Rivarossi: Caboose a carrelli



Regole del forum
Rivarossi-Memory.it
"E' il link del bellissimo sito dedicato alla storia della vecchia Rivarossi.
Già da tempo in contatto con loro, abbiamo insieme deciso di creare una sezione del forum dedicata al loro sito.
Naturalmente per prima cosa, per chi non l'avesse ancora fatto, vi consiglio di andare a visitare il sito http://www.rivarossi-memory.it e di studiarlo per bene visto che contiene buona parte della storia del fermodellismo Italiano per poi venire qui e parlarne con noi e con loro!
Vi aspettiamo numerosi!!!
Lo staff di ferramatori.it e di rivarossi-memory.it"

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda Giorgio » 24 apr 2012, 16:38

rispondo io:
1) prezzo equo se in ottime condizioni e completa dai 15€ in su. Costano di più i modelli anni '50 con le chiusure delle tramogge mobili.
2) punto debolissimo è il "comignolo delle stufa" che tende a rompersi con grande facilità ... se mal maneggiata
3) non consco questi annunci, ma a mio avviso vagono più (economicamente parlando) i singoli pezzetti che l'intero, almeno parlando di carri, per le loco non so a che prezzi vadano, me su ebay capita sempre pià spesso che modelli così-così vengano venduti a pezzi come ricambi, segno che "l'intero è minore della somma delle sue parti"almeno in questo caso . Quindi non mi pare sensato assemblare un rotabile per poi rivenderlo ... ma se lo fanno un senso ci sarà.
Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2232
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda FastFranz » 24 apr 2012, 16:59

Gianni,

Il comignolo della stufa (oltre che punto debole) è facilmente visibile, ragione per cui dovrebbe essere facile trarre le consegienze del caso ...

In merito ai prezzi quanto che Tu dici è ben meno di quello che vedo in giro (questa mattina uno SnowPlow UP è andato per quasi 40 EURO ma, viste le foto, era immacolato), forse c'è in giro un eccesso di quotazione. I carri "assemblati" vanno (sempre sulla Baja) 30 EURO al pezzo, più o meno l'uno per l'altro Caboose (Cabeese?), Box Car e non solo ...

Le loco (parlo di ENNE, dove sono - almeno un poco - più ferrato) come Challenger, Big Boy, Chapelon vengono proposte ad un prezzo leggeremente superiore alle omologhe usate, per modelli meno accorsati la situazione è più allineata, poi - ovvio - ci sono le eccezioni.

Se EFFETTIVAMENTE le meccaniche fossero nuove (e Made in Como) forse ne potrebbe valere la pena, riportare la mia Chapelon in efficienza mi è costato (forse) più dell'acquisto medesimo ... ed anche ricomporre (ENNE) la "Fleche d'Or" (loco e tre carrozze, di cui una "spuria" visto che è Arnold) come da confezione RivaRossi del tempo è stato un bel cimento.

Insomma il punto che mi resta è se debbano essere considerati pezzi "apocrifi" o meno, tutto qui! Forse mi concederò una prova (prendendone uno: Caboose o Box Car) e vi posterò foto, poi le conclusioni le trarremo insieme ...

Francesco
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda adria express » 24 apr 2012, 17:38

Qualche prezzo rilevato domenica scorsa a Faenza:
Carri e caboose (tra cui un UP prime serie), senza scatole, condizioni da buone a discrete (qualcuno assemblato con carrelli di epoca diversa): 15 euro.
Coppia di E 8 Erie con scatola, ottime condizioni: 80 euro
Big Boy ultime produzioni, nuovissima con scatola: 250 euro
Challenger D&H immacolata con scatola: 150 euro (l'ho comprata con sconticino!) [fischse7.gif]
C Box/3 e C Box/7 perfetti con scatola: 40 euro entrambi (comprati!) [09.gif]
Questi ultimi tre articoli li aveva uno che non tratta abitualmente treni....
adria express

Avatar utente
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 26 set 2010, 11:03
Località: Ravenna, Ravenna, stazione di Ravenna

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda FastFranz » 24 apr 2012, 18:26

Dal che discende (ma come noto ... al cor non si comanda) il mio Snow Plow (M. & St. L.) acquistato il mese scorso sulla baya (valido ma mancante di lampada/portalampada) per 30 EURO è stato pagato forse un pò troppo ...

Uno degli "indiziati" sarebbe comunque questo (la scatola è dichiarata come NON originale ed il carro come "assemblato" con fondi di magazzino. la posizione mi pare CORRETTA!), che ne dite (a mò di esempio)?

Va bene. Torniamo a bomba, torniamo ai ... trenini con una notazione finale (in parte O.T.): MAMMA MIA :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: quante sigle usate: C Box/3 e C Box/7 e che sono!?!? ... Sigle di ... SATELLITI SPIA SOVIETICI!!! :D :D :D
Allegati
Caboose1.jpg
Caboose.jpg
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda adria express » 24 apr 2012, 19:03

Carri chiusi Bangor & Aroostook e M. & St L. rispettivamente..... [lupe.gif] ;-)
adria express

Avatar utente
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 26 set 2010, 11:03
Località: Ravenna, Ravenna, stazione di Ravenna

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda FastFranz » 24 apr 2012, 22:08

adria express ha scritto:Carri chiusi Bangor & Aroostook e M. & St L. rispettivamente..... [lupe.gif] ;-)


(46) Immagino Tu faccia riferimento alle sigle dei ... "satelliti sovietici", corretto?

Francesco
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda adria express » 25 apr 2012, 10:00

Da! Ma se vai sul sito c'è tutta la traslitterazione, pardon la descrizione..... -1-
adria express

Avatar utente
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 26 set 2010, 11:03
Località: Ravenna, Ravenna, stazione di Ravenna

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda Giorgio » 26 apr 2012, 8:44

Giorgio

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 2232
Iscritto il: 16 mar 2009, 13:23

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda FastFranz » 26 apr 2012, 9:25

Giorgio,

L'articolo lo conosco (lo ho anche scaricato), ma ho qualche difficoltà, come dire, interpretativa. Spiego (prendendo ad esempio il primo BoxCar menzionato):

Colore marrone nella livrea Seaboard (sin qui (anche con l'ausilio dell'immagine ...)

Versioni: C1 – R1 – S1 – PT, C1 – R1 – S2 – PT, C2 – R3 – S3 - PT (OVVERO?) (46) (46) (46)

Codice Anno di uscita Note

C Box/1 1956 Carro merci chiuso tipo Wooden Box Seabord (Cos'è ESATTAMENTE il Codice (il numero sulla scatola)?l resto è OK: anno/tipocarro)
2209 1961 Carro merci chiuso tipo Wooden Box Seabord (Cos'è ESATTAMENTE il Codice (il numero sulla scatola)?l resto è OK: anno/tipocarro)

Perdonate e (se potete) compatite ... :oops: :oops: :oops:
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 712
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi

Re: Rivarossi: Caboose a carrelli

Messaggioda Talgo49 » 26 apr 2012, 22:07

Come colpevole della sezione sui carri americani mi sento in dovere di intervenire. Quando, ormai anni fa, cercai di catalogare la produzione dei carri americani in H0 di Rivarossi ho dovuto inventare dei criteri di selezione per illustrare anche l'evoluzione nel tempo dei modelli.
- Ovviamente il punto di partenza è stato il numero di catalogo del carro riportato nei cataloghi. Nei primi anni Rivarossi utilizzò una codifica con lettere e numeri che identificava il tipo del modello e il suo numero d'ordine di produzione per quel tipo di carro Pertanto la sigla C Box/1 vuole semplicemente dire che si tratta di un Carro (tipo) Box mentre /1 dice che si tratta del primo carro di questo tipo prodotto. Passati i primi anni Rivarossi passò a codici puramente numerici come 2209. Pertanto, nel nostro esempio, C Box/1 e 2209 identificano lo stesso carro ma prodotto in epoche diverse. Questi codici non sono dunque una mia invenzione ma sono i codici originali Rivarossi che puoi ritrovare consultanto i cataloghi sul sito.
- Se leggi la sezione "Particolari" troverai la spiegazione delle varie sigle tipo C1, R2, PT ec... Sono codici che mi sono inventato io per descrivere in modo conciso le diverse varianti produttive di componenti come carrelli, ruote, passerelle, ecc.
Detto questo dai una bella lettura a tutta la sezione sui carri americani, mi è costata un bel po' di lavoro, e fammi sapere se c'è ancora qualcosa di poco chiaro.

Gianni
Through the Rockies, not around them
Talgo49

Moderatore Globale
 
Messaggi: 1756
Iscritto il: 11 apr 2009, 10:22
Località: Orobia

PrecedenteProssimo

Torna a Rivarossi - Memory

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti