BRAL



BRAL

Messaggioda erregiesse 55 » 17 set 2018, 20:49

Ciao,
visto che ho finito il lavoro, VORREI CONDIVIDERE il “gratta & vinci” acquistato la settimana scorsa.
img081.jpg


Un modello mai visto, nessuna marca presente. Unico indizio che mi ha fatto pensare ad un modello Italiano è il residuo di una R e una A presente in corrispondenza di una leva (ho immaginato Avanti e Retromarcia).
d.jpg

La risposta della ricerca è giunta puntualmente da Rivarossi Memory nella sezione BRAL e cioè questa foto
Bral_cat_20-trenini.jpg

Locomotiva elettrica BRAL 20 Volt, immagino degli anni 50

Il modello non necessitava di particolari restauri, ma dato che non arrivava corrente alla lampadina posta sul fronte della caldaia (e questo mi dava particolarmente fastidio), l’ho smontata completamente.
Questi qui sotto sono i pezzi in bella vista.
i.jpg


Lo smontaggio mi ha permesso di verificare che i materiali usati non hanno niente da invidiare quelli della concorrenza tedesca o inglese,sono molto robusti e, cosa mai vista, la lamiera, prima della verniciatura, è stata trattata con una base di colore rosso/marron, credo una specie di antiruggine, che ha preservato benissimo il modello.
Altra cosa che ho notato, la verniciatura è stata effettuata dopo che erano stati premontati il camino e il duomo (sotto i due componenti mancava ogni tipo di verniciatura)
Per ultimo, non saprei dire se i modelli erano numerati, ma dei numeri sono presenti sulla paratia tra cabina e caldaia.
e.jpg


INTERVENTI EFFETTUATI.
I pezzi eseguiti in fusione, immagino sia la famigerata ZAMA, si presentavano spezzati in alcune parti (camino e alloggiamento dei pistoni). Sono stati riparati con pasta per la ricostruzione del metallo. Le screpolature sono state riempite con smalto ceramico liquido e poi carteggiato. Non so se nel tempo abbia utilità, ma il procedimento eseguito un paio d’anni fa, su altri modelli, sembra che tenga.
l.jpg

PRIMA
g.jpg

DOPO
Ho sostituito il filo che collegava il + della lampadina, stretto le viti di fissaggio dei porta carboncini. Controllato il corretto funzionamento delle parti. Sgambetta come un…..treno.
A questo punto, tenuto conto che tutto era ormai smontato, non sono riuscito a trattenermi ad effettuare la completa riverniciatura.
Smalto acrilico nero opaco.
Rifatte le scritte e il marchio.
Il tender è stato solo ritoccato nella striscia rossa e pulite le ruote.
Eccola qua, direi proprio un bell’oggetto.

b.jpg

c.jpg

a.jpg



Ciao e buona settimana.


Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: BRAL

Messaggioda berto75 » 18 set 2018, 22:23

applause1 applause1 Complimenti vivissimi [lupe.gif] per l'acquisto e l'ottimo lavoro di revisione/restauro il tuo modello pare appena uscito dalla fabbrica nuovo di zecca !! :-o
non mi intendo di queste produzioni ,ma sono sicuramente pezzi storici di valore e di indubbio interesse collezionistico !!
ammirati -4- Berto75
berto75

 
Messaggi: 1743
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: BRAL

Messaggioda erregiesse 55 » 23 set 2018, 23:49

Grazie Berto.
La prossima tappa sarà la ricerca di un modello della Conti.
Vorrei arrivare ad avere almeno un modello per ogni produttore italiano di treni.
[lupe.gif]

Buona serata.


Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: BRAL

Messaggioda Tricx » 30 nov 2018, 4:27

Veramente bello e degno di nota. Il fascino che emanano questi antichi "balocchi" è veramente particolare e fa dimenticare il "gap" tecnologico e di evoluzione che li differenziano dalle riproduzioni modellistiche vere e proprie delle epoche successive.
Il tuo magico restauro riesce poi ad esaltare ulteriormente tale fascino... [09.gif] applause1
Ancora complimenti anche da parte mia.

Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: BRAL

Messaggioda erregiesse 55 » 14 dic 2018, 23:04

Mi sembrava un peccato lasciarla da sola pertanto gli ho fatto i vagoni taroccati dalle repliche della Paja.
Il carro chiuso bianco, la cisterna Mobilgas ed il carro trasporto legname.
L'unica cosa impegnativa è stata la costruzione dei ganci, funzionanti, che sono questi
GANCI BRAL.JPG

Per non fargli mancare niente ho fatto anche la scatola, di dimensioni notevoli, 60x43 cm
IMG_20181214_213129_BURST001_COVER.jpg

Ora, avrei bisogno di un aiuto :oops: .
Mi manca l'immagine da incollare sul coperchio.
L'unica che ho trovato su internet è questa
bral.jpg

ma non è adatta per essere ingrandita.
Pertanto se qualcuno possiede una scatola della Bral, chiederei se può fotografarla e mandarmi l'immagine in formato jpg.
Grazie per l'eventuale aiuto e
buon fine settimana.

Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: BRAL

Messaggioda Tricx » 4 gen 2019, 16:57

Aiuto purtroppo non te ne posso dare, giacché solo a mezzo dei tuoi interventi io stesso ( e credo di essere in buona compagnia insieme a molti altri ), sto allargando i miei orizzonti e le mie scarsissime conoscenze su un mondo a me quasi del tutto sconosciuto...e non parlo solo di Bral....
Quanto al commento al tuo lavoro, non posso che ripetermi, in analogia ad altri "post": applause1 applause1 applause1 applause1 applause1 [nopity.gif]

Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase


Torna a La scala 0 - 1:43,5

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti