Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima



Regole del forum
Il sito è online ma ancora "work in progress" Per chi volesse vedere quello che stiamo facendo il link del sito è: http://www.lima-tribute.it vi aspettiamo?

Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 10 set 2018, 22:36

Ciao a tutti i
In questi giorni ha postato su Rivarossi-Memory ,sempre nell'argomento dove sono solito scrivere (Edifici RR provati a costruire + papà vienia giocare con me) ,delle foto del ponte girevole della Lima che ho restaurato.
Io metto insieme Rivarossi e Lima perchè il mio plastico è un misto delle due case.
Giorgio e Trix mi hanno consigliato però di affrontare il discorso delle riparazioni Lima nel sito Lima Tribute che effettivamente è più indicato.
Pertanto mi accingo ad affrontare una nuova avventura con voi ovvero:
COME AGGIUSTARE + 0 - ACCESSORI LIMA BRUTALMENTE MALTRATTATI DAGLI INFANTI, DAI BAMBINI E DAGLI ANNI.
Perchè dagli infanti e dai bambini ? (ragazzi chiaramente non ho da insegnare niente a nessuno di voi per carità . Si fa per stare un po in compagnia chiaro ?)
Perchè la Lima nascendo come struttura che faceva principalmente giocattoli , quando cominciò a fare trenini proseguì con lo stesso intento . fare trenini per i bambini e così a mio parere fu.
Il modellismo ferroviario della Rivarossi era invece gestito dai genitori che giocavano e dai bambini che guardavano e non toccavano.
Per cui per molti babbi (mamme è difficile) che avevano il pallino del modellismo ferroviario fu una liberazione quando vennero fuori le prime confezioni economiche della Lima.
Il babbo in soffitta o nel garage a giocare con Rivarossi il bambino in salotto sul pavimento con il suo circuitino ovale Lima
E' chiaro che solo alcuni babbi italiani si potevano permettere ,visto i costi, il periodo non lontano post bellico ,diavere treni Rivarossi.
Prendiamo allora giusto una giornata tipo del 1973 del bambino di 8-10 anni che gioca con il suo nuovo Lima formato da : circuito ovale con alimentatore a pile, galleria in polistirolo , stazione di Lerino ,passaggio a livello ,motrice e 3 o 4 vagoni . Un bel regalo cumulativo di babbo nonni e zii. Nel 1973 la plastica con la LIMA la fa proprio da padrona
La confezione Lima è ben felice di fare la sua figura. Per i primi giorni va tutto bene anche perchè il babbo affianca il figliolo e lo istruisce cercando di fargli capire che è un gioco il trenino ma va usato con cura e delicatezza.
Poi il babbo molla e la situazione passa tutta al bambino che ci prende gusto (il bambino sei tu)
E allora sei in salotto sul pavimento : monta ,smonta ,deraglia ti alzi per rimettere la motrice e vagoni apposto sui binari ma vai a battere sulla stazione e si spacca un pezzetto del tetto.
Arriva la mamma che aveva appena dato la cera e strilla perchè non hai messo le pattine e perchè il pavimento è pieno di manate e striscioni. Mamma ti esorta di smontare tutto.
Smonti con l'intento di rimontare il tutto nella tua cameretta . (il pezzetto della stazione rotto finirà immancabilmente in pattumiera ). In camera sei a metà dell'opera che arriva tua sorella maggiore con le sue antipatiche amiche che ti esiliano e sbattono senza fare attenzione sul circuito( e si inclina una barriera del passaggio a livello). Dove vai adesso ? C'è il tavolo della cucina .Togli due rettilinei e ci stai. E vaiiii. Hai appena montato il tutto e fatto un paio di giri che senti arrivare il babbo dal lavoro . Vuol dire che è ora di cena e bisogna sbaraccare tutto. Arriva mamma e ti fulmina con lo sguardo . Ti aiuta in fretta a smontare il tutto ma la sbarra del passaggio a livello già malconciata dalle antipatiche tira il calzino e tracolla.
Riponi tutto nell'armadio. Per il Lima è stata una brutta giornata.
Ma sarà una brutta giornata anche per te , Senti mamma dire al Babbo : "Ha fatto il capostazione tutto il giorno ma i compiti sono rimasti sul binario morto e intanto arrivano da scuola le note e le insufficienze".
Il giorno ,dopo tornando da scuola, Il Lima nell'armadio non c'è più.
Lo ritroverai più avanti passata la bufera o magari lo dimenticherai perchè hai preso la passione del pallone .
La confezione un giorno la ritroverai per caso in soffitta o in garage nascosta tutta inpolverata e ammuffita. La aprirai e ti stupirai di vederla più piccola di come te la ricordavi.
"Come l'avevo conciata "ti dirai "Ero proprio smanato ,vediamo se va ancora " .Rimedi un paio di pile, fai il circuito tondo per far prima ,posizioni la motrice giri la manovella e lei per ringraziarti comincia a girare prima a strattoni e singhiozzi , poi piano, piano sempre più veloce per liberarsi dal lungo torpore e tu sorriderai.
Morale della favola a quella confezione gli è andata bene : Stazione rotta sul tetto ,passaggio a livello monco ,poi binari rugginosi mancanti di contatti ,galleria mangiucchiata ,vagoni senza respingenti o agganci.
Ma il motore G frulla.
E' chiaro che questa è una storia andata a lieto fine.
Altre storie addirittura meglio . Ho visto confezioni quasi vergini.
E bisogna dire che sul mercato c'è tanta roba in buonissimo stato
Ora io trovato in giro degli accessori Lima (più che altro edifici civili e ferroviari) che erano quasi destinati al recupero della plastica.
Alcuni sono in condizioni pietose. Altri meno.
Proverò ad aggiustarli alla mia maniera cioè senza dannarmi con la precisione certosina . Li renderò spero degni di ritornare a far parte di uno scenario.
Questi edifici accessori Lima sono fatti in plastica colorata . Alcuni esclusi i basamenti sono di due colori. La ricostruzione delle magagne dovrà essere mascherata .
Il ponte girevole lo metterò qui più avanti. Tanto di là non scappa.
Ecco intanto i ruderi da aggiustare. Provengono dalla Sardegna (facevano parte di un lotto dove c'erano tanti binari e scambi Lima e non c'è stato verso di avere solo ibinari .Adesso sono qua e vediamo un pò)
Intanto gli ho fatto fare un bagnetto
Ciao
Gaetano

20180910_154044.jpg
20180910_154044.jpg
20180910_145550.jpg
20180910_145456.jpg
20180910_145437.jpg
20180910_145405.jpg
Allegati
20180910_145350.jpg
20180910_154037.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 12 set 2018, 15:35

Ciao
Oggi cerco di aggiustare + o- Lo scalo merci
Il tetto è stato sventrato e manca un angolo
Di seguito le fasi con le foto dell'aggiustaggio
Ciao a tutti
Gaetano

20180911_115747.jpg
20180911_120043.jpg
20180911_120433.jpg
20180911_121104.jpg
20180911_220708.jpg
20180911_220742.jpg
20180911_231001.jpg
20180912_104610.jpg
20180910_145550.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda merlotrento » 13 set 2018, 21:14

Complimenti!!! tienici aggiornati [09.gif] [09.gif] [09.gif]
merlotrento

Avatar utente
 
Messaggi: 580
Iscritto il: 1 apr 2011, 21:05

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 15 set 2018, 13:48

Oggi abbiamo la stazione di Lerino articolo 600045
Solitamente gli articoli Lima ,per quanto riguarda gli accessori tipo stazioni, scali merci abitazioni ecc erano parzialmente smontabili.
Ad esempio la stazione di Lerino ha il basamento che è smontabile dall'edificio . Si monta o si smonta con degli appositi incastri a baionetta.
I tre pilastri della stazione con le due insegne (uno per il nominativo della stazione e l'altro per l'indicazione uscita) erano indipendenti dal tetto e si incastravano al basamento su tre fori e sul tetto con una guida ad u.
Orbene il basamento l'ho trovato incollato alla struttura con non so quanti tipi di collanti,un pilastro era rotto,mancava l'insegna per il nominativo della stazione,il muro frontale della stazione era tappezzato con un tentativo fuori scala di insegna pubblicitaria e con una scritta TEE con una freccia attaccata ed incollata su un pezzo di carta.
Dopo aver separato il basamento dalla struttura (era pieno di colla ma per fortuna si è staccato tutto senza far danno o rotture) ho provato a vedere se la struttura con i pilastri si poteva staccare perchè era stata incollata non in linea e ne sporge un pezzo per tre millimetri.
Purtroppo la colla in questione è attack .Ne è stato messo parecchio ed è proibitivo agire .Si puo rompere tutto.
Il basamento è stato imbrattato sui marciapiedi con il pennarello nero ed ha una rottura.
Ho messo tutto a bagno nel lavandino con acqua tiepida e sapone liquido.
Con una spugnetta per piatti ho cominciato a strofinare sul nero del basamento e piano piano è venuto via.ho agito uguale sulla scritta Kodak e TEE .Anche loro sono sparite ma è rimasto l'alone dei collanti ( chissà che cavolo di collanti avranno usato)
In seguito ho rattoppato la rottura del basamento e ricostruito + o- bene l'insegnae l'ho riposizionata
Ho incollato il pilastro ed ho riposizionato le mura su basamento con l'incastro originale che si è salvato dalle "furie".Prima però ho raschiato il pavimento del basamento per levare due o tre strati di vari collanti.
Il pilastro risulta un poco storto per la ragione precedente detta .
Ho quindi pitturato di grigio + o - simile parti del basamento e di marrone l'insegna
Morale della favola l'aspetto della stazione è migliorato ma non è da perfezionista io non lo sono. Infatti la stazione sembra stia sulle 23 causa lo slittamento dei pilastri ma non ho voglia di rischiare di spaccare tutto.
A seguito le foto varie del processo di salvataggio
Ciao
e grazie per l'attenzione e la pazienza
P.S.

20180910_145350.jpg

20180910_145405.jpg

20180914_091032.jpg

20180914_091110.jpg

20180914_131710.jpg

20180914_133954.jpg

20180914_140227.jpg

20180914_171945.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 16 set 2018, 0:12

Molto bene!
Saluti da Oliviero
(PS. spero sia questa la sequenza giusta delle foto.....altrimenti....protesta! [fischse7.gif] )
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2935
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 16 set 2018, 12:03

Oliviero Lidonnici ha scritto:(PS. spero sia questa la sequenza giusta delle foto.....altrimenti....protesta! )


Proprio nulla da obbiettare grazie (3)
Gaetano
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 17 set 2018, 13:39

Ciao a tutti
Girando per i vari mercatini dell'antiquariato o navigando in internet si trovano dei "rottami " della Lima a poco prezzo ma naturalmente in condizioni non buone .Essendo materiale di plastica e tale materiale risalente dagli anni 60 in poi si può ben capire di come questi "residuati" siano anche fragili.
Ultimamente mi è capitato di trovare alla mostra scambio di Gambettola il ponte girevole della Lima articolo 600052. Era conciato proprio male (ringhiere del ponte rotte in più punti,leva di comando che fa ruotare il ponte con tre denti del settore dentato rotti. In più il perno di rotazione della leva rotto anche quello.)
Il ponte girevole si trova in giro in condizioni decenti + o- dai 30,00 € (buone condizioni con ringhiere un poco piegate o lese ma senza scatola originale) ai 50,00 € (tutto intatto e con scatola originale)
Ho deciso di prenderlo ugualmenteper cercare di rigenerarlo
Per rifare i denti del settore con la leva ho dovuto "affondare" ulteriormente nella zona della rottura per creare una specie di basamento per i tre nuovi denti (fate conto che il basamento sia la falsa gengiva di una protesi dentale con tre denti).Perciò sono andato più in basso dei denti di 2-3 millimetri. Si sono formati così anche due lati verticali di spalleggiamento.
Ho così creato lo spazio per poter posizionare un rettangolo di plastica bianca. Il rettangolo è entrato nella sede creata leggermente forzato ed incollato con l'attack .In tale maniera il rettangolo è spalleggiato dalla struttura dove sono rimasti gli altri denti neri che si sono salvati. Ho raggiato con la lima la parte estrema di plastica per riprendere la curvatura estrema del settore dentato. Il settore integro ha sette denti .Quelli rotti sono i tre centrali. Con il calibro ventesimale ho misurato la distanza fra i due denti neri salvi ed ho riportato tale corda nel tratto esterno bianco dove "rinasceranno" i tre nuovi dentini. Con il seghetto ho intagliato 4 tacche profonde quanto il diametro di fondo dell'ingranaggio facendo riferimento ai denti neri .Con una lima ad ago a "v" o cominciato ad allargarmi piano, piano per creare l'evolvente del dente .Man mano, che mi allargavo nelle quattro incisioni , provavo, il settore dentato della leva con il settore del ponte fortunatamente integro per vedere se l' ingranamento procedeva bene.
Alla fine, quando mi sembrava di essere verso la fine del lavoro ho aggiustato il perno di rotazione della leva .l'ho incollato e in più al centro ho irrobustito il tutto con uno spillo (al centro il perno aveva un foro di mancanza di plastica ,l'ho usato per forare centralmente il perno e forare il corpo della leva). Ho quindi proceduto a rimontare il tutto per vedere se ingranamento era forzato o girava bene. Era ancora forzato .Ho limato ancora sugli evolventi e dopo altri due tentativi il ponte girava bene. Ho ingrassato il tutto .
La ringhiera del ponte aveva più punti rotti e pezzi mancanti . Rovistando in casa ho trovato delle vecchie griglie di aerazione in plastica che mi aveva portato mio cognato. Sono ottime per fare scalette, staccionate. Ho quindi tagliato dei pezzeti di griglia che hanno le stesse dimensioni dei corrimano del ponte e le ho incollate.
Una mano di grigio e il ponte è finito.
La parte elettrica (il contatto apri-chiudi che si aziona sempre con la leva per far partire o fermare il treno) era apposto.
Diciamo che se uno ha un pezzetto di plastica,la colla ciano ,dei colori da modellismo e qualche cianfrusaglia di plastica il costo è diciamo zero per la riparazione
Ciao a tutti quanti
Gaetano




20180902_125050.jpg
20180902_125058.jpg
20180903_144012.jpg
20180903_182930.jpg
20180903_205633.jpg
20180914_171623.jpg
20180903_231658.jpg
20180903_233350.jpg
20180904_100714.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 17 set 2018, 13:43

Inserisco altre foto del restauro del pont

20180903_144049.jpg
20180903_183010.jpg
20180902_125024.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 18 set 2018, 18:29

Ciao
Ecco come ho riparato questa villetta della Lima
La casetta si presentava con tetto rotto in due pezzi e mancante di tre pezzi.
Prima cosa ho riunito con attack il tetto; poi seguendo lo stesso procedimento che ho fatto con il tetto dello scalo merci ho ricostruito i tre pezzi mancanti.
Con delle striscioline di legno ho poi costruito i contorni ,le grondaie.
Alla fine ho colorato i tre pezzi rifatti .Si nota che manca la "trama"delle tegole; è come se un tornado le avesse portate via (un bambin tornado)
Ciao
Gaetano


20180916_210446.jpg
20180916_210429.jpg
20180916_230013.jpg
20180917_091242.jpg
20180917_093415.jpg
20180917_100006.jpg
20180917_101803.jpg
20180917_213933.jpg
Allegati
20180916_205354.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Tentativi parziali o totali di restauri accessori Lima

Messaggioda tanone » 18 set 2018, 18:37

20180917_223428.jpg
20180917_223354.jpg
Allegati
20180917_220717.jpg
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Prossimo

Torna a Lima - Tribute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron