Carrozza ristorante da 180 km/h



Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda luigi voltan » 1 nov 2011, 15:55

CARROZZA RISTORANTE CIWL “VELOCE”

Nel 1971 le FS acquisirono alcune carrozze ristorante Tipo 1925R, dotate tra l’altro dal 1966 di impianto di condizionamento. Alcune di esse furono dotate di carrelli Minden M4P in luogo dei PP originari, consentendo loro una velocità di 160 km/h.
Dal 1970, alcune di queste ultime furono autorizzate alla velocità di 180 km/h e, con il passaggio alle FS, dal 1972 furono modificati gli intercomunicanti ed applicata la doppia condotta pneumatica.

wr_ciw10.jpg

Una carrozza ex CIWL Tipo 1925R a Torino negli anni '70 (Foto: R.Perret, da Voies Ferrees n° 6)


Rivarossi ha riprodotto il modello della carrozza ristorante in questione, ma allo stato di fine anni ’60. Dunque, con poche ma essenziali modifiche, ho portato l’ambientazione di questo modello alla metà degli anni ’70 procedendo in questo modo:

1) sono stati tolti d’opera i mantici a soffietto d’origine; al posto di tali accesori è stata applicata una cornice in listello da 2 mm x 0,5 in Plasticard, dipinta in blu scuro, a simulare l’estensione metallica del nuovo intercomnicante. Sopra a tale cornice è stato incollato l’intercomunicante tubolare moderno, ricavato da una carrozza Rivarossi UIC-X demolenda.
2) sono state incollate 2 grigliette (avanzi di fotoincisione) all’altezza dei finestrini, relative all’impianto di condizionamento.
3) con il colore blu scuro (blu scuro FS Puravest, leggermente schiarito con un goccio di celeste pantone xmpr Puravest) è stato coperto il logo dorato CIWL, eliminato ormai da moltissime carrozze CIWL nell’epoca di riferimento, coprendo anche la marcatura UIC esistente, relativa all’immatricolazione CIWL
4) con decals MDF e Danifer ho applicato il filetto rosso per i 180 km/h e la nuova marcatura FS unificata 61 83 88-80 804 (va bene anche 810, 813.....)
5) ho infine steso una mano di trasparente opaco con bomboletta Talken.

La carrozza, così elaborata, si presta ad entrare in composizione nei principali rapidi FS da 180 km/h degli anni ’70 (vedi il Post delle carrozze con filetto rosso da 180 km/h nella sezione reale), specificatamente dal 1972 circa al 1977.


wr110.jpg

wr210.jpg

Le due fiancate della carrozza: notare la griglia all'altezza dei finestrini, l'assenza del logo CIWL, la marcatura sostituita, il filetto rosso applicato ed il mantice sostituito.


wr310.jpg

Dettaglio del nuovo intercomunicante
...nel vano tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444....
luigi voltan

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 23 set 2011, 13:46

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda Roberto To » 4 mar 2013, 13:55

buondì a tutti, tra una ricerca e l'altra son finito qua... e quindi tiro su il topic riportando la mia richiesta fatta su un altro forum...

era da un po' che ci pensavo... ed a Verona ho trovato l'occasione di acquistare a poco questa carrozza HRR art.HR4155...

Immagine

vorrei elaborarla in questa versione da mettere in composizione con le X grigio ardesia... ed ambientare il tutto negli anni '80...

Immagine

domande:
cosa c'è da fare, oltre a sostituire i carrelli originali con gli MD ed eseguire i lavori indicati da Luigi?

esistono delle decals pronte (in H0) per questa specifica vettura??

avete altre foto di questa carrozza?

luigi voltan ha scritto:1) sono stati tolti d’opera i mantici a soffietto d’origine; al posto di tali accesori è stata applicata una cornice in listello da 2 mm x 0,5 in Plasticard, dipinta in blu scuro, a simulare l’estensione metallica del nuovo intercomnicante. Sopra a tale cornice è stato incollato l’intercomunicante tubolare moderno, ricavato da una carrozza Rivarossi UIC-X demolenda.


ci sono fotografie di questo particolare al vero?
ho trovato questa foto ma non credo sia la stessa versione di quella della foto di Photorail...
Immagine

luigi voltan ha scritto:2) sono state incollate 2 grigliette (avanzi di fotoincisione) all’altezza dei finestrini, relative all’impianto di condizionamento.


sarebbe quella sotto "ROZ" di "CARROZZE"?

luigi voltan ha scritto:3) con il colore blu scuro (blu scuro FS Puravest, leggermente schiarito con un goccio di celeste pantone xmpr Puravest) è stato coperto il logo dorato CIWL, eliminato ormai da moltissime carrozze CIWL nell’epoca di riferimento, coprendo anche la marcatura UIC esistente, relativa all’immatricolazione CIWL


il "Blu Orientale" è tanto diverso?

luigi voltan ha scritto:4) con decals MDF e Danifer ho applicato il filetto rosso per i 180 km/h e la nuova marcatura FS unificata 61 83 88-80 804 (va bene anche 810, 813.....)


quella della foto del sito Photorail non ha il filetto rosso... cambia qualcosa a livello di marcature?

Grazie!!! ;-)

(p.s. se qualcuno avesse due carrelli MD in avanzo... faccia un fischio...)
Roberto To

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 gen 2012, 12:41

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda luigi voltan » 6 mar 2013, 13:48

La carrozza è quella, ed il dettaglio del soffietto è quello della foto al vero, anche se cambia la carrozza; la modifica per le carrozze CIWL era standardizzata.
In un vecchio numero di TTModellismo ho realizzato anche quella in HO, assieme a tutto il treno con filetto rosso da 180 km/h. E sul 3° volume delle carrozze edito da 2G trovi 6 pagine dedicate a queste ristoranti... -4-
...nel vano tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444....
luigi voltan

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 23 set 2011, 13:46

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda turpin+71 » 7 mar 2013, 19:25

Scusa, Luigi, ma per eliminare la doratura delle cornici dei finestrini come hai fatto?

Saluti. Gaetano
turpin+71

 
Messaggi: 4
Iscritto il: 31 mag 2012, 19:21

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda luigi voltan » 7 mar 2013, 21:08

turpin+71 ha scritto:Scusa, Luigi, ma per eliminare la doratura delle cornici dei finestrini come hai fatto?

Saluti. Gaetano



...non le ho nemmeno toccate....la carrozza che ho usato è già così.....

L'unica cosa che ho omesso, ma mi riservo di applicare, è la riproduzione dei cassoni delle motocondensanti al sottocassa.....
...nel vano tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444....
luigi voltan

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 23 set 2011, 13:46

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda turpin+71 » 8 mar 2013, 0:58

Grazie Luigi. Gaetano
turpin+71

 
Messaggi: 4
Iscritto il: 31 mag 2012, 19:21

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda Roberto To » 8 mar 2013, 23:18

Grazie molte Luigi!!! ;-)
Roberto To

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 gen 2012, 12:41

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda Roberto To » 9 mar 2013, 11:01

Ho ordinato il libro sulle carrozze ex CIWL... e nel frattempo ho riletto l'articolo di TTM31... e mi son venute alcune domande...

lì la carrozza non ha i soffietti tubolari... è una dimenticanza o è giusta anche così?

le "grigliette" sui finestrini, se non erro bisognerebbe toglierle no?
Roberto To

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 gen 2012, 12:41

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda luigi voltan » 10 mar 2013, 9:49

...ottimo osservatore..... [lupe.gif]

I mantici tubolari sono stati applicati alla metà del decennio, quindi si possono tollerare in entrambe le versioni.

Incece (giustamente), gli aereatori (grigliette) dorate ai finestrini andrebbero eliminati, dato che dal 1966 tali carrozze furono equipaggiate con condizionatori Stone-Carrier......

-4-
...nel vano tentativo di imitare Dio, l'uomo costruì la E.444....
luigi voltan

Avatar utente
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 23 set 2011, 13:46

Re: Carrozza ristorante da 180 km/h

Messaggioda Roberto To » 19 mar 2013, 11:25

ieri mi è arrivato il tuo libro sulle carrozze exCIWL...

non rieco a capire il discorso dei vari carrelli che hanno montato sotto a queste carrozze... se ho ben capito alcune hanno continuato viaggiare con i carrelli originari... quindi potrei anche metterla in composizione con le UIC-X grigioardesia/rossofegato mantenendo i suoi carelli d'origine... giusto?

è solo perchè sto facendo una fatica boia a trovare due carrelli Minden Deutz... :roll:
Roberto To

 
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 gen 2012, 12:41

Prossimo

Torna a La scala N - 1:160

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite