cercasi Favero disperatamente



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda renatomoruzzi » 3 feb 2019, 23:57

Curiosa la copiatura della firma Fleischmann, non l'avevo notata. Caro Riccardo, giro i complimenti all'amico Giuseppe, che non è iscritto al Forum e non è nemmeno un fermodellista ma è il proprietario di questo trenino, ricevuto in dono da bambino e accuratamente conservato. Lo ringrazio di averlo messo a disposizione per fotografarlo e spero di poterlo aiutare ad aggiustare la locomotiva per poterlo far nuovamente girare.
Oliviero, scusa se ho dimenticato di risponderti prima, puoi cancellare la frase "Scusate la sequenza invertita" ed eliminare la relativa spiegazione. Grazie dell'aiuto
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 19 feb 2019, 1:57

Se finalmente dovessimo riuscire a scrivere su RRM di Favero (ovvero di Treni Favero) e visto che si è scritto dei modelli di automobili Rivarossi e anche di quelle di Pocher, vorrei esortarvi a non dimenticare della produzione di auto (slot) che Favero produsse (con buon successo commerciale) col marchio Agfa Unicar.
Come esempio (di partenza) ricordo che ne ho fatto cenni alcune volte (clicca sui link riportati in basso)

La Ferrari P2 Unicar del 1966
viewtopic.php?f=131&t=1336#p10249
La Ferrari P4 Unicar del 1967
viewtopic.php?f=131&t=1336&start=10#p39285
e la Dino pure del 1967
download/file.php?id=31743&mode=view

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3323
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda erregiesse 55 » 2 apr 2019, 15:15

Buongiorno,
aggiungerei qualche foto e commento per una confezione Favero dei primi anni 60.
Si tratta dell’art. 501 Treno passeggeri (con l’indicazione di “speciale”).
a.jpg

La confezione contiene
Locomotiva con tender
2 carrozze passeggeri di 1 e 2 classe
1 bagagliaio
Trasformatore
8 binari curvi e 6 binari diritti.
SCATOLA
Tutta in cartone, dimensioni di cm 60 x 24 x 7 e merita una presentazione per la complessità.
E’ composta da tre parti; fondo, inserti per i modelli e coperchio.
b.jpg

Le foto evidenziano i vari particolari per l’alloggiamento dei modelli che, secondo me la distinguono da altri produttori.
c.jpg

d.jpg

La scatola è prodotta e stampata da Grafiche Invicta di Padova, il disegno in copertina è firmato da “gios” (Giuseppe Bernardi?????).
e.jpg

LOCOMOTIVA E TENDER
A tre assi, con motore elettrico rettangolare, verticale.
2.jpg

Ho sempre visto questo tipo di locomotiva, ma su internet ho letto che ne sono stati fabbricati altri due tipi con piccole differenze: uno con le scalette traforate e uno con il carrello anteriore (camino e cilindri più o meno sottili).
1.jpg

Come si può notare i pezzi che la compongono si possono praticamente contare su una mano.
Il tender è il massimo del giocattolesco.
LE CARROZZE
In materiale plastico, due colori per le carrozze viaggiatori (nocciola e marron), argento per il bagagliaio.
10.jpg

11.jpg

Piccoli respingenti inseriti a pressione, il tetto ha una “miriade” di rivetti.
12.jpg

Ganci automatici.

SEGUE
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda erregiesse 55 » 2 apr 2019, 15:27

13.jpg

I carrelli, con molti particolari in rilievo, sono fissati alla carrozza solo con un rivetto centrale e pertanto viaggia “traballando” come fosse molleggiata.
I finestrini, in corrispondenza delle toillettes, sono smaltati all’interno con una pennellata di bianco.
15.jpg

TRASFORMATORE E BINARI
Il trasformatore, raddrizzatore, è predisposto per la corrente a 220 volt.
In uscita fornisce corrente continua da 0 a 7 volt a mezzo reostato.
20.jpg

I binari sono del tipo con innesto a baionetta, simili a quelli LIMA, ma non uguali.
31.jpg

Qui un confronto anche con carrozza LIMA.
30.jpg

La confezione contiene solo un foglietto per “ISTRUZIONI PER IL FUNZIONAMENTO CON TRASFORMATORE”. Unica curiosità i “VOLTS” sono indicati con la W dei “WATT”
Favero-Istruzioni-duso.jpg

Spero di aver aggiunto qualcosa di nuovo e auguro buona giornata.

Gianni
erregiesse 55

Avatar utente
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 29 mag 2018, 22:36
Località: Portogruaro (VE)

Re: cercasi Favero disperatamente

Messaggioda renatomoruzzi » 2 apr 2019, 15:34

Bello, grazie.
Senza nulla togliere al pregio del prodotto e della tua scoperta, mi viene in mente che se avessi scritto un foglio istruzioni come quello e l'avessi portato al mio prof di elettrotecnica mi avrebbe cacciato a pedate:
non si dice "voltaggio" ma "tensione"
l'unità di misura è il "Volt" (maiuscolo e senza S finale).
Ma questo è il bello degli anni del boom...
Ciao
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Precedente

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti