Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda 844 » 18 gen 2015, 16:28

Veramente il calibro per controllare l'altezza dei ganci RR era un po' diverso da quello Maerklin. In queste due foto "rubate" al sito (http://www.rivarossi-memory.it/Varie/Vernici_Attrezzi/Vernici_Attrezzi_Colla_RR.htm) si vede bene il "Piano controllo altezza ganci":

Piano controllo altezza ganci MIB 2.jpg


Piano controllo altezza ganci MIB 1.jpg


In ogni caso, anche qualche millimetro di differenza avrebbe potuto comportare difficoltà nell'aggancio di rotabili di Case differenti (Lima e Rivarossi, tanto per fare esempi "nostrani"). Nella foto seguente (al solito, scusate la qualità, ma è fatta di fretta), potete osservare a destra una 424 Lima (prima serie, con albero di trasmissione verticale) e a sinistra un bagagliaio V DI fine anni '50 della RR: è veramente difficile agganciare questi due rotabili senza ricorrere a "operazioni manuali" molto poco fermodellistiche.

DSCN3576.JPG


Adesso vi saluto e me ne vado a completare la sezione su(gli)i (ag) ganci RR degli anni '40 e '50.
-4- a tutti da 844 (alias Giorgio V.P.)
844

 
Messaggi: 119
Iscritto il: 24 mag 2013, 10:21
Località: Palermo

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda FNM600 » 19 gen 2015, 9:15

Max 851 ha scritto:Dammi un po' di tempo, e cercherò di mandarti una foto di un carro Rivarossi accanto ad uno Maerklin per confronto della diversa altezza dei ganci. Tra l'altro ricordo che la locomotiva Gr. 270 FNM "Castano", che pare fosse molto richiesta anche dai "non rivarossiani", aveva in dotazione due coppie di ganci di ricambio: una tipo Fleischmann e un'altra sempre a occhiello (scusate, ma il termine "staffa" mi ricorda l'equitazione e non mi va proprio giù...) ma sagomata in modo da essere più alta di quella standard Rivarossi. Se ci riesco fotograferò anche questi.
Massimiliano


Grazie per l'offerta di foto di coppia di carri RR e Ma"rklin oltre ad quella che ho postato io. Mi raccomando che l'altezza degli agganci sia verificata e corretta per la rispettiva marca con il calibro soprattutto se sono di lamiera piegabile! ;-) . Mancando il calibro prova con versioni fisse con corpo in plastica come con carrelli :smile: . Grazie! applause1

Riguardo la molto Rivarossiana Gr. 270 FNM "Castano" che ovviamente possiedo anch'io dato il mio soprannome :D magari apro altro argomento per non appesantire qui.

Lo stesso commento su ganci vari penso applicò anche certe versioni della 0-3-0 "Burbonnais" con tender a assi?

Certamente che in questi casi la differenza d'altezza agganci RR e Ma"rklin o NEM360 sarebbe ovvia e chiaramente progettata!

Qualcuno come tè Max 851 saresti in grado di postare foto con la Gr.270 montante diversi agganci con lo sesso vagone.
Tè Giorgio alias 844, ho notato il tuo E.424 Lima, ma veramente confronti dovrebbero essere fatti su binario diritto e a livello, perché altrimenti c'è anche l'errore di altezza bordini route diverse! ;-)
Grazie di nuovo [09.gif]
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda FNM600 » 19 gen 2015, 10:19

A proposito vedo che il calibro Ma"rklin art.7001 come quello che ho postato in foto è secondo il sito ufficiale Ma"rklin è ancora in commercio al prezzo raccomandato di E.2.59. applause1
Non è molto caro anche se è solo un pezzo singolo in metallo tranciato tascabile.

Purtroppo misura l'altezza della parte inferiore della testa d'aggancio e non il piano superiore dove riposa l'occhiello. Quindi assume che lo spessore verticale della testa d'aggancio sia costante cosa che non è tra varie marche! :roll:
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda Dario Romani » 19 gen 2015, 10:38

Riguardo ai vari sistemi di aggancio, dico la mia:
Per i vecchi modelli, io HO preso la RISOLUZIONE di mantenere composizioni omogenee per Marca, perché i ganci metallici RR sono incompatibili con i ganci metallici Maerklin (se sollevi il carro RR per agganciarlo per forza, ti devi aspettare che deragli più frequentemente). E poi bisogna tenere conto degli sganciatori magnetici RR e meccanici delle altre marche.
1 - Pertanto treni Rivarossi dalla locomotiva all'ultimo carro (compatibili Pocher-RR/Rivarossi-Trix/rotabili retrofit Rivarossi), e SE PROPRIO VOGLIO AGGIUNGERE CARRI DIVERSI, metto in composizione il carro LIMA 3105 "converter" con ganci Rivarossi in retrofit. viewtopic.php?f=117&t=4659
Attenzione: anche le carrozze "Rivarossi/Isola Vicentina" (per esempio Tipo '59) con timoni di allontanamento ma con ganci RR magnetici fanno parte di questa prima categoria. Se invece portano in retrofit i "ganci corti" vedi dopo ai punti 4 e 5.
2 - Treni LIMA e altri con rotabili agganciabili cioè quelli provvisti di ganci standard metallici (Maerklin/Hamo, Liliput, Hag, Pocher) e in plastica (Lima, Liliput, Trix International, retrofit Trix, retrofit Fleischmann, Kleinbahn). Se proprio voglio aggiungere carri Rivarossi, utilizzo il carro converter anzidetto. Per rotabili con "ganci corti" vedi dopo ai punti 4 e 5.
3 - Treni originali Fleischmann da collezione a composizione fissa con agganci originali. Se proprio voglio aggiungere carri con ganci meccanici, utilizzo un carro Fleischmann con un gancio a occhiello mobile in retrofit. Torna "a ciccio" per i treni merci il carro serbatoio per pulizia binari della Liliput con un gancio tipo Fleischmann e un gancio standard a occhiello mobile
4 - Treni di Rotabili con "ganci corti" a ganascia. L'esperienza ha dimostrato che non conviene modificare la locomotiva (eppure io sono riuscito ad applicare il timone RIBU a una Tartaruga Rivarossi/Como) e utilizzare un Bagagliaio "converter" fra loco e resto della composizione. Gli agganci corti Roco sono poco affidabili e conviene incollarli con ATTAK per farne delle barre fisse (poveri soldi buttati!). Solo i ganci corti Fleischmann a ganascia sono affidabili. Il loro vantaggio è la "estrazione verticale" dei rotabili dalla composizione.
5 - Treni di Rotabili con "ganci corti" a occhiello mobile ( sia Maerklin che Roco). Questi sono compatibili con i ganci normali, beninteso i rotabili che hanno il timone. Quindi si può usare qualsiasi locomotiva originale di vecchia (escluse RR/Como) e nuova generazione e carri e carrozze con timoni. Meglio sempre inserire un bagagliaio "converter" con gancio unificato su timone verso la locomotiva e gancio corto su timone verso il resto della composizione.
Forse vi ho confuso o vi ho complicato la vita, ma vi assicuro che l'esperienza conta, e i bagagliai "converter" per le cinque tipologie vi saranno utilissimi per evitare deragliamenti.
NOTA
Questo post è stato riportato nella discussione "PARLIAMO DI AGGANCI A LIVELLO MONDIALE", dove va eventualmente commentato, lasciando spazio a seguire alla sola discussione sui Ganci Rivarossi.
Ultima modifica di Dario Romani il 19 gen 2015, 12:06, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Aggiunta nota
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda FNM600 » 20 gen 2015, 1:06

Approfitto per postare altre coppie di vagoni Ma"rklin Rivarossi ed anche Lima per illustrare similarità e differenze.

P1030704.JPG
Coppia Ma"rklin-Rivarossi
DB FNM Differenza anche in scala? 1:87 1:82? Non si è sicuri!
Notare il "famoso" calibro Ma"rklin art. 7001 sul binario

P1030703.JPG
Coppia Lima Marklin
paio di carrozze "Donnerbu"chsen" DB "carrozze tuonanti"
Questo penso dovuto alla cassa tutta metallica a differenza di quelle FNM !

P1030720.JPG
Coppia Ma"rklin-Rivarossi
DB FNM Differenza anche in scala? 1:87 1:82? Non si è sicuri date diverse tipologie di carozza!
Le FNM sono disegno fine 800 (late Victorian!) ma le DRG/DB periodo tra le 2 guerre mondiali.
Righello per cercare di misurare altezza agganci

P1030719.JPG
Coppia Lima Marklin
paio di carrozze "Donnerbu"chsen" DB "carrozze tuonanti"
Righello per cercare di misurare altezza agganci


Si vede che la l'aggancio RR è un po' più basso ma di circa solo un mm
Penso che Sig. Rossi decise di abbassarli per evitare interferenza con i respingenti che nei rotabili RR sono più lunghi!?

Però, per risolvere questione e soprattutto sapere senza incertezze di tolleranze/errori pratici saremmo interessati avere foto o dichiarazione della differenza misurata altezza teste d'aggancio come fornite da RR per loco come la Gr.270 FNM (versione art.1129) o la "Bourbonnais", ecc.
Sò che uno malvolentieri smonta tale testa che data da prima dell'era NEM362. Ma penso che si può misurare eppoi non c'è solo un proprietario sul forum.

Sono curioso di sapere la differenza per annotarlo sulla mia copia cartacea della NEM360 per riferimento.
Grazie vivamente a tutti!
[09.gif] -4-
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda FNM600 » 20 gen 2015, 2:56

Venendo alla domanda del primo (?!) messaggio di 844 (Giorgio) su tipi di agganci, accludo qualche foto di cosa ho nella scatola bits and pieces:

P1030709.JPG
Il più antico che ho ricuperato da un Le/626.
Notare l'occhiello in metallo non magnetico ed il cilindretto ovviamente ferromagnetico inserito durante montaggio in fabbrica!

P1030710.JPG
Il tipico aggancio primi anni 60 per carri a 2 assi FS come il tipico C/Ltm art.2001, ecc.
Come quello precedente era fissato sotto al vagone con una ranella a gradino art. 101307 e vite autofilettante.
Vi è la versione con il "coprigancio" (stile Ma"rklin come da foto in msg prec.) art. 107601 venduto come ricambio.
Il coprigancio era spesso incluso nelle scatole di montaggio TrenHobby smontato con una coppiglia da divaricare con pinza o cacciavite.

P1030711.JPG
Versione successiva con corpo in plastica per stessi tipi di carri FS
Richiedeva una ranella a gradino più spessa ed era fissato al telaio dapprima con vite autofilettante ma poi tappino a pressione di plastica.

P1030714.JPG
Versione successiva con lunga "coda" elastica che era un tentativo di eliminare la tradizionale molla d'acciaio non realistica tesa tra i il paio di agganci. Però efficacia in centrare agganci dubbia e fragile.
Il foro di fissaggio è lo stesso diametro dei precedenti e lo spessore permettevava l'uso dello stesso tappino a pressione.

Notare che ci sono solo 2 parti perché il perno è formato da 2 pirolini/sporgenze di plastica. Montaggio delicato divaricando e stringendo la parte metallica.
P1030509.JPG
Coincidenza, ma non troppo conoscendo le esperienze di marche concorrenti coeve del Sign. Rossi ai tempi della fondazione della Rivarossi!
Il diametro foro fissaggio agganci RR e PECO Simplex (r) sono identici!


La foto con il carro RR derrate a sagoma GB che ho modificato mostra come era semplice installare il Simplex (r) eliminado la molla di tensione. Notare l'aggiunta di filini da 1mm quasi invisibili per limitare la rotazione del Simplex in forellini trapanati nel telaio. Rimando al mio argomento viewtopic.php?f=53&t=4597 per altri commenti.

Di nuovo i Simplex sono ancora in commercio nella stessa forma da http://www.peco-uk.com/product.asp?strP ... P_ID=17357.

La selezione non è completa come per esempio quello ad incastro con paio di "antennine" elastiche (assai fragili durante montaggio secondo il sottoscritto) già fotografati quivi da Oliviero Liddonici a pagina 1 2° intervento 13 gen. 2015 ore 0:36 , eppoi eventualmente con attacco a coda di rondine NEM362.

Qui mi stò concentrando sulla parte aggancio ma per ogni tipologia mostrata vi erano una notevole varietà di parti posteriori per fissarlo a particolari tipi di rotabili. Basta consultare il catalogo ricambi o anche quello generale dopo il 1965 sotto la sezione con lo sganciatore elettromagnetico per le versioni per presganciamento.

In genere per ogni epoca le dimensioni della testa con uncino (gancio), occhiello e perno erano unificati. Questo data i ganci almeno al decennio. Non è così?

Per anni era l'occhiello in un pezzo unico brunito nero, poi a fine anni 60 apparve un'occhiello allargato suppongo per maggiore gioco durante marcia dei carri su curve stette (?)


Altri volontari per foto di questi altri. Grazie.
-4-
Ultima modifica di FNM600 il 26 feb 2017, 0:10, modificato 2 volte in totale.
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda FNM600 » 20 gen 2015, 3:06

Tornando alla Gr.270 FNM, ecco il foglio ricambi cortesia di Rivarossi-Memory:
http://www.rivarossi-memory.it/Catalogh ... i_1976.htm
che riferisce alla versione più recente dove si vedono agganci RR, Ma"rklin e Fleischmann.
Spogliando virtualmente loro stesso catalogo ricambi vedo che RR forniva la stessa terna d'agganci tipicamente alle loco tedesche come la E18 / 118.

Di nuovo curioso da proprietario di detta terna di sapere qual'è la differenza in altezza!
Grazie di nuovo!
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda Dario Romani » 20 gen 2015, 10:53

cop270.JPG
Riporto l'immagine del foglio del modello RR1129 con tre coppie di ganci.
+ Ciao da Dario Romani
Dario Romani

Avatar utente
 
Messaggi: 1775
Iscritto il: 25 feb 2011, 15:52
Località: Roma - Pigneto

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda 844 » 20 gen 2015, 23:28

FNM600 ha scritto:Tè Giorgio alias 844, ho notato il tuo E.424 Lima, ma veramente confronti dovrebbero essere fatti su binario diritto e a livello, perché altrimenti c'è anche l'errore di altezza bordini route diverse!


[ops.gif]

Rimediato (quasi) subito (nota: il piano del mio tavolo è a livello, sennò le penne rotolerebbero via come treni :lol:):

DSCN3597.JPG


Grazie anche per le foto.
Domani vi faccio leggere le mie fatiche, almeno fino agli anni '60. Per il resto, pazientate.
-4- a tutti da 844 (alias Giorgio V.P.)
844

 
Messaggi: 119
Iscritto il: 24 mag 2013, 10:21
Località: Palermo

Re: Parliamo un po' dei ganci Rivarossi...

Messaggioda FNM600 » 21 gen 2015, 0:27

Grazie Giorgio alias 844 per postare di nuovo la coppia E.424 Lima e carrozza Diy bagagliaio sul binario.
Bella foto! applause1

Mi sa che il tavolo è piano e assai elegante lucido da salotto e non sala hobbies tale da richiedere un panno come massicciata che pare di spessore costante così non compromettendo il significato della misura.

Mi scuso per pignolerie, ma le misure campione (esperienza da laboratorio a ITIS ed altrove) richiedono precisione per avere significato e funzionamento buono! Vedi il famoso slogan VW Vorsprung durch Technik ! laught16 :D

La differenza d'altezza è minore dell'altra foto causa bordino Lima più alto (noti in GB come "pizza cutters" :lol: ) del RR ma la differenza d'altezza c'è ancora ed è ovvia!
Io la stimo circa 1- 1.5mm !

Vedo dalla foto perché il Sign. Rossi scelse un'altezza più bassa a scapito di completa compatibilità! Ma temo che all'epoca non era una considerazione dei fabbricanti fino al punto che anche molti fermodellisti erano schierati per marche! laught16 o :cry:
Con RR la cima dell'uncino passa sotto il respingente in scala durante rotazione in curva senza problemi:D . Cosa che causa problemi con la loco Lima :? . Qui si rimediò con respingenti accorciati :lol: e uncino più sporgente dal pancone !! Soluzione anche Ma"rklin come dalle mie foto di carrozze verdi ?!

Lascio a voi conclusioni su funzionalità e realismo!

A proposito sono ancora interessato di sapere da misura diretta la differenza di altezza dei ganci art. 115264 come da schedina ricambi di Dario come confronto.
Grazie!

Infine complimenti a tè 844 in anticipo per scrivere sull'argomento agganci RR che è assai vasto ma penso riassumibile per chiarezza.
[09.gif]
-4-
FNM600

Avatar utente
 
Messaggi: 603
Iscritto il: 17 set 2014, 2:19
Località: Como Nord Camerlata

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti