cercasi Favero disperatamente



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Giorgio » 23 set 2011, 9:51

Chiosando il titolo di un vecchio film sono ancora a chiedere notizie di questa ditta italiana.
Sarebbe doveroso per il nostro Sito avere una paginetta che ne parla in modo sensato, come per Mercury, Conti, Revell, ecc..
In internet l'unico sito che le dedica una pagina è ovviamente tedesco: http://www.modellbahnarchiv.de/Modelle/ ... ndex.shtml
In due righe ci dice che la Treni Favero (1945-1966) era di Padova e ha prodotto principalmente impianti completi in H0 in plastica e i modelli sono per lo più molto simili a quelli di altri produttori.
Nessuno sa qualcosa in più? Le tante riviste del settore non ne hanno mai scritto? Nessun collezionista? Cataloghi? :cry: :cry: :cry: :cry:
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2206
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Talgo49 » 23 set 2011, 10:15

Molto utile il catalogo pubblicato da Merlotrento in questo forum all'argomento "Treni Favero H0" nella sezione "Discussioni varie riguardanti il modellismo"; anche se mancante di una pagina ho trovato corrispondenza tra quanto presente nel catalogo e le varie immagini di impianti Favero che ho trovato sul web. Ho fatto ricerche sia utilizzando il nome della ditta (AGFA) che il cognome Favero ma non ho ancora trovato niente, la ricerca continua...

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1716
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Massimo » 23 set 2011, 11:03

meno che meno anche per me.
Anni fa avevo trovato un carro Favero, a sponde alte, in una bancarella e pagato pochi euri.
Naturalmente l'ho preso e se serve lo rifotografo (ma lo avevo già fatto a proposito dell'evoluzione della specie, sull'argomento "balestrino con freni" come RR chiamava le sale).

L'unica cosa che ricordo vagamente, tra l'altro, erano misteriosi trenini che vedevo saltuariamente apparire nei negozi (ricordo a Venezia i tabaccai che vendevano anche giocattolame di bassa qualità) in altrettanto misteriose confezioni (che riconoscevo non essere o RR o Lima) e di cui avevo, già allora, una scarsissima opinione.
Erano decisamente "giocattoli" e probabilmente non preoccupavano più di tanto Alessandro Rossi per la loro interferenza sul mercato in quanto i loro clienti comperavano un trenino, al figlio o al nipote, con la stessa facilità con cui avrebbero acquistato indifferentemente un'automobilina o un fuciletto.
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1634
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Gabriele » 23 set 2011, 11:40

Concordo con Massmo che si trattassero di giocattoli o poco più
Questo valga come esempio.
Locofavero.jpg

Fa parte di altre foto che ho messo da parte negli ultimi mesi in vista di qualcosa che poi non ho fatto.
Chi vuole farsi avanti me le chieda.
Gabriele

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 16 mar 2009, 19:01

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Andrea F Ferrari » 23 set 2011, 14:09

ciao, io so che la Favero montva motori Lima di tipo verticale , almeno per i primi prodotti,...
se può essere utile... ;-)
concordo nel dire che rano giocattoli
Andrea F Ferrari

 
Messaggi: 372
Iscritto il: 18 dic 2010, 22:37

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Gabriele » 23 set 2011, 15:13

Giocattoli o no questo era il carrello motore dell' E 424
carrellofavero.jpg
Gabriele

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 16 mar 2009, 19:01

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Massimo » 23 set 2011, 16:29

è stranamente discontinua, questa piccola azienda padovana.
In catalogo si vedono treni peggio dei Lima prima maniera, con carrozze giocattolo (forse della stessa Lima) e poi il 428, decisamente copiato da RR e carrozze sembra di derivazione Pocher (o Pocher). Anche il 424 non è poi così disastrato e la meccanica, seppur primitiva, lo doveva far girare almeno con dignità.
Sembrerebbe proprio un'azienda che raccoglie stampi ed idee o produce in proprio materiale di basso livello.

Ma varrà la pena di inserirla nel sito? :?
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1634
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Gabriele » 23 set 2011, 17:44

Io credo valga la pena, dopotutto la Favero fa parte della nostra storia fermodelistica degli anni del dopoguerra e non dobbiamo fare gli schizzinosi se non era all'altezza di RR.
Se poi ha avuto un contenzioso con RR si è trattato di una normale vicenda tra imprenditori concorrenti e non per questo deve essere trattata come un' appestata.
Gabriele

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 16 mar 2009, 19:01

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Talgo49 » 23 set 2011, 22:40

Leggendo il già citato catalogo si vede che Favero divideva la propria produzione in Serie Giocattolo e Serie Modello. Della prima faceva parte, ad esempio, la locomotiva a vapore postata da Gabriele e la ormai più volte apparsa nel forum E 424, mentre nella seconda era compresa la confezione con la BB francese e le carrozze "Pocher" ed i vagoni americani old time. Uso il tempo passato perchè, a quanto ho inteso dal web, la produzione i treni iniziò già negli ultimi anni '50 per terminare attorno al 1966, quando Favero si dedicò, pare con un certo successo, al neonato mercato delle slot car.
Visti i tempi non mi pare che la produzione Favero fosse così disprezzabile, certo non era pari a Rivarossi ma di sicuro non era peggio di Lima, anzi penso che la Serie Modello (copiata o non copiata) fosse meglio di Lima .
Sempre secondo la mia personalissima opinione non credo sia corretto definire i treni Favero dei giocattoli visto che la produzione includeva trasformatori, binari, scambi ecc.., pertanto, belli o brutti, credo possano far parte del passato fermodellistico italiano.
Un altro discorso è la questione copia o collaborazione, penso non sia importante stabilire se qualcuno ha fatto il birbante ma, nello spirito di Rivarossi Memory, mi piace ricostruire gli eventi legati alla storia di Rivarossi, compresi eventuali accordi commerciali o dispute giudiziarie. Dopotutto, visto anche il sito svizzero su Pocher, la questione da cui tutto è partito, cioè copia/non copia non è ancora stata risolta :?

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1716
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 23 set 2011, 23:29

Essendo passati nove mesi (è nato il pupo! applause1 ), i nuovi iscritti forse non sanno come è iniziata la diatriba su TRENI FAVERO -1-
nel qual caso cliccate su:
viewtopic.php?f=85&t=870

e cliccate anche qui (e scorrete in fondo alla pag.):
viewtopic.php?f=53&t=815&start=10

ed inoltre:
viewtopic.php?f=85&t=1082&start=10

Oli :twisted:
Ultima modifica di Oliviero Lidonnici il 24 set 2011, 13:55, modificato 1 volta in totale.
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3202
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Prossimo

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron