Numeri sotto i modelli anni '50



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda nino44 » 31 mag 2014, 19:11

I famosi numerini potevano essere messi anche sul pancone della loco:
ecco l'esempio di un ottimo 626 per c.a., passato di recente su Ebay:
626.jpg
nino44

 
Messaggi: 138
Iscritto il: 4 mag 2013, 18:15

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Tricx » 3 giu 2014, 16:53

Aggiungo qui un ulteriore tassello di confronto a quanto sinora emerso ed ipotizzato.
E' un'altra V200 Rivarossi -Trix da me recentemente acquistata ad una borsa-scambio all'inizio del mese di maggio.
Si riuscirà a capire la "ratio" di tali numerazioni ? Boh....chissà !

Un saluto a Tutti. Riccardo.
Allegati
Trenini vari 111.jpg
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda berto75 » 3 giu 2014, 23:41

Hai fatto benissimo a prenderle!! è dal CONFRONTO con modelli o varianti di serie diverse che è possibile capire molte cose sull'evoluzione e la storia di un determinato modello. Anche se di meccanica (di un MODELLO complesso (x) come TRIX poi!!) non capisco una MAZZA (46) trovo Interessantissimo ed entusiasmante ANCHE A LIVELLO STORICO il confronto che stai evidenziando con la mezzosangue V200 TRIX - Rivarossi e la V200 PUROSANGUE TRIX.
E comunque che fascino che hanno QUESTI MODELLI!!!
Anche se la questione dei numerini sul telaio non è ancora ben chiara,(ma sono fortemente convinto siano i numeri di matricola del modello) il tuo numero 032 significherebbe che è una delle prime assemblate dalla casa comasca!!! Per me infatti non esistono (salvo prova visiva contraria) due modelli della stessa serie (in questo caso serie collezionisti) con lo stesso numero.
Fossi in te cercherei di sistemare al meglio (nel pieno rispetto dell'originalità e nei limiti del possibile ) questo raro esemplare!!
Attendiamo sviluppi su tale confronto Salutixximi Berto 75
berto75

 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Andrea F Ferrari » 3 giu 2014, 23:56

Nella mia ricerca sulle e 626 ho appurato che i numeri a tre cifre sotto i modelli sono proprio i numeri di matricola, e specialmente nei modelli in scatola di montaggio SM venivano posti sul pancone perche' erano fatti (appositamente) con gli stessi caratteri e colori di quelli usati per la scritta "e626", anzi diciamo che gli adesivi erano i medezimi che poi erano usati per scopi diversi.

inoltre aggiungo che, nei primi modelli di e626, diciamo fino al 1952-53 circa (anche se non esiste una regola una caratteristica precisa nel mondo delle E626 Rivarossi !!!!!) questi numeri di serie per lo piu' erano proprio messi sul pancone...poi quando si comincio' a utilizzare la scritta "e626 001" anche davanti, vennero posizionati sotto, come per tutti i 424 in bachelite che hanno sempre la sigla 001 sul pancone e hanno sempre il numero di matricola sotto.
Andrea F Ferrari

 
Messaggi: 379
Iscritto il: 18 dic 2010, 22:37

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Andrea F Ferrari » 4 giu 2014, 0:08

Un esempio e' proprio la 626 al momento in asta di cui mi sono appena accorto
anno 1953
Allegati
$_57-2.jpeg
Andrea F Ferrari

 
Messaggi: 379
Iscritto il: 18 dic 2010, 22:37

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 4 giu 2014, 0:16

E con questa testimonianza di "Uno che c'era" tagliamo definitivamente la testa al toro
per quanto riguarda questi famigerati numeri Yellow_Flash_Colorz_PDT_02
testimonianza Clamfer.jpg
brano estratto da Clamfer

vedi l'intero articolo qui:
http://www.clamfer.it/03_Modellismo/RR_835/RR_835.htm

Per concludere (anche se non cambia la sostanza) più che numeri di matricola, potremmo definirli numeri di collaudo, come aveva a suo tempo suggerito berto75 applause1 .

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3641
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Andrea F Ferrari » 4 giu 2014, 9:01

(13) (13)
Andrea F Ferrari

 
Messaggi: 379
Iscritto il: 18 dic 2010, 22:37

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Tricx » 4 giu 2014, 9:48

Calma un attimo, Oliviero, prima di mettere la parola fine sulla questione. In sostanza, senza che nessuno si sia sbilanciato in affermazioni perentorie, eravamo un pò tutti giunti alla conclusione che si trattasse di qualcosa connesso, più che al concetto di "matricola" dei modelli, a quello di "collaudo" degli stessi.

Però ritengo che gli interrogativi non siano finiti, e qui ne elenco alcuni:

- Rivarossi all'inizio degli anni '60 ha iniziato a mettere i numerini sul fondello di tutti i modelli della serie "Collezionisti" o solo su alcuni ?...e in tal caso perchè ?
Sul punto ad esempio la loco di Nino (quella della famosa linguetta misteriosa), pur facendo parte della suddetta serie, i numerini non li ha.
Però la stessa può fare assolutamente "testo" oppure no, potendo essere stata, nel tempo, oggetto di "maneggiamenti" vari ? Infatti, ad esempio, tanto per cominciare, presenta la tanto controversa e misteriosa "linguetta" che di certo, secondo l'analisi di tutti non pare affatto essere stata messa "ab origine" da Rivarossi.

- Vi sono modelli Rivarossi-Trix non inclusi in serie Collezionisti: ebbene, questi modelli hanno i numerini oppure no ?

- Rivarossi, quando ha iniziato a mettere i numerini sotto (tutti o alcuni) modelli della Serie Collezionisti e/o modelli di origine tedesca, aveva già smesso tale pratica, adottata nel corso degli anni '50, sui modelli di propria fabbricazione o magari l'ha conservata ancora sulla parte di quelli inserita nella suddetta serie Collezionisti ?

- I numerini erano in progressivo per tipo di modello, per anno, per serie, per origine di costruzione (propria o altrui), o eventualmente possono nascondere una forma di "datazione" del collaudo stesso ?

Direi che solo raccogliendo altre prove e vedendo altri modelli, possiamo cercare di dare risposte coerenti e logiche a questi ed altri interrogativi che costituiscono complessivamente la "ratio" che ha determinato l'adozione di tale pratica.

Quindi spero vivamente che altre testimonianze fotografiche possano essere aggiunte a quelle già raccolte.

Un cordialissimo saluto a Tutti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1848
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda Andrea F Ferrari » 4 giu 2014, 13:33

Io do' il mio contributo:
Per me i numerini sono strettamente legati alla produzione in bachelite dei modelli di Rivarossi non in collaborazioni con altre marche e dunque ,come saprete, in tutti i modelli fino al 56 (produzione normale ma anche in quelli della serie collezionisti poi dal 59 al 61).
Nei modelli costruiti non in bachelite di sicuro non ci sono i tre numerini sotto il telaio.
per quelli in collaborazione, tipo con trix ecc non mi sento di dire nulla, io.
Voglio dire invece che ho visto molti certificati di modelli degli anni 50 che per esempio al posto della data (giorno mese anno) avevano un codice sempre di tre cifre che poteva essere frainteso forse col collaudo??!! Non saprei di preciso.

Ritengo plausibile la conclusione cui tutti eravamo arrivati piu' o meno indirettamente cioe' del fatto che erano per il collaudo, numeri di matricola con le varie modifiche che nel corso degli anni sono state apportate un po' in tutto il mondo RR.
Andrea F Ferrari

 
Messaggi: 379
Iscritto il: 18 dic 2010, 22:37

Re: Numeri sotto i modelli anni '50

Messaggioda nino44 » 4 giu 2014, 13:52

Nei modelli costruiti non in bachelite di sicuro non ci sono i tre numerini sotto il telaio.

Almeno nella 835 che ha la cassa in plastica, come abbiamo visto, i numeri ci sono. Questo a mio avviso non fa che complicare l'interpretazione della ratio secondo la quale tali numeri venivano apposti. Saluti
Antonino
nino44

 
Messaggi: 138
Iscritto il: 4 mag 2013, 18:15

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti