E428 terza serie semiaerodinamica



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda pugio » 18 mag 2020, 20:03

Un contributo alla discussione, come sempre interessante, con altre foto dei due coetanei insieme.
Nel confronto, a mio avviso la cassa del Fleishmann colpisce in modo particolare.
Un caro saluto
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
pugio

 
Messaggi: 38
Iscritto il: 22 mar 2009, 20:15

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda Max 851 » 18 mag 2020, 21:05

Un'impressione da parte di uno che non possiede nessuno dei due modelli (ho solo un E 428 RR prima serie): i pantografi più o meno se la battono, il Fleischmann ha sì i finestrini di forma corrispondente al reale, ma le chiodature sono a mio parere un po' troppo "pesanti", la scaletta di accesso alla cabina poi è semplicemente inguardabile. Infine, l'altezza della cassa, di cui si è parlato, mi pare grosso modo la stessa. Certo, da vecchio maerklinista capisco bene il fascino del "tutto metallo" come può certamente capirlo che ha avuto modo almeno una volta di prendere in mano un "Coccodrillo" o una SK 800.
Una cosa non ho capito, anche perché non è facile capirlo dalle foto: il rodiggio prevede i due semicarri articolati come al vero (e come nel modello Rivarossi) oppure i quattro assi motori fanno parte di un telaio fisso?
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 820
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda GianPiero » 18 mag 2020, 21:27

Ciao Massimiliano, il modello non ha telaio. I carrelli centrali con le grandi ruote sono incastrati nella cassa tramite una piccola vite laterale sul bordo cassa (due per lato) e incastrano in appositi fermi in cui possono ruotare. Sono accoppiati ognuno a quello piccolo tramite un aggancio fisso mobile e indipendenti tra loro. -4-
Ultima modifica di GianPiero il 18 mag 2020, 23:06, modificato 1 volta in totale.
GianPiero

Avatar utente
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 25 giu 2013, 10:05
Località: Roma

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda Apone60 » 18 mag 2020, 22:50

Non ho la competenza per giudicare i modelli dal punto di vista modellistico,ma devo dire che il 428 Fleischmann che mi ha lasciato mio Zio,accoppiato con il suo bagagliaio ed un paio di carrozze Fs (anche se fuori epoca) danno molta soddisfazione (dalla loro anche il pregio di essere pari al nuovo).
Saluti Gianluca.
4399-1-FS-W GERMANY FULLMETAL LUCE PANTOGRAFO.JPG

1446-FS-W GERMANY LUCE.JPG

5142-1-FS-W GERMANY TELMETAL LUCE.JPG

5142-2-FS-W GERMANY TELMETAL LUCE.JPG
Apone60

Avatar utente
 
Messaggi: 270
Iscritto il: 28 apr 2016, 16:25
Località: Como

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda GianPiero » 18 mag 2020, 22:57

Gianluca... belle comunque le carrozze ma il bagagliaio apribile é stupendo. Il tuo 428 sembrerebbe essere la versione di lusso!!!! Avevo letto da qualche parte che il modello con ruote rosse é piú raffinato e costoso ma quali sono le differenze? -4-
GianPiero

Avatar utente
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 25 giu 2013, 10:05
Località: Roma

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda Apone60 » 19 mag 2020, 13:23

Grazie GianPiero,per farTi capire il mio livello di "modellista",Ti confesso che non avevo neppure notato il particolare delle ruote rosse…,non ho idea di quali possano essere le differenze con gli altri 428 Fleischmann,speriamo che nel Forum ci sia Qualcuno che lo sappia e possa soddisfare la Tua curiosità.
Saluti Gianluca
Apone60

Avatar utente
 
Messaggi: 270
Iscritto il: 28 apr 2016, 16:25
Località: Como

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda GianPiero » 19 mag 2020, 14:36

:lol: Gianluca sei in buona compagnia, io sono senz'altro ancor piú sotto il tuo livello! :lol: Comunque ricordo che la versione con ruote rosse dovrebbe essere un pò piú ricca di dettagli dell'altra, figurati a me a parte le ruote sembrano identici! -4-
GianPiero

Avatar utente
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 25 giu 2013, 10:05
Località: Roma

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda 3-nino » 19 mag 2020, 17:57

mi intrometto in queste riflessioni solo per segnalare alcune differenze d'approccio tra le due case. Fleischmann oltre ad usare metallo dispone di un motore con rotore orizzontale di ridotta larghezza. Viene montato rigidamente sul carrello motore e trasmette il moto con ingranaggi a denti dritti. Come già segnalato il carrello viene trattenuto in posizione tramite due staffette sagomate che una vitina trattiene al bordo della carrozzeria. Questo consente a tutto il carrello di ruotare; Questo sistema consente un raggio di curvatura importante avendo come battuta le pareti della cassa molto distanti tra di loro. Anche in altezza questo sistema ruba meno spazio. RR invece dispone di un ottimop motore ma in questo caso poco adatto. E' largo ad asse verticale con vite senza fine, che deve affondare in una vaschetta con rinvio di ingranaggi a denti elicoidali , che ingranano su assi dalle ruote molto alte. Tutto il sistema spinge inevitabilmente in alto. In larghezza il motore occupa molta parte della larghezza della cassa. Peraltro dovendo ricorrere ad un telaio, non disponendo di una carrozzeria autoportante, le pareti del telaio si mangiano ancora un pò di larghezza. Volendo essere fedeli alla struttura del prototipo con i due semitelai rigidi ruotanti, i progettisti hanno dovuto spostare verso le terstate i punti di attacco dei due semitelai. Questo consente di appoggiare il motore sul carrello senza doverlo vincolare con cerniere e viti, come era avvenuto fino ad allora in tutti i locomotori RR ( e come avverrà in vario modo anche dopo). Questa soluzione riduce anche il brutto effetto del semitelaio che in un cerchietto di binari di 80 cm di diametro avrebbe esibito un colossale sbalzo delle testate se infulcrato a meta dei due assi motori. Peccato che questo insieme di sofisticate pretese ha dovuto fare i conti con le ruote metrici alte, che dovendo essere parzialmente coperte dai fianchi della cassa, avevano un angolo di curvatura molto ridotto, (quello interno al telaio), cosa che poteva essere parzialmente risolta affondando meno le ruote nella cassa. Le prime 428 RR avevano i fianchi dei telai a filo della cassa con le ruote il cui mozzo era chiaramente al disotto dei porta mozzi dei carrelli. Successivamente, non potendo modificare la parte meccanica, si è abbassata la linea dei fianchi dei carrelli. Se si esclude la scala RR, la licenza dei finestrini, credo che il 428 di RR sia davvero un bell' oggetto, oso dire un bel modello. Se qualche pasticcio è stato fatto è dovuto ad un eccesso di pretese "modellistiche" che Fleischmanna non aveva. In particolare lo spezzatino dei semitelai. Il 428 Fls. dalle ruote rosse e l'ultima versione del 64/65 circa. Ha i finestrini con i tergicristallo e colori più canonici. Trovo che siano molto belli 3-nino
3-nino

 
Messaggi: 147
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda GianPiero » 19 mag 2020, 20:37

applause1 I miei piú vivi complimenti, interessantissimo il tuo intervento con molte informazioni!!! -4-
GianPiero

Avatar utente
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 25 giu 2013, 10:05
Località: Roma

Re: E428 terza serie semiaerodinamica

Messaggioda pugio » 19 mag 2020, 20:58

Ottimi i contributi, manifestano una competenza che non riuscirò mai ad avere.
Per completezza ecco anche le carrozze, acquistate oltre trent'anni fa ad un mercatino, e che non avevano mai ricevuto una trazione degna della loro storia.
Un caro saluto a tutti.
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
pugio

 
Messaggi: 38
Iscritto il: 22 mar 2009, 20:15

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron