L.A.M.



L.A.M.

Messaggioda erregiesse 55 » 26 nov 2018, 0:46

Ciao qualcuno sa chi era la LAM?
aveva questo marchio
marchio lam.jpg

su ebay tempo fa è passata una inserzione con questa immagine
L.A.M..jpg

treno in latta scala 0 con tender carrozza e binari.
Sul web non c'è nessun altro riferimento a questa ditta.
Non è che per caso sia la Fabbrica giocattoli Lampugnani di Milano?
LAMPUGNANI.jpg

Non è che per caso sia collegata con la Alemanni? (46)
Grazie fin da ora se avete notizie.
Ciao


Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: L.A.M.

Messaggioda Talgo49 » 26 nov 2018, 21:58

Sulla base di quanto mi ha riferito il Sig. Ausonio Alemanni e come ho scritto nel mio articolo sulla L.A.C., il fondatore della L.A.C., Leonida Alemanni, acquisì la ditta Lampugnani di Milano nel 1908. Dalle immagini che hai inserito non mi pare che i giocattoli possano essere antecedenti al 1908 e, di conseguenza, che L.A.M. stia per Lampugnani, anche se l'ipotesi è intrigante. Bisognerebbe sentire qualche collezionista di giocattoli d latta.
Comunque la locomotiva e i binari nella seconda foto sono diversi dagli analoghi L.A.C. ma, se guardiamo l'immagine sulla scatola del trenino L.A.C. a molla, la colorazione della locomotiva ricorda molto quella L.A.M.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1709
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: L.A.M.

Messaggioda erregiesse 55 » 27 nov 2018, 2:36

Intriga anche me la faccenda
Questa qui sotto è la foto di una confezione LAC
610995dd644a4d4837b07951100789ae_orig.jpg


questa è la L.A.M. che ho trovato ieri al mercatino di Piazzolla sul Brenta

LAM CONVOGLIO.jpg

marchiati sia il tender che la carrozza.
I tre pezzi sembrano uguali
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: L.A.M.

Messaggioda Talgo49 » 27 nov 2018, 15:40

La somiglianza è davvero notevole come, ovviamente, la sigla delle due aziende. In effetti non sarebbe cosa strana se la L.A.C., dopo aver acquisito la L.A.M., abbia proseguito la produzione di alcuni modelli L.A.M. sotto il proprio marchio; anzi mi sembrerebbe una scelta industriale piuttosto ovvia. Mi rimane però, a causa della mia totale ignoranza in materia, il dubbio che nel 1908 esistessero già giocattoli a molla di quella qualità. Attendo tue novità

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1709
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: L.A.M.

Messaggioda erregiesse 55 » 27 nov 2018, 20:05

Ciao,
per quanto riguarda la qualità dei giocattoli non c'è nessuna difficoltà a verificarlo.
Basta guardare questa pagina del catalogo Bing del 1914
bing 1914.jpg

oppure questo modello della Bub messo in vendita e dichiarato 1905-1910
bub 1905 1910.jpg


Certo è che Leonida Alemanni ha prodotto trenini giocattolo anche con la sigla AL
Eccolo qua
ALEMANNI TRENO5.JPG


.............e un passo successivo ad AL non potrebbe essere LAM (Leonida Alemanni Milano)? [lupe.gif]
Azzzzzardati saluti. :lol:

Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: L.A.M.

Messaggioda Talgo49 » 28 nov 2018, 14:15

Grazie per la datazione, ovviamente avevo visto più volte modelli Bing o Bub ma, forse viziato dall'abitudine di considerare solo modelli elettrici, non mi ero reso conto dell'età di quei modelli,
Per il resto a questo punto tutto è possibile….

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1709
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: L.A.M.

Messaggioda Tricx » 30 nov 2018, 4:34

Certo che, dalle vostre ricerche, spuntano sempre fuori nuove Case e nuovi marchi pressochè sconosciuti e viene illustrato e fatto conoscere un mondo quasi dimenticato.
Grazie per la condivisione di tutto ciò.
Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1378
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: L.A.M.

Messaggioda erregiesse 55 » 30 nov 2018, 17:11

Sempre in attesa di eventuali notizie "autentiche" riguardanti la LAM, Vi presento un lavoro di pura "FANTASIA" horse

IMG_20181130_153042.jpg


Il logo sul coperchio, che originariamente era AL, è stato fantasiosamente ricostruito maneggiando quello usato dalla DISTLER tedesca dal 1930 al 1945

IMG_20181130_153943.jpg


Se in futuro la trovate in vendita su qualche bancarella sappiate che, la scatola, è un tarocco :lol:

-4-

Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: L.A.M.

Messaggioda Talgo49 » 1 dic 2018, 1:05

Gianni, ti ho inviato un messaggio personale.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1709
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia


Torna a La scala 0 - 1:43,5

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti