Differenza scale



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Differenza scale

Messaggioda Edoardo » 2 dic 2011, 13:59

Buona giornata a tutti...

Mi propongo,dunque,a voi con questa domanda:
Quando si parla di scala 1/87 1/80 ed 1/100 di che misure stiamo parlando?
Per esempio,molte mie carrozze misurano all'incirca 25 cm,è scala 1/87?
LPotreste aiutarmi nel distinguere le scale con le misure delle carrozze?
Vi ringrazio...
Saluti...
Edoardo

 
Messaggi: 6
Iscritto il: 2 dic 2011, 13:36

Re: Differenza scale

Messaggioda MauroT » 3 dic 2011, 12:40

Ciao Edoardo, detta così non ti posso dire se le carrozze che hai sono in scala esatta. Come al vero anche i modelli hanno misure differenti dovresti dirmi che carrozze sono o farmele vedere con qualche foto.
La lima ha fatto sia carrozze in scala 1:100, che poi in realtà erano solo più corte, che in scala 1:87. La scala 1:100 venne adottata per poter far circolare i modelli su plastici che avevano raggi di curvatura molto stretti, all'epoca la tendenza era di dare più importanza alla circolabilità del rotabile che al dettaglio.
Discorso diverso per la scala 1:80 della Rivarossi, i modelli oltre ad essere leggermente più lunghi erano anche più "cicciottelli" ma anche nel caso della Rivarossi sono stati riprodotti sia modelli in scala 1:87 che in scala 1:80.
Per poter capire cosa hai in mano dovresti aiutarmi con qualche foto oppure se possiedi le scatole dei modelli indicando il codice dell'articolo con la descrizione della scatola.
Se hai ancora dubbi non esitare a fare domande.
-4-
La vera misura di un uomo si vede da come tratta qualcuno da cui non può ricevere niente in cambio (Samuel Johnson)
MauroT

Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: 3 nov 2008, 20:01
Località: steso su un binario

Re: Differenza scale

Messaggioda Edoardo » 3 dic 2011, 16:02

Ciao Mauro...
Ho delle carrozze di vecchi star set della LIMA di cm 25,ad altre LIMA,un pò pi recenti sempre di 25cm...
Nelle carrozze più vecchie i carrelli hanno il braccio più lungo delle seconde.Questo permette di avere convogli che camminano quasi attaccati.
Queste carrozze LIMA con questa misura che scala sono? H0 1:100 O 1:80?
Edoardo

 
Messaggi: 6
Iscritto il: 2 dic 2011, 13:36

Re: Differenza scale

Messaggioda MauroT » 3 dic 2011, 17:53

Le carrozze dei vecchi Start Set della Lima sono sicurmente in scala 1:100.... come ti dicevo prima la scala 1:80 è stata usata solo dalla Rivarossi.
-4-
La vera misura di un uomo si vede da come tratta qualcuno da cui non può ricevere niente in cambio (Samuel Johnson)
MauroT

Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: 3 nov 2008, 20:01
Località: steso su un binario

Re: Differenza scale

Messaggioda Gabriele Moschetto » 3 dic 2011, 20:36

Basta prendere la misura al vero e fare un pò di divisioni...per le carrozze moderne, a parte qualche eccezione (es. le 2 piani e le Y), lo standard è 26,4 metri, quindi i modelli lunghi circa 26 cm sono in 1:100 ma SOLO per la lunghezza, le altre dimensioni sono in 1:87 (più o meno rispettata, dipende caso per caso).
Esistono anche alcune carrozze in scala 1:93 circa, 282 mm, che sono un compromesso un pò più accettabile, prodotte principalmente da Marklin/Trix e Fleischmann.

La "1:80" in realtà non è una scala vera e propria, ma un modo un pò improprio per indicare il rapporto di riduzione dei modelli Rivarossi di vecchia produzione, che erano appunto leggermente più "cresciutelli" rispetto alla scala esatta. Era così penso per via della dimensione dei motori di un tempo, che non entravano in una cassa in scala esatta, per cui venivano "interpretati" facendo crescere le dimensioni generali cercando di rispettarne più possibile le forme; la scala non era ben definita e variava appunto dalla 1:80 circa fino a quasi l'esatta 1:87 per alcuni particolari (ad esempio le ruote di molte loco italiane erano perfette, le attuali E428 Hornby hanno le ruote motrici direttamente derivate da quelle prodotte a suo tempo dalla vecchia Rivarossi). Le carrozze venivano giocoforza adeguate alle dimensioni delle locomotive per non sfigurare, ma per queste le dimensioni maggiorate erano di solito solo altezza e a volte larghezza, mentre in certi casi la lunghezza era anche inferiore alla 1:87 (es. le Gran Confort erano 295 mm contro i 303 della scala esatta).
Gabriele Moschetto

Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 173
Iscritto il: 4 set 2010, 12:36
Località: Roma

Re: Differenza scale

Messaggioda Marco Fornaciari » 4 dic 2011, 0:50

Giusto per, ma mi pare che prima di tutto a Edoardo debbe essere rinfrescato il concetto di scala di riduzione ovvero di ingrandimento. ;-)

Ci provo. (x)
Anzi faccio prima a rimandare a
http://it.wikipedia.org/wiki/Scala_di_rappresentazione
con poche e semplici parole si risolve il problema. :-P

Aggiungo solo che,
le scale di riduzione si identificano con 1:X dove X è il rapporto di riduzione
mentre
le scale di ingrandimento si identificano con X:1 dove X è il rapporto d'ingrandimento, in pratica si scrive all'inverso.

Detto ciò, si può rileggere con più conoscenza di causa quanto esposto da chi mi ha preceduto. applause1

Infine, a riguardo, delle scale di riduzione applicate al modellismo in genere, in particolare nella riproduzione dei dettagli ... 10 enciclopedie non bastano. :mrgreen:
-4-
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 301
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)

Re: Differenza scale

Messaggioda Edoardo » 5 dic 2011, 23:02

Ragazzi,
grazie per le rispsote,esaustive certamente,se non altro ho da dove cominciare.
Una cosa l'hp capita,sul plastico che sto costruendo le carrozze 1:87 nelle curve danno problemi.
Alcune vecchie RIVAROSSI deragliano,altre RIVAROSSI (come il set UICX ROSSO FEGATO) no.
Alcune carrozze LIMA hanno i carrelli con il braccio più corto degli altri ed anche queste deragliano...
Insomma,si evoluto così tanto il mondo del ferromodellismo che per chi,come me,è rimasto fermo per 30 anni deve cercare di mettere un pò d'ordine.
Confido nel vostro aiuto,ma soprattutto pazienza perchè credo che vi tempesterò di domande... (x)
Edoardo

 
Messaggi: 6
Iscritto il: 2 dic 2011, 13:36

Re: Differenza scale

Messaggioda MauroT » 5 dic 2011, 23:05

I forum servono a questo ;-)
-4-
La vera misura di un uomo si vede da come tratta qualcuno da cui non può ricevere niente in cambio (Samuel Johnson)
MauroT

Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: 3 nov 2008, 20:01
Località: steso su un binario

Re: Differenza scale

Messaggioda Dario Romani » 29 gen 2012, 20:27

Mi permetto di fare un appunto, quando si parla di "scala 1:100", di solito si intende solo per la lunghezza, ed ho già proposto a vari organi di informazione,purtroppo senza riscontro, di fare riferimento piuttosto come
L:100,
perchè altezza e larghezza restano compatibili con la scala 1:87 dell' HO.
Addirittura i modelli di carrozze Kleinbahn HO si avvicinavano a L:120, ma è ovvio che erano tutt'altra cosa che la scala 1:120 della norma TT.
E così per i modelli di carrozze unificate lunghi 282 mm, prodotti da Fleischmann, Maerklin e Trix, bisognerebbe identificarli come L:93.
E allora non è la differenza nelle scale, ma citando "il BRIANO" (padre del fermodellismo italico) nelle "proporzioni".
Non me ne vogliate se rompo così le scatole!
Ringrazio comunque gli interventi precedenti per essere stati stimolanti per la riflessione.
Ciao da Dario Romani
Ultima modifica di Dario Romani il 29 gen 2012, 20:49, modificato 2 volte in totale.
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Differenza scale

Messaggioda Dario Romani » 29 gen 2012, 20:47

E invece per la circolabilità:
-i modelli di carrozze in scala esatta dovrebbero circolare solo su raggi di 500 e 600 mm come nei moduli FIMF e FFMF;
-i modelli L:93 possono circolare sui raggi dei rispettivi sistemi proprietari Fleischmann, Maerklin e Trix;
-i modelli Rivarossi di lunghezza 294 mm potevano circolare su raggi di 400 mm (binario unico) o 515 e 585 mm (doppio binario).
Vedasi anche la NEM103 dove anzi il limite di lunghezza per i veicoli gruppo B è 278 mm.
Fleischmann ha fatto un miracolo spingendo questa lunghezza fino a 282 mm.
Ergo:
non pretendete di far circolare carrozze UIC-X Rivarossi Made in Italy o Roco "Exact scale" eccetera su raggi di 360 mm !
Ribadisco: raggio minimo 500 mm .
Ciao da Dario Romani
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto


Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron