Elaboro o no? Dubbio esistenziale...



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Pecetta » 13 mar 2012, 23:55

Allora,

Vi ricordate della mia Lollo e dei suoi problemi? (viewtopic.php?f=53&t=2709&start=20)
Ok, se da una parte rimango sempre con il domandarmi se il locomotore originale (e reale) avesse o no 5 luci per facciata (3 bianche e 2 rosse) dall'altra mi è sorto un grandissimo dubbio e ve ne parlo:
E' giusto modificare/elaborare un oggeto che ha fatto La Storia così come fu reallizato a suo tempo?
Voglio dire... se gli metto le luci LED come sopra descritto commetto un crimine oppure no?
e...
Non è tanto il valore in sé od il fatto che salga o scenda nel caso un giorno decidessi di venderla ma il fatto che devo o no rispettare la stessa loco anziché metterci ancora le mani ed andare oltre a ciò che ho già fatto per farla risorgere e funzionare?

Resto in attesa dei vostri pareri (o eccelsi), non la tocco fino a che mi avrete chiarito le idee.
(4)

Bye
Cerco pezzi e parti di trenini Rivarossi 1:80 in PM!

Direttive Aliene:
Rivarossi 1:80 NON si modifica
Rivarossi 1:80 si restaura e lo si fa il più vicino possibile a come l'oggetto era in origine.
Costi quel che costi!
Pecetta

 
Messaggi: 424
Iscritto il: 18 feb 2012, 0:00
Località: Non sono sulla Terra

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Giorgio » 14 mar 2012, 9:46

Beh, io non posso che aborrire qualsiasi elaborazione che alteri i modelli RR, in ogni caso capolavori in se (sì, anche la Badoni elttrica :oops: :oops: ).
Ottimo e doveroso qualsisi restauro filologico.
Per me se um modello RR ha particolari o colorazioni differenti da quello reale è quest'ultimo che è sbagliato, e andrebbe adeguato al VERO PROTOTIPO, cioè quello di RR (46) .
Non era RR che doveva cercare le colorazioni corrette, erano le compagnie ferroviaire che si sarebbero dovute adeguare alle colorazioni RR :o ;-) !!!
Però come "conservatore" [lupe.gif] (non in senso politico) del verbo rivarossiano sono di parte ;-) :-P .
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2294
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Mario De Prisco » 14 mar 2012, 9:56

ah ah ah ah :lol:
anche questa è una filosofia!

Porrei la questione in altri termini.
Fare modifiche ed implementazioni a modelli storici per aggiornarli ai tempi è lavoro improbo, inutile ed impossibile.
Allora meglio fare solo restauri conservativi che mantengano la natura originale del modello.

E' solo il mio parere...

Ciao a tutti
Mario
Le Stagioni dei treni
Alcune stagioni sembrano non avere mai termine ed accompagnano singoli e gruppi per tutta la loro esistenza...
La mia stagione dei trenini è iniziata negli anni '60 del secolo scorso con la prima confezione Lima, oggi si parlerebbe di start set, ricevuta quando ero bambino. Non è ancora finita!
Mario De Prisco

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 581
Iscritto il: 26 set 2010, 7:26
Località: FREMO-Calabria - Rende (CS)

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Pecetta » 15 mar 2012, 0:07

@ Tutti,

Quindi delucidatemi, se sotituissi la lampadina originale e che illumina la loco solo da un lato con tot led bianchi e rossi che andrebbero ad illuminare le attuali riproduzioni dei 'veri' fanali spenti farei male?
Siate chiari e non politici please, poiché se parlate il politichese (x) non vi capisco:
ce li metto o no i led da 1.8 mm al posto degli attuali 5 + 5 'brilantini' bianchi e rossi posti sulle due facciate della lollo?

Bye
Cerco pezzi e parti di trenini Rivarossi 1:80 in PM!

Direttive Aliene:
Rivarossi 1:80 NON si modifica
Rivarossi 1:80 si restaura e lo si fa il più vicino possibile a come l'oggetto era in origine.
Costi quel che costi!
Pecetta

 
Messaggi: 424
Iscritto il: 18 feb 2012, 0:00
Località: Non sono sulla Terra

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Dario Romani » 15 mar 2012, 10:44

Io lo farei, anche se confesso mi sentirei addosso gli strali dei puristi.
Ma con quello che è mio ci faccio quello che mi pare, anche se discutibile e riprovevole (x) .
Anch'io sono partito per la tangente ed ho pensato di installare i led (devo aspettare qualche anno e andare in pensione per farlo!).
Ciao da Dario Romani
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Fulvio Felicioli » 15 mar 2012, 11:54

Io lascerei l'impianto luci originale.
Al massimo, per un briciolo di realismo in più, oscurerei i fanali rossi con un metodo reversibile ovvero con qualcosa che possa essere tolto facilmente (nastro nero o simili). La locomotiva vera ha 3 fanali bianchi per testata + 2 rossi dietro se in coda al treno, oscurando i rossi in testa torni nella situazione normale di locomotiva in testa al treno.
Da parte mia, sono un assoluto fautore del restauro delle vecchie glorie e non per le elaborazioni. Le elaborazioni, secondo me, vanno fatte su modelli meno "preziosi" e di produzione corrente.
Poi ovviamente fai quello che credi meglio e che ti diverte di più ;-)
Ad majora!
Il mio album fotografico
http://www.flickr.com/photos/spillone/
Fulvio Felicioli

Avatar utente
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 20 ago 2009, 12:07
Località: Roma

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Pecetta » 15 mar 2012, 21:44

Grazie a tutti.

Resto indeciso se metterci la mani o no...
(lo dico per la cronaca).

Bye
Cerco pezzi e parti di trenini Rivarossi 1:80 in PM!

Direttive Aliene:
Rivarossi 1:80 NON si modifica
Rivarossi 1:80 si restaura e lo si fa il più vicino possibile a come l'oggetto era in origine.
Costi quel che costi!
Pecetta

 
Messaggi: 424
Iscritto il: 18 feb 2012, 0:00
Località: Non sono sulla Terra

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda maxgottardo » 16 mar 2012, 10:48

Assolutamente no!!!la devi lasciare così come è fa parte di un segmento antiquariale che deve rimanere nelle condizioni in cui il progettista l'ha immaginata e la RR l'ha realizzata. Se vuoi una Lollo con i fanali bianchi e rossi comprati una roco o una trix appunto magari cardanica e magari digitale. L'antiquariato presuppone che lo stato di conservazione sia integro per come un oggetto sia stato realizzato decenni o secoli fa. Se ci mettessi le mani sarebbe come mettere il ripiano di formica su un mobile trumeaux del 1700. Ciao Massimo
maxgottardo

 
Messaggi: 43
Iscritto il: 6 mag 2009, 13:32

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Pecetta » 16 mar 2012, 21:17

maxgottardo ha scritto:Assolutamente no!!!la devi lasciare così come è fa parte di un segmento antiquariale che deve rimanere nelle condizioni in cui il progettista l'ha immaginata e la RR l'ha realizzata. Se vuoi una Lollo con i fanali bianchi e rossi comprati una roco o una trix appunto magari cardanica e magari digitale. L'antiquariato presuppone che lo stato di conservazione sia integro per come un oggetto sia stato realizzato decenni o secoli fa. Se ci mettessi le mani sarebbe come mettere il ripiano di formica su un mobile trumeaux del 1700. Ciao Massimo


Ho sposato la tua causa! applause1
Elaborerò soltanto le cose che sono già state 'rovinate' da altri e solo quando le mie fatiche non saranno in grado di rimetterle nelle stesse condizioni originali.
Sisì, ho deciso che farò così... quasi quasi ne faccio la mia missione! :mrgreen:

Bye
Cerco pezzi e parti di trenini Rivarossi 1:80 in PM!

Direttive Aliene:
Rivarossi 1:80 NON si modifica
Rivarossi 1:80 si restaura e lo si fa il più vicino possibile a come l'oggetto era in origine.
Costi quel che costi!
Pecetta

 
Messaggi: 424
Iscritto il: 18 feb 2012, 0:00
Località: Non sono sulla Terra

Re: Elaboro o no? Dubbio esistenziale...

Messaggioda Gabriele Moschetto » 21 mar 2012, 14:32

Il problema è solo uno: lo vedi come un "pezzo di antiquariato" o che comunque deve mantenere le proprie caratteristiche originali per vari motivi, oppure come un oggetto che nell'intenzione vuole riprodurre più fedelmente possibile la realtà e poterlo usare come tale al meglio? Se ti vedi nel primo caso vanno benissimo i consigli che ti hanno dato prima di me, se invece badi più al "pratico", al realismo o anche solo all'esercizio efficiente su plastico, beh...io ci metterei le mani sopra senza pensarci, anche a costo di effettuare alcune operazioni che altri vedono quasi come "sacrilegio"... :D
Gabriele Moschetto

Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 173
Iscritto il: 4 set 2010, 12:36
Località: Roma

Prossimo

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron