I.N.G.A.P.



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 10 gen 2017, 14:24

Stai realizzando una ricostruzione storico-tematica rigorosa oltre che accattivante (46)
Vere congratulazioni applause1 (accompagnate da un pizzico d'invidia :lol: )
E saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3638
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 11 gen 2017, 18:48

Grazie OLIVIERO :smile: !!
e pensare che tutto iniziò per puro caso quando comprai per pochi euro alcuni carri merci sciolti Ingap senza scatola più per curiosità devo ammettere che per convinzione .....
.
A titolo informativo ecco l'elenco completo della serie 20 (come è denominata sulla fiancata della scatola) costituita da 12 modelli numerati da 1 a 12 sul fondino e verniciati a spruzzo in tinte brillanti .
1- Rolls Royce (colore nero )
2- Jaguar XK120 (colore verde-acqua )
3- WS Maggiolino (colore nocciola )
4- Fiat 1100 (colore blu)
5-MG 1500 Coupè ( vettura inglese di colore rosso carminio ) UNA Curiosità :Questa auto era illustrata caricata su un pianale a sponde basse sulla copertina di una confezione di treno merci Ingap .(vedi in precedenza in questo stesso thread )
6-Alfa Romeo Giulietta Sprint (colore azzurro)
7-Lancia Aurelia B 24 spider (colore celeste con volante e parabrezza riportato in plastica trasparente)
8- Mercedes ali di gabbiano (colore grigio )
9- Nash Metropolitan con ruota di scorta riportata dietro il baule (americana ,colore verde )
10- Citroen traction Avant commerciale (colore nero )
11- Citroen DS 19 (colore rosso)
12-Chrysler Imperial Hard top del 1957(americana, bicolore crema con imperiale rosso)

Ho confrontato l' ALFA Romeo giulietta Sprint che avevo trovato all'interno nella confezione francese treno bambino (VEDI IN PRECEDENZA SU QUESTO STESSO THREAD ) la cui paternità Ingap è ancora da dimostrare , infatti non si può escludere che la macchinina sia stata aggiunta in un secondo tempo nella scatola da un precedente proprietario al posto magari di un altra andata smarrita .
Fatto sta che il fondino della Alfa contenuta nella confezione bambino presenta le 2 fenditure sul telaio , assenti invece sul fondino dell'Alfa contenuta nella confezione che è chiuso e appare diverso .
Mi chiedo che ragione c'era di realizzare 2 fondini diversi (uno chiuso e uno con le 2 scanalature )per uno stesso modello di così semplice fattura ? Secondo la mia ipotesi i fondini con le 2 scanalature erano stati fatti in previsione di un loro eventuale incastro su una forcella da collocarsi sui pianali Ingap , forcella che però per qualche motivo non fu mai realizzata .
Concludendo i modellini INGAP della serie 20 esistono :? sia con il fondino chiuso che con le 2 scanalature.
Nella mia confezione (tranne una fiat 1100 e l'ALFA ) tutte le vetture hanno il fondino con le 2 fenditure.
Ho ANCHE UNA 1100 reperita poco tempo fa sciolta che presenta anche lei il fondino con le 2 scanalature a differenza di quella contenuta nella scatola che aveva il fondino chiuso (vedi foto sotto ).
Buona serata a tutti -4- Berto75
Allegati
contenuto auto ingap.jpg
ecco come si presentano le vetturette allineate nella loro scatolina originale, certamente costituivano un bel colpo d'occhio per un bambino dell'epoca.....
alfa ingap.jpg
confronto tra 2 Alfa Romeo giulietta Sprint Ingap numero 6 apparentemente sono identiche ma......
fondini alfa romeo.jpg
confronto tra i 2 fondini di Alfa Romeo giulietta Sprint numero 6 . che bisogno c'era di cambiare fondini ? si noti che il paraurti dell'Alfa con fondino chiuso è pieno , mentre l'altro presenta un gradino per l'appoggio del fondino con le 2 fenditure
1100 ingap.jpg
2 fiat 1100 ingap a confronto
fondini fiat 1100.jpg
confronto tra i 2 fondini delle fiat 1100 blu numero 4 . I fondini, a parte le 2 scanalature, sono diversi in altri piccoli particolari e anche le carrozzerie . Infatti la 1100 con il fondino chiuso ha i paraurti pieni , nell'altra INVECE i paraurti presentano un gradino per l'appoggio del fondino.
INGAP AM.3.jpg
IN QUESTE ULTIME 3 FOTO MI SONO DIVERTITO A COMPORRE UN TRENO INGAP AMERICANIZZATO....
INGAP AM.2.jpg
INGAP AMERICANIZZATO.jpg
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 1 feb 2017, 20:00

Attualmente su e bay è in vendita questa sorprendente confezione :-o :-o in cartoncino grezzo contenente una decina di passerelle Ingap art. T.18 che all'epoca venivano venduti ,a quanto sembra ,a lire 100 cadauno (il prezzo è scritto a penna sul fondo della scatola)
Riporto qui sotto le foto postate dal venditore a titolo puramente documentario.
Questo ritrovamento sembra un ulteriore prova e conferma dell'originalità di quelle strane confezioni in cartone grezzo che contenevano pezzi multipli dello stesso tipo (vedi la scatola contenente 6 pianali Ingap a sponde basse art. T.8 e la scatola grezza ma senza coperchio contenente i bagagliai reperiti a suo tempo dall'amico Talgo 49)
Senza volerlo ,con i miei precedenti e fantasiosi allestimenti scenici penso di aver interpretato correttamente la filosofia Ingap relativa a questa produzione ferroviaria.
Ormai è indubbio che negli anni 60 Ingap offriva ai bambini o ragazzi (o a chi già all'epoca amava collezionare i suoi giocattoli ) che acquistavano uno start- set la possibilità di ampliarlo in modo potenzialmente illimitato acquistando separatamente e singolarmente i vari accessori che potevano concorrere alla formazione di un vero piccolo sistema ferroviario (per esempio le scatole di ampliamento di binari in plastica con tanto di scambi , carri , carrozze ,soprapasso e naturalmente anche automobiline e camioncini che (oltre a costituire un gioco a sé ) potevano naturalmente essere abbinati come complemento al trenino Ingap sia come ideali merci da carico per i pianali lisci o a sponde basse , sia come mezzi per popolare i plastici o circuiti dell'epoca.
Sembra quindi accertato che ogni articolo ferroviario INGAP in plastica avesse un suo codice numerico specifico che faceva seguito alla lettera T .(forse era l'iniziale di Treno ?)
Certo la ciliegina sulla torta potrebbe essere il ritrovamento di un catalogo o opuscolo Ingap dell'epoca (doveva esistere !) che illustrava o riportava i codici di questa produzione.
Caro Talgo sei d'accordo con ciò che dico o ti sembra azzardato ?
Quante sorprese anche con Ingap !!
Buona serata a tutti -4- BERTO75
Allegati
BOX INGAP PASSARELLE.jpg
PASS. INGAP 4.jpg
PASSERELLAINGAP 1.jpg
in matita è scritto il prezzo lire.100 come anche nella scatola T.8 contenente i 6 pianali a sponde basse
PASS . INGAP 3.jpg
PASS. INGAP 2.jpg
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda Talgo49 » 1 feb 2017, 21:07

Sono assolutamente con te su tutta la linea. Ho la sensazione che i prodotti INGAP risalenti all'epoca della latta siano ben noti a quella fascia di collezionisti (danarosi) che si occupano di vecchi giocattoli mentre i nostri "trenini" rientrano in una fascia meno appetibile. Ciò che ho meditato spesso è che bisognerebbe anzitutto trovare le esatte coordinate della Società che ha rilevato INGAP per poi, ammesso che esista ancora, contattarla per vedere se esistono fondi di archivio. Impresa non facile...

Ciao
Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 5 feb 2017, 22:44

La tua è una ottima idea caro Talgo, anche se poi purtroppo ,tra il dire e il fare a volte c'è di mezzo il mare ....sembra che INGAP sia stata assorbita ,tramite una fusione ,da Eurotoys nel 1972, almeno questa è l'unica indicazione generica che ho trovato in rete .
Al momento non mi è assolutamente chiaro [ph34r.gif] che società fosse questa Eurotoys dove avesse la sua sede e quale fosse la sua produzione ; non conosco giocattoli prodotti all'epoca da questo marchio; qualcuno tra voi per caso saprebbe darci qualche informazione in proposito ?
Questo marchio non credo abbia nulla a che fare con GIOCHERIA EUROTOYS CHE è STATA FONDATA NEL 1998 ed è tuttora esistente .
MAH ! è BRAVO CHI CI CAPISCE QUALCOSA....:cry:
Quanto a questa produzione giocattolesca di trenini Ingap in plastica sono convinto anch'io che è snobbata da quasi tutti , tuttavia in rete per scatole originali complete di questi start -set in Italia chiedono già cifre impegnative che oscillano tra i 99 e i 150 euro...
Buona serata a tutti Berto75
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 11 mar 2017, 23:25

DATO CHE MI APPASSIONANO le automobiline vintage sto tentando di capire la produzione di automobiline INGAP della serie 20 ;è curioso ad esempio che esista anche [lupe.gif] una versione più semplificata della Lancia Aurelia spider B 24 senza cioè il vetrino del parabrezza (lo dimostrano alcune foto provenienti da e bay e dal mio archivio d'immagini ) e quindi priva :shock: della profonda scanalatura necessaria per infilare e fissare il parabrezza medesimo.
Insomma il cofano di questa versione semplificata è completamente liscio.
Probabilmente ipotizzo si tratta di una versione successiva la mia , ma che senso aveva modificare lo stampo solo per risparmiare su un semplicissimo vetrino ? (x) (x)
Ecco sotto le foto che evidenziano la differenza tra le 2 versioni .
Buona serata a tutti -4- BERTO75
Allegati
lancia ingap senza vetrino.jpg
lancia senza vetrino.jpg
FOTO tratte da e bay che dimostrano l'esistenza di una Lancia Aurelia B24 semplificata priva di parabrezza e scanalatura curva per il fissaggio del medesimo
LANCIA 2.jpg
LANCIA.jpg
Lancia Aurelia B 24 versione completa di scanalatura e parabrezza riportato
lancia aurelia senza scanalatura.jpg
INGAP Lancia Aurelia B 24 ecco un' altra versione semplificata priva della profonda scanalatura curva per l'inserimento del vetrino del parabrezza
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 13 mar 2017, 17:45

Oltre ai 12 modelli della serie 20 in approssimativa scala 1/64 (ma comunque adatte come mezzi per animare i plastici vintage )
Ingap ha realizzato anche la serie 23 costituita (da quel che mi risulta da ricerche fatte su e bay e in vari siti ) da 18 modellini DI AUTO in CORRETTA scala H0 (1/87) , fatta eccezione per l'AUSTIN A 40 (numerata con il 3 sul fondino ) che stranamente è l'unico modello di questa serie ad essere ancora nella vecchia scala 1/64 come i precedenti modelli della serie 20 (infatti presenta le stesse ruote dei modelli della serie 20).
i modellini di questa serie successiva sono in gran parte di vetture americane .
i MODELLINI auto DELLA SERIE 23 oltre che essere numerati sul fondino presentano riprodotti gli organi della trasmissione e una scritta che specifica il nome del modello ,assente invece nei modelli della precedente serie 20.
Ipotizzo che INGAP abbia deciso di realizzare questi modellini in scala H0 per esportarli in USA come dimostrerebbe il fatto che siano stati venduti in America in scatole gialle (contenenti 5 automobiline assortite ) marchiate AHM AUTO OF THE WORLD
i modellini per AHM ERANO però TUTTI MUNITI DI VETRINI a differenza di quelli commercializzati in Italia come serie 23 .
I MODELLI di entrambe le SERIE 20 e 23 erano utilizzati anche come merci di carico sui pianali Ingap in alcune scatole di avvio.
Spero di non avervi annoiato -4- a tutti Berto75
Allegati
$_57.JPG
MODELLINI DELLA SERIE 23 in scala H0 venduti in USA con il marchio AHM sono tutti muniti DI VETRINI .(foto tratta da e bay USA)
ingap auto serie 23.jpg
i modellini della serie 23 erano tutti in scala H0 FATTA ECCEZIONE per l'Austin A40 che stranamente è l'unico modello di questa serie a essere ancora nella vecchia scala 1/64. Nella foto sopra è il modellino rosso.Si noti l'assenza dei vetrini presenti invece negli stessi modelli venduti in America.con il marchio AHM. (foto tratta da e bay)
confronto serie 20 con serie 23.jpg
nella foto sono visibili le DIFFERENTI proporzioni tra un modello della vecchia serie 20 (approssimativa 1/64) e un modello della serie 23 in corretta scala H0.
confronto fondini serie 20- 23.jpg
ENTRAMBI I MODELLI SONO IL NUMERO 12 A sinistra IL FONDINO della serie 20 a destra quello della serie 23
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 13 mar 2017, 22:32

[lupe.gif] Nella foto sotto ecco il confronto diretto tra l'automobilina numero 3 della serie 20 (il maggiolino WW) e il modello numero 3 della serie 23 l'AUSTIN A 40 : sono proporzionati si noti INFATTI che L'Austin MOLTO CURIOSAMENTE è l'unico modello della serie 23 a essere realizzato ancora nella scala approssimativa 1/64 mentre gli altri 17 modelli della serie 23 sono tutti in scala H0.
INGAPPISTICI saluti :lol: BERTO75
Allegati
CONFRONTO AUSTIN SERIE 23 CON MAGGIOLINO SERIE 20.jpg
CONFRONTO INGAP.jpg
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda berto75 » 19 mar 2017, 16:43

:shock: ATTUALMENTE è IN VENDITA su e bay questa confezione dall'insolita grafica art. 300/s CONTENENTE il solito trenino con funzionamento a chiavetta INGAP con loco a 2 assi E 2 carri merci .
i binari in plastica contenuti in questa confezione HANNO[lupe.gif] l'innesto con giunti metallici.
è veramente sorprendente la grandissima varietà di confezioni adottate da INGAP per commercializzare questa linea di trenini in plastica !!
Buona festa a tutti i papà festosi -4- Berto75
Allegati
confezione INGAP .jpg
confezione INGAP con inusuale grafica
INGAP CONFEZIONE 2.jpg
INGAP PADOVA.jpg
TRENO INGAP .jpg
berto75

 
Messaggi: 2105
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I.N.G.A.P.

Messaggioda Tricx » 26 mar 2017, 15:56

Tricx ha scritto:Scusate la domanda relativamente poco pertinente. I.N.G.A.P. e Lima possono aver collaborato o meglio la seconda può aver utilizzato, magari in qualche occasione e in periodi limitati, prodotti della prima ( es. automobiline o altro) per i carichi dei propri carri ?

Grazie per eventuali risposte. Saluti.


Tale domanda e relative complete risposte si trova a pag. 5 di questa stessa discussione:
viewtopic.php?f=85&t=1085&start=40#p37530

Ha poi risposto Berto.
berto75 ha scritto:Caro Tricx Non ho nessuna notizia di una collaborazione LIMA -I,N.G.A.P .....


Tricx ha scritto:Grazie Berto. Chiarissimo.....

In effetti, avendo seguito in precedenza le vostre varie discussioni era un pò quello che pensavo.... però essendo Tu uno dei massimi esperti in materia, ritenevo opportuno sottoporre lo specifico quesito, al fine di chiarire se potessero esserci state delle eccezioni a quella che sembrava essere la cosa più logica.

In prosieguo ed in altra sede illustrerà le ragioni "concrete" che mi hanno determinato a porre la domanda.....


berto75 ha scritto:Grazie Riccardo per la fiducia ........

Ricordo che l'amico Stefano aveva segnalato nel thread giocattoli Lima una foto tratta da e bay di un pianale lima ma senza sponde carico di un modellino INGAP come aveva precisato l'amico Hiawatha , quasi certamente si tratta di un adattamento fatto da qualche modellista o commerciante e non di un pezzo originale, la logica dice che la cosa non avrebbe alcun senso ,ma in fondo hai detto bene tu Riccardo, esiste nei lima primordiali una vera logica come la intendiamo noi?
Sono curioso di conoscere ,quando riterrai che sia il momento giusto, le ragioni concrete che ti hanno spinto a formulare la tua domanda -4- e grazie Berto75



Purtroppo è passato un bel pò di tempo, ma non ho dimenticato l'impegno preso e penso sia ora di provvedere a dare risposta.

Anzitutto, per quanto riguarda la segnalazione dell'amico Stefano (Tartaruga), cui cenni in relazione alla discussione "Giocattoli Lima", penso che Tu ti riferisca a questo messaggio:
viewtopic.php?f=117&t=4743&start=20#p33543
ed in particolare a questa immagine:
download/file.php?id=18611&mode=view
mentre la precisazione di "Hiawatha" sarebbe contenuta in questo messaggio:
viewtopic.php?f=117&t=4743&start=20#p33547
ove in particolare dice: "....Per quanto riguarda i carri postati da Tartaruga, Il primo non dà adito a dubbi mentre il secondo è certamente amatoriale e caricato con una Simca Aronde della Ingap..."

Ora, riordinata cronologicamente e sistematicamente la questione, posso andare a soddisfare la giusta curiosità dell'Amico Berto.

In sostanza facevo riferimento al modello di carro pianale senza sponde Lima, di cui al seguito, caricato con un modellino di auto Ingap ( come dichiarato orgogliosamente dal venditore, che rimarcava tale fatto come particolare pregio...), che ho acquistato tempo fa ad un mercatino - borsa scambio.

Copia di Macchinine  collezioni varie scale 024 Ridotta.jpg

Copia di Macchinine  collezioni varie scale 025 Ridotta.jpg


Scusate, ma devo riprendere il discorso fra un pò.
-4- a tutti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

PrecedenteProssimo

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite