Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)



Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Tartaruga87+ST » 20 feb 2019, 17:52

Ciao Oliviero

Ho visto che alcune piste avevano la possibilità di far girare anche delle Alfa Romeo. Essendo però io un amante di tale marchio volevo chiederti, per curiosità, se esistevano piste dedicate a tali automobili.

Grazie

Stefano
Tartaruga87+ST

Avatar utente
 
Messaggi: 569
Iscritto il: 10 dic 2012, 9:03

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 20 feb 2019, 22:07

Tartaruga87+ST ha scritto:....omissis........
......volevo chiederti, per curiosità, se esistevano piste dedicate alle Alfa Romeo
Stefano

Non mi risulta che ci siano state piste dedicate in modo specifico alle Alfa (come del resto non ci sono dedicate a Ferrari o altri marchi specifici) comunque in quasi tutte le ditte e in tutte le scale sono stati prodotti modelli slot di Alfa Romeo di tutte le epoche.
Qualche esempio:
Negli anni del boom della slot 1:24, varie ditte avevano in catalogo modelli delle Alfa Romeo più competitive in quel periodo, ovvero le TZ1 e TZ2 "Canguro"
ATLAS 1a24  ALFA-ROMEO CONGURO .jpg
ATLAS - Alfa Romeo Canguro 1:24 (1966)

ATLAS Alfa Romeo Canguro (scatola mont.)1.jpg
La scatola di montaggio dell'Alfa Romeo TZ2

L'italiana Unicar produsse un bel modello della Giulia TZ2 tra il 1966/67
Forum Tuttoslot 20134161185_stefano1.jpg
(immagine tratta dal forum Tuttoslot)

La Policar nei primi anni Settanta produceva il modello in scala 1:32 dell'Alfa 33
Policar ALFA 33 sport 1-32.jpg
Policar ALFA 33 Sport

e la solita Alfa TZ anche nella piccola scala 1:43 sotto il marchio Dromocar
Dromocar ALFA TZ2 ''Canguro'' 1-43.jpg
Dromocar - Alfa TZ1 "Canguro" in scala 1:43

La Policar poi divenuta Polistil produceva anche le F1 Brabam/Alfa Romeo ed in seguito anche la Parmalat/Alfa Romeo
Polistil-Brabham-Alfa Romeo F1_ 1-32.jpg
Polistil - Brabam-Alfa Romeo di F1

In tempi più recenti la Ninco produsse varie versioni dell'Alfa 155
NINCO Alfa Romeo 155 V6 Ti DTM1993.jpg
NINCO - Alfa Romeo 155 V6 DTM 1993

NINCO Alfa Romeo 155 V16 Martini .JPG
NINCO - Alfa Romeo 155 V6 Martini
:
Ma probabilmente questo è proprio quello che cerchi: una pista (recente) tutta dedicata alle Alfa
Level toys Pista Elettrica Doppio Giro della Morte con 2 Alfa Romeo 4C.jpg
LEVEL TOYS -Pista Elettrica Doppio Giro dellla morte con 2 Alfa Romeo 4C
Ma attenzione: è in scala 1:43

Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3641
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Tartaruga87+ST » 21 feb 2019, 13:48

Ciao Oliviero

Grazie per le informazioni che mi hai dato e complimenti per la tua enorme conoscenza in materia. Mi viene voglia di cominciare a collezionare anche le piste delle automobili. Non posso però cominciare un'altra collezione di modelli (x). Una pista con qualche Alfa Romeo da far correre però mi attira parecchio. Immagino che i vari automodelli non possano girare su tutti i circuiti. In tal caso mi sai consigliare il sistema più versatile o più diffuso?

Grazie

Stefano
Tartaruga87+ST

Avatar utente
 
Messaggi: 569
Iscritto il: 10 dic 2012, 9:03

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 4 mar 2019, 0:39

Riprendiamo il discorso interrotto sulla "Storia dello Slot": automobili o mostri che fossero, nel primo semestre del 1966, tutti i modelli portati in pista nelle gare, erano mossi dal "grosso" motore Mabuchi D36 più o meno elaborato. Il piccolo Mabuchi D16 (detto anche 110) era dato per scontato fosse un motore solo per la scala minore (1:32); probabilmente per questo fatto era stato trascurato proprio quel "mostro" che il settimanale Autosprint aveva usato come esempio (esteticamente negativo) e montava il motore "piccolo". Vedremo che in seguito, questo modello sarà invece rivalutato e portato a vincere in pista: stiamo parlando dell'ASP della Classic.
070# ASP1.jpg
L'Asp della Classic. Leggerissima e con baricentro molto basso: le piccolissime ruote anteriori, modellisticamente ridicole, servono solo per dare appoggio in curva e tengono basso il baricentro

071# ASP2.jpg
L'Asp vista dal basso: il leggerissimo telaio utilizza il piccolo motore Mabuchi D16 in funzione portante. Le ruote posteriori, di piccolo diametro ma molto larghe, sono in spugna di gomma

Nel frattempo vengono aperti decine di "Center" in tutta l'Italia
in particolare citiamo:
il 21 giugno 1966 viene aperto un center a Cagliari (via Cimarosa, 15)
I primi di luglio si inaugura a Livorno il Micro Racing Model Car Center (via Maggi 73)
A metà di luglio il primo center di Rimini: Miniature Gran Prix in viale Vespucci, con 3 piste ad otto corsie e contagiri elettronico: "Silverston" di 48 metri (rettilineo di 18m.), "Long Beach" di 42 metri e "Gran Prix" di 35 m.
Il 28 luglio anche Firenze ha il suo "Centro Corse Automodelli" a via Fabroni 68 rosso con due piste Scalextric rispettivamente di 59 e di 37,50 metri.
Tra la fine di luglio e i primi di agosto a Pescara apre un centro che utilizza piste, importate direttamente dall'America, dell'American Raceways.
Nei primi giorni di Agosto apre il secondo centro di Rimini: Model Car Racing Center nei locali dell'Albergo Corallo, a viale Vespucci, 66.
Ancora ai primi di agosto Roma inaugura il suo terzo (o quarto?) centro.....
Ma ne parleremo...alla prossima puntata :lol:
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3641
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 5 mar 2019, 1:49

(continua dal messaggio precedente)
A Roma viene inaugurato il MODEL CAR RACING CENTER di via Tuscolana 222, 224, 226. L'evento è documentato dal settimanale Autosprint
080# ROMA3 via Tuscolana 0.jpg
Secondo Autosprint è il terzo centro romano

In base ai miei ricordi però il centro di via Tuscolana dovrebbe essere il quarto. Se ben ricordo (e chiedo l'aiuto di chi mi legge) era già attivo il center di via Rubicone che mi sembra fosse stato inaugurato addirittura prima del center di via Trionfale.
C'è qualcuno che se ne ricorda e conferma (oppure nega) questo fatto?


Il centro di via Rubicone era definito "ROMAN CENTER MODEL CAR" con 3 piste della Model Car Raceways ed era situato nei pressi della famosa discoteca Piper Club.
Autosprint lo cita su un numero del 1967 ma non dice quando era stato inaugurato
Questa è comunque una foto del centro di via Tuscolana (purtroppo non ho foto del center di via Rubicone):
081# ROMA3 via Tuscolana A.S.32-11ago'66.jpg
La pista maggiore (48 metri) del MODEL CAR RACING CENTER di via Tuscolana (primi di agosto del 1966)

Lo slot si diffonde in tutta l'Italia: altri centri inaugurati tra luglio ed agosto '66:
082# Livorno.jpg
Livorno (luglio 1966)

083# Rimini.jpg
MINIATURE GRAND PRIX OF ITALY: il primo center di Rimini
(ne verrà inaugurato un secondo circa dieci giorni dopo)

084# Pescara.jpg
Pescara (fine luglio/primi di agosto 1966)

CONTINUA
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3641
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 13 mar 2019, 1:58

Nessuno si ricorda del center di via Rubicone a Roma? Eppure ci ho corso con queste macchine, peccato che non ricordi l'esatto periodo! :oops:
85# ASP nera e Manta Ray rossa .jpg

Riprendiamo il discorso storico
Verso i primi di agosto del 1966 viene aperto il secondo centro di Rimini in Viale Vespucci, 66
87# Rimini 2°Center (A).jpg
Anche esponenti del "gentil sesso" sono presenti: la signora, di ritorno dalla spiaggia, poggia la borsetta a bordo pista ed impugna il pulsante di guida. Altre, sedute in poltrona, osservano le evoluzioni dei piccoli bolidi teleguidati dai rispettivi compagni

88# Rimini 2°Center (B).jpg
Una gara su una delle piste di Rimini

Le piste di Rimini erano state prodotte da una nuova ditta di Ancona.
89# Rimini (pista costruita ad Ancona).jpg
Uno scorcio di una delle piste di Rimini made in Ancona


CONTINUA
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3641
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Rocket68 » 24 apr 2019, 16:25

Salve a tutti
Un amico mi ha mostrato e permesso di fotografare alcuni dei suoi modelli slot che dice di aver comprato in America negli anni Sessanta ma non ricorda marca e modelli. Mi potete aiutare?
Questo modello è completo anche se molto rovinato
Slot1.jpg

Slot2.jpg

Slot3.jpg

Di questo resta solo parte del telaio col motore (e altri pezzi che però non ho fotografato)
Slot4.jpg


Tanti saluti da Pippo
Rocket68

Avatar utente
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 3 lug 2017, 16:19

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda hiawatha » 25 apr 2019, 14:06

La prima è una Russkit Porsche Carrera 6, ci vorrebbe però una foto del telaio.
Il secondo è un telaio in alluminio pressofuso della Dynamic con motore Mabuchi 26D.
hiawatha

 
Messaggi: 505
Iscritto il: 30 apr 2009, 10:23
Località: Ovada

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 26 apr 2019, 14:38

Come ha giustamente detto Luciano la carrozzeria del modello mostrato da Pippo è certamente della Porsche Russkit ma le ruote non sono quelle originali e anche la posizione degli assi (troppo distanti) fanno supporre che anche il telaio sia diverso.
La Porsche Carrera "sidewinder" Russkit venne presentata in Italia verso la fine di maggio del 1966 e iniziò a farsi vedere sulle piste dei center già nel mese di giugno, dimostrandosi subito vincente.
090# Russkit Carrera Sidewimder.jpg
la Carrera Sidewinder era un modello innovativo che ebbe subito successo imponendosi su tutti gli altri modelli in voga all'epoca

Il telaio di questo modello era a pianale, in sottile lamierino di alluminio stampato e verniciato col motore disposto trasversalmente con trasmissione frontale ("sidewinder")
Torneremo a parlare di questo innovativo modello quanto prima.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3641
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Storia dello SLOT RACING in Italia (1960/70)

Messaggioda Rocket68 » 29 apr 2019, 0:10

hiawatha ha scritto:La prima è una Russkit Porsche Carrera 6, ci vorrebbe però una foto del telaio.

Purtroppo quel modello non è mio e l'ho restituito al proprietario. Comunque avevo osservato il telaio e lo ricordo diverso da quello che si vede nella foto postata da Oliviero e alla sua descrizione: non era a pianale di lamierino nero ma in metallo pressofuso, simile al telaio Dinamic ma con un grosso motore disposto trasversalmente.
Grazie comunque delle risposte e tanti saluti da Pippo
Rocket68

Avatar utente
 
Messaggi: 135
Iscritto il: 3 lug 2017, 16:19

PrecedenteProssimo

Torna a Automobili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite