La stazione del Ducato di Danaparte



Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 23 feb 2022, 12:30

Bellissima la tua trattoria /albergo conclusa :yahoo: applause1 applause1 !!! Si inserisce magnificamente nel contesto urbano dei primi del 900 di Danaparte [lupe.gif] la trattoria di nonna Settimia è posta in una posizione strategica direttamente sul retro della stazione di Danaparte come a richiamare i viaggiatori stanchi e assetati di ritorno da un viaggio ferroviario a farsi una bionda [09.gif] laught16 laught16 [sexcn2.gif] da lei.
L'ABOMINEVOLE uomo di Danaparte immagino sia tra i primi entusiasti frequentatori/clienti della trattoria di nonna Settimia ...
Bellissima e finissima (è in scala HO?) è la balaustra del balcone in ferro battuto cui si affacia l'abominevole omino in mutandine SCUSA non ho capito bene ,ma L'HAI realizzato appositamente per un concorso di soldatini o è un modo di dire ? complimenti vivissimi per l'originalità e la grande insospettabile rifinitura degli interni dei tuoi edifici !! Ammiratissimi saluti MODELLISTICI Berto75
PS i tuoi splendidi lavori mi stan facendo venire voglia di iniziare a montare e dipingere un carro del west athearn in scala 0 vedi qui : viewtopic.php?f=53&t=5921&start=160#p55996 ho deciso appena mi sento una di queste sere (i miei pomeriggi sono tutti occupati :cry: dallo smart working) inizio !

-4- berto75
berto75

 
Messaggi: 3293
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 23 feb 2022, 14:40

La balaustra è notevole fotoincisione di MS Accessori, rigidamente in H0!
L'abominevole è stato realizzato per il plastico trasformando un Preiser
https://www.preiser-figuren.de/preiser- ... ,art-17391
ma, dato che mi sono divertito, penso che lo porterò in concorso all'annuale riunione qui a Roma
(tanto per farsi due risate con gli amici!)
Ho visto quei kit di cui parli (molto simpatico il ciarlatano!:)
sembrano interessanti e ben fatti, più che l'assemblaggio potrà essere impegnativa la decorazione dei figurini
e dei cavalli... Sull'opportunità non saprei cosa dire, io sono per il fare più che l'avere, se come dici ti scappa, scatenati!
(e se hai dubbi o bisogno di consigli... chiedi!)

alb
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 17 apr 2022, 16:42

Compatibilmente con il risveglio dell'orto, ho smontato gli elementi principali del plastico
per poterci realizzare sopra un soppalco.
Ho liberato l'angolo e trattato il legno.

angolo stanza.jpg
stanza rivoltata.jpg
assi.jpg


Poi è passata la mia amica falegnama che col marito energumeno ha realizzato il soppalco

soppalco in opera_lucispente.jpg
soppalco in opera.jpg
soppalco in opera2.jpg


ci vorrà un poco prima di rimontare il plastico, approfitterò delle mensole smontate
per fare interventi difficili da realizzare quando sono in opera
Comincio dalla stazione nascosta a cui ho aggiunto un binario di stazionamento
(in primo piano quello col respingente di fine binario)
ed ho deciso di cambiare il pannello comandi
(per il momento c'è solo un buco... :), poi monterò i respingenti di fine binario su tutti

stazione nascosta_avanzamenti.jpg


Buona Pasqua!
alb
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 17 apr 2022, 22:16

Pratico e comodo (13) (13) il nuovo soppalco [lupe.gif] che hai fatto costruire ti consente di guadagnare spazio prezioso per il rimessaggio delle varie scatole !!
Caspita come è lungo il tuo pannello con i binari della stazione nascosta :shock: ! l'armamento fleischmann che hai è ECCELLENTE [09.gif] non dovrebbero esserci problemi di funzionalità nel tuo impianto con quei binari !
Però io ho sempre giocato solo con scambi manuali (sono poco pratico e allergico ai collegamenti elettrici :oops: ) e con circuiti molto semplici (del resto il mio plastichetto trasformista è molto piccolo per cui anche volendo non potrei realizzare circuiti complessi ).
Sicuramente deve essere molto divertente e intrigante eseguire operazioni di manovra e sganciamento con tutti fasci di binari di ricovero !!
un grande in bocca al lupo per i lavori di rimontaggio del tuo plastico !! ps che carino [lupe.gif] il tuo micetto nero :-P !
2PS per curiosità che raffigura la BELLA stampa nella tua camera? mi sembra di scorgere carrozze di un treno antico tipo der Adler o la bayard della Napoli- Portici ?
cari saluti e buona serata di Pasqua -4- BERTO75
berto75

 
Messaggi: 3293
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 18 apr 2022, 18:10

Adoro l'armamento Profi Fleischmann che ho usato nella stazione nascosta
(quasi tutto materiale che usavo per i miei tracciati estemporanei sul tavolo di casa)
Il mio grande cruccio è che quando ho potuto cominciare col plastico erano già fuori produzione
avrei dovuto fare scorta sulla baya... invece mi sono fatto irretire dalle sirene del mio negoziante abituale
e per le parti a vista ho usato i binari Peco, per un dilettante come me una gran complicazione!
Ma non è detto, qualcosa si trova ancora, se non riesco a risolvere con i miei problemi coi Peco,
sono capace di rivendermeli e cercarmi i Fleischmann :) Così m'imparo!

Non ti sfugge niente!
La micetta è la gemella di quella morta recentemente :(
Simpatica anche lei, viene sempre a trovarmi quando gioco col trenino!

Quanto alla stampa sul muro è una Imagerie de l'Epinal, dal testo direi primissimi anni delle ferrovie in Francia,
probabilmente fine anni trenta primi quaranta dell'ottocento
(non so se è originale, ma anche se è una copia ormai è una copia d'epoca, la ricordo in casa mia da sempre :)
Temo che la locomotiva sia una riproduzione a memoria... sicuramente una delle prime!

alb

Epinal_dettaglio locomotiva.jpg
Epinal_LeCeminDeFer.jpg
Epinal_LeCeminDeFer.jpg
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 18 apr 2022, 22:02

Complimenti è una bellissima affascinante e indubbiamente rara stampa d'epoca [09.gif] applause1 applause1 !! caspita erano superaffollate quelle carrozze!! Grazie MILLE Alberto per avercela mostrata nei dettagli [lupe.gif] ! Mi incuriosisce molto la storia e l'immensa produzione di immagini popolari (tra cui anche i soldatini di carta) prodotte da l'imagerie d'Epinal fondata nel 1796 e durata fino al 1980 ! qui ho trovato un sito francese che parla della tua stampa a tema ferroviario [lupe.gif] ho tradotto con google traduttore quello che è riportato; il testo però non è completo (46) , per reperirlo bisognerebbe acquistare il numero 40 di historail una rivista francese che è riportata nel sito. vedi qui:
https://www.railpassion.fr/materiel-act ... s-depinal/

Poiché, secondo la leggenda di questa immagine di Épinal, "le ferrovie sono, senza dubbio, una delle meraviglie di questo secolo nascente che occupano il primo rango", questo tabellone è dedicato a loro: tutte le classi sociali dovrebbero gioire di questa meraviglia, di prendere confidenza con i carri e questi lunghi passaggi sotterranei che squarciano qualche montagna. Pubblicato nel 1838, dopo l'apertura in Francia della settima riga, quella di Saint-Germain, il commento sottolinea il nostro ritardo rispetto a Stati Uniti, Belgio, Inghilterra, e riempie, rispetto a "questo paese così arretrato" come la Russia. Usato per illustrare Hommes et Chooses du PLM (p. 100), opera pubblicata da questa società nel 1911, questo piatto è stato tratto dalla collezione del suo presidente Dervillé (Arch. dep. Vosges, 48J5_6-5

i: Sébastien Rembert con la partecipazione di Georges Ribeill
È stato un anno fa, a Épinal, durante una visita all'Archivio dipartimentale dei Vosgi, che ho scoperto, per caso, le collezioni di immagini antiche che vi erano raccolte e conservate. Un patrimonio che risveglia subito alcuni ricordi lontani custoditi da questi bellissimi taglieri colorati o. Come molti album e giocattoli per bambini, queste tavole naturalmente esposte a danni - strappi, macchie o scarabocchi - sono diventate molto rare, mantenute in perfette condizioni! Mi è quindi venuta l'idea di chiedere a Sébastien Rembert (responsabile dell'Archivio privato e iconografico), specialista in questa collezione presso l'Archivio dipartimentale dei Vosgi, di compilare un campione di queste lastre in cui la ferrovia sarebbe stata il soggetto principale, ovvero il ambientazione appropriata per una scena della "vita quotidiana sulle ferrovie". Così sono state infine selezionate 26 tavole di questo fondo d'archivio, integrate da una nota tavola che non c'è, per illustrare la varietà delle produzioni. Innanzitutto è opportuno ricordare in questa occasione una storia di questa specialità di Épinal, di cui già nel 1874 Pierre Larousse, nel suo Grande Dizionario Universale del XIX secolo, ne ricordava l'estrema popolarità: «come il cognac, le immagini di Epinal ora può essere trovato quasi in tutto il mondo. »

Nel 1796 Jean-Charles Pellerin fondò l'Imagerie d'Épinal che, fino agli anni 1800-1810, stampava immagini pie e giochi di carte. A poco a poco, l'epopea napoleonica illustrata da tale scena di battaglia o dal ritratto dell'Imperatore, costituisce un nuovo tema fortunato, esteso anche sotto la Restaurazione e poi la Monarchia di luglio; la serie di stampe imperiali, distribuite e vendute in tutta la Francia da venditori ambulanti, assicurava la prosperità della fabbrica Pellerin. Diretta dal 1822 da Nicolas Pellerin, figlio di Jean-Charles, e suo cognato Pierre-Germain Vadet, la fabbrica di carte cede poi definitivamente il posto alla fabbrica di immagini, mentre vengono utilizzate nuove tecniche di stampa. Dopo la xilografia, la stereotipizzazione, la litografia utilizzata esclusivamente intorno al 1854-1855 e la cromolitografia apparvero nelle officine. Anche la produzione sta cambiando: da.....

Interessantissimo non si finisce mai di imparare ! tra l'altro vedo che proprio sotto la tua stampa d'epoca hai anche un bellissimo torchio (da stampa ?) come quelli presenti nell'imagerie d'epinal (ho visto su internet le foto degli interni della tipografia tuttora esistenti ) PERDONATE l'OT MA sono sempre stato curioso e dispersivo [ops.gif]
curiosissima poi sulla tua stampa è l'immagine in primo piano a sinistra di un venditore di bevande :-o con un grosso serbatoio metallico sulla schiena sormontato dal modellino di un edificio e munito di due rubinetti laterali per l'erogazione della bevanda (chissà che bevanda era ? ) pure i bicchieri infilati aveva sul davanti insomma non avevo mai visto una cosa del genere! un bambino acquista da lui un bicchiere , ragazzi che fascino la storia!!
riguardo i binari profi fleishmann dovrei averne qualcuno ; li avevamo originariamente incollati (non tutti uno si e due no alternati ) sul plastico kibri che come sai ho regalato di recente al bambino , poi (io e mio papà ) li avevamo rimossi per sostituirli con i binari marklin ,non perchè non fossero buoni anzi, ma perchè quel plastico aveva le racchette e per farle funzionare in corrente continua ci voleva un invertitore di corrente ...un casino.. (x) ) Caro Alberto se hai pazienza (non ricordo dove siano finiti forse nel box ) appena posso li cerco e te li regalo .
affascinati saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 3293
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 18 mag 2022, 11:47

Finalmente qualche progresso! :)
Ho messo una striscia di led sotto il soppalco...

luce spenta.jpg
luce spenta
luce accesa!.jpg
luce accesa


per il momento mi sono accanito sulla stazione nascosta
a cui oltre ad aver aggiunto un binario di sosta e i respingenti di fine binario
ho sostituito i comandi, fra scambi e sezionamenti è stata un'impresa!
(non vi mostro l'incredibile groviglio di fili)

stazionenascosta_ovest.jpg
stazionenascosta_est.jpg
stazionenascosta_finito.jpg
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Giorgio44 » 18 mag 2022, 15:00

vogliamo vedere !!! [fischse7.gif]

complimenti!

Giorgio44 -4-
Giorgio44

 
Messaggi: 24
Iscritto il: 7 gen 2014, 20:48

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 20 mag 2022, 17:02

SOLO PER STOMACI FORTI!!!
Allegati
groviglio-primopiano.jpg
groviglio-largo.jpg
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 108
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 21 mag 2022, 20:58

Aiuto !! IL CAOS regna sovrano nel sottosuolo!! :lol: :lol: :shock: complimenti per l'incredibile pazienza per me un simile lavoro di elettrificazione sarebbe inconcepibile anche nei miei peggiori incubi , ma io sono sempre stato negato per i tecnicismi .
Trovo magnifico applause1 applause1 il tuo pannello di comando degli scambi l'hai autocostruito tu ?
Ottima idea poi quella di mettere una striscia di led sotto il soppalco ! In bocca al lupo per la prosecuzione dei tuoi lavori , ti confesso che non vedo l'ora di ammirare i tuoi edifici di Danaparte illuminati .
elettrificati e ammirati -4- berto75
berto75

 
Messaggi: 3293
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

PrecedenteProssimo

Torna a Plastici, Diorami ed Impianti modulari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti