RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda berto75 » 10 feb 2019, 23:20

Oliviero Lidonnici ha scritto:[
Come avevo detto il modello che ho acquistato riportava un appunto (a matita) che dichiarava il codice 5087/12 (e la presenza dell'S-Drive). Il modello sul catalogo novità (che ha tender diverso) riporta il codice 1535 e non mi risulta una sicura corrispondenza col codice per esportazione 5087/12 anzi, a causa proprio del tender, i due codici non dovrebbero avere corrispondenza (sono in pratica modelli diversi).

Hai ragione sono io che nella stanchezza (x) di quella sera ho per sbaglio :oops: :oops: attribuito il codice americano 5087/12 al modello 1535 uscito come novità nel 1984 quando casco dal sonno non devo scrivere…
Oliviero Lidonnici ha scritto:[
..................

Ricordo che il mio modello è nuovo, non è usato. Solitamente un modello nuovo si conserva in scatola. Non so se le scatole AHM vuote, le mandassero in Italia o se RR inviaviasse i soli modelli che poi venivano confezionati in America e non so se le scatole AHM le facessero direttamente in Italia per poi mandarle complete. Probabilmente visto che l'esportazione si era interrotta, si presume che alcuni modelli siano rimasti in magazzino o per mancanza di scatole o in attesa di predisporre nuove confezioni con marchi diversi, determinatasi l'inutilità di metterle in (eventuali) scatole AHM ...ove ancora esistenti. Poi mancando il mercato sono rimaste lì.
Ancora: visto che siamo nel campo delle ipotesi, non escluderei il caso che motrice e tender siano prodotti di anni diversi ma ugualmente fondi di magazzino, accoppiati ed usciti dal suddetto solo dopo la dipartita del compianto ing. Rossi.
Saluti da Oliviero

Che il tuo modello sia nuovo non ci sono dubbi si vede [lupe.gif] che è perfetto (13) ;a questo punto penso che L'amico che te l'ha venduta abbia ragione (13) (13) ,ritengo plausibilissima tale ipotesi molto probabilmente il tuo modello era destinato all'export per AHM ,poi essendo questa fallita il LOTTO a cui apparteneva la TUA 5087/12 non è più stato spedito.
Giorgio Giuliani nel suo magnifico libro a pagina 80 dice che le scatole AHM ERANO PRODOTTE a Como dalla Testoni la stessa che realizzava le scatole RR quindi è logico supporre che dopo il fallimento di AHM Rivarossi abbia fatto cessare la produzione delle scatole AHM e questo spiegherebbe l'assenza della sua confezione.
Ritengo sempre SIA MOLTO RARA e interessante la tua versione con il tender piccolo che comunque era realmente abbinato ad alcune Pacific (anche l'art.1220 la Pacific nella livrea grigioblu della Baltimore and Ohio presenta infatti tale tender).
-4- a tutti BERTO75
berto75

 
Messaggi: 1626
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Giorgio » 11 feb 2019, 13:30

berto75 ha scritto:Rivarossi abbia fatto cessare la produzione delle scatole AHM e questo spiegherebbe l'assenza della sua confezione
A tal proposito ricordo le scatole rivoltate dentro-fuori per il convoglio NMRA, imputabili presumo, al fallimento di AHM
http://www.rivarossi-memory.it/Impianti ... _Train.htm
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2206
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Talgo49 » 11 feb 2019, 14:28

Il convoglio NMRA è del 1980 e a quel tempo la AHM era viva e vegeta. Pertanto le scatole rovesciate non sono certamente dovute ad un preteso fallimento di AHM ma, ritengo, semplicemente al fatto che questo convoglio fu una commessa diretta dalla NMRA a Rivarossi, senza passare per AHM. Vista la limitatissima produzione Rivarossi, giustamente, invece di creare scatole apposite preferì rivoltare quelle esistenti di AHM, visto che le aveva già in casa.
Ribadisco che AHM è scomparsa agli inizi del 1984 per tramutarsi in IHC; la prima comparsa della pubblicità IHC su Model Railroader risale al marzo 1984 ma modelli Rivarossi marcati AHM continuarono ad apparire ancora per mesi, ad esempio nella pubblicità dell' America's Hobby Center.
la Heavy Pacific di cui si è scritto è la riprova, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di quanto sopra; il modello nasce in Italia come Rivarossi 1535 nel 1984, sempre nel 1984 appare come 5087/12 per AHM e infine, sempre nel 1984, ritorna come 1535 per IHC.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1716
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 11 feb 2019, 17:12

Talgo49 ha scritto:.....................
la Heavy Pacific di cui si è scritto è la riprova, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di quanto sopra; il modello nasce in Italia come Rivarossi 1535 nel 1984, sempre nel 1984 appare come 5087/12 per AHM e infine, sempre nel 1984, ritorna come 1535 per IHC.
.................................
Talgo49

Comunque resta da spiegare la presenza dell'S-Drive che (nell'unica indicazione sui cataloghi che ho trovato) è stato brevettato tra il 1986 ed il 1990 per la Br 18
zx RR#.S-Drive.jpg
Ritaglio dal catalogo 1992. Il trafiletto definisce il periodo "1986/90 non dice esattamente la data del congegno che comunque non può essere prima del 1986 (ma potrebbe essere anche il 1990)

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3209
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Giorgio » 11 feb 2019, 17:47

Talgo49 ha scritto:Ribadisco che AHM è scomparsa agli inizi del 1984
Non vorrei insistere, ma su RR ci ho scritto un libro.
Con le testimonianze di chi c'era all'epoca: da Rossi a Dossan, da Molteni a Bernasconi.
Il fallimento di AHM nel 1980 è stato quello che ha mandato RR in amministarzione controllata nel 1981.
Se poi il "marchio" AHM sia sopravvissuto per qualche anno, non so. Sicuramente anche se era operativo, e non lo credo, da RR non comprava nulla.
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2206
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Giorgio » 11 feb 2019, 18:04

Stavo rileggendo la sentenza da me citata di IHC contro Rivarossi e Con-Cor del 1998 che recita che il 2 dicembre 1982 Regal-Way concede a Bernie Paul di IHC l'uso degli stampi RR.
Quegli stampi che RR faceva pagare a AHM (e che erano di propietà di quest'ultima) e che dopo il fallimento di AHM erano andati all'asta (negli USA).
IHC che già esisteva, aveva partecipato all'asta offrendo due soldi pensando che non interessassero a nessuno. Ma Regal Way offrì di più e se li aggiudicò. Per cui se IHC voleva usarli doveva pagare Regal Way.
Per inciso la storia dei "due sodli" non è citata nella sentenza ma me l'ha riferita Giuseppe Cafieri AD di RR dal 1990 al 1999, quello che gestito l'affaire di cui alla sentenza.
Il fallimento di AHM è del 1980 (o max 1981 ma con problemi esplosi l'anno precedente), con ovvi strascichi nell'81-82. Fosse fallita in Italia gli strascichi arriverebbero ai giorni nostri!

Per le pubblicità successive (1981-83) direi che il curatore fallimentare o forse la stessa Regal Way stava svuotando il magazzino.
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2206
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda berto75 » 12 feb 2019, 1:45

MOLTO interessante questa discussione!
l'ultimo catalogo AHM di cui ho notizia è quello del 1982 riportato integralmente pagina per pagina sul sito americano [lupe.gif] H0seeker.net e in effetti ,come dice Giorgio ,su questo catalogo pur ricco di articoli e novità non compare [lupe.gif] nessun modello RR , né loco ,né carro o carrozza.
la Rivarossi non è più rappresentata nel catalogo AHM DEL 1982.
Sono presenti molti modelli MEHANO( tra cui ancora le fairbankS morse clonate da quelle RR ), e di Hong kong tra cui il convoglio militare Action Force .
Le scatole AHM illustrate a catalogo sono quelle d'argento che sono le ultimissime prima dell'estinzione del marchio.
Su una pagina INTERA però sono riportati 3 accessori operativi LIMA cioè un passaggio a livello in versione americanizzata, lo scarica container con i camion lima e un box car lima sputacasse con relativa piattaforma per il raccoglimento delle medesime.
Quindi AHM NEL 1982 non trattava più materiale RR ,ma Lima (sia pure solo 3 articoli ) si .
Che poi AHM sia durata fino all'84 come dice l'amico Talgo è possibilissimo per carità non intendo mettere in discussione nulla .
Questo catalogo DEL 1982 è un ulteriore prova che il rapporto AHM -RR si era rotto nel 1980/81 :cry: -
D'altra parte ,capisco ben poco dei COMPLICATISSIMI contrasti giudiziari relativi all'uso degli stampi RR che si erano venuti a determinare negli anni 80.
-4- e buona serata a tutti berto75
berto75

 
Messaggi: 1626
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Talgo49 » 12 feb 2019, 16:17

Oliviero Lidonnici ha scritto:Comunque resta da spiegare la presenza dell'S-Drive che (nell'unica indicazione sui cataloghi che ho trovato) è stato brevettato tra il 1986 ed il 1990 per la Br 18
Esatto! Quello cerco disperatamente di dimostrare è che le Heavy Pacific 1535 di Rivarossi, 5087/12 per AHM e 1535 per IHC, tutte del 1984, sono lo stesso modello mentre il modello di Oliviero è un'altra cosa. L'errore probabilmente nasce dal fatto che siamo tutti partiti considerando solo il preriscaldatore Elesco, che si è rivelato l'unico particolare coerente con i modelli "ufficiali", trascurando il tender ma, soprattutto l'S-Drive. Vorrei inoltre aggiungere un altro particolare presente solo nel modello di Oliviero; si tratta di quella specie di lamiera bombata e traforata che appare tra la parte inferiore della camera fumo e il terrazzino del carrello anteriore.
Riassumendo abbiamo una locomotiva derivata da una ufficiale del 1984 ma con il tender diverso, un dettaglio nuovo e l'S-Drive. Per quanto riguarda l'S-Drive abbiamo un depliant tedesco del 1988 in cui si annuncia l'introduzione dell'S-Drive sulle BR 18 a cui si aggiunge un riquadro (assai vago) nella pagina dedicata alle BR 18 del catalogo 1990, infine abbiamo la citazione dell'S-Drive nel catalogo 1992 come citato da Oliviero. Se aggiungiamo le mie memorie del forum del 1910, che ho già citato, il tutto mi pare un po' pochino.
A giudicare dal fritto misto di date mi pare quasi un modello da "Ritorno al futuro".
Si attendono idee, possibilmente supportate da prove

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1716
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Max 851 » 12 feb 2019, 16:48

Di locomotive americane, purtroppo, mi intendo poco, ma per quanto riguarda l'S-drive ricordo che ne parlò la rivista "I Treni". Purtroppo non ricordo il numero e nemmeno l'anno, e dal momento che la mia raccolta è sepolta in cantina sotto vari strati di "sedimenti" al momento è impossibile consultarla. Però credo di poter rintracciare facilmente le fotocopie degli indici che prudentemente avevo fatto, proverò a dare un'occhiata. Forse se ne parlò nella rubrica "Prove e misure" a proposito della Br 18.
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 619
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: RIVAROSSI SCATOLE AMERICANE

Messaggioda Max 851 » 12 feb 2019, 21:14

Ho potuto consultare le fotocopie degli indici della rivista "I Treni Oggi": la Br 18 Rivarossi è stata recensita nella rubrica "Prove e misure" pubblicata sul numero 84 di luglio-agosto 1988. Se qualcuno ha la rivista a portata di mano, potrebbe controllare se si trova qualche notizia sul dispositivo S-drive e le sue applicazioni, utile a ricostruire la storia della locomotiva di Oliviero.
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 619
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti