Pantografo fantasma



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Pantografo fantasma

Messaggioda ZGG46 » 21 mar 2010, 20:51

Qualcuno riconosce questo pantografo trovato in un mercatino? Dalla base sembrerebbe utilizzare i classici isolatori Rivarossi ma sicuramente non e' di nessuna macchina italiana. Macchine francesi, tedesche Rivarossi o altra marca?
gg
ZGG46

 
Messaggi: 86
Iscritto il: 5 mar 2010, 12:01

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Talgo49 » 22 mar 2010, 0:31

Di sicuro non è Rivarossi, ma in che scala è?

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Talgo49 » 22 mar 2010, 10:52

Aggiungo che non è nemmeno Maerklin o che raffiguri un prototipo delle FS. A dire il vero mi sembra difficile credere che raffiguri un pantografo reale, soprattutto a causa delle mancanza di elementi obliqui; gli sforzi trasversali e torsionali sarebbere sopportati solo dal "gomito" tra i bracci superiori ed inferiori del pantografo, un pantografo così credo non durerebbe molto. Ovviamente mia opinione personale.

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda ZGG46 » 22 mar 2010, 19:39

E' in H0 ed e' perfetto nella chiusura e nel molleggio. Boh!
gg
ZGG46

 
Messaggi: 86
Iscritto il: 5 mar 2010, 12:01

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Claudio » 27 mar 2010, 20:17

Nel fotografare il catalogo RR 1979-80 per aggiungerlo alla bakeka ho notato il pantografo della E17-121, si presenta nero, ad uno strisciante ed è privo della tiranteria diagonale. Non sono un maestro nelle foto ma se riesco a fare un ingrandimento lo allego a seguito.
Claudio

Avatar utente
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 22 gen 2010, 16:59
Località: Predosa (AL)

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Claudio » 27 mar 2010, 20:27

Non sarà propio lui ma si avvicina
Claudio

Avatar utente
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 22 gen 2010, 16:59
Località: Predosa (AL)

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Talgo49 » 28 mar 2010, 23:09

Vi sono due particolari costruttivi che trovo moltro strani e che mi hanno spinto a chiedere quale fosse la scala del pantografo. Un primo particolare riguarda i bracci inferiori del pantografo, normalmente sono costituiti da filo metallico imperniato tramite ripiegamento del filo stesso, qui invece sembrano lamierino traforato e piegato, un lavoro assai impegnativo in H0. Il secondo particolare è costituito dalla traversa orizzontale che sembra solo un perno tra la parte inferiore e superiore del pantografo e che è fermata tramite schiacciamento delle estremità. :-?

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Claudio » 29 mar 2010, 8:10

I particolari citati, a mia memoria, fanno parte di un modo di produrre alcuni particolari negli anni '60-70 ... e non solo nel modellismo, o giocattolo, ferroviario ma anche su automobiline. Aggiungo, la latta ed il lamierino anche prima, così come i perni tranciati e schiacciati alle estremità per impedirgli di sfilarsi. Certo a vedere la foto è molto bello e mi spingerebbe ad azzardare a propendere per una paternità di una marca prestigiosa che non per un artigiano improvvisato o poco titolato.
La ricerca prosegue ...
Claudio

Avatar utente
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 22 gen 2010, 16:59
Località: Predosa (AL)

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Talgo49 » 31 mar 2010, 10:00

Trovato! (credo).
panto.JPG

Si tratta di un pantografo Rivarossi dei primi anni '60 usato su E 424, E 428 e E 636 o, più probabilmente, della serie TrenHobby. Rispetto alla foto che accludo (Trenhobby)mancano, o non sono stati montati, i bracci diagonali e la giunzione tra i due striscianti (entrambi in lamierino), ma i bracci inferiori ed il perno orizzontale ribattuto sono inconfondibili. Nei cataloghi Rivarossi di quegli anni i disegni traggono in inganno anche perchè lo strisciante è mostrato come singolo.
Ho vinto qualche cosa?

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

Re: Pantografo fantasma

Messaggioda Massimo » 31 mar 2010, 10:58

No, credo di no, caro Talgo49
Infatti i bracci superiori sono in lamierino tranciato e non in filo di acciaio, i fermi dello strisciante sono molto più fini e lo stesso strisciante appare più grosso ed imbutito del "misterioso" che risulta invece solo tranciato. Ma è soprattutto il molleggio che, nei cinematismi, risulta completamente e concettualmente diverso.

Ho nella testa qualcosa che frulla e che porta il nome Roco ma finora non ho ancora trovato, tra i cataloghi consultati, elementi da suffragare la risposta certa.
Massimo

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 1730
Iscritto il: 17 mar 2009, 9:39

Prossimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: giorgio15 e 6 ospiti