Br 39 del 2001 è in 1:87?



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda 3-nino » 3 dic 2018, 15:31

Roco è recidiva. Il 626 ha il problema dei carrelli folli che si appestano, talvolta anche il telaio portante, che ha dei punti di grande fragilità si spezza per lo stesso problema. Credo sia un problema di forniture più o meno scadenti, perche il problema riguarda qualche esemplare in circa 20 anni, quindi molto vecchi o recentissimi. Non so delle 636 o delle locomotive che avendo il tender motorizzato presentano la stesso potenziale problema delle br 19 di RR. Avendo avuto per le mani diversi modelli roco di mezzi non italiani,senza problemi alle fusioni, ho la sgradevole sensazione che anche in questo caso si sia voluto privilegiare mercati più esigenti e ricchi, come il tedesco e lo svizzero. Confesso di ricorrere a un pò di vittimismo italico, così abusato in questo periodo, avendo appreso che anche il TEE Roco si appesta. Ohibò!! Sarà una congiura austro-continentale. P.s. esistono buone riproduzioni delle fusioni appestate della 626. saluti 3-nino
3-nino

 
Messaggi: 45
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda MarcoUK63 » 27 gen 2019, 1:12

Buonasera, mi unisco al gruppo degli sfortunati possessori di tale loco. Giorgio, del sito Rivarossi Memory, mi ha suggerito di scrivere qua. Il tender e' in zama, giusto ? Non puo' essere fatto in altro materiale visto come si sta sbriciolando.
Il tender non riesce piu' a muovere la loco.
Anche il mio foglio ricambi risale al 1997.
Per vederla andare nuovamente mi sa che dovro' trovare un tender, ovviamente di un'altra BR non necessariamente la 39, Fleischmann o Roco.
Dai vari 'ricambisti' RR non si trova il tender o non e' quello giusto.
Su ebay ne avevo trovata una a prezzo buono ma le foto del tender non mi hanno convinto, il mantello, chiamiamolo cosi', non chiudeva bene ed il venditore mi ha detto che aveva dei problemi ma che non c'erano tracce di 'zink pest'. Non l'ho presa.
Buttarla ? Mi spiacerebbe assai, sarebbe la seconda loco RR d'annata che butterei.
Suggerimenti ?

Saluti
MarcoUK63

 
Messaggi: 3
Iscritto il: 24 gen 2019, 15:41

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda Tricx » 31 gen 2019, 22:47

Grazie anche a Te, Marco, della tua testimonianza. Per quanto mi riguarda, devo aggiungere che se... "errare humanum est...perseverare. diabolicum..." forse però nel mio caso più che "diabolico" spero di non essere stato semplicemente "fesso"... (x)
Infatti, dopo averle riportate entrambe indietro, ne avevo poi ripreso una delle due...e poi ancora alla fine dello scorso dicembre, avevo ripreso anche la seconda.
Quest'ultima, riprovata poi sui binari, a differenza della prima...ha continuato a non funzionare, come già inizialmente descritto.
Non l'ho ancora riportata indietro, ma ne ho già parlato al venditore.
Appena possibile metterò delle foto, per documentare la mia esperienza.

Saluti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1378
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda erregiesse 55 » 1 feb 2019, 23:18

Ciao
mi aggiungo agli sfortunati.
La mia è una BR 39 254 DB – AC Art. 1057 (col pattino per sistema Markin)
L’ho acquistata 7/8 anni fa ad una cifra irrisoria solo perché mi piaceva esteticamente (non ho mai avuto binari del sistema Marklin, quindi non potevo farla correre). Però , diciamo che una volta l’anno, la mettevo distesa sul fianco e alimentando pattino locomotiva e ruote del tender ne controllavo il funzionamento.
Un paio d’anni fa ho notato che il ferma ruote del tender, e solo quello, era incredibilmente screpolato e leggermente deformato. Ho scoperto così che quel pezzo, costruito nel 1997, come riportato nei foglietti allegati alla scatola, era ANCORA in Zama. Le ruote ad ogni modo continuavano a muoversi regolarmente.
Nei modelli in scala 0 sono intervenuto più volte su questo tipo di problema .
Quasi sempre sostituendo le ruote perchè irrecuperabili, ma ho anche provato una tecnica “ di fantasia” che per ora sembra funzionare (ma non saprei prevedere l’effetto per il futuro )
La stessa tecnica l’ho applicata al fondello del tender della 39.
Non si poteva più staccare dal tender a causa della deformazione, se non rischiando di sbriciolarlo.
Allora l’ho aperto, ho tolto la zavorra ed il motore . Ho staccato i collegamenti elettrici.
Con cautela ho sverniciato solo la parte rovinata. Con un pennello l’ho lavato più volte con diluente al nitro e poi asciugato col phon. Ho fatto in modo che il solvente entrasse nelle fessure (quasi a volerlo disinfettare :lol: ) ma facendo attenzione che non intaccasse parti in plastica del resto della struttura.
Con più passaggi ho riempito le fessure con uno smalto bianco (diluito) del tipo che si usava per coprire le ammaccature sui tubi delle stufe. Ho dovuto farlo più volte perché il materiale entrasse e riempisse completamente le screpolature.
Ho incamiciato poi tutto il pezzo con lo stesso tipo di smalto non diluito.
Ho poi costruito in lamierino zincato una sagoma che seguisse il profilo del fondello e l’ho incollato sul fondo a mo’ di “pannolone”.
Nella foto vedete solo il lavoro finito, come si presenta ancora oggi; a quel tempo non mi sognavo neppure di documentare l’avanzamento dei lavori.
Si riesce comunque a distinguere la parte aggiunta.
056.jpg

Da allora tengo controllato il funzionamento delle ruote molto più spesso, e per fortuna girano regolarmente.
Ora mi chiedo, come Talgo49, come si possa continuare a produrre dei pezzi sapendo che quella lega prima o poi sarebbe degenerata.
E poi si sa qual'è la causa che scatena quel disastro?
Sempre parlando delle mie esperienze con la scala 0, quindi con modelli non recenti, ho notato che quel problema si presenta unicamente nei treni elettrici e non in quelli a molla. Nei modelli a molla, se c'erano rotture, erano certamente causate da urto per caduta (non c'erano screpolature).
E' un'idea stupida allora pensare che la reazione avvenga a causa del passaggio di corrente attraverso la lega?
Tengo a precisare che la mia è solo un'idea frutto di osservazione dato che non sono un tecnico in materia.
Proprio per questo sarei curioso di sapere se si conosce la causa.
Buona serata.


Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 2 feb 2019, 1:52

erregiesse 55 ha scritto:..............
..... ho notato che quel problema si presenta unicamente nei treni elettrici e non in quelli a molla. Nei modelli a molla, se c'erano rotture, erano certamente causate da urto per caduta (non c'erano screpolature).
E' un'idea stupida allora pensare che la reazione avvenga a causa del passaggio di corrente attraverso la lega?
Tengo a precisare che la mia è solo un'idea frutto di osservazione dato che non sono un tecnico in materia.
......
Gianni

Intuizione affatto stupida che invece vale la pena di considerare e valutare con attenzione! Pure io non sono certamente un esperto eppure anche semplicemente in base a nozioni elementari di chimica liceale, tutti conosciamo gli effetti dell'elettrolisi, ovvero di come in particolari contesti, il passaggio di corrente elettrica (soprattutto se corrente continua) determini la scissione di molecole. Aggiungo l'osservazione che effettivamente mi pare che il degrado delle parti in zama delle motrici, sia più frequente proprio in quegli elementi che vengono più utilizzati per il trasferimento della corrente dal binario al motore, ovvero il bissel delle locomotive a vapore (Gr 625 e Gr 740), i carrelli (in zama) dei locomotori (e 424 ed e 636) e naturalmente i telai dei tender delle vaporiere di cui suddetto.
Questa teoria però non sembrerebbe potersi applicare alle zavorre che comunque si sbriciolano pur senza essere attraversate direttamente dalla corrente. C'è però ancora da ipotizzare la presenza di eventuali correnti indotte ma qui l'argomento diventa impossibile da discutere a questo livello dilettantesco :oops: . Ci occorre il parere di uno studioso, esperto del ramo.

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3209
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda Marco Fornaciari » 3 feb 2019, 2:13

A desso che avete messo la pulce nell'orecchio ho cercato e ho trovato qualcosa che ci può aiutare.
Non letto tutto con completa attenzione, ma a grandi linee l'abbinamento di: corrente continua, umidità, altri metalli con la zama, può essere dannoso.

http://www.ing.unitn.it/~colombo/ZAMASt ... osione.htm
http://tesi.cab.unipd.it/52818/1/Tesi_C ... vanica.pdf
http://www.ingegneriaedintorni.com/2011 ... niche.html
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 267
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda erregiesse 55 » 3 feb 2019, 14:49

Oliviero Lidonnici ha scritto: . Ci occorre il parere di uno studioso, esperto del ramo.

Saluti da Oliviero


Abbiamo cercato in giro su internet [lupe.gif] ma una risposta l'avevamo già sul nostro sito, e questo dimostra quante informazioni abbiamo a disposizione.

http://www.rivarossi-memory.it/tecnica/ ... e_zama.htm

Buona giornata.

Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda MarcoUK63 » 11 feb 2019, 20:04

aggiungo che anche la mia e' quella per corrente alternata con pattino. Ma il patitno l'ho dovuto togliere perche' sui binari Marklin, C nello specifico, non ne voleva sapere di andare. Ho optato per il carro scudo, per cui tanto lavoro per nulla.

Domanda, magari inutile, ma se io fresassi le parti in zama che impediscono il movimento degli assi mossi dalle viti senza fine farei danni?

Come si caricano le foto ?
Grazie
MarcoUK63

 
Messaggi: 3
Iscritto il: 24 gen 2019, 15:41

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda erregiesse 55 » 15 feb 2019, 19:10

Ciao,
non so se ho capito bene, vuoi eliminare questa parte?
056.jpg

se si, devi poi costruire un carter che regga le ruote, altrimenti si sfilano.

MarcoUK63 ha scritto:Come si caricano le foto ?
Grazie


Ti spiego come faccio io poi non so se ci sono altri metodi.
Per primo devi avere sul desktop le immagini che vuoi caricare, e non devono essere troppo grosse altrimenti non le puoi inserire.
Scrivi il testo
Poi premi invia allegato.
1.JPG

Ti si apre una finestra con "SFOGLIA"
Seleziona il file da allegare e premi "Aggiungi file"
Sulla riga " ALLEGATI INSERITI" compare il nome dell'immagine da allegare, quindi premi "inserisci in linea con il testo"
Fai attenzione che vada a finire in linea con il testo e non in altre parti :smile:
Così di seguito per ogni immagine da allegare.
Saluti.


Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: Br 39 del 2001 è in 1:87?

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 16 feb 2019, 11:24

MarcoUK63 ha scritto:Come si caricano le foto ?
Grazie

Ricordo che abbiamo messo una specie di tutorial per questo
QUI
viewtopic.php?f=179&t=5550

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3209
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti