I DUE HOBBIES DI GALEP



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda Massimo » 3 feb 2015, 14:32

ho trovato un altro plastico di Galep! ...si tratta sempre dell'evoluzione del plastico nel divano ma questa volta è molto migliorato... non vi dico niente (x) ;-) , anzi vi sfido a scoprirlo, e vi aspetto a leggere l'articolo sul sito!
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1704
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda Angelo74 » 4 feb 2015, 7:22

Cosa dire? Colleziono fumetti di Tex Willer da quando avevo 13 anni e ne sono così appassionato da annoverare anche fuoriserie, libri e molto altro materiale. Sinceramente questa notizia mi coglie impreparato ma allo stesso tempo l'accolgo con infinita soddisfazione, si è venuto a creare un binomio perfetto. Non si finisce mai di imparare!
Buona giornata,
Angelo.
Angelo74

Avatar utente
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 12 mar 2012, 18:16
Località: Trepuzzi (LE)

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda viligelmo » 15 nov 2015, 10:17

Io passavo spesso le estati da mio zio Aurelio a Chiavari e dormivo proprio in quel divano letto che di giorno si trasformava in plastico. Spesso mio zio mi sgridava senza mai alzare la voce (penso proprio che non fosse capace di andare oltre le righe) perchè la notte prima di addormentarmi mi piaceva infilare la mano dietro lo schienale a toccare i treni che a volte andavano fuori posto.
Il più bel treno che in quegli anni 50 correva lungo la riviera ligure era quell'Ale 840 color Isabella che un bel giorno mio zio decise di realizzare in carta pesta! io ero lì e ne seguii avidamente tutte le fasi: preparazione di una forma in legno perfettamente levigata, stesura una dopo l'altra delle liste di carta sulla forma con pastella di farina, unico collante che permette una stesura senza grinze, stuccatura e levigatura delle tre scocche così ottenute e verniciatura. poi l'aggiunta dei carrelli, della motorizzazione, dei pantografi, delle luci, tutto Rivarossi e altri dettagli ... penso sia stata la prima 840 in H0 mai eseguita.
Ultima modifica di viligelmo il 15 nov 2015, 10:50, modificato 1 volta in totale.
viligelmo

 
Messaggi: 2
Iscritto il: 15 nov 2015, 9:58

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda viligelmo » 15 nov 2015, 10:46

... e a proposito di scrivere una memoria su Galep, sono qui: ho vissuto con lui, in qualche caso ho costruito insieme a lui, sebbene avessi circa 10 anni e per chi dubitasse come ho letto più sopra che sia lui il modellista autore della ale 840, vi do conferma di testimone oculare. Poche persone al mondo han mai saputo lavorare la carta pesta a quel livello di bravura.
viligelmo

 
Messaggi: 2
Iscritto il: 15 nov 2015, 9:58

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda Massimo » 15 nov 2015, 17:41

grazie viligelmo! sono l'autore dell'articolo (e se non l'hai già visto guarda qui):
http://www.rivarossi-memory.it/Plastici ... eppini.htm

al tempo della stesura dell'articolo avevo cercato inutilmente ulteriori informazioni (perfino alla Bonelli) per avere un qualche indirizzo o contatto con la famiglia, non sapendo come altro procedere. Ma la redazione si limitò a dirmi che non davano informazioni di questo tipo ma che avrebbero girato la mia mail agli eventuali interessati. Ma non ebbi più nessuna risposta.

Dunque sarebbe interessantissimo poter aggiornare l'articolo con le osservazioni e i ricordi (e forse qualche foto?) di un testimone, amico e collaboratore.

se ti va contattami al
cecchettigrafico@gmail.com per un più esaustivo quadro sul grande artista fermodellista
grazie
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1704
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda berto75 » 14 gen 2019, 22:39

Sapete che sono appassionato di accessori vintage per i plastici dato che mi diverto a usarli nei miei allestimenti scenici temporanei ; ebbene riguardando [lupe.gif] questa ORMAI celebre foto del plastico di Galep credo di aver individuato [lupe.gif] con un ragionevole grado di sicurezza almeno 3 edifici della Edilmec -coma , per la precisione una villetta art.3102 (la numero 1), la chiesetta art. 3110 (numero 2) e la villetta con terrazzo semicircolare art. 3105 (numero3)
curiosi -4- berto75
Allegati
case coma su plastico galep o.jpg
3102.jpg
la numero 1 dovrebbe essere la villetta edilmec- coma art.3102 vista da questo lato
edilmec coma.jpg
la numero 2 è la chiesetta coma con portico anteriore tripartito bifora sulla fiancata e campanile sul retro art.3110
3105.jpg
la villetta numero 3 in primo piano è l'art.3105 della edilmec coma
berto75

 
Messaggi: 2005
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda Massimo » 15 gen 2019, 10:53

bravissimo berto75! ottima osservazione!
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1704
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda berto75 » 16 gen 2019, 0:20

GRAZIE Massimo! :smile: in primo piano sulla destra della villetta inoltre è RICONOSCIBILE [lupe.gif] un camion INGAP con cassone .
buona serata a tutti berto75
Allegati
camion ingap.jpg
la freccia indica quello che sembra un camion ingap con cassone che sta risalendo la strada
DSCN0626.JPG
autocarro INGAP con cassone
berto75

 
Messaggi: 2005
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda Morpius » 16 gen 2019, 6:28

E che ne dite del palo, di fianco alla freccia nella foto, montato sopra il cuore dello scambio invece che sulla giunzione dei binari? La catenaria è quella classica RR ma è stata modificata, come dimostra anche la lunga campata che sovrasta la curva...
Morpius

 
Messaggi: 41
Iscritto il: 1 dic 2011, 13:45

Re: I DUE HOBBIES DI GALEP

Messaggioda Massimo » 16 gen 2019, 12:08

scusa Morpius ma io vedo il palo della catenaria "di fianco" alla scambio (e non sopra) solo che lo vedo immerso nell'erba o simili.
Per quanto riguarda la catenaria invece scopro come Galeppini avesse usato la catenaria dritta da 40 cm, opportunamente "curvata" per ridurre i pali della catenaria nei tratti in curva ottenendo al contempo sia un risparmio economico che un migliore e molto più realistico effetto estetico.
Ricordo il mio plastico, dove, per seguire il sistema Rivarossi, realizzavo delle curve di catenaria con un palo ad ogni ventina di cm... Il plastico diventava una selva!
Ma in certi tratti del mio plastico "in bella vista" anch'io avevo usato lo stesso accorgimento!
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1704
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

cron