La stazione del Ducato di Danaparte



Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 17 nov 2021, 11:08

Passando di palo in frasca.
Simulazione dei festeggiamenti per il Primo Maggio a Danaparte:
Proletari festanti accolgono la locomotiva cinese DF4B intitolata all'ex presidente Zhou EnLai
(Bachmann China, edizione limitata a "sole" 1500 copie :)

alb
Allegati
DF4B- ZhouEnLai_lato.jpg
Un docile bestione, 450 grammi di locomotiva!
DF4B- ZhouEnLai_trequarti largo.jpg
DF4B- ZhouEnLai_fronte2.jpg
DF4B- ZhouEnLai_trequarti stretto.jpg
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 17 nov 2021, 23:46

Splendide foto!! applause1 applause1
oh bella questa si che è una :new: !! Caro ALberto tutto mi sarei aspettato sul tuo impianto dei primi del 900 tranne una loco cinese :shock: :shock: ? (modello per altro veramente bellissimo (13) (13) sia come livrea che come finiture ) la loco presenta mancorrenti cromati ovunque [lupe.gif] e l'effigie d'oro FINEMENTE cesellata del presidente cinese ZHOU ENLAI che risalta sulla bandiera rossa conferisce al modello una eleganza raffinata .
Per curiosità è un modello analogico o digitalizzato ? perdona la mia ignoranza ma sulle produzioni attuali sono [ops.gif] totalmente disinformato provenendo dall'era giurassica.
Di grandissimo realismo è poi il gruppo dei figurini dei proletari che saluta festante sul marciapiede l'arrivo della loco si vede che sono dipinti [lupe.gif] con grande maestria!! applause1 applause1
ma ,se non sono inopportuno ,quanto costa un modello in tiratura limitata di questo tipo? comunque la vedo brutta per i tuoi proletari nelle fabbriche se sono finiti sotto l'ombra del dragone -1- (x)
complimenti ancora per l'originalissimo acquisto curiosissimi -4- berto75
berto75

 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 18 nov 2021, 15:41

Lo so, è stata una follia estemporanea dettata dall'occasione (ex collega e amico trasferitosi a Shangai).
Concordo sulla bellezza e finezza di dettaglio, in effetti io l'ho presa anche come "monito" per l'occidente
(si inizia trasferendo lavorazioni per tagliare i costi e si finisce per cedere l'azienda ai cinesi, che nel frattempo hanno imparato a fare bene quanto noi).
È analogica, ma credo che ci sia anche un cassettino con la presa per digitalizzarla.
Costare costa, persino forse qualcosa di più di analoghi modelli occidentali, certamente costa parecchio per il costo della vita cinese
ma sono andate via in un soffio (tant'è che io ho preso una delle ultime).

alb
Allegati
DF4B- ZhouEnLai.jpg
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 18 nov 2021, 20:55

Alberto Claudio Angiolini ha scritto:.....
Concordo sulla bellezza e finezza di dettaglio, in effetti io l'ho presa anche come "monito" per l'occidente
(si inizia trasferendo lavorazioni per tagliare i costi e si finisce per cedere l'azienda ai cinesi, che nel frattempo hanno imparato a fare bene quanto noi).
È analogica, ma credo che ci sia anche un cassettino con la presa per digitalizzarla.
Costare costa, persino forse qualcosa di più di analoghi modelli occidentali, certamente costa parecchio per il costo della vita cinese
ma sono andate via in un soffio (tant'è che io ho preso una delle ultime).

alb

bravo giusto monito Alberto ,purtroppo hai messo il dito sulla piaga la delocalizzazione di diverse industrie e marchi voluta da molti imprenditori per sete di ulteriori profitti e facili guadagni :evil: in cina alla ricerca di manodopera a minor costo ,oltre ad aver creato la perdita di moltissimi posti di lavoro da noi ha finito per trasferire e consegnare tali capacità produttive nelle mani dei cinesi questo è indubbiamente uno dei risvolti negativi peggiori della globalizzazione ,per cui per molte materie prime o prodotti o componentistica varia ci troviamo ormai a dipendere dagli altri .
riguardo al tuo bellissimo modello indubbiamente diventerà rarissimo anche per il mercato cinese, su una popolazione di oltre 1,4 miliardi di abitanti 1500 pezzi sono niente!! poi non so quanto i cinesi siano interessati all'hobby del modellismo ferroviario .
grazie per averci mostrato questo interessante (modellisticamente parlando) modello !!
-4- berto75
berto75

 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 21 nov 2021, 18:41

In attesa di smantellare tutto per risolvere i problemi elettrici, sono finalmente riuscito a trovare un set di sedie e tavolini Preiser
ed ho colto l'occasione per realizzare (coi profili Evergreen) un poco di arredi per alcuni edifici che hanno sufficiente spessore per ospitare degli interni
temo che quando saranno in opera, anche con l'illuminazione interna, non si vedrà praticamente nulla, per cui è meglio che ve li mostri adesso :D

alb
Allegati
sedie e tavoli.jpg
48 sedie e otto tavoli, c'è anche un ombrellone nel set, ma ci penserò più avanti
sedie e tavoli_dettaglio.jpg
i tre tavoli che ho allungato (vedo che una sedia ha bisogno di un ritocco...
mobili.jpg
alcuni pezzi sono a tuttotondo, altri come l'armadio e il cassettone sullo sfondo sono in bassorilievo
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 22 nov 2021, 16:54

Veramente affascinanti questi arredi Alberto applause1 applause1 !! le sedie i tavoli sono di grandissimo realismo ! Anche io mi ero divertito ad arredare a suo tempo l'interno (per la precisione il 1 piano ) di un edificio di legno vero del west cioè la Court house ,con la simulazione di un aula giudiziaria , con tanto di sedie , cancelletti, banco degli imputati ecc, :lol: ma nonostante le tre finestre trasparenti e una porta apribile , dell'interno non si nota quasi nulla (46) solo sbirciando con l'occhio a distanza ravvicinata si vede qualcosina .
proverò ,se riesco, a inviarvi una foto dell'interno ma non so se viene attraverso i vetrini delle finestre .
a mio giudizio varrebbe la pena riprodurre gli interni di negozi o bar o ristoranti dove l' eventuale presenza di grosse vetrine rende possibile vedere e apprezzare i particolari delll'interno arredato ( ora che ci penso avevo arredato e illuminato anche una maison de la presse (edicola) e la hall di un albergo (l'hotel du centre) entrambi della francese jouef, ma tali edifici li ho sepolti da qualche parte nel box per i soliti problemi di spazio che mi affliggono) .
in bocca al lupo Alberto e buon divertimento per i tuoi bellissimi lavori di arredo :lol: applause1 applause1 cari saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 1 dic 2021, 13:46

ecco alcune foto che fanno intravedere l'interno della court house, naturalmente l'arredamento è un po spartano, ma comunque efficace nel simulare l'interno di un piccola aula giudiziaria.
cari saluti berto75
Allegati
città.jpg
porta court house.jpg
interno 4.jpg
interno 5.jpg
interno court house.jpg
berto75

 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda Alberto Claudio Angiolini » 1 dic 2021, 19:26

Capisco bene il tuo ragionamento però...
Intanto anche senza luce interna (che non può che evidenziare il necessario contrasto con i mobili) si vede benissimo che gli ambienti del tribunale sono arredati
- Bellissima la carta da parati! -
E poi è tipico dei facitori come me, riempire la scena di dettagli quasi invisibili -
Hai presente gli areoplanari, che impazziscono a mettere dettagli assolutamente invisibili negli abitacoli dei loro aerei?
Più o meno lo stesso tipo di follia :D
Sono diversi gli edifici di Danaparte dove è previsto un arredamento ragionato, aspettano solo un'illuminazione interna
Prossimamente vedo di fare qualche foto.

alb
Alberto Claudio Angiolini

Avatar utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 15 lug 2021, 13:36

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 1 dic 2021, 20:42

Ciao Alberto capisco benissimo il tuo ragionamento è vero i modellisti di aerei spesso riproducono in modo incredibilmente dettagliato gli interni dei medesimi e delle complesse strumentazioni della cabina di pilotaggio (molti addirittura comprano appositi e costosi kit a parte con lastrine di ottone fotoinciso per realizzarli ) .
il fatto che tu inserirai anche l'illuminazione interna (assente nella court house) in buona parte dei tuoi edifici storici contribuirà non poco a valorizzare le meticolose riproduzioni degli interni che ti sei prefissato di realizzare.
Alberto Claudio Angiolini ha scritto:Capisco bene il tuo ragionamento però...
Intanto anche senza luce interna (che non può che evidenziare il necessario contrasto con i mobili) si vede benissimo che gli ambienti del tribunale sono arredati
- Bellissima la carta da parati! -
Prossimamente vedo di fare qualche foto.

alb

Grazie Alberto la carta da parati originariamente altro non era che una carta di rivestimento di un vecchio libro che era mezza strappata e da li mi era venuta l'idea di riciclarla :lol: :lol: come tappezzeria e carta da parati del tribunale.
Mi piacerebbe inserire una bandiera americana all'interno del tribunale , tramite una pinzetta nella porta , ( ma non so se sarà possibile e se ci riuscirò ) essendo l'edificio già montato.
purtroppo non ci pensai quando lo realizzai.
buon lavoro di arredatura applause1 applause1 e divertimento !! cari saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: La stazione del Ducato di Danaparte

Messaggioda berto75 » 3 dic 2021, 13:45

la grande cura e passione che l'amico Alberto dimostra nella realizzazione del suo impianto mi hanno stimolato a migliorare l'interno della court house ; intendiamoci niente di particolare ho solo aggiunto 2 bandiere americane (lima :lol: :lol: ) ai lati del seggio del giudice e una decorazione con aquila americana pocher (è la fotocopia a colori dell'adesivo pocher collocato sulla fiancata della carrozza funeraria del presidente americano Abraham lincoln ) che ho collocato sul frontale del bancone del giudice e infine ho ripulito con cotton fiock inumidito bath le tre vetrate delle finestre sulla facciata .
Le bandierine americane sono invece tratte e ritagliate da una pagina di un vecchio catalogo lima :lol: :lol: del 1979 che avevo nel box ( niente paura era già un catalogo a pezzi senza neanche la copertina). vedi
Lima 1979-80 Es 17 bandierine usa.jpg
le 2 bandierine americane (vedi freccia rossa) di questa pagina di catalogo sono state ritagliate e incollate su un cartoncino

ho tolto la metà del tetto che è stato scalzato via senza difficoltà facendo leva con un cacciavitino sottile (era incollato solo con una striscia di vinavil ) e inserito le 2 bandierine e lo stemma pocher il risultato ora per chi sbircia laught16 [lupe.gif] attraverso le 3 finestre è questo:
non so se rincollare la metà del tetto o lasciarlo così leggermente incastrato nel caso volessi intervenire in futuro per altre piccole migliorie ma non credo ne valga la pena non essendo un edificio illuminato.
fantasiosi saluti decorativi horse berto75
Allegati
INTERNO COURT HOUSE.jpg
DSCN7300 (4).JPG
INTERNO 2.jpg
INTERNO 1 (2).jpg
DSCN7304 (4).JPG
berto75

 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

PrecedenteProssimo

Torna a Plastici, Diorami ed Impianti modulari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti