cercasi Favero disperatamente



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda merlotrento » 3 dic 2018, 21:41

Oliviero ha scritto confrontando i binari Lima e Favero: Sono invece molto diversi: in comune c'è solo il sistema costruttivo (lamierino piegato linguellato alla basetta in plastica che simula le traversine. Ma anche la serie economica Rivarossi era strutturata in questo modo (purtroppo non ho sottomano un binario RR di quel tipo)
Confrontiamo Lima Exspress fine anni '50 con Favero e con un binario RD20 Rivarossi (purtroppo della serie "modello"
)
Propongo qui confronto fra binario RR e Rivarossi modello......Problemi funzionali a parte (facilità di ossidazione, conducibilità elettrica etc) il binario serie RR lo direi molto più realistico ed in scala di quello modello....quest'ultimo vuole riprodurre il profilo delle rotaie Vignoles (a fungo) ma a prezzo di un surdimensionamento con evidente fuoriscala.....il profilato RR ha invece una miglior proporzione ed effetto ottico complessivamente più realistico..... :-o
Serie modello e RR.jpg

pietro
merlotrento

Avatar utente
 
Messaggi: 656
Iscritto il: 1 apr 2011, 21:05

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda 3-nino » 4 dic 2018, 12:39

Al solito RR sceglie strade originali e a mio avviso un pò complicate anche per quanto riguarda i binari rr. Il lamierino linguellato di cui è fatta la rotaia è un velo di cipolla che ne costituisce a mala pena il piano di rotolamento rivestendo parzialmente la rotaia vera e propria. Questa è ricavata direttamente dallo stampo in plastica che riproduce traversine e base del binario. Per garantire coninuità elettrica le baionettine lunghe e sottili sono, a loro volta, dotate di esili linguette sulla coda che si infilano nel foro dove aggrappano anche le linguette della testa della parte metallica della rotaia. Questa, a sua volta, presenta le falde discendenti laterali più lunghe, fino a toccare il piano del binario, per contenere e bloccare le baionettine di raccordo. RR impagabile e adorabile; è riuscita a complicare un prodotto semplice e a basso costo- rr per l' appunto- ritenendo probabilmente banali le realizzazioni degli altri.
3-nino

 
Messaggi: 59
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda renatomoruzzi » 22 gen 2019, 18:31

Cari amici,
in attesa di informazioni dai miei amici padovani sulla storia di Favero (informazioni che purtroppo per il momento non ho), vorrei condividere le foto che ho fatto al trenino Favero del mio amico Giuseppe che me lo ha messo gentilmente a disposizione per questo scopo. La confezione è completa, solo la locomotiva è danneggiata ma spero di riuscire a ripararla.
Giuseppe ha avuto in dono questo trenino intorno al 1965, acquistato dai suoi genitori in un grande magazzino di Milano (Upim o Standa, non si sa bene).
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda renatomoruzzi » 22 gen 2019, 19:03

ecco le immagini, che ho dovuto preventivamente ridurre entro le dimensioni consentite:
P1000659 LR.jpg
Vista di insieme

P1000660 LR.jpg
Denominazione

P1000661 LR.jpg
Scatola portapile per 2 pile da 4,5 V in serie

P1000662 LR.jpg
Interno scatola portapile con marcatura terminali

P1000663 LR.jpg
Rotaia con presa di corrente saldata al centro

P1000665 LR.jpg
Particolare rotaie, 45°, raggio medio circa 29 cm

P1000666 LR.jpg
Rotaia 45°, r 29 cm circa

P1000667 LR.jpg
Carrozza passeggeri

P1000668 LR.jpg
Carrozza passeggeri vista da sotto

P1000669 LR.jpg
Tender - notare gancio automatico anche lato locomotiva
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda renatomoruzzi » 22 gen 2019, 19:07

Ecco alcune altre immagini:

P1000670 LR.jpg
Tender

P1000671 LR.jpg
Tender visto da sotto

P1000672 LR.jpg
locomotiva, interno

P1000673 LR.jpg
Locomotiva, lato sinistro

P1000674 LR.jpg
Loco lato destro

P1000675 LR.jpg
Loco vista da sotto. Si intravede la trasmissione a vite senza fine
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 22 gen 2019, 19:33

renatomoruzzi ha scritto:Scusate, la sequenza delle immagini precedenti è invertita rispetto a come volevo metterle...

Ciao! Mi sono permesso di invertire le tue immagini.... spero di aver fatto un lavoro corretto.
PS. Materiale molto interessante: grazie per le foto che hai condiviso con noi.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3323
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda renatomoruzzi » 22 gen 2019, 19:36

Grazie, ora la sequenza è giusta
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Tricx » 3 feb 2019, 14:18

Devo dire che questa volta non trovo affatto "malvagia" quella piccola locomotiva, che, insieme al suo tender, vorrebbe rappresentare, in maniera neppure troppo sgraziata, come viceversa altre produzioni, anche di altre Case, di quel periodo, erano solite distinguersi, una "Shifter" vagamente richiamante la "Baltimore & Ohio" di Rivarossi.
Altro pezzo che mi ha positivamente impressionato è la piccola carrozza passeggeri "stile fine secolo", similare a quelle "F.N.M." di Rivarossi. Devo dire che sia la cassa, sia i vari particolari, come ad esempio il "ricciolo" di sostegno del tetto, sono ben riprodotti.... peccato per quegli orrendi ed incredibili "portasale", che mi stupisce non venissero modificati e migliorati, visto la migliore realizzazione di stampi ben più complessi da parte di quello stesso produttore.

Comunque, complimenti per l'acquisto.... [09.gif] è un pezzo gradevole e sicuramente insolito e interessante.
Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Tricx » 3 feb 2019, 14:47

Tra l'altro, mentre riguardavo immagini e messaggi precedenti, ho notato questa foto:
download/file.php?id=31443&mode=view

Avete notato come la "firma" di Favero su quel portapile, voglia in qualche maniera "richiamare" quella di Fleischmann" nella sua forma e ad essa assomigli moltissimo come stile ?

Guardate qui per confronto: download/file.php?id=9459&mode=view

Un saluto a tutti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Talgo49 » 3 feb 2019, 22:17

Tricx ha scritto:Avete notato come la "firma" di Favero su quel portapile, voglia in qualche maniera "richiamare" quella di Fleischmann" nella sua forma e ad essa assomigli moltissimo come stile ?
Non sarebbe certo l'unica cosa che Favero ha copiato.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

PrecedenteProssimo

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti