Plastici ferroviari Atlantic



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tartaruga87+ST » 22 dic 2019, 10:31

Ciao a tutti

Volevo mettere una nota aggiuntiva basata solo dall'osservazione delle foto del plastico 501. Nella confezione appare anche la scritta 503. La questione si complica ulteriormente (x) .

Stefano
Tartaruga87+ST

Avatar utente
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 10 dic 2012, 9:03

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda berto75 » 23 dic 2019, 16:20

Tartaruga87+ST ha scritto:Ciao a tutti
Le facciate delle case (forse ispirate alla produzione Rivarossi del periodo) sono costituite da sagome di carta ritagliate e colorate, aggiunte manualmente. La colorazione del plastico infine era fatta ad aerografo comprese le scritte della confezione. Le dimensioni finali sono 67x85x13 cm. Vengono fatte anche ipotesi su una loro possibile commercializzazione all'estero per la presenza, sulla confezione, della scritta a spruzzo "Atlantic Giocattoli Milano - Italia".
Stefano

caspita Stefano :-o ma sei il fotografo ufficiale dell' Atlantic ??Dove le peschi queste magnifiche foto :yahoo: ? Utilissime e preziosissime quale contributo documentario [lupe.gif] !!! -2-
Le dimensioni del plastico 67x85x13 Tolgono ogni dubbio sul fatto che il plastico 503 fosse stato progettato solo per le curve ristrettissime del diametro di 50 cm come del resto si vedeva già osservando con attenzione le foto.
IMPOSSIBILE L'IMPIEGO DI UN CERCHIO DEL DIAMETRO DI 72 CM se il plastico è largo solo 67 cm.
Quindi plastico compatibile solo con i binari dell' antico sistema lima express!
Cerco di fare il punto della situazione e nello stesso tempo riassumere il mio punto di vista :
il plastico numero 501 potrebbe essere del 1960 infatti il nome della stazione s. Nazario (che mi sembra stampato ) se fosse originale potrebbe essere un riferimento nel nome( non può certo essere una coincidenza !) alla nuova stazione s.Nazario in plastica realizzata dalla Rivarossi e uscita come novità nel 1960 .
QUINDI secondo me il plastico 501 si colloca a partire dal 1960 fino al massimo al 1963 (anno in cui cessò la produzione dei vecchi binari lima con innesto a baionetta lima express).
il plastico 503 come ho già detto per la presenza delle curve del diametro di 50 cm lo colloco temporalmente tra il 1957 e il 1962.( ultimo anno in cui in lima ci fu la produzione della curva di 50 cm di diametro).
il plastico in scala N numero 502 lo collocherei tra il 1966 (anno in cui nasce la scala N di lima ) e il 1968.
Dico fino al 1968 perché a partire da quell'anno lima propone e realizza in proprio dei plastici in polistirolo (serie OP-LA) inizialmente in scala N (Come quello acquistato di recentissimo dall'amico Franz) poi anche in scala H0 quindi per me non avrebbe avuto molto senso che lima continuasse a far produrre a un altra azienda dei plastici con suo materiale ROTABILE (però tutto è possibile !).
quanto AL PLASTICO FERROVIARIO DEL WEST art.504 è un bel mistero ... :?
dall'ingrandimento [lupe.gif] dell'unica piccola foto proposta sul sito atlanticmania ho constatato che anche questo plastico è corredato del solito ovale con binari in lamierino lima express (ulteriore elemento questo che conferma che è un plastico in scala H0).
Se i binari lima express del plastico ferroviario del west sono quelli originali (come credo) allora anche questo plastico andrebbe forzatamente retrodatato :shock: al periodo 1957/ 63 come gli altri 2 in H0 .
IN sostanza abbiamo visto come il plastico ferroviario DEL west 504 sia strutturalmente quasi identico al grande plastico per SOLDATINI in scala H0 art. 517 CHE fu prodotto dall'atlantic a partire dal 1975.
La domanda da porsi è : è nato prima il plastico ferroviario old west o quello nella versione per soldatini ? Chi dei 2 ha ispirato l'altro ?
Se teniamo per buona l'ipotesi che anche il plastico ferroviario è fine anni 50 primi 60 (per via della presenza dei binari in lamierino lima express ), allora è nato prima quello nella versione ferroviaria.
Negli anni 70 ,non producendo più plastici per trenini ,probabilmente atlantic ha forse pensato di modificare lo stampo già esistente del plastico ferroviario trasformandolo con piccole modifiche in un plastico per soldatini.
Un ulteriore conferma indiretta che il plastico ferroviario non sia stato prodotto negli anni 70 verrebbe dai cataloghi atlantic anni 70 in nessuno di questi cataloghi (alcuni generali che riportano tutta la produzione atlantic) compare il plastico ferroviario , ma solo quelli per soldatini sia del west (compreso il plastico 517) sia moderni e diorami vari.
Se il plastico FERROVIARIO 5O4 è degli anni 70 perché non viene mai menzionato ? Nè sui cataloghi atlantic, né sulle numerosissime inserzioni pubblicitarie su topolino di quegli anni ?
Questa è la mia ricostruzione basata ,non su prove certe intendiamoci ,ma solo su alcuni indizi ragionevoli e alcuni dati oggettivi sulle caratteristiche dei medesimi plastici.
RIASSUMENDO :
PLASTICO 501 IN SCALA H0 PROBABILE PRODUZIONE TRA IL 1960 /63 (per via del nome S.Nazario E pubblicità MOTTA riferita alla stazione RR s. nazario uscita sul mercato nel 1960)
PLASTICO 502 IN SCALA N probabile produzione tra il 1966/68 (nel 1968 lima inizia a produrre in proprio plastici in scala N e poi più tardi in H0)
PLASTICO 503 IN SCALA H0 probabile produzione tra il 1957/1962 (ultimo anno di produzione delle curve del diametro di 50cm)
PLASTICO 504 WEST IN SCALA H0 probabile produzione tra il 1957/1963.
PLASTICO FAR WEST PER SOLDATINI HO ART.517 prodotto A partire dal 1975 probabilissima derivazione dall'antico plastico ferroviario art.504
Personalmente la vedo così , poi ben vengano naturalmente altre teorie !
-4- buone feste :D e Natale a tutti berto75
berto75

 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tartaruga87+ST » 24 dic 2019, 9:08

Ciao Berto

caspita Stefano :-o ma sei il fotografo ufficiale dell' Atlantic ??Dove le peschi queste magnifiche foto :yahoo: ? Utilissime e preziosissime quale contributo documentario [lupe.gif] !!!


Le foto le ho trovate in rete. Purtroppo non sono in possesso di nessuno di questi plastici e penso che non li potrei acquistare per la mancanza di spazio. Inoltre avrei la tentazione di metterci mano e la cosa non sarebbe molto saggia data la rarità degli articoli.

La domanda da porsi è : è nato prima il plastico ferroviario old west o quello nella versione per soldatini ? Chi dei 2 ha ispirato l'altro ?


Sicuramente è nato prima quello ferroviario dato che su una pubblicazione specifica della Atlantic viene messo in evidenza che i plastici ferroviari precedono quelli dei soldatini. Io ho trovato solo la pagina che parla sui plastici in rete e non la pubblicazione completa quindi non so dire da dove vengano queste informazioni credo, in ogni caso, che derivino dai libri fatti dagli autori del sito atlanticmania.

Stefano
Tartaruga87+ST

Avatar utente
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 10 dic 2012, 9:03

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tricx » 25 gen 2020, 3:01

Poco più di un paio di mesi fa, agli inizi del mese di novembre scorso, mi era capitato di vedere, presso un negozio di roba usata, dove ogni tanto vado a curiosare, questa "roba qua", che ora vi mostro. Quello che aveva attirato la mia attenzione, di quell'articolo, che non mostrava "marca" alcuna, e che appariva piuttosto vecchiotto, era che potesse trattarsi di qualche "Limata" o "Ingappata" o "Faverata" :lol: ...del giurassico o del triassico.... ruzzolato giù da qualche soffita. I binari arrugginiti erano del tipo di latta ripiegata con innesti a baionetta, tipici degli anni iniziali di quelle "Case", e più nello specifico Lima. In particolare però, mi aveva incuriosito il fatto che la stazione avesse..."nientepopodimeno che"....il nome di "S.Nazario" ! :-o :shock: All'inizio avevo pensato che potesse trattarsi di qualche "decals" "fregata" a Rivarossi da parte di qualche "buontempone" :lol: che si era divertito ad attaccarla lì sopra. Ma poi esaminata meglio la cosa, la scritta appariva come "originariamente" apposta e non una aggiunta fittizia.
Avevo pensato di fare qualche foto, ma poi ho lasciato perdere, non dando molto peso a quel "vecchiume"
e riservandomi di farlo al limite in un'altra occasione.

Poi, quando nel mese di dicembre ho visto questo argomento, ho riconosciuto immediatamente quello che avevo visto.... scoprendone la reale "paternità": (13) [09.gif] ...Atlantic !!
Sono quindi tornato sul posto ed ho finalmente scattato qualche foto, ma... perdonate :oops:... sempre un pò di fretta :-( e con il cellulare.... (x) quindi la loro qualità non è il massimo... :roll:
Comunque vi metto qualche immagine.
Samsung Foto Riccardo da ott. 2019 a fine anno e Inizi 2020 289 Ritagliata.JPG

Si tratta, mi pare, come ho letto negli interventi precedenti, del plastico Atlantic art. 501, ed è ovviamente in scala H0.
Come vedrete, quello da me fotografato non riporta alcuna scritta nè marca.

Un saluto a tutti. Riccardo
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tricx » 25 gen 2020, 3:10

Ecco ancora.
Samsung Foto Riccardo da ott. 2019 a fine anno e Inizi 2020 308 Ritagliata.JPG

Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda berto75 » 25 gen 2020, 21:01

Grazie per la tua segnalazione !! Ma...ma...come hai l'incredibile fortuna ass1 di imbatterti in un autentico rarissimo reperto archeologico e non lo compri (x) ?? :evil:
Per curiosità hai chiesto quanto costa ?? [fischse7.gif]
il tuo ritrovamento conferma senza ombra di dubbio che la scritta s. nazario è autentica era QUINDI un voluto riferimento indiretto dell' Atlantic alla più prestigiosa stazione s.nazario RR .
Forse l'atlantic voleva che anche i bambini poveri o piccoli avessero pure loro il diritto di sognare una stazione Rivarossi anche se non potevano permettersela...
meravigliati -4- berto75
berto75

 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tricx » 27 gen 2020, 15:25

Carissimo Berto, devo dire che, pur avendo quella "roba" attirato il mio sguardo e il mio interesse, fin dal primo momento che l'avevo vista, suscitandomi una certa "simpatia".... e infatti un certo pensierino nel senso da Te caldeggiato -2- lo avevo pure fatto.... purtroppo però, non si può neppure collezionare "l'universo mondo"..... e quindi, personalmente, pur con rammarico, :-( devo limitarmi a quello che ritengo più "indispensabile" ( anche se qui in realtà si parla di tutto un mondo "superfluo"... ;-) ), ... nel campo del modellismo.
Inoltre, se per caso mi fossi azzardato a "caricarmi" di simile "aggeggio"... :lol: .... credo che mia moglie non avrebbe più esitato un solo istante a spararmi a palletoni nel ass1 ... (x)

Pertanto, sai, bisogna cercare di "barcamenarsi" ( anche proprio... per evitare di "menarsi"... laught16 ) tra opposte e spesso poco conciliabili esigenze... [fischse7.gif]

Quanto alla tua curiosità, posso di certo soddisfarla. Il prezzo del "cartellino" era di 60 €uro, e sinceramente non ho idea se un tale prezzo sia tanto o sia poco oppure congruo e adeguato, ma posso aggiungere che dopo un pò di tempo ci sono degli sconti.
Piuttosto, se l'articolo Ti interessasse, sarei ben lieto di poter soddisfare i Tuoi desideri.... [wub.gif] dopo di che credo che si potrebbe trovare un modo per potertelo far avere...

Adesso Ti metto ancora qualche altra immagine, che magari ti potrebbe aiutare ulteriormente nella eventuale decisione.
Samsung Foto Riccardo da ott. 2019 a fine anno e Inizi 2020 290 Ritagliata.JPG

Carissimi saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tricx » 27 gen 2020, 15:27

Eccoti ancora:
Samsung Foto Riccardo da ott. 2019 a fine anno e Inizi 2020 291 Ritagliata.JPG

Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda Tricx » 27 gen 2020, 15:29

Altra immagine.
Samsung Foto Riccardo da ott. 2019 a fine anno e Inizi 2020 292 Ritagliata.JPG

Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Plastici ferroviari Atlantic

Messaggioda berto75 » 27 gen 2020, 20:38

Caro Tricx sei irresistibile laught16 !! TI RINGRAZIO moltissimo per la tua risposta e la disponibilità ; ho valutato molto attentamente le tue foto e ho fatto le mie valutazioni e ,seppure a malincuore, preferisco rinunciare ( anche per il quieto vivere di cui parlavi tu -1- ) e passo la mano.
intendiamoci non rinuncio per il prezzo quello non è un problema anzi
premetto che 60 euro (per me) sono un prezzo regalato almeno in rapporto alla rarità del pezzo anche se poi capisco perfettamente che acquistare un oggetto di questo genere ha un senso vero e proprio se lo si può abbinare ai trenini del primordiale sistema lima express infatti credo che solo la mitica z 936 con i suoi corti pianaletti o carrozze corte fosse in grado di percorrere quelle strettissime curve ... o al massimo un paio di motrici corte a 2 assi della lima ,ma altri modelli di loco dubito fortemente che siano in grado di circolare agevolmente su quell'ovaletto le cui curve dovrebbero essere del diametro di 40 cm .

OGGIGIORNO i vecchi giocattoli atlantic si sono rivalutati tantissimo almeno negli ultimi 10 anni e hanno raggiunto quotazioni che ritengo folli :evil: basta guardare i prezzi su e bay per vedere le cifre mostruose che richiedono i venditori per dei vecchi plastici atlantic anni 70 vedi:
https://www.ebay.it/itm/ATLANTIC-Super- ... Sw46ha6nTq
oppure: https://www.ebay.it/itm/ATLANTIC-MP262- ... SwcW9bit4U
è vero che questi sono plastici per soldatini , l'oggetto in questione da te scoperto è certamente molto più raro essendo uno dei primissimi plastici realizzati dalla nascente Atlantic quando ancora non produceva i famosi soldatini e mezzi che l'avrebbero poi resa popolare in tutto il mondo e aveva una produzione ancora semiartigianale .

e anche vero che però non conosco il reale riscontro sul mercato di questo pezzo semplicemente perché non l'ho mai visto in vendita .
qui si tratta di un plastico da abbinare al trenino.
premesso questo c'è da dire che dalle foto dell'amico tricx si vede che sembra integro (a parte una piccola rottura in un angolo ma roba da poco )
però è certamente da restaurare (andrebbero dipinte le scrostature) sistemare e pulire bene ;ci deve essere uno spesso strato di polvere su tutta la superficie basta guardare la foto della facciata della stazione di s.nazario per rendersene conto .
ovviamente sul grigio poco si nota lo sporco ma certamente è presente essendo stato chissà in quale soffitta o cantina per tutto questo tempo.
anzi mi viene proprio il dubbio che tutto quel grigio non sia il colore naturale della strada (che negli altri plastici dello stesso tipo pare ben più bianca) ma lo sporco ! io sono allergico purtroppo alla polvere e a pulirlo una crisi si starnuti mi sa non me la leva nessuno.
e qui i miei mi darebbero dello scemo che vado comprare roba così sporca.
quello che mi scoraggia è certamente la pulizia , se fosse stato un normale plastico atlantic anni 70 interamente in plastica lo puoi lavare rapidamente e agevolmente anche sotto la doccia bath
ma qui dubito fortemente si possa mettere a bagno sia perché si rischierebbe seriamente di rovinare i fogli di carta stampata applicati alle facciate degli edifici (non so di che consistenza sia quella carta) , ma soprattutto perché tali plastici avevano una base di cartone direttamente graffettata al plastico stesso per dargli rigidità (come ha descritto l'amico stefano in questo thread) cartone che andrebbe certamente in poltiglia se lo mettessi a bagno e le cui condizioni di conservazione sul fondo del plastico andrebbero comunque verificate.
quindi andrebbe pulito pazientemente a mano i binari e i chiodi che li fissavano sono interamente ossidati e arrugginiti se uno si punge accidentalmente rischia di prendersi un tetanuccio ..
i binari andrebbero tutti sostituiti con binari dell'epoca non ossidati (ma questo non sarebbe un problema.)
insomma tricx ti dico la verità se fosse stato in ottime condizioni come quelli che si vedono postati all'inizio di questo stesso thread l'avrei preso al volo anche a 200 euro ,cioè un oggetto che non devi sistemare /restaurare e posso giocare subito , ma se porto in casa un oggetto così grande e soprattutto sporco e impolverato mia mamma che ama le pulizie mi romperebbe la scopa sulla groppa :-x o nel migliore dei casi mi farebbe una sceneggiata ... :roll:
.. figuriamoci se le imbrattassi la vasca e il bagno per pulirlo tutto (x) fosse un oggetto medio /piccolo anche se sporco lo occulto :mrgreen: facilmente come spesso ho fatto ,ma questo non posso certo nasconderlo e poi mi rimarrebbe il problema di dove collocarlo data la mia cronica carenza di spazio (senza contare che a natale mi sono arrivate un paio di locomotive in scala 0) , certo potrei sacrificare altre cose per fargli posto ; però per averlo andrei incontro a un po di rogne e bisticci di mamma ; per fortuna che non ho ancora una moglie :lol:
potenzialmente secondo me dovrebbe essere un grosso affare nel senso che una volta ben pulito e restaurato varrebbe sicuramente molto più di 60 euro a trovare un appassionato di atlantic (ma io non lo venderei mai se ce l'avessi. ) spero solo lo prenda uno che sappia sistemarlo e apprezzarlo come merita.
grazie ancora per le foto (13) (13) Tricx cari e rognosi saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti