Mostra-Mercato al Seraphicum e acquisti



Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Massimo Carloni » 14 dic 2019, 20:13

Ragazzi, un Seraphicum bello e allegro, è stato divertente girare per banchi con Oliviero e (per qualche minuto) con 3-Nino, chiacchierando di treni, treni, e treni, fra noi e coi venditori.
Afflusso di visitatori a mio parere notevole.
Io ho trovato parte dei ricambi per 625 che mi servono, e divento pian piano pocherista, oltreché limista.

Vediamo cosa ne pensano gli altri visitatori.
Massimo Carloni

 
Messaggi: 89
Iscritto il: 3 dic 2019, 13:33

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 15 dic 2019, 21:24

Tante cose da vedere...e da comprare...TROPPE! :lol: (x) :lol: e molti amici con cui chiacchierare :-P

001 panoramica.jpg
Uno scorcio di insieme in un attimo di tregua (tanta gente e difficile fotografare!)

002 banchetto.jpg
Vaste esposizioni in cui scegliere

Mi son fatto regali per Natale, Capodanno e pure "Befana"......
Vediamone alcuni... :D 8-) :D

Avevo la 625 comprata nel 1959 ma non avevo mai acquistato modelli più recenti:
003 Gr 625.316 . RR 1120 (1971).jpg
Gr 625.316 Rivarossi art.1120 del 1971. Pensavo che RR avesse sostituito solo i fanali invece la motrice è realizzata con uno stampo del tutto nuovo. Il tender invece ha solo aggiunta la scaletta laterale (peccato per le ruote del tender inguardabili)

Qui invece ho preso la "macchina del tempo" e sono arretrato di oltre 60 anni Yellow_Flash_Colorz_PDT_02
004 A DA-R (1958) e Box Pacemacher (1957).jpg
Due pezzi d'antiquariato quasi coevi: la A DA/R del 1958 e il C Box/2 "Pacemaker"del 1957

e qui andiamo in tempi ancora più remoti:
005 I B&O (1953) e Flat Pennsylvania (1955).jpg
Un ulteriore esemplare di B&O con telaio metallico: data di nascita ancora misteriosa (forse 1953?) si accompagna con il primissimo flat Pennsylvania (C Flat/1 del 1955)

e per concludere un modello molto più recente (ma son sempre 40 anni fa) in una versione che non è presente in foto su RRM:
006 Caboose NP RR 2271 (1979).jpg
Caboose N.P. (Rivarossi) - dovrebbe essere l'art. 2271 del 1979


Saluti da Oliviero e Buon Natale
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3600
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Max 851 » 16 dic 2019, 9:17

Ciao Oliviero,
mi dispiace che ancora una volta non ci siamo incontrati, ma come al solito io arrivo presto e me ne vado non appena l'affollamento supera la mia...scarsa capacità di sopportazione!
Bella la 625 316 anche se, parlando di Caprotti, preferisco la successiva 625 321 che ha i classici fanali a petrolio, perché la 316 di "inguardabile" per me ha i fanali, pessima imitazione di quelli elettrici. Le ruote del tender purtroppo chissà perché non erano verniciate di rosso, ma alla fine erano a vela piena come al vero perché - ricordiamo - le 625 non hanno mai avuto le ruote del tender a razze, a differenza delle 640. Mi lascia perplesso l'affermazione che RR avrebbe rifatto l'intera carrozzeria, io ho una 625 164 degli anni 50 e una 625 108 molto più recente e mi sembrano uguali a parte qualche particolare come i corrimani e la pedana sotto la camera a fumo. Anzi, aggiungo, magari avessero rifatto la carrozzeria dal momento che le Caprotti in realtà avevano una cabina di guida abbastanza diversa, essendo la ricostruzione delle vecchie 600.
Quanto a me, stavolta sono tornato all'antico e ho preso una Br 18 Maerklin (ex S 3/6 bavarese) degli anni 80, quella prodotta anche a suo tempo come Rivarossi/Trix per intenderci.
Saluti a tutti
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 809
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 16 dic 2019, 17:00

Max 851 ha scritto:Ciao Oliviero,....... Mi lascia perplesso l'affermazione che RR avrebbe rifatto l'intera carrozzeria, io ho una 625 164 degli anni 50 e una 625 108 molto più recente e mi sembrano uguali a parte qualche particolare come i corrimani e la pedana sotto la camera a fumo. .....
Massimiliano

[lupe.gif] Hanno aggiunto le chiodature sul tettuccio, sulla parete della cabina di guida e su tutta la caldaia inoltre tutti i minuti particolari (tubazioni, valvole ecc.) sono di diversa fattura; le scalette del modello vecchio erano riportate ed incollate mentre nel nuovo fanno corpo unico con lo stampo della carrozzeria. sul duomo della nuova è aggiunta la cornice a rilievo (che dovrebbe contenere la targa) Poi ci sono altri infinitesimi particolari difficili da mostrare in foto [lupe.gif] .
Per farla breve lo stampo è stato rifatto ma senza sostanziali cambiamenti....ma le differenze ci sono e si notano!
007 confronto.jpg
Confronto: 1969 a destra anni Settanta a sinistra
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3600
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Max 851 » 16 dic 2019, 18:50

Beh, che dire, hai proprio ragione! Il fatto è che le mie non le ho mai messe vicine perché una ce l'ho qui con me mentre l'altra è sempre rimasta nella casa di campagna. Certo rifacendo lo stampo avrebbero potuto correggere la posizione della leva di inversione portandola da destra a sinistra, eliminando quello che era l'errore più vistoso della vecchia 625 164.
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 809
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Massimo Carloni » 17 dic 2019, 10:37

Dalla interessante foto pubblicata da Oliviero, evinco di aver tagliato e montato dei corrimani superiori in filo metallico su una cabina di 625 che le chiodature sull'imperiale ce le ha...
Massimo Carloni

 
Messaggi: 89
Iscritto il: 3 dic 2019, 13:33

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 17 dic 2019, 15:07

Per Max e per Massimo: tenete tutti conto che quella mia 625 è davvero uno dei "primissimi" modelli prodotti. La comprai nel 1969 appena uscita sui cataloghi, anzi non era ancora presente nei negozi di Roma e la prenotai al negoziante che attendeva la prima fornitura dalla casa madre.
Quindi non ho dati per affermare quanto tempo dopo è stata migliorata la carrozzeria. Ricodiamoci la storia delle Gr 835 che venivano modificate ogni due anni o anche delle americane B&O 98, di cui possiedo sette esemplari tutti diversi l'uno dall'altro e so che ce ne sono in giro ancora altri che non sono ancora riuscito a trovare! (x)
Saluti natalizi
OLI
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3600
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Massimo Carloni » 17 dic 2019, 19:03

Certo Oliviero; comunque, la mia 625 con quei miei mancorrenti sta benissimo, è elegante, e come sai ho notato quelli che sembrano innesti/inviti appositi per mancorrenti riportati. Interessante mistero.
P.s: sta pian piano diventando bellissima la mia.
Massimo Carloni

 
Messaggi: 89
Iscritto il: 3 dic 2019, 13:33

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda berto75 » 18 dic 2019, 0:18

Al solito Oliviero ti faccio i miei complimenti per i tuoi sempre ottimi acquisti applause1 applause1 !!
interessantissimo [lupe.gif] (13) (13) il confronto tra le due 625 e questa può esser la base per un interessante futuro articolino sull'evoluzione di questo modello ... [fischse7.gif]
Purtroppo non ho mai avuto queste versioni e qui pago il mio eccessivo (46) americanismo rivarossiano cioè l'aver TROPPO spesso privilegiato nei miei acquisti materiale Rivarossi americano a scapito di quello italiano .
Bellissima POI la tua ADAR [09.gif] !!
ma LE DOCKSIDE quante versioni sono ???? non finiscono mai !! (x)
buona serata e feste a tutti -4- berto75
berto75

 
Messaggi: 2005
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Mostra-Mercato al Seraphicum

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 19 dic 2019, 19:34

berto75 ha scritto:ma LE DOCKSIDE quante versioni sono ???? non finiscono mai !! (x)

In effetti continuo a trovare modelli con qualche variante ma quello che più mi sembra da non sottovalutare sono i modelli col telaio in lega di alluminio (Non in zama: in zama sono i cilindri [o le zavorre interne] che spesso sono fessurati/e....i telai sono intatti tranne i predellini, purtroppo troppo fragili.
All'inizio i modelli col telaio metallico, sembrava fossero una rarità ma ne stanno uscendo continuamente: io già ne possiedo due (purtroppo in modeste condizioni) l'amico 3-nino ne ha due perfette che ho fotografato(di cui una con biellismo completo) e forse altri esemplari. Sul web ne ho già notate almeno due o tre e altri amici del forum hanno mostrato i loro esemplari. La domanda è: " Quando sono stati prodotti?" visto che sui cataloghi non ve ne è traccia (x)
Saluti natalizi
OLI
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3600
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Eventi e manifestazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron