenzione del caso. C'erano però solo due casse, una motrice e una no (com'è messo, pare una elettromotrice metropolitana a terza rotaia).
Purtroppo non posso essere più utile, il modello non era mio.

28/9
Aggiorno perchè ho telefonato al mio conoscente: non mi sbagliavo, le due vetture sono entrambe di testa, ricordavo bene, c'era un solo intercomunicante, poi si sfilava sollevandolo (ricordo bene di aver dilatato la cassa, non spinto i vetri) da quella parte. No, non vi era illuminazione nella vettura non motorizzata. Non risulta che sia mai stata a catalogo (in quel sito tedesco dedicato a Lima appare una versione verde simmetrica e una arancio senza seconda vettura d'estremità. Che il mio conoscente abbia trovato una rarità?).
Non so se fossero corretti, avevo riprodotto sommariamente gli interni con sedili messi trasversalmente (spesso treni di quel tipo li hanno contro le fiancate per lasciare più posti in piedi a parità di posti a sedere).
Paolo
Il fiamma

Avatar utente
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 11 gen 2017, 16:23
Località: Friuli-Venezia Giulia

Re: treno giapponese KOKUDEN ma come si apre ??

Messaggioda berto75 » 7 ott 2019, 0:33

Il fiamma ha scritto:Leggo solo adesso (quando mi capita... :oops: ): uno di quelli l'ho aperto, un mio conoscente lo aveva trovato, attorno al 2000...Io ho usato la tecnica di dilatare leggermente la cassa con dei piccoli spessori di plasticard finchè i vetri non si sono disimpegnati, si sfila facilmente; in questi c'era una "tenuta" con la riproduzione del mantice lato comunicazione, l'ho alzato basculandolo.
28/9
Aggiorno perchè ho telefonato al mio conoscente: non mi sbagliavo, le due vetture sono entrambe di testa, ricordavo bene, c'era un solo Poi ho fatto la manutenzione del caso. C'erano però solo due casse, una motrice e una no (com'è messo, pare una elettromotrice metropolitana a terza rotaia)...
No, non vi era illuminazione nella vettura non motorizzata. Non risulta che sia mai stata a catalogo (in quel sito tedesco dedicato a Lima appare una versione verde simmetrica e una arancio senza seconda vettura d'estremità. Che il mio conoscente abbia trovato una rarità?).
e).
grazie mille per la tua testimonianza e il tuo gentile interessamento Fiamma -2- ! appena possibile tenterò di aprirlo tenendo conto del tuo consiglio poi vi farò sapere--ehm, :mrgreen: ma se sbaglio qualcosa (x) la katana la uso su di te! scherzo! :lol:
il tuo conoscente deve aver trovato la carrozza di testa non motorizzata che lima ha aggiunto solo più tardi nel 1980 portando il convoglio kokuden da 3 a 4 unità .
l'unità di testa del kokuden folle è senz'altro rara (13) (13) io non l' ho mai vista (solo sul catalogo lima international del 1980 .)
comunque personalmente penso che il convoglio kokuden ARANCIONE sia abbastanza difficile da reperire specie se completo e in ottimo stato .
Mentre ritengo rarissime E INTROVABILI le versioni del kokuden blu ,verde e gialla poichè credo non siano mai state commercializzate in italia ma realizzate esclusivamente per il mercato giapponese .


sayonara berto75
berto75

 
Messaggi: 1786
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Precedente

Torna a Lima - Tribute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti