Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !



Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !

Messaggioda FNM600 » 1 lug 2017, 1:05

OO scale, EM, Protofour, ecc. !

Cosa sono queste sigle astruse e strane scale?

Storicamente avendo deciso i vari fabbricanti commerciali Britannici tipo la Hornby che non era possibile costruire modelli in scala HO (Half-0) ossia 1:87 metà di 1:43.5 ossia di 7mm/ft con i meccanismi e motori d'epoca decisero di usare lo scartamento di 16.5mm maggiorando la scala a 4mm/ft ossia 1:76.2 però usando binari scartamento HO 1:87 3.5mm/ft.

Così sorse la scala Double O o OO ! Qui c'è un sito che la sostiene: http://www.doubleogauge.com/

Sia i modelli in HO e OO viaggiano sullo stesso binario che è largo 16.5mm. Modelli in HO sono scala 1:87 ed in OO sono scala 1:76. Il binario come fatto da costruttori come Peco è corretto per HO ed equivale a 1435mm 4' 8½" a 1:87. Se treni in scala 1:76 sono utilizzati, lo scartamento è molto stretto a 1257mm ossia 4' 1½".

Quindi questa situazione di confusione.

Allora per cercare di rimediare a questa incoerenza oltre ad avere ruote e scambi più vicini alla realtà ci sono stati tentativi vari dato che in OO lo scartamento dovrebbe essere 1435/76.2=18.83mm e non 16.5mm.

Così nacque la scala EM.

Scala EM che vuol dire Eighteen Millimetres Treni in scala 4mm/ft ma su binario più in scala del solito 16.5mm ossia 18mm quindi la sigla Eighteen Millimetres ossia 18mm scartamento.
Però lo scartamento non è ancora esattamente 1:76.
Inoltre c'era anche per un periodo uno scartamento di 18.2mm !
Mistero su perché originò ma c'è.
C'è una società che raggruppa tali appassionati! http://www.emgs.org/

In pratica i tracciati binari sui plastici sono auto costruiti anche con binario più fedele in scala degli articoli "universali" del commercio.
Il materiale rotabile scala OO è adattato allargando lo scartamento con assali più lunghi o se possibile solamente spostando le ruote.
Lavoro molto da autocostruttore ma ci sono ricambi e parti staccate in commercio.


Però sia per essere più vicini al corretto rapporto scala scartamento che per profili ruote più realistici si formò anche la scala Scala Protofour con la sua società. Scala più precisa per treni 4mm/ft con standards di profilo ruote e scambi più vicini al prototypo
Protofour deriva da Prototypical Four(mm/ft) ossia scala 4mm/piede con misure delle ruote quasi simili al vero!
Scartamento 18.83mm che scala quasi a 1:76.2 precisi!

Scala molto da specialisti, ma c'è una società che lo sostiene. https://www.scalefour.org/about/about.html

Insomma: modi per adattare la propria collezione esistente di OOversale treni ad un rapporto corretto!
Il vantaggio a confronto del HO è che avendo una valanga di treni già in OO 1:76 è questione di cambiare gli assali o anche solo spostare le ruote allo scartamento corretto, ma è lavoro da autostruttori, eppoi la diffusione è limitata.

Cosa ne pensate di cio?
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 664
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !

Messaggioda Tartaruga87+ST » 4 lug 2017, 18:32

Ciao FNM600

Molto interessante le informazioni che hai postato [lupe.gif] ! Non conoscevo l'esistenza di tali scale :shock: . La cosa è interessante per chi ha molti treni in 00 perchè così si allinea maggiormente alla realtà anche con lo scartamento dei binari. L'unica cosa che devo dire è che dato che cambiano tutti i binari e addirittura gli assali non possono passare direttamente allo scartamento corretto saltando tutte le inutili fasi intermedie?
La complicazione che si è venuta a creare però potevano evitarla se si allineavano alla scala H0 come tutti gli altri Paesi. Anche le vecchie produzioni in Europa maggioravano la scala per adattare i motori che avevano a disposizione però poi si sono allineate subito alla scala corretta appena ne hanno avuto la possibilità. Mi dispiace che gli inglesi si siano fissati sulla scala 00 con enormi svantaggi per loro ma anche per noi perchè molti modelli di materiale rotabile inglese sono belli e li avrei acquistati volentieri. Alcuni li ho presi in ogni caso ma non eccedo per la differenza di scala.

Stefano
Tartaruga87+ST

Avatar utente
 
Messaggi: 558
Iscritto il: 10 dic 2012, 9:03

Re: Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 13 lug 2017, 15:14

FNM600 ha scritto:OO scale, EM, Protofour, ecc. !
Cosa sono queste sigle astruse e strane scale?
............................................
Storicamente avendo deciso i vari fabbricanti commerciali Britannici tipo la Hornby che non era possibile costruire modelli in scala HO (Half-0) ossia 1:87 ........
Cosa ne pensate di cio?


Sebbene fino ad ora non mi sia mai interessato di scale diverse dalla H0 (e quindi sono ignorante in materia! (x) ): trovo queste tue informazioni molto istruttive e anzi, a questo punto, vorrei saperne di più, anche per comprendere come mai mentre in tutto il resto dell'Europa si dava per scontata la scala H0 invece nel Regno Unito si ponessero tutti questi problemi di diversa scala. Suppongo che il problema sia legato ai diversi periodi in cui questo è avvenuto? Ti chiedo quindi cortesemente di indicarci, se possibile, delle date indicative (almeno il decennio) in cui queste diverse scale sono state proposte e poi diffuse in modo che si possa fare un parallelo con quanto avvenuto nelle altre nazioni europee.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3638
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !

Messaggioda Tricx » 30 dic 2017, 14:40

Anch'io ho trovato questa discussione e quanto illustratoci veramente interessante applause1 e mi unisco a quanti mi hanno preceduto, esortando l'amico Omar, se ne ha la possibilità, di aggiungere ulteriori informazioni.
Grazie ancora e -4- a tutti.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !

Messaggioda FNM600 » 15 gen 2018, 0:48

Scusandomi per il lungo periodo di silenzio dopo anche una vacanza in GB per cercare di scappare dal caldo estivo qui in Italia, ma ormai l'estate e caldo sono una memoria cerco di rispondere eppoi una vacanza Natalizia sempre lontano dal computer! :roll:

Oliviero Lidonnici ha scritto:
FNM600 ha scritto:OO scale, EM, Protofour, ecc. !
Cosa sono queste sigle astruse e strane scale?
............................................
Storicamente avendo deciso i vari fabbricanti commerciali Britannici tipo la Hornby che non era possibile costruire modelli in scala HO (Half-0) ossia 1:87 ........
Cosa ne pensate di cio?


Sebbene fino ad ora non mi sia mai interessato di scale diverse dalla H0 (e quindi sono ignorante in materia! (x) ): trovo queste tue informazioni molto istruttive e anzi, a questo punto, vorrei saperne di più, anche per comprendere come mai mentre in tutto il resto dell'Europa si dava per scontata la scala H0 invece nel Regno Unito si ponessero tutti questi problemi di diversa scala. Suppongo che il problema sia legato ai diversi periodi in cui questo è avvenuto? Ti chiedo quindi cortesemente di indicarci, se possibile, delle date indicative (almeno il decennio) in cui queste diverse scale sono state proposte e poi diffuse in modo che si possa fare un parallelo con quanto avvenuto nelle altre nazioni europee.
Saluti da Oliviero


Ho incontrato tali scale come EM e Protofour in pratica vivendo in Gran Bretagna per anni.

Quanto sono antiche? E quanto seguite?

Non sò veramente con precisione, :? ma certamente le norme BRSMB per esempio del 1950 le contemplavano di già oltre anche al HO 3.5mm/foot 1:87! :smile:

BRMSB0cover.JPG
Copertina dell'edizione 1950


già contemplano tali scale oltre al HO 1:87 e OO 1:76 su binari HO anche menzionando lo scartamento al modello più misure essenziali per gli standards e funzionamento corretto con intercambiabilità.

BRMSB2gaugesscales.JPG
Notare riga A per una futura scala più piccola del HO (la futura N come profetizzato!) e riga E per la scala S in pratica poco seguita!


Quindi sono esistiti da decenni, ma in pratica sono scale per appassionati che erano disposti a modificare materiale scala OO con magari sostituzione di ruote eppoi autocostruire binario alla scala precisa o quasi di 1:76.2 o 4mm/foot ! Uno dei metodi più popolari era di acquistare profilati di rotaia in scala e saldarli a traversine fatte dello stesso materiale ramato usato per circuit elettronici stampati. il rivestimento di rame era sezionato per isolamento elettrico

Purtroppo le famose norme (standards) della British Railway Modelling Standard Bureau diventarono lettera morta a differenza della NMRA in America e più recenti NEM in Europa per essere sostituite da una moltitudine di norme locali per ogni scala e scartamento proponendosi come un miglioramento a spese della compatibilità. In ogni caso i grossi fabbricanti a cominciare dalla Hornby ed altri se ne infischiarono delle norme propugnando le norme interne di casa (proprietary)! Incoraggiando la lealtà alla marca!

E' un peccato perché analizzandole le BRMSB sono per certi versi più fini delle eqivalenti NEM anche se empiriche invece di frutto di studi sistematici!
Ne parlerò in seguito! :smile:

Che casino con proliferazione di società per promuovere vari standards! (x)
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 664
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Scale OO, EM, Protofour, ecc. insomma 4mm/ft 1:76.2 !

Messaggioda FNM600 » 23 feb 2018, 1:51

Vedo che non è un'argomento di grande interesse sul forum a giudicare dalle risposte!
Direi che le conclusioni sono quivi:

Tartaruga87+ST ha scritto:Ciao FNM600

Molto interessante le informazioni che hai postato [lupe.gif] ! Non conoscevo l'esistenza di tali scale :shock: . La cosa è interessante per chi ha molti treni in 00 perchè così si allinea maggiormente alla realtà anche con lo scartamento dei binari. L'unica cosa che devo dire è che dato che cambiano tutti i binari e addirittura gli assali non possono passare direttamente allo scartamento corretto saltando tutte le inutili fasi intermedie?
La complicazione che si è venuta a creare però potevano evitarla se si allineavano alla scala H0 come tutti gli altri Paesi. Anche le vecchie produzioni in Europa maggioravano la scala per adattare i motori che avevano a disposizione però poi si sono allineate subito alla scala corretta appena ne hanno avuto la possibilità. Mi dispiace che gli inglesi si siano fissati sulla scala 00 con enormi svantaggi per loro ma anche per noi perchè molti modelli di materiale rotabile inglese sono belli e li avrei acquistati volentieri. Alcuni li ho presi in ogni caso ma non eccedo per la differenza di scala.

Stefano


Effettivamente Tartaruga87+ST ha ragione nel dire che sarebbe stato meglio di approfittare di miglioramenti nei motori, bordini ruote, ecc. e miniaturizzare sul HO 1:87 coerente con il binario! Un po' como la Rivarossi poi con il 1:80.

Detti scartamenti e scale sono d'interessesolamente a chi ha enormi quantità di materiale rotabile in OO ed non è soddisfatto della discrepanza scartamento scala. Ammesso che si possa convertire lo scartamento (assali, ecc.) facilmente.

Bisogna dire che recentemente si è si è migliorato la qualità delle riproduzioni in OO pur mantenendo la discrepanza scala scartamento!
Perciò temo che oppotunità per HO in GB persa negli anni con produzione allora in OO assai andante eppoi con il Chunnel dove la Hornby addiritura fece l'Eurostar in OO!
Ci sono stati errori come scelta di modelli strani come la Warship (V200 GB), scarsa qualità come con la Lima, ecc. ma un po' di domanda ci sarebbe soprattutto all'estero (fuori dalla GB) dove impera il HO 1:87 !

Non si riesce a capire se sono i fabbricanti o i modellisti esistenti che mantengono lo status quo!?
Io penso che fino ad un certo punto la OO è un po' per tenere la concorrenza fuori per via della scala ma non hanno fatto i conti con la Lima su istigazione dell'importatore! E' un deterrente per fabbricanti seri ad entrare nel mercato Britannico appannaggio oggi della Hornby e Bachmann!
E' vero che molta produzione in OO migliorata di recente e prepotentemente la DOGA http://www.doubleogauge.com/ fà pubblicità per il OO anche se rimane la discrepanza scala scartamento!

E così prosperano un pochino scale tipo EM e Protofour ma solo in GB e sono di nicchia!
La questione è che nessun fabbricante di materiale Continentale compresi i Ferry wagons (oggi Chunnel) fabbrica in OO o EM o Protofour!

E così rimane il casino e non compatibilità! :cry:
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 664
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata


Torna a Le Altre Scale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti