a titolo di curiosità



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

a titolo di curiosità

Messaggioda Massimo » 12 lug 2010, 11:22

Pagina pubblicitaria francese come da oggetto.
La Casey Jones è commercializzata sotto il marchio Pocher
La testata della rivista non mi è nota e nemmeno la data, tuttavia dovrebbe risalire al 1967/68, come anche indicato dal cg Pocher dello stesso anno.
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1624
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Talgo49 » 12 lug 2010, 11:58

Una bella varietà di modelli! In effetti la Casey Jones era un prodotto nato Pocher, la sua foto e quella del vagone francese sono prese dal catalogo novità Pocher del 1968.
Trovo simpatico lo slogan "Per far vivere le vostre città" usato per il tramway Rivarossi.

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1616
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Massimo » 12 lug 2010, 12:56

il nostro sito però dice:

"Prodotta da Rivarossi ma marcata Pocher dal 1967/68 (codice 808/2L/PO)"

Americanisti, mi chiarite la cronistoria del modello?
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1624
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda nano » 12 lug 2010, 20:07

Bello tram.
Non ho mai potuto ottenere in Spagna
nano

Avatar utente
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 7 lug 2010, 1:40

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Talgo49 » 12 lug 2010, 23:06

Non intendo assolutamente mettere in dubbio i sacri testi (21) , in effetti si tratta di una mia difficoltà nell'inquadrare esattamente l'evoluzione temporale dei modelli da Pocher/Pocher a Pocher/Rivarossi fino a Rivarossi/Rivarossi. Ho una mia teoria, basata soprattutto sui ganci, per quanto riguarda l'evoluzione di carri e vagoni, ma nessuna certezza. Su RM leggiamo che Rivarossi diventò socia in Pocher nel 1963 per poi acquisirne la piena proprietà nel 1974. Si tratta di ben 11 anni e qualcosa deve essere avvenuto in questi anni; mi chiedo cosa voglia dire "prodotta da Rivarossi ma marcata Pocher". Per restare in tema, è un fatto che la Casey Jones (e non solo essa) è apparsa per la prima volta nel catalogo novità Pocher del 1968, poi è apparsa nei cataloghi Rivarossi con un codice che ne indicava l'origine Pocher, per poi terminare con un codice Rivarossi tout court.
Cosa vuol dire tutto ciò? Possiamo pensare che nel 1968 il modello sia stato concepito, progettato e fabbricato da Pocher mentre Rivarossi aveva solo una partecipazione finanziaria nella società e che, negli anni successivi stampo e produzione siano stati traferiti a Como? Oppure già all'origine Rivarossi ha partecipato al progetto ed alla produzione lasciando però il marchio Pocher in quanto storicamente legato a modelli "particolari"?
Come vedi le ipotesi possono essere molte e non riguardano solo la produzione americana ma proprio i rapporti gestionali e produttivi tra Pocher e Rivarossi , probabilmente il Big Boss potrebbe illuminarci (4) .

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1616
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Giorgio » 13 lug 2010, 13:42

Provo a chiarire.
La fonte principale è Nilo Bernasconi dell'ufficio tecnico, memoria storica della RR in dittà dal 1959 al 1996.
La produzione ferroviaria Pocher venne portata a Como e "rivarossizzata" nella seconda metà degli anni '60 (non so in che anno precisamente), perchè farla con standard Pocher costava tantissimo.
Le locomotive Pocher/Pocher sono 4: CC7107, Bayard, Genoa e Ale 803, le altre anche se marcate Pocher sono realizzate e progettate a Como: Reno, Bowker, Casey Jones.
La CC7107 e la Bayard furono realizzate solo da Pocher a Torino, mentre la Genoa e la Ale 803 anche da Rivarossi a Como ( la Ale 803 credo solo a Como, ma la paternità del progetto è sicuramente di Arnaldo Pocher).
Se ci fate caso la Genoa aveva un motore non Rivarossi, mentre la Reno e le altre loco successive sono sempre col motore rotondo RR.
Della Bowker Bernasconi mi disse che "era un giocattolino nato a Como", ma probabilmente anche per questa l'idea era di Arnaldo Pocher (mia supposizione, forse era marcata Pocher solo per mantenere la continutà commerciale Pocher - Loco Old West).

Ricapitolando in ordine cronologico:
CC7107,Pocher Torino e basta
Bayard, Pocher Torino e Basta
Genoa (presentata 1964/65), Pocher Torino e successivamente RR Como (ma fino al 1973 circa usciva marcata Pocher-Torino)
Ale 803 (presentata nel 1965), progetta da Arnaldo Pocher mi è stata "venduta" come l'ultima vera Pocher, ma credo sia stata realizzata solo a Como (ma non ne sono certo) non l'ho mai vista, non so che motore montasse, ma sicuramente, come le altre era marcata Pocher-Torino.
Reno (presentata 1965), RR Como (ma fino al 1973 circa usciva marcata Pocher-Torino) - ma sul fatto che non sia mai stata realizzata a Torino ho qualche dubbio
Bowker (presentata 1966), ideazione Arnaldo Pocher (presunta) realizzata da RR a Como (ma fino al 1973 circa usciva marcata Pocher-Torino)
Casey Jones (presentata del 1967/68), l'ultima loco marcata Pocher, per la finezza del modello lo penso un modello ideato da Arnaldo Pocher, ma non ne sono certo, come le altre era marcata Pocher (ma senza Torino)

Ricapitolando il ricapitolo, forse l'anno di traferimento della produzione dei treni Pocher a Como è tra il 1965 e il 66 (Ale 803 e Reno) proprio quando Arnaldo Pocher realizza la Fiat 130Hp F2 in scala 1:18 , che diverrà l'attività principale della Pocher a Torino.
Ricordo che Arnaldo Pocher esce dalla sua ditta nel 1968.
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2148
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Talgo49 » 13 lug 2010, 22:26

Per restare in ambito accademico una vera "lectio magistralis" (20) , vedo che ho fatto bene a risvegliare il Dottore. Ritornando serio, grazie per la tempistica, anche perchè mi conferma alcune mie idee. Penso che, col tempo, sarà interessante approfondire l'argomento Pocher/Rivarossi.

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1616
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Dario 1957 » 13 lug 2010, 22:31

...ed avete letto il mio filetto con la richiesta circa Pocher (17) ??
Dario 1957

 

Re: a titolo di curiosità

Messaggioda Talgo49 » 13 lug 2010, 22:54

Come avrai notato io l'ho letto (24)

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1616
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia


Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite