Si tratta di un "ferraccio rugginoso" ...



Si tratta di un "ferraccio rugginoso" ...

Messaggioda FastFranz » 11 ott 2015, 9:56

Ciao,

... oppure è un pezzo di Karl Bub (Scala S 1:64)?

Saluti africani.
Francesco

PS: il giocattolo è a Roma, ragione per cui sino alla prossima estate non sono in grado di fornire altre foto.
Allegati
DSCF3974_SM.jpg
Karl Bub o ... patacca?!?!?!?
DSCF3969_SM.jpg
Karl Bub o ... patacca?!?!?!?
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi

Re: Si tratta di un "ferraccio rugginoso" ...

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 13 ott 2015, 0:41

Non è un ferraccio ma non è detto che in alternativa sia necessariamente Karl Bub.
Questo che ti mostro è sicuramente Bub. gli agganci sono diversi ma è anche un prodotto diverso per tipologia e forse per epoca.

BUB 002.jpg
Convoglio Bub (latta, bachelite e zama)

BUB 004.jpg

BUB 003.jpg


Karl Bub iniziò a produrre giocattoli nel 1851 e la produzione di trenini copre circa i primi sessanta anni del Novecento. Ha assorbito altre ditte e quindi la sua produzione si è mescolata con queste. Quindi è molto difficile trovare elementi riconoscibili come Bub. D'altro canto altre ditte blasonate hanno prodotto trenini simili al tuo (es. Merklin, Hornby ....e non dimentichiamo INGAP)
Perchè hai pensato subito a Bub ed hai scartato altre (comunque pregevoli) produzioni?
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3621
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Si tratta di un "ferraccio rugginoso" ...

Messaggioda FastFranz » 13 ott 2015, 15:04

Ciao Oliviero,

Perché? Perché chi me lo ha dato (stava facendo spazio e di un "pezzo unico" ...) mi ha detto essere di tale ditta. Essendo l'unico indizio che ho sono partito da li: purtroppo nel sottocassa (il carro è a Roma: no foto aggiuntive anche se proverò a cercare nel PC) non è riportato alcun marchio. Mi disse anche essere un pezzo dei primi (venti/trenta) anni del secolo scorso. (x) (x) (x)

Inoltre mi fa pensare (almeno a me) ad alcuni pezzi a suo tempo postati (foto) da MerloTrento, se ben ricordo: in specie un carro scoperto (ovvero privo di quella specie di telone da diligenza americana che c'è sul mio). laught16

Francesco
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi

Re: L'ho trovato e non l'ho trovato

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 13 ott 2015, 17:53

Questo è il dilemma! :-(
Osservando gli agganci, il tuo carro non sembra essere BUB
Tutte le inserzioni (di quell'epoca) che ho visto sui treni BUB hanno ganci molto semplici:
Z-BUB trenino $_57.JPG
Esempio di treno BUB

Ora come al solito qui lo dico e qui lo nego: dato il lungo perido di produzione Bub (e le acquisizioni di altre ditte) non è dimostrato che Bub non abbia venduto trenini con ganci diversi da quelli della foto (...e di tante altre che ho visto)
Detto questo ho trovato il carro:
QUI:
http://www.ebay.de/itm/BING-eisenbahn-/ ... 419e2de5be
Questo trenino è venduto come BING (quindi non BUB)......
z-BING treno completo particolare.JPG


Naturalmente sappiamo che la ditta BING venne assorbita da BUB
Però il treno, della foto sotto,ha ganci ancora diversi ed è sicuramente BING
z- BING trenino.JPG

Quindi, a questo punto, oserei supporre che il trenino proposto come BING nell'inserzionista non è tutto della stessa marca.
z-BING treno completo parti2.JPG
La carrozza ha ganci BUB. il carro a sponde senza garitta FORSE ha il gancio BING e il carro con garitta?.... NON SI SA

Quindi proprio il carro che ti interessa (ammesso che sia proprio quello) non ha una ditta certa.... Ma sicuramente è di quell'epoca e parente stretto degli altri due.
PS ricordiamo che stiamo parlando di treni a molla e non elettrici.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3621
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Si tratta di un "ferraccio rugginoso" ...

Messaggioda FastFranz » 13 ott 2015, 19:40

Ciao,

... e grazie, per cominciare. Detto ciò (BUB/BING che sia) è mia intenzione non toccarlo minimamente, con gli anni che ha sta bene (sovente il meglio è nemico del bene). Mi sono quindi (già) limitato ad una delicata lavata (acqua e sapone neutro) con successiva, accurata, asciugatura: direi che basta! ;-)

Quando sarà/potrò - per ora "dorme" in scatola - cercherò di realizzare una cornice degna del pezzo ... (x)

Francesco
Francesco Zezza.

Rivarossi (Made in Italy) ... FOREVER!!!
FastFranz

Avatar utente
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 20 apr 2012, 14:30
Località: Caput Mundi


Torna a Le Altre Scale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite