Carri cari & Carri rari



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda nino44 » 27 feb 2015, 12:25

Adesso, mettendo a confronto i suddetti carri botte semplificati con i miei illustrati di seguito, mi verrebbe da pensare che quelli di Nino44 siano stati venduti manomessi senza predelle e scalette.

Beh, una volta tanto che abbiamo immagini del catalogo che concordano con la foto del modello, con relativa scatola con numero, e flap che coerentemente riporta l'immagine del carro senza scalette, mi pare che avanzare altre ipotesi sia un pochino azzardato.
Il carro Esso con scalette, in tuo possesso, è sempre il 32032, nella versione a catalogo 1967/68 che come giustamente ha fatto notare Riccardo, rappresenta una tappa "intermedia" nell'avvicinamento alla serie junior. Particolare forse un po' curioso questo carro, intendo la versione Esso, non è mai confluita nella predetta serie junior. Saluti
Antonino
nino44

 
Messaggi: 138
Iscritto il: 4 mag 2013, 18:15

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda Dario Romani » 27 feb 2015, 12:29

Mai avrei immaginato che la Rivarossi, alla faccia della semplificazione, avesse il coraggio di immettere sul mercato carri botte "manomessi in fabbrica"!
Sono inguardabili (x) Meglio dimenticare. Andiamo avanti.
Ci sono commenti sul Carro Gru? il GRUINO come l'ha chiamato chi me lo ha venduto ;-)
E' inguardabile pure lui con gli occhi di oggi, venendo da una collaborazione con la Mercury, però è intrigante ed ha il suo fascino.
Allegati
20150226_224033.jpg
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda Tricx » 27 feb 2015, 12:54

Dario Romani ha scritto:Adesso, mettendo a confronto i suddetti carri botte semplificati con i miei illustrati di seguito, mi verrebbe da pensare che quelli di Nino44 siano stati venduti manomessi senza predelle e scalette.

nino44 ha scritto:Beh, una volta tanto che abbiamo immagini del catalogo che concordano con la foto del modello, con relativa scatola con numero, e flap che coerentemente riporta l'immagine del carro senza scalette....
Il carro Esso con scalette, in tuo possesso, è sempre il 32032, nella versione a catalogo 1967/68 che come giustamente ha fatto notare Riccardo, rappresenta una tappa "intermedia" nell'avvicinamento alla serie junior. Particolare forse un po' curioso questo carro, intendo la versione Esso, non è mai confluita nella predetta serie junior...

Infine:
Dario Romani ha scritto:Mai avrei immaginato che la Rivarossi, alla faccia della semplificazione, avesse il coraggio di immettere sul mercato carri botte "manomessi in fabbrica"!
Sono inguardabili


Stavo per intervenire, nel senso affermato da Nino, il quale mi ha preceduto.
Voglio però precisare che come "versione intermedia" intendevo proprio quella di Nino ( e il mio Esso ) e come ultima configurazione quella poi confluita nella serie Junior, a prescindere dal fatto che in quest'ultima sia confluito o meno il anche carro Esso, cosa cui non avevo fatto caso.
Il discorso riguardava più che altro i carri botte ( di quel tipo specifico ovviamente ), in generale.

Preciso solo, sempre in relazione all'Esso, mio e di Nino, che le decals sono state (da Rivarossi) spostate più in alto a coprire i buchi nei quali erano nelle edizioni precedenti inseriti i ritegni dei predellini, in allora metallici.
Da ciò anche una maggiore "degradabilità" dell'insegna, come evidentemente risulta dal mio carro.
Quindi lo stampo non è stato modificato, tant'è vero che successivamente l'insegna ritorna più in basso per nuovamente lasciare spazio al ritorno dei predellini, stavolta però di plastica e di aspetto sicuramente "meno valido" di un tempo.

Quanto al concetto di "semplificazione", effettivamente dà da pensare !!!
-4- a tutti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda Tricx » 27 feb 2015, 13:42

Per rispondere a Dario circa le foto da lui postate, di tutti gli altri vari carri.... direi che sono tutti ammirevoli... a prescindere da dove sono "postati"... :lol:
L'unica cosa è che a tratti mi sono perso nelle descrizioni di taluni di essi, che mi sembravano corrispondere a mezzi non sullo stesso binario, ma superiore o inferiore a quello precedentemente citato.
Magari non potresti trattarne binario per binario, da sx a dx e dall'alto al basso ?
Se già lo hai fatto... allora non ho capito un tubo ed ho grosse lacune conoscitive, per cui chiedo venia.

Quanto al "gruino", non mi sembra affatto inguardabile !!!... proprio perchè, come detto bene, "è intrigante ed ha il suo fascino"..... e sicuramente è carro raro... e caro !
-4- Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda nino44 » 27 feb 2015, 13:48

Ci sono commenti sul Carro Gru? il GRUINO come l'ha chiamato chi me lo ha venduto ;-)

La gru, decisamente bruttina per gli standard attuali, ha però il fascino dei giocattoli del tempo andato e rappresenta un modello destinato a bambini, quando ancora non era netta la distinzione tra giocattolo e modello in scala. Giocattolesco lo doveva comunque essere pure all'epoca della sua uscita, come ben evidenziato da Gabriele Montella nella trattazione dei modelli Mercury, e dei probabili motivi che avevano portato la Rivarossi a scegliere questo modello, della Marchesini, piuttosto che quello in fusione di alluminio, della Mercury, ben più raffinato.
nino44

 
Messaggi: 138
Iscritto il: 4 mag 2013, 18:15

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda Dario Romani » 27 feb 2015, 14:33

TRICX ha scritto:...L'unica cosa è che a tratti mi sono perso nelle descrizioni di taluni di essi, che mi sembravano corrispondere a mezzi non sullo stesso binario, ma superiore o inferiore a quello precedentemente citato...

Riccardo, non sembra, ma l'infaticabile GRUINO ha spostato i carri laught16 di binario in binario durante la ripresa fotografica, pertanto mi ripropongo di rifare le foto la settimana prossima più nitide, e anche con nuovi soggetti. E cercherò di illustrare le loro caratteristiche più a fondo.
D'altra parte se ci fate caso l'interesse in un thread è nelle illustrazioni che riporta.
Ringrazio Nino44 per la precisazione sulla Ditta Marchesini costruttrice della gru, e non la Mercury.
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda berto75 » 4 gen 2019, 23:32

Attualmente è in vendita su e bay a ben 92 EURO :shock: questo caboose RR.
il venditore è francese e asserisce essere un carro RR raro e originale in eccellenti condizioni.
MA Vi risulta che RR abbia realizzato questa versione ? io non ho mai visto un caboose RR con queste iscrizioni , SUL sito non ne ho trovato traccia .
la scatola TRENHOBBY e quella di un caboose della NORTHERN PACIFIC e non credo c'entri con questo modello
che il carro sia Rivarossi non c'e dubbio e le iscrizioni mi paiono tampografate [lupe.gif] non sembrano decal .
è un elaborazione o un modello originale e veramente raro come dice il venditore ? voi che ne pensate ?
buona serata perplessi -4- berto75
Allegati
adgrr.jpg
adgr.jpg
adg.jpg
ad fondino.jpg
berto75

 
Messaggi: 2295
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda Talgo49 » 5 gen 2019, 0:11

Tranquillo, è un bidone. Se c'è una cosa di cui sono certo è quanto scrissi sul RM. La scatola ovviamente non c'entra niente, il modello è fisicamente dell' ultima produzione Rivarossi ma le scritte sono rifatte, non ho mai visto una A.D.G.D.R.R.. Osserva che le lenti delle lampade sono ridipinte in argento come pure quello strano riquadro sul frontale della cupola. Mi pare addirittura di vedere, se la foto non mi inganna, che siano stati aggiunti dei vetri ai finestrini.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda berto75 » 5 gen 2019, 23:05

Talgo49 ha scritto:Tranquillo, è un bidone…. le scritte sono rifatte, non ho mai visto una A.D.G.D.R.R.. Osserva che le lenti delle lampade sono ridipinte in argento come pure quello strano riquadro sul frontale della cupola. Mi pare addirittura di vedere, se la foto non mi inganna, che siano stati aggiunti dei vetri ai finestrini.

Talgo49

GRAZIE mille giuste osservazioni Talgo (13) (13) dev'essere certamente un tarocco (x) e per giunta carissimo :evil: :evil: . comunque le scritte sono ben fatte mi chiedo come siano state realizzate non mi sembran decals ma forse sbaglio.
-4- berto75
berto75

 
Messaggi: 2295
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Carri cari & Carri rari

Messaggioda Talgo49 » 6 gen 2019, 0:37

Probabilmente sono decals, basta usare dei prodotti della Microscale che permettono di apporre decalcomanie anche su supporti non lisci con una perfetta aderenza ma senza lasciare il classico alone delle decals. Il risultato finale è meglio della tampografia, io lo uso e funziona perfettamente.

Talgo49
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti