Modelli contingentati - cosa fare ?



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Modelli contingentati - cosa fare ?

Messaggioda Dario Romani » 2 dic 2014, 10:39

Trovo utile estendere questa discussione dal Forum FIMF a tutti:
Alessandro Giglio ha scritto:Tra le tante cose che una Federazione dovrebbe fare, secondo me, è avere contatti con le aziende produttrici e gli importatori.
Si stanno verificando episodi incresciosi che stanno riducendo sempre più il potere di acquisto dei modelli ferroviari, siamo arrivati al punto che le aziende produttrici annunciano le novità, ne commercializzano una certa quantità dopo di che si va ad esaurimento delle scorte perché la produzione è contingentata. Ciò vuol dire che dopo mesi della messa in commercio della novità si corre il rischio concreto di non poter acquistare il pezzo desiderato. E a chi viene voglia di comprare un treno d' epoca credo debba rinunciarci tranquillamente.
Sto facendo fatica a trovare vetture di epoca II e III ma trovo solo ICE, Taurus e similari.
Ecco perché essere iscritti ad una Federazione significa apportare più forza alla voce degli appassionati.
Non bisogna limitarsi a chiedersi cosa può dare una Federazione, ma cosa possiamo fare tutti noi insieme.
Ma questo è solo uno dei tanti aspetti o opportunità che una Federazione può dare, ma tutto il, resto può solo arrivare dalle proposte di tutti.
Alessandro

Mi riservo di fare un mio commento più tardi.
Nota: per Federazione si intende la FIMF.
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Modelli contingentati - cosa fare ?

Messaggioda Dario Romani » 4 dic 2014, 20:58

Dario Romani ha scritto:Quello che ha scritto Alessandro Giglio nel suo ultimo intervento è proprio un argomento scottante.
Per esempio ho tanto cercato il modello ACME del Bagagliaio-Postale DUz 95.000 del 1934 (come quello mitico della Rivarossi), ma è fuori catalogo.
Ma io non so come si fa a stare appresso ai modelli che escono sul mercato. Cioè bisognerebbe seguire i vari "forum", diversi da questo di cui siamo ospiti, in cui i fanatici si scatenano nel loro delirio di entrare in possesso di un modello, e di muovere critiche quando ce l'hanno in mano per dimostrare quanto sono bravi a contare i rivetti! (x)
E infatti meno male che questo tipo di modellisti non si iscrive alla FIMF perché sono molto lontani nello spirito del modellismo. Penso che Carlo Mercuri paventi proprio questi sedicenti modellisti più di altri. Certo possiamo essere più tolleranti con appassionati che dimostrino l'umiltà di non sapere costruire modelli e di seguire di più i treni veri, ma che comunque apprezzano un illuminante articolo di Carlo Mercuri o di altri Costruttori come Lui. applause1


roberto SCOTTO ha scritto:Io in effetti da vari anni raccomando caldamente ad alcuni miei amici sia iscritti alla FIMF che non, di cercare di avere contatti e rapporti stretti con i produttori, soprattutto con ACME che è il maggiore di questi. Al fine di instaurare un dialogo continuo e cercare di evitare vari e spiacevoli inconvenienti che ci sono stati tra i quali il grosso problema messo in evidenza da Alessandro Giglio e Dario Romani.
E certamente se ci si presenta compatti con la FIMF e la sua autorevolezza certe problematiche sarebbe molto più facile risolverle, ma a questo punto sarebbe possibile penso PREVENIRLE.
Comunque sono problemi attuali, scottanti e complessi. E senza dubbio occorre una FIMF ben organizzata. Ma in questo sono fiducioso in quanto mi sembra di avvertire che tra di noi c'è tanta volontà di fare.

Roberto
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Modelli contingentati - cosa fare ?

Messaggioda Dario Romani » 4 dic 2014, 21:02

Antonello Lato ha scritto:Ultimamente abbiamo avuto con ACME svariati incontri, come ACAF, per la presentazione dei loro ultimi modelli nella cornice del nostro Museo del Treno di Montesilvano.

Durante le simpatiche cene conviviali abbiamo portato avanti le nostre osservazioni e i nostri desideri/auspici per poi scoprire ( si fa per dire ) che un conto e' la passione e un conto la dura legge del mercato.
Quanti sono i modellisti iscritti alla FIMF, quanti possono essere considerati possibili acquirenti ?
Quale potrebbe essere il nostro potere come gruppo di pressione ?
E in cambio quale tipo di servizio potremmo fornire noi ai vari costruttori ?
Potremmo prendere ad esempio ( in miniatura ) la NMRA e, poiche' a livello nazionale siamo pochini, sfruttare rivitalizzandola MOROP oppure creiamo delle alleanze con federazioni simili ?
Proviamo a sviluppare questi temi insieme in questa sede
Antonello
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto


Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: andrea_fs e 1 ospite