Filobus Brawa



Filobus Brawa

Messaggioda renatomoruzzi » 8 apr 2020, 18:40

Ciao,
un paio di anni fa acquistai da un signore, che (ahimè) smantellava un grande plastico, una confezione Brawa 6102 comprendente un filobus 6106 con rimorchio, da inserire nel mio costruendo plastico Marklin "vintage". Produzione presumibilmente anni 80, ma in ottimo stato di conservazione, salvo per il malaugurato lancio che il fattorino fece per far superare al pacco il cancello del mio giardino, visto che ero fuori di casa. Si spezzarono entrambe le staffe di polistirolo cui era fissato il motore mediante viti. Incollai le staffe spezzate con resina epossidica, eliminai le sbavature e corressi un lieve disallineamento con una fresetta a disco, poi dovetti mettere via il tutto per mancanza di tempo. Ho ripreso il modello ora, l'ho riassemblato e ho corretto la posizione della lampadina che interferiva lievemente col volano del motore. Dopo la riparazione delle staffe il motore sporgeva infatti di circa mezzo millimetro, e il volano strisciava contro il portalampade. Alla fine funziona, non so fino a quando... Chi sa chi potrebbe avere telai di ricambio per questi modellini un po' giocattolosi, oppure potrebbe venderne qualcuno rotto da cui recuperare un telaio ?
L'ho fotografato sopra il mio piano di prova, da solo e insieme a un 6104 a cassa articolata. Spero di vederlo presto passare davanti alla stazione del mio plastico!
20200408_174627.jpg
Brawa 6106

20200408_174644.jpg
Brawa 6104 + 6106
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: Filobus Brawa

Messaggioda Max 851 » 9 apr 2020, 8:30

Complimenti, bellissimi modelli!
Inoltre sembrano in perfetto stato, contrariamente a tutti quelli che mi è capitato di vedere in vendita su ebay.de, che avevano invariabilmente la carrozzeria deformata.
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 1033
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: Filobus Brawa

Messaggioda renatomoruzzi » 9 apr 2020, 10:41

Ho ritrovato le foto del modello prima della riparazione...
20181230_105031 annotato.jpg
Supporto sinistro spezzato, motore spostato in avanti, accoppiamento pignone-corona sfilato

20181230_105043 annotato.jpg
Supporto destro spezzato
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: Filobus Brawa

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 14 apr 2020, 19:28

renatomoruzzi ha scritto:Ciao,
... acquistai ... una confezione Brawa 6102 comprendente un filobus 6106 ..... Si spezzarono entrambe le staffe ...... Dopo la riparazione delle staffe il motore sporgeva , e il volano strisciava contro il portalampade. Alla fine funziona, non so fino a quando... Chi sa chi potrebbe avere telai di ricambio per questi modellini un po' giocattolosi, oppure potrebbe venderne qualcuno rotto da cui recuperare un telaio ?

Ciao carissimo. Ho atteso a risponderti sperando che qualcuno, meglio edotto di me, potesse darti consigli migliori. Personalmente, pur conoscendo il marchio Brawa, di quel filobus non avevo nemmeno sentito parlare... Le mie conoscenze ovviamente sono di poco conto ma ho comunque il timore che quel modello non sia molto diffuso e comunque sia piuttosto difficile trovarne i ricambi soprattutto in un momento come questo in cui è problematico anche uscire di casa per spedire qualcosa tramite PT.
Quindi probabilmente dovresti concentrarti su una eventuale nuova riparazione del danno, magari più solida e duratura .
In base a quanto dici, la precedente riparazione ha arretrato (anche se di poco) la posizione del motore quindi dovresti ricostruire gli attacchi del gruppo riduttore con materiali piu sottili e più solidi. Naturalmente io posso solo basarmi sulle foto che hai mostrato e quindi i miei consigli potrebbero essere inadeguati all'atto pratico. Comunque ti illustro la mia idea:
ZZZ-FILOBUS .jpg
Eliminati i residui degli attacchi originali in plastica trasparente, questi vengono sostituiti da due lamierini piegati ad L ed incollati (con resine epossidiche) al gruppo riduttore e forati per le viti con cui fermare il motore

le due piccole staffe angolari si possono realizzare con della semplice latta, ricavata da scatole di conserva e semplicemente ritagliata con robuste forbici. Conviene prima creare i fori con un trapano e dopo ritagliare (attorno ai fori :lol: ) due rettangoli che poi saranno piegati ad L. Essendo la latta facilmente lavorabile (e spendibile :D ), puoi andare per tentativi senza precisi, complessi disegni progettuali.
Trovata la corretta forma e posizione dei suddetti supporti, conviene prima avvitarli al motore, interponendo delle rondelle, poi prima di incollare, inserisci il motore con le due alette metalliche già avvitate ad esso, nel gruppo riduttore e controlla (a "secco") il corretto allineamento tra gli ingranaggi e col telaio. Quando sei sicuro del funzionamento dell'insieme, stendi il collante sulle superfici e incastra l'insieme motore-avvitato-alle-alette nel blocco ingranaggi.
Nota: al contrario dell'Attak che vuole superfici lisce, le resine epossidiche lavorano meglio su superfici scabre quindi "graffia" le superfici da incollare con carta vetrata a grana grossa.
Mente il collante è ancora morbido, controlla che la posizione degli ingranaggi e la posizione del telaio sia ottimale e a questo punto attendi che il collante faccia il suo dovere. Una volta solidificata la resina, svitando le viti potrai sempre perfezionare il serraggio degli ingranaggi con piccoli aggiustamenti (eventualmende allargando lievemente i fori con una limetta).
Una nota sul pignone: nella foto che ho ritoccato, nel riquadro rosso, c'è il suggerimento di tirare un po' in fuori il pignone (che mi pare troppo infossato) in modo da avere un contatto più sicuro con la corona. Essendo un pignone di plastica, dovrebbe essere sufficiente, semplicemente fare leva con la punta di un cacciavite ma se temi di rovinare i denti del pignone (e se non possiedi un "caccia-pignoni") usa questo metodo:
Fig. 2 estrazione B.jpg
Il motore viene smontato dal telaio - poi si inseriscono due barrette metalliche affiancate all'asse del rotore su cui poggia il pignone da estrarre (il motore NON è stretto dalla morsa ma penzola attaccato al pignone) poi con un martellino si batte dolcemente sull'estremità dell'asse del rotore in modo da sfilare il pignone .....di quanto basta.

Se mi sono spiegato male (x) dimmelo tranquillamente :D
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 4063
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Filobus Brawa

Messaggioda renatomoruzzi » 14 apr 2020, 21:37

Caro Oliviero,
ti ringrazio dei buoni suggerimenti. In questo momento in cui non si può neanche andare dal ferramenta o all'ufficio postale non farò proprio nulla, non avendo urgenza. Successivamente prima di intraprendere le migliorie secondo i tuoi validi consigli proverò a trovare qualche negozio che venda ricambi eventualmente anche usati. Ne ho trovati diversi tra Olanda Germania e Svezia per le automobiline Faller AMS, confido di trovare qualcosa anche per questo.
Questi filobus erano prodotti nei primi anni 60 dalla tedesca Eheim, che se ben ricordo chiuse negli anni 70. Brawa rilevo la produzione, la perfezionò/razionalizzò un po e prosegui fino a tutti gli anni 90. Si tratta quindi di materiale vintage, non piu in produzione, un po' giocattolesco, come dicevo, ma mi intriga molto. Vedremo, vi terrò informati sugli sviluppi. Per ora grazie e a presto
Renato
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)

Re: Filobus Brawa

Messaggioda Tricx » 22 apr 2021, 21:02

Anche questa discussione non avevo avuto occasione finora di notarla. Concordo anch'io sul fatto che siano veramente bellissimi modelli [09.gif] applause1 e notevolissimi, non solo per l'epoca, tanto che mi piacerebbe venissero riproposti ancora oggi.
Magari sarò io "di bocca buona".... ma non li trovo affatto "giocattoleschi".... [lupe.gif]

Anzi, mi domando, ma al giorno d'oggi esistono modelli di questo tipo, di produzione attuale, magari più evoluti.... o il modellismo si sta proprio riducendo "al lumicino" ?

Tipologie di modelli di funzione analoga ( e in certo qual senso più sofisticata ) erano quelli del "Faller car System".... ma ad oggi sono ancora in produzione ?

Comunque complimenti anche per l'abilità riparatoria applause1 e grazie di averceli mostrati.
Saluti. Riccardo
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 2012
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Filobus Brawa

Messaggioda renatomoruzzi » 22 apr 2021, 23:33

Grazie Riccardo. Il Faller Car System penso che esista ancora, ma purtroppo non potendo aprire un mutuo per metterlo nel mio plastico, non l'ho preso in considerazione. E poi mi intrigano le cose di quando ero un ragazzino, confesso...
renatomoruzzi

Avatar utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 feb 2016, 21:48
Località: Bollate (MI)


Torna a Autobus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite