INGAP - I modellini in piccola scala (1:72 circa)



Re: INGAP - I modellini in piccola scala (1:66 circa)

Messaggioda Gatto Soriano » 12 mar 2021, 14:39

Eccovi una foto di tutte le auto americane della serie 21 nella versione con i vetrini:
Immagine
Da notare che incollando i vetri in sede di produzione spesso si danneggiava la carrozzeria, che si deformava, come si vede nella foto seguente osservando i tetti:
Immagine
Saluti,
Ferruccio
Gatto Soriano

 
Messaggi: 1094
Iscritto il: 6 apr 2017, 22:34

INGAP Serie S 21 vetrata (in scala HO circa)

Messaggioda Gatto Soriano » 4 ott 2021, 18:07

Finalmente sono in grado di mostrarvi tutta la serie INGAP S 21 nella rara versione con i vetri. Ecco le foto dettagliate:
1 - Simca Aronde:
Immagine
2 - Opel Rekord:
Immagine
3 - Austin A 40:
Immagine
4 - Ford Galaxie:
Immagine
5 - Cadillac Fleet Wood:
Immagine
6 - Chrysler 1961:
Immagine
7 - Chevrolet Impala Cabriolet:
Immagine
8 - Chevrolet Station Wagon:
Immagine
9 - Ford Anglia:
Immagine
10 - Ford Falcon:
Immagine
11 - Ford Country Squire:
Immagine
12 - Ford Thunderbird:
Immagine
13 - Cadillac Eldorado Cabriolet:
Immagine
14 - Dodge Dart Pioneer:
Immagine
15 - Chevrolet Corvair:
Immagine
16 - Chevrolet El Camino Pick Up:
Immagine
17 - Lancia Flavia:
Immagine
18 - Fiat 1500 Spyder:
Immagine
Ciao a tutti,
Ferruccio
Gatto Soriano

 
Messaggi: 1094
Iscritto il: 6 apr 2017, 22:34

Re: INGAP - I modellini in piccola scala (1:66 circa)

Messaggioda Gatto Soriano » 5 ott 2021, 10:41

I modellini del messaggio precedente nella loro confezione originale con il foglietto accluso:
Immagine

Immagine

Immagine
Saluti da Ferruccio
Gatto Soriano

 
Messaggi: 1094
Iscritto il: 6 apr 2017, 22:34

Re: INGAP - I modellini in piccola scala (1:72 circa)

Messaggioda Coccobill 62 » 21 ott 2021, 16:10

Ciao Ferruccio, complimenti per questa bellissima serie completa.anche io possiedo la serie 20 composta da 12 pezzi.mi sai dire con precisione quando è cominciata la produzione della serie 20 e quando è terminata? Stavo ragionando in questi giorni con l’amico Berto75 Sul significato delle fenditure presenti sul fondino di alcune delle auto della serie 20: mi sono fatto la convinzione che fosse un processo di automazione della fase di saldatura delle carrozzerie hai fondini. Osservando i miei modellini trovavo i sette pezzi senza fenditure che presentano una saldatura molto più pulita e precisa, presumo eseguita manualmente un pezzo alla volta; mentre sui cinque pezzi che presentano le fenditure la saldatura risulta molto meno precisa con il piolo ribadito a caldo in maniera sbrigativa che sporge uno o 2 mm rispetto al fondino e che mi dà l’idea di una saldatura eseguita su un gruppo di tanti pezzi con una attrezzatura abbastanza rudimentale.credo fosse un tentativo di stare al passo con le crescenti richieste del mercato .Tu che sei molto esperto su questa produzione cosa ne pensi? Grazie 1000 e saluti Paolo
Coccobill 62

 
Messaggi: 194
Iscritto il: 18 apr 2020, 12:18
Località: Bolzano

Re: INGAP - I modellini in piccola scala (1:72 circa)

Messaggioda Gatto Soriano » 22 ott 2021, 9:27

Coccobill 62 ha scritto:Ciao Ferruccio, complimenti per questa bellissima serie completa.anche io possiedo la serie 20 composta da 12 pezzi.mi sai dire con precisione quando è cominciata la produzione della serie 20 e quando è terminata? Stavo ragionando in questi giorni con l’amico Berto75 Sul significato delle fenditure presenti sul fondino di alcune delle auto della serie 20: mi sono fatto la convinzione che fosse un processo di automazione della fase di saldatura delle carrozzerie hai fondini. Osservando i miei modellini trovavo i sette pezzi senza fenditure che presentano una saldatura molto più pulita e precisa, presumo eseguita manualmente un pezzo alla volta; mentre sui cinque pezzi che presentano le fenditure la saldatura risulta molto meno precisa con il piolo ribadito a caldo in maniera sbrigativa che sporge uno o 2 mm rispetto al fondino e che mi dà l’idea di una saldatura eseguita su un gruppo di tanti pezzi con una attrezzatura abbastanza rudimentale.credo fosse un tentativo di stare al passo con le crescenti richieste del mercato .Tu che sei molto esperto su questa produzione cosa ne pensi? Grazie 1000 e saluti Paolo

Salve Paolo, le tue domande sono interessanti, purtroppo però non so darti una risposta precisa ma posso solo fornire delle ipotesi.
1) Sulla datazione non ho elementi certi, però posso dire che la Mercedes 300SL (l'auto vera) e la Giulietta sprint furono presentate sul mercato nel 1954 e la MG A nel 1955.
Di conseguenza io collocherei l'uscita in commercio della serie 20 poco dopo tale data e prima del 1958, perché il Maggiolino di questa serie ha ancora il lunotto ovale, che la Volkswagen sostituì nel 1958 con quello panoramico. Quindi concludendo tra il 1955 e il 1958.
Per quanto riguarda la fine della produzione direi intorno alla metà degli anni '6; gli ultimi modelli sono quelli in plastica colorata e non laccata successivamente.
2) Per quanto riguarda le fenditure sul fondino credo anch'io che siano legate a un problema di stampi.
I primi modelli sicuramente non le avevano e inoltre, se si osserva il fondino della Mercedes 300SL della foto seguente, si vede che ci sono i pioli di fissaggio un po' rialzati come sui modelli con le fenditure e vi sono inoltre due scanalature ma non una fessura completa, come appunto se fosse una cosa non voluta ma semplicemente legata a difficoltà produttive nello stampaggio:
Immagine
Nella foto qui sotto si vede il fondino di un modello con le fenditure complete (a sinistra) accanto a quello della Mercedes della foto sopra:
Immagine
Ciao a tutti,
Ferruccio
Gatto Soriano

 
Messaggi: 1094
Iscritto il: 6 apr 2017, 22:34

Precedente

Torna a Automobili

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite