Locomotive Conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!



Regole del forum
Potete utilizzare questa sezione per chiedere informazioni sul materiale fermodellistico, case che producono un particolare oggetto che vi serve e per condividere con tutti un particolare accessorio che avete trovato e che può venire utile a tutti coloro che hanno intrapreso una "avventura" modellistica.

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda Coccobill 62 » 26 nov 2021, 10:41

Ciao Nino, ciao Massimiliano; sottoscrivo parola per parola quello che dite a riguardo del funzionamento Elettro meccanico dei modelli e sul fascino di studiarne le caratteristiche costruttive.
Aggiungo, per quanto mi riguarda, l’interesse anche ad approfondire i materiali e le tecnologie adottate per la fabbricazione di questi articoli. Includo nel discorso anche i giocattoli di latta litografate dove L’aspetto artistico delle litografie ed i meccanismi abbinati al funzionamento dei motori a molla sono talvolta assai complessi e costruttivamente molto raffinati.
Massimo, per quanto riguarda il modello dello Schienen-Zeppelin giustamente tu dici la tua e non c’è motivo per nessuno di offendersi! Io come ho già scritto possiedo questo modello sia in scala zero che in scala HO mentre ho lasciato perdere i modelli prodotti in scala Z ed in scala uno. Curiosamente i due modelli che ho me suscitano emozioni totalmente differenti : Il modello in scala più piccola è proporzionato esattamente e presenta la carrozzeria in materiale plastico ed i carrelli con due assi sia davanti che dietro È dotato di due motori, il primo a corrente continua fa girare l’elica e si accende alcuni secondi prima che il modello parta, il secondo a corrente alternata da il movimento al veicolo.Come dici tu questo modello può non piacere affatto e anche a me non dice più di tanto.cosa totalmente diversa è il modello in scala zero realizzato in lamiera negli anni 1932 e 1934. Era stato prodotto in due versioni, con motore a molla e con motore elettrico in corrente alternata per sistema a tre rotaie, quest’ultimo con variante con luci interne e senza luci. Io possiedo la versione con luce. Le proporzioni di questo giocattolo sono totalmente sballate infatti è lungo circa la metà di quello che dovrebbe essere se realizzato in scala. L’elica aerea non è collegata meccanicamente al motore ma è trascinata in rotazione dall’asse folle al quale è collegata una coppia di ingranaggi ed una spirale in acciaio per molle. Anche se le proporzioni sono totalmente sballate trovo questo oggetto molto affascinante… Appena posso pubblicherò le foto di entrambi questi modelli. Per quanto riguarda il modello in scala uno, l’ho visto fotografato su pubblicazioni e cataloghi e in tempi recenti la ditta tedesca ne ha messo in Produzione una replica che però non mi attira per nulla.
Nino, rispetto alla forgia di cui ero responsabile non ti devi preoccupare: le macchine che c’erano in servizio erano le seguenti:
Una pressa idraulica a quattro colonne da 1000 t, una pressa idraulica a due colonne oleodinamica da 630 t, un maglio Pensotti ad aria compressa con mazza da 2500 kg, un maglio da 300 kg, due piccoli Magli da 50 kg. Infine era presente ed è tuttora in servizio una martella Thrice idraulica GFM sk240 . Quest’ultima macchina quando assunse l’incarico era in condizioni di manutenzione pietose, installata nel 1975 aveva lavorato poco e male fino al 92, io ne intuì le grandi potenzialità e con un lavoro the oltre 10 anni riuscì infine a convincere la proprietà ad effettuare un revamping radicale sia della parte meccanica sia della parte elettronica ed idraulica ed oggi la macchina è allineata alle tecnologie attuali e rappresenta un punto di eccellenza nell’azienda.
Figurati che oggi il problema e gestire le norme carico ordini lievitato a dismisura dopo gli eventi degli ultimi due anni… Saluti a tutti Paolo
Coccobill 62

 
Messaggi: 236
Iscritto il: 18 apr 2020, 12:18
Località: Bolzano

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda Max 851 » 26 nov 2021, 11:01

Ciao Paolo,
la latta litografata! Tutto un mondo... Purtroppo oggi non ho più niente, a parte la replica moderna di un tram a molla Paya che mi regalò mio padre anni fa, ma ricordo benissimo alcuni giocattoli che ho avuto da bambino e che rimpiango di aver distrutto. Uno in particolare è indimenticabile: un veicolo cingolato per l'esplorazione della superficie lunare, con a bordo un operatore che filmava con una telecamera. Mentre il veicolo avanzava gli obbiettivi della telecamera ruotavano e sui lati scorrevano le immagini illuminate di un paesaggio lunare con rocce e crateri. Le batterie erano ospitate su un rimorchietto a due ruote, collegato al veicolo motore con un cavo con spina bipolare.
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 1085
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda ftr212 » 26 nov 2021, 15:53

Buongiorno,
vorrei rispondere solo alla ultima di Coccobill dopo il mio ultimo intervento. Francamente non condivido quelle considerazioni. Personalmente non sono un collezionista di quel genere. non m i interessa l'esclusività e tanto meno la tutela del valore. Inoltre la classificazione di "collezionista" è molto complicata. Io non colleziono oggetti ma storie, osservazioni e mondi che riesco a leggere dentro gli oggetti. Poi c'è chi colleziona monete e le vuole solo fior di conio, o francobolli nuovi o cartoline mai viaggiate. A me piacciono le monete circolate e consumate e ci vedo molte mani e molte tasche, mi piacciono i francobolli timbrati e le cartoline viaggiate con le notizie che continuano a trasportare. Mi piacciono i trenini vecchi, se possibile integri all'origine, ma che hanno circolato sui plastici di case ignote e persone ignote. Altrettanto rispettabile la posizione di chi invece ama il modello in quanto riproduzione o la moneta fior di conio in quanto ne apprezza l'arte dell'incisore non danneggiata dalla circolazione. Ho conosciuto una persona che acquistava i più rari treni Conti, come littorine e 685 e li smontava e sverniciava completamente per poi riverniciarli al nuovo anche meglio di quanto non fossero appena uscite di fabbrica. Gli piaceva così. Il modello perfetto. Ci confrontammo su questa cosa e pur restando sulle nostre posizioni ciascuno capiva quelle dell'altro.
Poi , sì, ci sono anche certi "collezionisti" che ragionano in quel modo legato ai valori commerciali: in realtà non collezionano oggetti, ma interessi o affermazione sociale in una ristretta cerchia. Perché il cosiddetto collezionismo offre l'opportunità di tagliare le classi sociali e di censo in modo diverso dal consueto. E non c'è nulla di male.
Saluti a tutti, magari con qualcuno ci vediamo a Novegro Domenica.
C.C.
ftr212

 
Messaggi: 51
Iscritto il: 30 dic 2011, 17:21

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda io_gioco_ancora » 26 nov 2021, 16:42

3-nino ha scritto: lo Zeppelin del 31 di Marklin assieme al corredo di accessori coevo è Poesia , se Io gioco ancora ci fa vedere ancora qualcosa Alleluja. Questi sono i Marklin che non si disfanno- le ruote ,talvolta- ma comunque bellissimi-


Lo Zeppelin Marklin del 1931 è quello con l'elica a due sole pale e mi sembra sia quello della prima presentazione alla stampa (del prototipo vero) il mio è del 1932/38.

Curioso notare che Marklin aggiornò il suo giocattolo/modello in contemporanea alla presentazione della versione definitiva nel 1932 da parte delle DR senza alcuna specifica descrizione aggiuntiva; non come oggi che la variazione della misura di un dado da 14 (in H0) comporta la immediata uscita della "novità magnificata sulla copertina dei cataloghi e posta sul piedistallo di cristallo rotante a Novegro, magari con una ventina di € in più...

La versione a due sole pale del 1931/32 la posseggo nella versione a molla ed è anche molto bella e con scatola parziale; però all'acquisto della versione elettrica è immediatamente passata dalla vetrina al magazzino delle cose da riciclare o scambiare, ma le possibilità in tal senso per un Italiano sono molto modeste.

Se invece avessi trovato per prima l'attuale versione elettrica non avrei certo impegnato risorse per acquistare quella CW.

Quando poi si parla di trenini litografati in latta devo dire che Marklin ha sempre trascurato queste produzioni relegandole a giocattoli di gamma inferiore con l'eccezione della serie 1941 (anni "30/fine produzione) da 40 cm.

Comunque qualche trenino di latta variopinto lo possiedo perché fanno parte della collezione di mia moglie (che era collezionista meno maniacale) e non possono più essere toccati.

P1010012.JPG

P1010013.JPG

P1010014.JPG


Evidentemente anche a me appaiono bellissimi ed esteticamente migliori dei miei ma alla fine delle scelte vanno pur fatte...

Buon pomeriggio
io_gioco_ancora

 
Messaggi: 137
Iscritto il: 3 apr 2010, 17:23

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda Apone60 » 27 nov 2021, 14:11

Solo per segnalare altro "avvistamento" Conti.
https://www.subito.it/hobby-collezionis ... 283905.htm
Saluti Gianluca.
P.S. Più che splendidi i modelli in Latta.
Apone60

Avatar utente
 
Messaggi: 355
Iscritto il: 28 apr 2016, 16:25
Località: Como

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda berto75 » 27 nov 2021, 16:32

Complimenti [09.gif] per la meravigliosa collezione di modelli in latta della tua signora (ha un ottimo gusto !) io gioco ancora è una autentica vetrina da paese dei balocchi !! [lupe.gif] :-o :shock: :shock: starei delle ore a osservarla !!
i treni e gli accessori vari ( stazioni, gallerie , passerelle ecc. ) in variopinta latta litografata evocano un atmosfera da sogno ! noto anche il treno colibrì in metallo pressofuso della mercury applause1 applause1 .
la vista del trenino colibrì mercury (era denominata così questa serie ) mi ha ricordato un ricordo rimpianto , molti anni fa ne avevo trovato uno alla borsa scambio di novegro, ricordo ancora che erano contenuti alla rinfusa ,dentro una scatoletta delle scarpe insieme ad altri giocattolini , loco e carrozze ,ma non erano di metallo pressofuso bensì di plastica !!
incuriosito avevo guardato sotto un paio di carrozze in plastica e ricordo benissimo di aver visto il classico inconfondibile marchio mercury con l'ingranaggio .
il treno colibrì esisteva quindi anche con i singoli elementi ( loco e carri ) in versione di semplice plastica colorata nella massa , purtroppo non lo presi (allora miravo ai rivarossi e lima) il fatto è che non mi è mai più capitato di vederne altri nel tempo e sull'enciclopedia mercury non viene assolutamente menzionata [ph34r.gif] l'esistenza di tale trenino colibrì nella versione in plastica .
Solo col tempo mi sono reso conto che doveva essere molto raro nel suo genere come pezzo ( immagino le versioni in plastica siano andate per lo più distrutte nei giochi di bambino o disperse o buttate via nel tempo) .
forse quel simpatico trenino con locomotiva bianca che si vede accanto alla galleria in latta litografata ( nella tua seconda foto in basso sulla destra) è un colibrì mercury di plastica ? o è un altra marca ? sono passati troppi anni da quando lo vidi e non ricordo più con certezza la forma delle carrozze ma sono assolutamnte sicuro che erano marchiate mercury la cosa all'epoca mi aveva sorpreso molto proprio perchè non avevo mai visto un modello mercury in plastica .
trenino in plastica.jpg
che marca è questo trenino in plastica ?


curiosissimi e incantati saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 3035
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda berto75 » 27 nov 2021, 16:38

Apone60 ha scritto:Solo per segnalare altro "avvistamento" Conti.
https://www.subito.it/hobby-collezionis ... 283905.htm
Saluti Gianluca.
P.S. Più che splendidi i modelli in Latta.

stupendo lotto bellissimi i carri per non parlare poi della littorina una vera chicca peccato il venditore non dica subito il prezzo .
ma quanto può valere obiettivamente oggi a comprarla una littorina conti di quel tipo ? voglio dire se in futuro volessi comprarne una quale è grosso modo la cifra giusta da spendere per un modello del genere ? ( intendo un modello ben conservato come quello della foto )
non che me lo possa permettere adesso ( sono poi ancora in ballo con l'ACQUISTO della 626 RR ) , ma sognare non costa nulla ! :mrgreen:
cari saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 3035
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda 3-nino » 27 nov 2021, 20:50

Sapevo che io gioco ancora ha cose stupende. Qualche altra foto la puoi fare? Tanto per commuoverci! Io invece ritorno al filo cui ho appeso le foto e in questo ritorno al vecchio e al vissuto cui anche tfr si richiama. Questi sono carri RR di primissimo conio. 2 sono con il telaio senza scritte e con due mollette per i ganci una è sempre con due mollette ma con la scritta Rivarossi sul telai. Tutti hanno i portasale 1° tipo e minuteria nichelata. Si va dal 47 al 49. Tutti molto vissuti il loro antico proprietario quando si sono rovinati li ha trasformati da ltm (2) e carro parta-assi (uno dei due carri) in due carribotte Esso e Schell e in un carro porta furgone (mercury). Divertitevi a guardarli perchè li trovo incredibili: Hanno utilizzato contenitori per pasticche , formitrol o coprivalvolvole, per fare la botte; dentro hanno messo un cilindro di legno (manico di scopa?) e chiuso sul lato con lamierino di alluminio e ribattitura dei bordi della "botte" . Tutto il resto è autocostruito con lamierino e filo di ottone. le decalcomanie sono originali RR . I tappi delle botti sono tappi di tubetti di pasta dentifricia o altro avvitati sull' appanatura originale del tubetto a sua volta avvitato sull'anima in legno della botte. Uno del carri ltm è stato spianato fino al suo ripiano per far posto alla botte. La scalette sono tutte in ottone. Chiedo a qualcuno se sa riconoscere di quale prodotto e marca il tappo con il David
si tratta. Io lo conosco ma non riesco a focalizzare. Forse Carlo Erba? Una pomata o una crema?. Li trovo intriganti e bellissimi. Hanno una storia!!Tra l'altro ricordo che in una delle prime pubblicazioni del dopo guerra presenti anche su RR memory si descrive proprio così la costruzione delle botti. 3-nino
Allegati
vecchi8.jpg
questo è il tappo con il David
vecchi3.jpg
vecchi2.jpg
vecchi7.jpg
Ultima modifica di 3-nino il 27 nov 2021, 23:43, modificato 2 volte in totale.
3-nino

 
Messaggi: 432
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda 3-nino » 27 nov 2021, 21:10

Aggiungo alle foto precedenti anche quelle di una bellissima 740. A prima vista del tutto normale; ma non è così. Trovata all'Ergife, era tutta in ottone completamente smontata e sverniciata e ovviamente danneggiata. Senza motore e poi con problemi legati al passo reciproco degli assi . Da rifare completamente l'impiantino elettrico. Ovviamente assali, bielle, parte degli ingranaggi carrelli del tender, lanterne erano rivarossi. Tutto il resto è auto costruito, fatto a mano con brasature e saldature di altri tempi. Una volta riverniciata sono inosservabili e comunque robuste. E' un oggetto di fine anni 50. Si vede dal nastro isolante le componenti RR e il tipo di plastiche usate per squadrare il telaio,comunque rigorosamente in barre di ottone. Qui c'è veramente storia e l'oggetto racconta passione, abilità e probabilmente pochi soldi. Come dice ftr sono cose impagabili quando si riesce a percepirle . 3-nino
Allegati
vecchi 10.jpg
vecchi6.jpg
vecchi1.jpg
vecchi4.jpg
vecchi11.jpg
vecchi5.jpg
3-nino

 
Messaggi: 432
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!

Messaggioda io_gioco_ancora » 28 nov 2021, 6:27

Buongiorno,

X berto

"perché fanno parte della collezione di mia moglie (che era collezionista meno maniacale) e non possono più essere toccati"

Purtroppo la mia attuale condizione psicologica mi impedisce anche di soltanto guardare queste cose senza sofferenza; le immagini fanno parte di vecchi "reportage" risalenti ad oltre 2 anni fa.

Comunque non credo che il trenino bianco possa essere ascrivibile a Mercury ma lo scrivo avendo una competenza limitata ed inattendibile del genere, forse più il là.

Non ho difficoltà a postare altre immagini sia di giocattoli che di miei treni Marklin ma mi sembra che farlo in un 3d intitolato "Locomotive conti CO.MO.GE.: Aiutatemi a capire!" non sia la più appropriata e, certamente, non avrebbe senso una sezione esclusivamente dedicata.
Attualmente il forum è - a dir poco - molto "incasinato" ed oltre a non consentire una corretta collocazione degli argomenti ne risulta anche una difficoltosa possibilità di ricerca dipendente dalle limitatissime potenzialità del motore interno.

Gioverebbe una completa ristrutturazione con eliminazione di alcune sezioni da tempo superate, ma questi sono problemi tecnici ed economici complessi e nei quali non so e non posso addentrami.

Buona Domenica
io_gioco_ancora

 
Messaggi: 137
Iscritto il: 3 apr 2010, 17:23

PrecedenteProssimo

Torna a Scala H0: Discussioni varie, Rotabili e Anteprime.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti