Ritrovamento Rottame Pocher



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Massimo Carloni » 24 feb 2020, 1:15

Nel luogo dove ogni tanto collaboro, abbiamo latte di trielina, che usiamo quando dobbiamo saldare ampi e spessi fogli di stirene; non me ne occupo io degli acquisti, quindi non so dire se siano vecchi o recenti, di conseguenza se avanzi di magazzino o in vendita attualmente.
Massimo Carloni

 
Messaggi: 148
Iscritto il: 3 dic 2019, 13:33

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Rocket68 » 24 feb 2020, 13:54

Massimo Carloni ha scritto: abbiamo latte di trielina, che usiamo quando dobbiamo saldare ampi e spessi fogli di stirene......

Grazie della risposta ma se quello che mi dissero è vero, stai attento perchè sembra che la trielina sia cancerogena (!) (x)
Tanti saluti da Pippo
Rocket68

Avatar utente
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 3 lug 2017, 16:19

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Massimo Carloni » 24 feb 2020, 19:42

Grazie a te della premura, ti garantisco che quando usiamo sostanze chimiche così "pesanti", usiamo maschere realmente protettive e sistemi di ricambio d'aria efficaci e regolarmente revisionati.
Massimo Carloni

 
Messaggi: 148
Iscritto il: 3 dic 2019, 13:33

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Tricx » 28 feb 2020, 11:20

Scusate se "rompo" ancora con le mie domande e cerco di mettere a confronto con tutti Voi le varie esperienze relative alla questione pulizia binari.
In sostanza volevo valutare con Voi idee e proposte, magari bislacche, cui avevo pensato nel corso del periodico utilizzo dei prodotti e metodi da me in precedenza utilizzati ed a cui avevo fatto cenno.

Ad esempio mi ero posto la domanda se prodotti lucida metalli ( es. "Sidol" oppure "Smack Brillacciaio" o altri prodotti similari ), applicati sul panno del pattino del carro di cui si è discusso, potrebbero rappresentare una risposta ed una alternativa valida ed efficace.
Ho parlato di diretta applicazione sul pattino del carro, perchè credo che tali prodotti, seppure abbastanza fluidi, hanno pur sempre una certa pastosità e consistenza di gran lunga superiore a quella dei detergenti molto volatili cui fino ad ora si era parlato, che credo non permetterebbe loro di filtrare dalla cisterna e cadere a inumidire il pattino stesso, a meno di diluirli molto con...acqua... - credo - con presumibile minore efficacia dell'azione detergente e con conseguenze sulla cisterna e sulle rotaie che presumo - salvo diverse valutazioni - possano essere non positive.
Quindi ritengo che il possibile eventuale impiego dovrebbe essere "non diluito".

Stessa domanda mi ero posto e stesso discorso, relativamente all'eventuale utilizzo di detergenti in polvere o in crema ( es. "Vim" o "Cif", tanto per citarne alcuni ), o addirittura al ricorso ad un vecchio metodo "delle nonne" :D per la lucidatura della "argenteria" ossia l'utilizzo del bicarbonato.

Tutti tali prodotti, secondo me, non dovrebbero avere componenti a base di cere o siliconi che potrebbero ridurre in maniera sensibile ( anzichè migliorare (x) ), la conduttività elettrica, mentre d'altro canto non "raschierebbero" la superficie delle rotaie, procurando loro microabrasioni, nè lascerebbero un velo oleoso sul quale le ruote delle loco tenderebbero a slittare.

Secondo Voi, almeno in teoria, potrebbero andare bene... :-P oppure potrebbero avere delle controindicazioni o addirittura essere sconsigliati ?

Sperimentali...saluti a tutti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Max 851 » 28 feb 2020, 11:58

Mah, per prima cosa escluderei prodotti per lucidare i metalli tipo "Sidol" e simili perché normalmente si impiegano passandoli sull'oggetto da lucidare, lasciando asciugare e poi strofinando per lucidare, quindi ritengo che la loro azione consista nel rimuovere lo strato di ossido superficiale, mentre noi dobbiamo rimuovere dalle rotaie la patina untuosa causata dalla mescolanza dei lubrificanti con la polvere. Secondo me non c'è un metodo "universale", bisogna valutare secondo il tipo di binari e il loro eventuale trattamento superficiale tipo brunitura etc., considerando poi che, come per i cerchioni delle ruote, ogni metodo che provochi dei "micrograffi", dopo un iniziale risultato positivo, non fa altro che accelerare il ritorno dello sporco.
Per questo sono scettico anche riguardo all'uso delle varie gomme più o meno abrasive, che peraltro uso solo, per rapidità, con dei vecchi binari Lima che talvolta monto sul tavolo, e dei quali non mi importa praticamente nulla. Analogamente, nel caso dovessi tentare di recuperare dei vecchi binari arrugginiti trovati da qualche parte, non avrei scrupoli.
Normalmente, come ho già avuto modo di scrivere, mi sono sempre trovato bene con il normale alcol denaturato che si trova in farmacia, certo con un po' di attenzione a causa della sua infiammabilità, che comunque non è quella della benzina. Altrimenti, nei casi più ostinati, il petrolio rettificato.
E' pur vero però che non ho plastici con parti difficilmente raggiungibili...
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 850
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda 3-nino » 28 feb 2020, 14:17

aahhh quanto mi manca la trielina. L'eccessiva volatilità che il confezionamento industriale non riesce a impedire, ha imposto di non stoccarla più in ambienti che non siano perfettamente aereati e dotati di sistemi adeguati per impedirne l'accumolo in forma gassosa sotto i solai o negli scaffali dei supermercati. In concentrazioni anche modeste è cattivella, si incendia e può esplodere. I succedanei della trielina, compreso benzelux hanno tutti una componente stabilizzante che ne impedisce la volatilità e ne caratterizza l'aggressività per l'uso previsto. Massimo ha perfettamente ragione nel dire che la trielina veniva usata come collante, dandole struttura e stabilità facendole divorare polistirene trasparente o colorato. Così si dava corpo all'incollaggio per renderlo solido e si graduava l'aggressività della trielina per evitare il buco nella plastica da incollare. In rr avevano i bussoli di trielina con la plastica disciolta, lasciati aperti sui tavoli per incollare le plastiche dei modelli. Con buona pace dei rischi tossici e incendiari. Il difettuccioio della trielina, nel caso dei nostri trenini, salvo l'incollare magnificamente, era un pregio quando si trattava di sgrassare binari e ruote. La trielina essendo difatto pura non lascia residui della struttura stabilizzante che caratterizza gli altri prodotti, come benzelux o l'alcol denaturato, che è rosa non a caso. Pulisce e la parte solida della sporcizia è effettivamente distrutta o asportata. Gli altri prodotti invitabilmente la trattengono e col tempo, asciugando, l'accumolano. Pocher quando ha fatto il carro per pulire i binari aveva a che fare con binari in bachelite, faesite, metallo, cartone compresso e giocattoli con ruote in bachelite, zama, ottone. Il carro stesso era tutto in metallo. trielina e benziana andavano bene e non avevano modo di fare molti danni. Poi con la plastica sono nati i problemi. Io credo che la cosa migliore sia farsi un pulitore domestico. Un vecchio 424 RR con una zavorra maggiorata sul lato dove ne è sprovvisto per darli circa 800 grammi di peso, un batuffolo di cotone idrofilo strettamente arrotolato fasciato da un pezzetto di canottiera di cotone cucito bene, e fissato cen due viti autofilettanti al centro del telaio del 424, va benissimo. Io userei qualche goccia di un banale sgrassatore domestico per detergere. Poi ogni plastico ha necessità diverse. Se usato quotidinamente ha minori necessità di una pulizia aggressiva. le locomotive di oggi non hannoquasi bisogno di lubrificazione. Se usato poco, ossidazione e stratificazione della polvere e muffe da umidità sono micidiali, specie per il funzinamento elettrico. Qui occorre un manutanzione periodica più impegnativa che trielina, sidol, gomme etc non possono sostituire. Altrimenti la soluzione radicale è quella di evitare di fare i plastici. 3-nino
3-nino

 
Messaggi: 175
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda andrea_fs » 28 feb 2020, 14:33

Ciao a tutti, io eviterei l'uso di qualsiasi tipo di sostanza tossica, ne ho lette diverse nei post precedenti. Olio di gomito e/o il pulisci binari Noch, da applicare all'asse di qualsiasi carro/carrozza sono più che sufficienti, per me.

Andrea
Allegati
NOCH.jpg
andrea_fs

Avatar utente
 
Messaggi: 332
Iscritto il: 16 ott 2019, 13:19

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Tricx » 28 feb 2020, 14:55

Grazie a tutti degli interventi, opinioni e consigli... [09.gif]
...Allo "sgrassatore", di comune uso domestico, non ci avevo proprio pensato.... non mi sembra affatto una cattiva idea...
Quanto alla tossicità dei vari prodotti chimici, ne convengo che ne abbiano, però, al giorno d'oggi, in quale casa non si trova almeno qualcuno di questi prodotti e quale ne può fare a meno !!
E poi comunque si tratta di valutare i livelli di esposizione, ed il numero ed il tempo di utilizzo...

Ringrazio anche Andrea per la foto del suo sistema pulisci-binari Noch, che non conoscevo... [09.gif] però volevo chiedere se era possibile avere una foto con maggiore risoluzione, perchè sarebbe utile poter osservare la cosa meglio e con possibilità di "zoomare" sui particolari.

Grazie e saluti a tutti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda andrea_fs » 28 feb 2020, 16:00

Ciao, ti mando un link dove si vede meglio come è fatto e come
si usa.

Andrea

http://dioramah0.it/60156_NOCH_Pulisci_ ... _carri_USA
Ultima modifica di andrea_fs il 28 feb 2020, 20:09, modificato 1 volta in totale.
andrea_fs

Avatar utente
 
Messaggi: 332
Iscritto il: 16 ott 2019, 13:19

Re: Ritrovamento Rottame Pocher

Messaggioda Tricx » 28 feb 2020, 19:30

Interessante !... molto interessante (13) [09.gif] Grazie... :oops: :-o proprio non lo conoscevo :oops:
Ma cosa è: una gomma... o un feltro... e si inumidisce con qualche detergente o funziona "a secco" ?

Grazie per le eventuali risposte e saluti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot] e 7 ospiti