motore con problemi in partenza



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda steam » 14 dic 2012, 13:39

OK, non avevo ancora letto le vostre risposte ma nel frattempo ho proseguito gli esperimenti, ho provato smontando il motore a dare corrente direttamente sui cavetti ad esso saldati edil motore è partito come un orologio svizzero, ho anche controllato le spazzole e sebbene quella in rame fosse in testa sporca di polvere nera la parte strisciante che va a contatto con il collettore è perfettamente lucida, lo stesso vale per il carboncino che è ancora lungo e integro, nonho potuto fare la prova di inversione delle spazzole per chè, non sò le vostre ma le mie da una parte hanno un buco per l'alloggiamento della molla mentre dall'altro no, ma ad ogni modo verificato il corretto funzionamento con il collegamento direttto ho potuto appurare che non è un problema di spazzole o motre, la rogna è a monte.
Altra prova la ho fatta con un cacciavite bypassando il tender, la loco sgusciata con il tender attacato e sui binari, con un caccaivite ho fatto ponte tra il timone e il binario sinistro e la loco è partita a razzo ed ha continuato a funzionare come niente fosse, altra cosa strana è il fatto che se sul circuito metto un altra loco e dò corrente anche la 0-8-0 parte senza problemi, forse l'altra loco fa da "interruttore" chiudendo il circuito anche per la 0-8-0. (ho il sospetto che il rivetto del timone sia la causa del male...
Un altro esperimento fatto con la loco smontata ed il motore fuori dalla sua sede è stato di mettere la loco sui binari e spingerla con un dito per verificare eventuali impuntamenti dei biellismi ed ho notato che tutto l'apparato dà parecchia resistenza (chiarisco che non ho idea della resistenza che il biellismo di una loco del genere possa dare perchè non posso confrontarlo con nulla di simile ma a mè sembra parecchio visto il gioco che ha tutto l'apparato) e ad un certo punto una delle ruote fa un piccolo scatto e si alza leggermente come se puntasse appena, ad un esame più aprofondito ho notato che le ruote di quell'asse sono meno usurate delle altre ed ho paura che siano state sostituite dal precedente proprietario e riposizionate leggermente fuori asse...
steam

 
Messaggi: 76
Iscritto il: 8 ott 2012, 18:34
Località: Argenta (FE) - EmiliaRomagna - Italy

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda Rotaiedel75 » 17 dic 2012, 2:09

Io le farei un bel funerale e la terrei in vetrina come modello statico [nopity.gif]
Rotaiedel75

Avatar utente
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 14 dic 2012, 2:04

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda Dario Romani » 17 dic 2012, 10:27

Caro steam,
la prima cosa che ci dovevi dire è che il modello l'hai comprato usato ed è stato MANOMESSO.
Per lo meno, come sospettavo, ha la sede di un asse usurata e l'asse balla.
Magari è quello che in fabbrica è provvisto di molla di spinta e la molla non c'è più.
Dopo di che, per il problema elettrico, controlla pure le prese di corrente sul tender,
SE C' E' UN ASSE MONTATO A ROVESCIO CHE FA CORTO CIRCUITO,
O LE RUOTE NON PULITE,
O LE MOLLETTE PRENDI-CORRENTE NON ADERENTI,
O se sul cavetto di alimentazione dal tender viene corrente a scatti,
O se sul cavetto di alimentazione dal rodiggio viene corrente a scatti.

Quanto al funerale auspicato dallo sconosciuto (si presenti su Nuovi Utenti), non esiste, per una piccola avaria come questa? si tratta di una banalità!
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda steam » 17 dic 2012, 18:08

Ancora grazie mille per i consigli non avrei mai immaginato ci fosse così tanta roba da controllare su un trenino che per molti è solo un giocattolo, forse ha più cose in comune con un orologio che con un modello in scala.

Ad ogi modo questo finesettimana ho avuto qualche momento per combattere un pò con la loco, chiedo scusa per non aver specificato subito che la loco era usata, ma effettivamente non ho pensato fosse influente perchè ad esclusione dell'aspetto esterno che ora presenta un vistoso invecchiamento e un ulteriore asse con ruote in plastica che portava il rodiggio a 2-8-0 (asse che ho prontamente rimosso e la cui installazione non ha comportato alcuna modifica permanente alla struttura originale della loco), tutto il resto è invariato.

Avevo già controllato che fossero presenti tutte le parti, compreso la molla sul quarto asse che oltretutto non è indicata nelle schede tecniche dei ricambi su Rivarossi Memory, anzi nel post dedicato al restauro della HIB, qualche mese fà, avevo sollevato il problema della presenza di un altra nicchia per molle sopra al primo o secondo asse ma mi era stato detto che di molle cen'è solo una posta sul quarto asse, la conferma di ciò la ho avuta dagli schemi della AHM dove la molla e visibile e ne è indicata solo una, ulteriore conferma la dà il fatto che sul telaio le sedi dell'asse sono troppo basse per permettere qualunque movimento verticale alle ruote mentre le sedi del quarto asse (quello dotato di molla) sono più alte e consentono una piccola escursione delle ruote.

Comunque alla fine il problema si è risolto, il dannato rivetto del timone del tender sulla loco con conduceva bene, probabilmente si era ossidato nella parte interna dove è impossibile pulirlo direttamente, è bastato muoverlo con attenzione ma energicamente a destra e sinistra una decina di volte per rimuovere meccanicamente la probabile ossidazione formatasi e tutto ha ricominciato a funzionare alla perfezione.

Per quanto riguarda il secondo asse ( "il salterino"), ho proprio paura che sia stato male assemblato o riassemblato, ho verificato a occhio l'usura delle sedi degli assi ma a me sembrano tutte identiche (ad esclusione di quelle del quarto ovviamente) per cui se sono usurate lo sono tutte in egual misura, ad ogni modo l'asse balla per quello che gli è consentito dal normale (credo) gioco tra asse e telaio, indubbiamente sforza leggermente nelle bielle perchè sono quelle che entrando in tensione sulla ruota prima destra e poi di sinistra fanno sollevare la ruota opposta con il biellismo meno teso ma in effetti con il gioco che ha tutto il complesso bielle ruote-assi e telaio è talmente poco che me ne sono accorto solo perchè ho smontato mezza loco, se avesse continuato a funzionare non credo che lo avrei notato.

Ora vorrei provare a rimuovere una delle 2 ruote e farla arretrare di uno scatto in modo da ridurre la tensione con il resto del biellismo ma non lo ho mai fatto e oltre a segnare la posizione della ruota prima di sfilarla non ho proprio idea di come si possa sfilare dall'asse senza rischiare di danneggiare la parte in plastica o il lamierino tondo del contatto elettrico, voi come fate ?
Grazie
steam

 
Messaggi: 76
Iscritto il: 8 ott 2012, 18:34
Località: Argenta (FE) - EmiliaRomagna - Italy

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda Rotaiedel75 » 18 dic 2012, 1:25

Quanto al funerale auspicato dallo sconosciuto (si presenti su Nuovi Utenti), non esiste, per una piccola avaria come questa? si tratta di una banalità!


Buongiorno a tutti, perdonate l'involontaria intrusione, mi scuso di non essermi presentato prima, nell'apposita rubrica nuovi arrivati, che purtroppo mi è scappata per la troppa euforia di intervenire in questi topic molto interessanti... Lo farò al più presto dove cercherò anche di caricare alcune immagini dei miei lavori.
In ogni caso io mi opero in elaborazioni, autocostruzioni, montaggio kit in ottone, digitalizzazioni e sopratutto in restauri di vecchie gloriose Rivarossi...
Considerando che la notevole difficoltà del restauro possa creare per chi ha poca familiarità con queste cose dei grossi problemi, volevo consigliare di evitare di ritrovarsi talvolta in situazioni irrimediabili [nopity.gif] ...
Spesso nonostante la buona volontà ed i molteplici consigli non si arriva mai a rimettere in sesto un modello, anche se tutto questo agli occhi dei molti esperti horse potrebbe essere solo un problema banale...
Il caso del nostro amico è una semplice verifica a Tester (impostato sulla misura di resistenza), dei contatti assi locomotica/mollette/assi tender/motore... Inoltre c'è un problema anche di natura meccanica sull'asse che "salta" che si risolve solo con la sostituzione della parte telaio con il gioco meccanico.
Quindi senza false ipocrisie a volte si fanno meno danni a non compiere nessun intervento che a mettere mani per poi pentirsene... Tutto qui... Il significato della mia frase era in sostanza questo... Non me ne vogliano tutti quelli che con buona volontà non riescono a ripristinare un contatto elettrico! Ci vuole pazienza ed esperienza! [lupe.gif]

(2)
Rotaiedel75

Avatar utente
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 14 dic 2012, 2:04

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda Dario Romani » 18 dic 2012, 10:07

Fuori tema per presentazione "Rotaie del 75":
basta poco che ce vo'
Già da quello che hai detto di te ci risulti più simpatico.

Per "steam": allora si è trovato il guasto elettrico nel timone per il tender ;-)
per l'asse ballerino bisognerebbe metterci una molla.

PS
Quando vi presentate, ci piacerebbe sapere il vostro nome ed il luogo dove abitate, fosse anche un posto remoto.
Perché poi se uno posta qualcosa sul mercatino, ci si regola se può incontrarlo di persona per la transazione.
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda steam » 18 dic 2012, 12:27

Guarda un pò che fortuna! l'asse ballerino e proprio quello con la "finta" sede per la molla... Ma poi se la molla blocca l'asse, la tensone sui biellismi non è che aumenta, perchè attualmente quel movimento dell'asse attenua parecchio la tensione dei biellismi, quando da un lato sono tesi dall'altro sono lenti e il movimento compensa parte di questo squilibrio, infatti spingendo la loco a mano con il motore scollegato nel punto in cui l'asse salta si sente una leggera resistenza nel rotolamento che credo sia data dalla parte di tensione che il movimento non riesce a compensare...

Ultimamente ho il dubbio che il problema non riguardi neanche il secondo asse ma forse addirittura il primo perchè di fatto è con quello che ci sono le maggiori tensioni, se il secondo asse fosse male assemblato allora le tensioni le avrei anche con il terzo, dato che i biellismi rendono tutte le ruote solidali e gli assi rendono solidali le due bancate di bielle se una ruota non è regolata a dovere per forza di cose trasmette le tensioni sia alla ruota precedente che a quella succesiva di entrambe le bancate, nel mio caso la succesiva è il terzo asse cioè quello del motore che in teoria dovrebbe fungere da testimone e che comunque si muove perfettamente in sincronia con il quarto asse....

Ad ogni modo tentare non nuoce prima di smontare ruote e bielle forse la molla è la prova meno complessa ed invasiva, purtroppo non dispongo di molle nemmeno simili a quelle originali quindi per provare ci vorrà del tempo, appena recupero un mollaccia da cacciarci sù vi facco sapere come và.
steam

 
Messaggi: 76
Iscritto il: 8 ott 2012, 18:34
Località: Argenta (FE) - EmiliaRomagna - Italy

Re: motore con problemi in partenza

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 19 dic 2012, 2:24

Lascia perdere molle e smontaggi!....per ora. Cerca prima di controllare ad occhio se i biellismi sono allineati da ambedue le fiancate.
1) fai girare le ruote in modo che il biellismo su un lato sia al limite più basso: ora tutti i bulloni delle ruote che tengono le bielle devono trovarsi tutti esattamente sotto il mozzo della ruota. 2) Senza far girare le ruote, osserva l'altra fiancata: il biellismo deve formare una linea ideale orizzontale che passa per tutti i mozzi delle ruote. se noti che uno dei bulloni si trova un po' più giu o un po' più su degli altri (e quindi le bielle non sono perfettamente allineate ) significa che una delle ruote si è spostata. E qui mi fermo perchè cominciano i dolori.................
Tieni inoltre conto che tutti gli assi dovrebbero avere un certo gioco Nessun asse, mosso con le dita, deve apparire irremovibile (persino l'asse motore deve poter oscillare di un minimo) Se noti che c'e un asse del tutto bloccato o comunque "diverso" dagli altri, il biellismo punta.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3389
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Precedente

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron