Binari



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Binari

Messaggioda LeonKennedy » 24 ago 2019, 14:51

Ciao a tutti dopo essermi presento qualche giorno fà, e dopo essere rientrato della ferie, :cry: :cry:, con il mio ragazzo (figlio) stiamo buttando giù qualche idea per realizzare il primo plastico (se ci riusciamo :cry: :cry: :cry: ), ma ho il primo dubbio e per l'esattezza:
i Binari sono tutti uguali? Mi spiego meglio.
I binari Lima possono essere assemblati con binari Rivarossi o altri? Se no perché?
Quali mi consigliereste di prendere? Faccio questa domanda perché se riusciamo nel nostro intendo sicuramente ce ne serviranno molti e stavo pensando di prenderli usati. Voi cosa mi consigliereste?
LeonKennedy

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15 ago 2019, 14:56

Re: Binari

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 24 ago 2019, 17:39

LeonKennedy ha scritto:I binari Lima possono essere assemblati con binari Rivarossi o altri? Se no perché?
.....stavo pensando di prenderli usati. Voi cosa mi consigliereste?

Esistono differenze anche notevoli che possono creare problemi nel mescolare binari (e in particolar modo deviatoi ed incroci) di marche diverse:
0-suppongo che ti interessi solo ai sistemi a 2 rotaie e quindi non parliamo dei 3 rotaie in AC

a- diverse lunghezze dei rettilinei
b- differenti raggi di curvatura
c- altezze diverse del "fungo" della rotaia
d- attacchi "scarpette" diverse tra le varie marche
e- spessore diverso delle traversine e differente distanza tra le stesse
f- rischio di incompatibilità con gli accessori. Esempio: l'incastro dei pali della rete aerea Rivarossi si adatta solo ai binari della casa.
INOLTRE: anche binari della stessa marca sono stati evoluti nel tempo e può capitare che quelli prodotti negli anni '70 non si adattano bene con quelli degli anni '60......e nemmeno '80.
Tutti questi problemi si possono però superare ma occorre lavorarci sopra con pazienza e a volte un pizzico di fantasia.
Ad esempio si può realizzare un ovale interno con binari di una marca e circondarlo con anelli esterni di altra marca e collegare i due sistemi con spezzoni di binario adattati (limando-saldando o modificando le "scarpette").
Esistono poi in commercio binari deformabili che permettono di raccordare tratti normalmente "incomunicabili".
Quanto suddetto è solo un breve "riassunto" del problema. Molti di noi mescolano normalmente vecchi binari di varie marche e ti sapranno dare consigli specifici. Attualmente molti sono in vacanza ed il Forum è un poco disertato, devi pazientare qualche giorno ed avrai risposte assai più precise.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3321
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Binari

Messaggioda LeonKennedy » 24 ago 2019, 17:51

Ciao sera grazie della tua risposta. Quindi dici che tutto può funzionare ma devo lavorarci sopra per superare le varie problematiche ma il lavoro potrebbe anche risultare vano. :cry: :cry:
come hai detto senza offesa aspetterò anche qualche altro parere.
LeonKennedy

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15 ago 2019, 14:56

Re: Binari

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 24 ago 2019, 18:36

LeonKennedy ha scritto:.......ma il lavoro potrebbe anche risultare vano. :cry: :cry:
come hai detto senza offesa aspetterò anche qualche altro parere.

No!....difficile forse ma "vano"mai.
PS. nessuna offesa! :D ti ho suggerito io stesso di ascoltare vari pareri.
Intanto comincia a curiosare QUI:
http://www.rivarossi-memory.it/Tecnica/ ... odello.htm

viewtopic.php?f=79&t=5994&start=10#p45781

viewtopic.php?f=79&t=4014&start=20#p27651

viewtopic.php?f=117&t=5985#p45471

viewtopic.php?f=85&t=4542&hilit=compatibilit%C3%A0+tra+binari+lima+e+rivarossi#p31789

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3321
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Binari

Messaggioda Marco Fornaciari » 25 ago 2019, 1:49

Partiamo da un dato di fatto e certo: scegliendo prima i binari si perde solo tempo, e sicuramente soldi.

Prima di scegliere i binari bisogna prendere qualche altra decisione, nell'ordine:
- lo spazio disponibile
- la scala di riduzione prescelta
- il tipo di plastico, fisso, smontabile, modulare
- che tipo di ferrovia deve rappresentare i plastico
- il tipo di esercizio +/- riprodotto (se si fa un plastico per far girare solo in tondo i trenini, meglio l'ovale posato dopo cena sul tavolo della cucina)
- i modelli che vi circoleranno, quindi anno di produzione (per lo spessore dei bordini), lunghezza (per il raggio delle curve e la geometria degli scambi)
- funzionamento analogico o digitale, ovvero entrambi.
Definito questo, si può passare a scegliere i binari.
Quindi, prima di aprire il portafogli, fare un disegno il più preciso possibile del tracciato dei binari che s'intende fare, e da qui ricavare la lista della spesa.
I binari si possono quasi tutti mischiare, ma vuole fatto con coerenza altrimenti di fatto diventa una cosa inguardabile, prima ancora che rendere difficoltosa la circolazione di alcuni modelli.
Da scartare in ogni caso i binari in lega di ferro, e possibilmente anche quelli in nikel-silver prodotti fino a metà anni '80.
Per quanto riguarda i binari usati, bisogna vedere di cosa si tratta e da dove provengono.
Usati o nuovi che siano, sui binari non bisogna lesinare più di tanto, se non sono quelli che servono o/e rendono difficoltosa la circolazione dei veicoli, poi il plsatico non diverte e piace più. Togliere binari inidoneii a plastico finito, o quasi, è quasi sempre un'operazione dolorosa e distruttiva.
Conviene un acquisto di nuovo dilazionato nel tempo, anche perchè 100 metri di binario (salvo il flessibile) e 20 scambi difficilmente si trovano tutti assieme in un qualsiasi negozio.
Se si pensa di utilizzare il digitale, anche se non subito, è meglio partire da subito con binari nuovi di ultima generazione.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 293
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)

Re: Binari

Messaggioda LeonKennedy » 26 ago 2019, 11:50

Grazie Marco per l'attenzione posta nella mia domanda.
Molte delle tue considerazioni già le ho fatte tipo spazio, scala, disegno del tracciato e via dicendo. La mia domanda che può far ridere molti di voi sicuramente già rodati da anni di esperienza alle spalle, ma per me che sono rimasto ai tempi dell'infanzia e conoscevo solo LIMA adesso mi sono trovato spiazzato nello scoprire numerose altre aziende che forniscono materiale ferroviario. Ho posto questa domanda perché sono in possesso di un circuito base LIMA fine anni 70 ricordi d'infanzia e li vorrei utilizzare insieme ad un altro Kit base che ho trovato in rete delle PIKO, digitale, in modo da avere già un certo numero di rotaie a disposizione. Comunque da quello che ho potuto apprendere informandomi in rete e sul forum dovrei escludere materiale Marklin in quando usa un sistema differente con la terza rotaia centrale, per tutti gli altri devo stare attento ai vari codici ed eventualmente adattarli tra loro giusto o i mi sbaglio?
LeonKennedy

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15 ago 2019, 14:56

Re: Binari

Messaggioda Marco Fornaciari » 26 ago 2019, 15:09

I codici a catalaogo sono solo un nome commerciale, i dati importanti sono sempre le misure geometriche, fondamentali sono: i raggi delle curve, l'angolo dei singoli binari curvi, l'angolo e il raggio delle deviate degli scambi.
I binari Lima anni '70 (alti codice 100), usali solo per fare un semplice circuito di prova, o per un uso provvisorio.

In ogni caso i vari sistemi di binario oggi si designano con codice, che indica l'altezza della rotaia espresso in millesimi di pollice, esempi:
- codice 100 = rotaia alta 2,54 mm ( 25,4 / 1000 x 100)
- codice 85 = rotaia alta 2,1 mm
- codice 75 = rotaia alta 1,9 mm
- codice 80 = rotaia alta 2 mm, questo sistema è di fatto utilizzato solo per riproduzioni di ferrovie USA, dove la geometria degli scambi e la forma di diversi particolari dell'armamento ferroviario è molto diverso da quelli europei, risponde alle norme NMRA.

Fino ai primi anni '80 del secolo scorso esistevano quasi esclusivamente binari in codice 100, poi sono comparsi binari nei vari codici: 83, 85, 75, 80, ecc.

Per la posa dei binari è opportuno dare una lettura alle norme NEM, lì si trovano le soluzioni a quasi tutte le problematiche relative alla posa dei binari e alla circolazione dei veicoli:

https://www.fimf.it/Portal/index.php vedi fondo pagina
https://www.fimf.it/Portal/myframe.php? ... a/Nem.html

Se preferisci binari con geometria predefinita oggi sono validi e trovabili in Italia:
- Peco serie Seatrack, non si trovano facilmente in Italia = codice 100
- Hornby, di fatto sono i Peco Seatrack = codice 100
- Piko = codice 100
- Peco Streamline = codice 100, sono i migliori binari per antonomasia, ma la gamma prevede solo scambi e binari flessibili, quindi niente binari curvi predefiniti
- Roco Geoline, con e senza massicciata, = codice 83, ma attenzione perchè non ci girano tutti i rotabili (magari poi approfondiamo)
- Peco Streamline = codice 75, sono i diretti discendenti del codice 100 (con cui condividono le geometrie) e repplicano in scala le rotaie 60 UIC e i più comuni armamenti europei, ci girano tutti i veicoli prodotti dagli anni'70 in poi.

I prodotti Peco si posso acquistare, ancora per poco (?), a prezzi vantaggiosi dai rivenditori inglesi.

Dimenticavo, se dicidi di poi passare al digitale, è importante scegliere scambi con cuore e aghi polarizzabili, meglio se con cuore metallico. In verità tutti gli scambi possono diventare polarizzabili lavorandoci sopra.

Suggerimento disinteressato, prima di acquistare su siti di aste o consimili pensaci alcune volte, e fai modo di toccare e verificare, con mano gli stessi oggetti proposti solo con foto e codici.

Magari se indichi in quale zona risiedi (anche con un messaggio privato MP), ti si può indirizzare a associazioni o appassionati che, senza impegno, possono darti indicazioni e suggerimenti dal vivo.
Quindi se ti è possibile a fine settembre puoi fare una visita qui
http://www.hobbymodelexpo@parcoesposizioninovegro.it
A oggi questo sito specifico non è ancora funzionante, ma se cerchi in rete "hobby model expo novegro" trovi info e immagini delle edizioni precedenti.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 293
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)

Re: Binari

Messaggioda LeonKennedy » 26 ago 2019, 17:35

Ciao Marco,grazie per la spiegazione, e dei link che hai postato. Sono della provincia di Pordenone, e ti sarei grato se conosci qualche associazione cui puoi indirizzarmi. Intanto procedo con prendere altre informazioni. Ciao
LeonKennedy

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 15 ago 2019, 14:56

Re: Binari

Messaggioda Marco Fornaciari » 26 ago 2019, 22:17

Qui l'elenco noto delle associazioni aderenti alla FIMF, alcuni non sono distanti da Pordenone e magari visitando le località accontenti tutta la famiglia.
https://www.fimf.it/Portal/myframe.php? ... abella.php

Altri dalle tue parti, o un po più in là ...
http://www.fermodellistialtovicentino.it/wordpress/
http://cmfverona.it/
http://www.schlanders.it/system/web/gel ... =218865192

Poi ci sono le riviste:
- I treni = http://www.etreditrice.eu/
- Tutto treno e derivate = http://www.duegieditrice.it/
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 293
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)


Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite