big boy



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

big boy

Messaggioda elio » 3 nov 2018, 15:35

Ciao A tutti.
Recentemente sono venuto in possesso, tramite l'amico "frost_blade" (nick name ebay), di uno splendido modello di "Big Boy" del novembre del 1978 perfettamente conservato e funzionante. Messo sui binari ho notato che la loco marcia anche senza il tender prendendo evidentemente dalle sue ruote entrambe le polarità. Sorge allora spontanea la domanda: perchè il timone che collega la loco al suo tender è collegato elettricamente al motore come se dovesse prendere una polarità dal tender che, peraltro, non ha prese elettriche sulle sue ruote? Mi rendo conto che è una domanda oziosa che nulla toglie nè aggiunge al modello, comunque la pongo lo stesso.
Elio
elio

 
Messaggi: 28
Iscritto il: 5 set 2013, 22:20

Re: big boy

Messaggioda Talgo49 » 7 nov 2018, 21:27

Non è affatto una domanda oziosa, mi spiace solo che nessuno abbia potuto fornire una risposta. Pur non possedendo il modello mi piacerebbe, col tuo aiuto, approfondire la questione. Anzitutto , cosa intendi quando dici che il timone è collegato elettricamente al motore? C'è la solita barra con una molla che fa contatto con il gancio nel tender? Dalla barra si diparte un cavo che arriva direttamente su una spazzola del motore o la barra è a contatto con il telaio dell locomotiva?
Se vuoi continuare la discussione aspetto le tue risposte.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: big boy

Messaggioda elio » 8 nov 2018, 15:33

Grazie per la risposta. Temo di essere stato un po' frettoloso nel porre la domanda la cui naturale risposta dovrebbe essere che il timone è collegato a massa e quindi collegato elettricamente ad un polo del motore. Effettivamente il timone non ha nè la classica molletta per prendere la corrente dalle ruote del tender, nè alcuno spinotto con la stessa funzione. Volendo verificare sul banco il buon funzionamento della loco avevo provato a dare tensione, prima alle ruote dei due estremi dei carrelli, quindi alle ruote del lato sinistro ed al timone, facendo funzionare in entrambi i casi il motore: da qui la mia ,ahimè affrettata, domanda. Probabilmente avrei dovuto aprire la loco prima di formulare la domanda sul forum ma sono sempre restio ad effettuare operazioni non necessarie ancorchè relativamente semplici.
grazie comunque

Elio
elio

 
Messaggi: 28
Iscritto il: 5 set 2013, 22:20

Re: big boy

Messaggioda Talgo49 » 8 nov 2018, 22:29

No problem, l'importante è che la questione si sia risolta.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: big boy

Messaggioda Giorgio » 26 nov 2019, 13:15

Buongiorno,
riprendo questo argomento per via del titolo.
Mi chiedono di scrivere qualcosina sulla Big-boy RR.
Sulla produzione made in Italy sono abbastanza ferrato, su qualla Hornby-RR moooooooolto meno.
E non trovo neppure i cataloghi Hornby-RR .... che pore li ho!!!!

La domanda è: Hornby-RR ha proposto la Big Boy in che anni????
Ora stanno facendo la 4014 che è cvolei che al vero hanno rimesso in condizioni di marcia, ma quest è un'altra storia...
GRAZIE
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2350
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: big boy

Messaggioda Marco Fornaciari » 26 nov 2019, 16:09

Da una rapida ricerca in rete ho trovato
HR 2092 loco 4007 anno delle riproduzione ?
HR 2470 loco 4015 anno delle riproduzione ?
HR 2753 loco 4014 anno delle riproduzione 2019.

Il sito Hornby non pare proprio di aiuto.
Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Marco Fornaciari

Avatar utente
 
Messaggi: 367
Iscritto il: 9 feb 2009, 21:06
Località: Sorbolo (PR)

Re: big boy

Messaggioda simone67 » 26 nov 2019, 16:52

elio ha scritto:Ciao A tutti.
Recentemente sono venuto in possesso, tramite l'amico "frost_blade" (nick name ebay), di uno splendido modello di "Big Boy" del novembre del 1978 perfettamente conservato e funzionante. Messo sui binari ho notato che la loco marcia anche senza il tender prendendo evidentemente dalle sue ruote entrambe le polarità. Sorge allora spontanea la domanda: perchè il timone che collega la loco al suo tender è collegato elettricamente al motore come se dovesse prendere una polarità dal tender che, peraltro, non ha prese elettriche sulle sue ruote? Mi rendo conto che è una domanda oziosa che nulla toglie nè aggiunge al modello, comunque la pongo lo stesso.
Elio

Ciao.
Come puoi verificare nel mio post dell'8.11.2019 (dove mi ponevo lo stesso quesito) è che ogni blocco comprendente gruppo di ruote che prende la corrente da un lato (uno è composto da carrello anteriore e gruppo motore anteriore ed il secondo da gruppo motore posteriore e carrello posteriore) porta interamente con sé la corrente. Ne consegue che ancha la barra poseriore è elettrificata. La domanda, gustamente posta più volte, è: come mai non è stata isolata.
Ciao
Simone
<3 2-8-8-4 Yellowstone - H8 Allegheny - UP Big Boy - N&W Class A - N&W Y6B - UP Challenger
simone67

Avatar utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 7 nov 2019, 18:55

Re: big boy

Messaggioda 3-nino » 28 nov 2019, 23:32

difficile dare risposte. solo qualche ipotesi. La più banale, ma abbastanza realistica, è che nessuno in RR ha voluto complicarsi la vita per isolare il timone di allontanamento, in quanto non necessario. Il tender, elettricamente neutro e comunque indispensabiile per completare il modello sui binari, impediva qualunque accidentale contatto con altri mezzi in grado di dare corto circuito. Per fare qualche guaio si sarebbe dovuto attaccare un tender con presa di corrente sul lato opposto a quello del carrello posteriore della motrice. Cosa non possibile perchè in RR tutti i tender portatori di corrente la prendono sullo stesso lato. Tra l'altro non escludo che in RR non si pensasse di alimentare qualche divoleria che tanto piacevano al mercato americano; fischi,luci, sganciatori automatici,etc...da collocare nella cassa del tender, così grande da sembrare sicuramente uno spreco di spazio. A riprova di questa ipotesi cito solo una lontana e tardiva proposta RR, sicuramente modesta rispetto alle cose già possibili con il digitale. Il tender per la big boy dell' 88 che riproduce la versione ad olio combustibile ed ha la luce che si accende a seconda del senso di marcia. questo tender è proposto come raddoppio del tender tradizionale per aumentare l'autonomia della macchina come avveniva nella realtà. Questo tender ha l'impianto elettrico completo ed autonomo, prendendo corrente dalle ruote. La cosa singolare è che il perno con cui si aggancia alla locomotiva porta corrente e qualunque macchina si agganci e prenda corrente anche dal tender, può funzionare normalmente senza peraltro dare problemi quando agganciato direttamente al grande Big, alla Challanger, etc...Ovviamente il fatto che questo tender accenda la luce con un autonoma sistema di presa di corrente, significa che era previsto attaccato al tender originale della Big Boy e quindi senza collegamento elettrico con la macchina. Il numero RR del tender ad olio è 2292, non mi risulta essere sui cataloghi, e non lo trovato sul libretto del cinquantenario. Però esiste con la sua scatola le sue istruzioni e gli agganci particolari per l' accoppiamento con gli altri tender. buona serata 3-nino
3-nino

 
Messaggi: 175
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41

Re: big boy

Messaggioda berto75 » 29 nov 2019, 0:15

Ciao Nino hai ragione il tender centipede art.2292 a gasolio esisteva veramente :shock: !
Ma è riportato sul catalogo RR del 2001 , quindi non poteva essere presente come codice sul libretto del cinquantenario perché quest'ultimo era del 1995 .
Non so se poi Rivarossi l'avesse già proposto, come dici tu, anche nel 1988 .
bigboystici :lol: -4- berto75
Allegati
centipede.jpg
pagina tratta dal catalogo RIVAROSSI del 2001
berto75

 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: big boy

Messaggioda 3-nino » 29 nov 2019, 13:07

Hai perfettamente ragione sul tender 2292. Mi sono fatto abbindolare da un "00" che precede il numero di codifica sul foglietto di spiegazioni. Siccome questo finisce con 88 ho interpretato 1988. Invece era 2000. Resta comunque tutto quanto detto sulle caratteristiche elettriche di questi modelli. Locomotiva prende corrente con ruote di destra, tender con quelle di sinistra. L'unica eccezione che ricordo erano le prime locomotive (hiawata, 3000, 221) che avevano la presa di corrente con ruote invertite . Credo che ciò fosse dovuto al prevalere all'epoca della corrente alternata come sistema di alimentazione, con quello che ne conseguiva in termini tecnici, nonchè alla strombazzata possibilità di controllare fino a tre locomotive indipendentemente l'una dall'altra; cordiali saluti. 3-nino
3-nino

 
Messaggi: 175
Iscritto il: 21 set 2018, 12:41


Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti