Ricordi e testimonianze della seconda G.M.



Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 19 ott 2019, 0:15

lettera numero 13 del 24 settembre 1941.
Mio nonno Aldo si rallegra di aver ricevuto notizie recenti dei suoi cari ed è contento di sapere che suo papà guadagna bene anche se lavora tanto (Ho appreso da mio padre che il mio bisnonno ,cioè il papà di ALDO, negli anni di guerra lavorava alla sepral che doveva essere una ditta di alimentari ).
Mio nonno informa I SUOI di un imminente cambiamento , presto non risiederà più (come si augurava nella lettera precedente) nell'albergo con riscaldamento in quella grande città dove aveva sede il comando italiano , ma che è contento ugualmente (ma forse lo diceva solo per rassicurare i suoi) perché dovrà essere trasferito più a sud dove (in realtà molto in teoria) doveva far più caldo (o comunque meno freddo).
Dice che per ora non c'è ancora il freddo, anzi di giorno fa caldino e aggiunge che è un bel pezzo che provvidenzialmente non piove , il che è una fortuna altrimenti non si camminerebbe..(a causa del fango presumo).
precisa poi ai suoi che scriverà loro ogni mercoledì e venerdì cioè nei giorni in cui parte l'aereo postale e li ringrazia per le buste che gli hanno inviato poichè qui si è sempre sprovvisti di carta ed era pure sprovvisto di sigarette.
dice che ieri (il 23 settembre) sono arrivati (probabilmente in aereoporto) alcuni amici che conosceva da tempo ,ma li vede poco perché risiede sempre in città.
Precisa che il servizio che svolge (di autista) lo fa con piacere perché dà soddisfazione e lo spiegherà bene quando ritornerà a casa.
seguono alcuni saluti familiari , dice che è fiero di essere lì e che il morale è alto e spera finirà presto .
Aggiunge che il suo colonnello DOMENICA ha tenuto un magnifico discorso e ha ringraziato noi ,cioè gli autisti, per la loro preziosissima collaborazione.
-4- berto75
Allegati
001.JPG
002.JPG
003.JPG
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 19 ott 2019, 21:34

Salto la lettera numero 14 perché sono solo due righe in cui mio nonno ringrazia sempre i suoi per l'invio di buste data la cronica carenza di carta.
lettera numero 15 del 27 settembre del 1941.
Mio nonno precisa ai suoi che è inutile che mettano sulle buste il francobollo specifico per via aerea dato che l'unico mezzo con cui può pervenire la corrispondenza postale è solo l'aereo.
Ribadisce che il suo morale è molto buono e anche il tempo per quanto un po' fresco, ma è meglio così poichè basta che piova un ora per rendere le piste impraticabili e allora possono percorrerle solo i carro armati !
evidentemente le strade con la pioggia si trasformavano in un pantano unico.
Per ora il tempo è asciutto e tira ,su queste immense pianure ,sempre forte vento tanto che, come aveva notato , NON C'E CASA che non abbia le finestre con i doppi vetri!
DICE di aver trovato :shock: durante un lungo viaggio verso il mar Nero in una città (non dice il nome) un magnifico cucciolo siberiano :-P e di averlo chiamato STALIN .
Aldo riferisce che avrebbe tante e tante belle cose da raccontare, ma non può farlo per carenza di spazio e che racconterà ai suoi a voce i particolari ,precisa però che sta terminando un diario :-o che sarà interessante (e qui non so dove possa essere :-( mio padre ne ricorda l'esistenza ma non ha idea di dove sia finito e quel che è peggio non l'ha mai :evil: letto ) bisognerà cercarlo forse in cantina sempre che esista ancora!
Aldo conclude la lettera dicendo che si trova a mangiare nella casa di una vecchia , vedova di un medico che parla 5 lingue e prepara da mangiare a 15 dei suoi commilitoni .
si rivolge a lei parlandole in francese .
non per andare OT , ma ho notato che il foglietto di questa lettera curiosamente presenta una filigrana :-o con la scritta TENAX LIMA .
certo non può esser la lima dei giocattoli (e trenini a partire dal 1956/57) che conosciamo noi costituitasi nell'immediato dopoguerra ,(qui siamo nel 1941) ma forse si riferisce alla lima come azienda che lavorava i metalli ? o la parola lima è solo una coincidenza? il foglio è probabile venga dall'italia dato che mio nonno richiedeva sempre ai suoi di inviargli buste e carta da lettera.
mah …
sorpresi -4- berto75
Allegati
010.JPG
012.JPG
tenax lima.jpg
SUL FOGLIO DI QUESTA LETTERA CONTROLUCE in filigrana si legge la scritta TENAX LIMA
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda Aln_772 » 19 ott 2019, 22:38

Interessante questo spaccato di vita militare in guerra che ci stai offrendo.
Mi ha incuriosito il tuo quesito sulla carta "Lima", mi ricordava qualcosa... In provincia di Lucca c'è ancora la Cartiera Val di Lima... Potrebbe essere?

EDIT: ho trovato questo link http://www.cartieravaldilima.it/azienda
Giuseppe
Aln_772

Avatar utente
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 13 set 2019, 7:24

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 21 ott 2019, 16:47

Ti ringrazio molto applause1 Giuseppe :-P per la tua interessante segnalazione (13) (13) , niente di più probabile che il foglio provenga dalla cartiera lima della quale non conoscevo proprio l'esistenza , del resto la scritta lima in filigrana presumo si riferisca al marchio della cartiera .
non si finisce mai d'imparare!
-4- berto75
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 22 ott 2019, 17:56

lettera numero 16 del 1 ottobre del 1941.
in questa breve lettera mio nonno comunica ai suoi una piccola variazione nell'indirizzo della posta militare che potete leggere sotto nella lettera .
ora ci dice che il freddo inizia a farsi sentire ,ma solo alla mattina e alla sera .
il tempo è ancora asciutto ma c'è sempre un ventaccio infido.
ci dice che il suo lavoro di autista è sempre uguale e precisa che ad oggi , escluso il viaggio , ha percorso ben 2000 km.
infine ringrazia i suoi che fanno pervenire sempre sue notizie anche a suo fratello maggiore Rodolfo.
-4- berto75
Allegati
004.JPG
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 24 ott 2019, 21:18

lettera numero 17 venerdì 3 ottobre del 1941.
Mio nonno apre la lettera dicendo che il giorno in cui riceve la posta familiare è il giorno più bello della settimana ed è particolarmente contento di aver ricevuto una " letterona" di sua mamma affermando che accetta più che volontieri di RICEVERE un altra foto di sua madre quantunque ne conserva già una che gli era stata spedita precedentemente da Cremeno. (VEDI lettera numero 11 )
Afferma di aver ricevuto anche una bella lettera da suo fratello maggiore Rodolfo con una foto di lui su di un autoblindo , foto che ricordo di aver visto nell'album di mio nonno appena possibile vedrò di postarla (le foto sono conservate in un altro album ).
Mio nonno dice che ci sono ancora ,pur essendo ai primi di ottobre ,delle magnifiche giornate di sole ed è anche caldo di giorno, è una vera bellezza.
precisa che oggi (venerdì 3 ottobre) lui e i suoi commilitoni del suo reparto aereonautico attendono l'eccellenza PRICOLO , comandante della nostra aereonautica che verrà in visita .
Aldo precisa che ora lui e i suoi compagni sono aggiornati con i bollettini italiani , poichè vengono loro distribuiti una specie di giornale (ciclostyle) dove sono riportati i fatti del giorno stenografati dal giornale radio italiano.
aggiunge che i soldi che ha accennato in altre sue lettere dovranno pervenire ai suoi dal comando poichè finora non ha ricevuto un soldo di paga dato che qui in russia non servono quattrini eccetto quei pochi per comprare le sigarette .
sarà dunque il comando italiano che invierà i soldi in Italia alle famiglie dei soldati entro breve tempo e pertanto chiede ai suoi di avvisarlo quando perverranno a loro i soldi della sua paga.
Aldo delinea brevemente la sua situazione finanziaria ; ci dice che conserva ancora 10 marchi cambiati al Brennero (quindi prima di intraprendere il lungo viaggio verso le terre russe) e con quelli "vado avanti un bel pezzo", ma aggiunge che "quando servono acconti piccoli ce li danno" .
Possiede inoltre 500 "LEI" che equivalgono a circa 50 lire italiane e sono ottimi da spendere negli spacci romeni, come i marchi fra i tedeschi .
dice che purtroppo ora non ha più tanto contatto con i camerati dell'Asse (voleva approfondire lo studio del tedesco come dice chiaramente in lettere successive) , ma di tantoin tanto qualche tedesco ci viene a trovare dove siamo a mangiare alla sera ( in una piccola stanza in 8 adesso) e passiamo delle allegre serate in canti e conversazioni.
INFINE CONCLUDE asserendo che conserva le lettere dei suoi e di tanto in tanto le rilegge.
storici -4- berto75
Allegati
005.JPG
006.JPG
007.JPG
008.JPG
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda Tartaruga87+ST » 25 ott 2019, 18:43

Ciao Berto

Grazie per le bellissime testimonianze storiche di cui ci rendi partecipi. Le leggo sempre con molto interesse. Mi ha inoltre affascinato molto che tuo nonno sia finito in un filmato della LUCE. Dovrebbe esserci il sito specifico della LUCE con molti filmati. Hai provato a cercarlo? Credo che sarebbe bellissimo riuscire a vederlo.

Stefano
Tartaruga87+ST

Avatar utente
 
Messaggi: 524
Iscritto il: 10 dic 2012, 9:03

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 25 ott 2019, 22:53

Grazie a te Stefano -2- mi fa molto piacere condividere con voi questa testimonianze storiche ( ho avuto molta fortuna che tutte le lettere di mio nonno siano state conservate e non siano andate disperse) il mio obiettivo è essere il più imparziale possibile nel riportarle per questo fotografo le lettere e... la storia continua! :yahoo:
ho trovato il sito dei filmini luce :-P ma non ho ancora iniziato una ricerca, speriamo ci sia qualcosa conto comunque di farla appena possibile .ecco sotto foto per curiosità del timbro blu dell'aereonautica del C.S.I.R
cari saluti -4- berto75
Allegati
timbro csir.jpg
lettera inviata da mio nonno a suo padre si noti in blu il timbro Comando aereonautica del C.S.I.R. la sigla C.S.I.R. sta per corpo di spedizione italiano in russia ?
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 29 ott 2019, 0:01

lettera numero 18 dell'8 ottobre del 1941.
Aldo conferma ai suoi di aver ricevuto un pacchetto contenente calze e cancelleria , e dice che un altro pacchetto che attendeva non gli è ancora arrivato e spera giunga col ( l'aereo) postale di domani.
Aggiunge che, qualora i suoi non avessero ancora spedito il pacchetto , sarebbe loro grato se gli inviassero una Grammatica tedesca poichè dice di avere molto tempo la sera per applicarsi allo studio della lingua tedesca ; è evidente quindi che ci teneva molto a imparare il tedesco (ha sottolineato nella lettera la parola grammatica tedesca) .
dice che è ben fornito di calzature in quanto ha un paio di stivaloni di cuoio , due paia di scarpe e perfino degli stivali di gomma e per calzature "sto benone!"
Notifica ai suoi che finalmente ha ricevuto la paga del mese di agosto e cioè 42 marchi e 30 fenning che equivalgono circa a 300 lire (il cambio a noi è a 7,60) e appena possibile (non ha ancora i moduli) la farà pervenire ai suoi per vaglia.
Non è un problema perché per le sue spese minime ha ancora i 500 lei , in più ci dice che ha 20 rubli russi che valgono ancora (dopo l'occupazione italo tedesca) , però sono svalutati (infatti per fare un marco ci vogliono 10 rubli ) 10 rubli =1 marco tedesco.
Aldo dice di essere "contento e orgoglioso che la nostra cara patria ci segua con il cuore in tutti i momenti , è veramente bello ciò e ci è di sprone"
inoltre il suo lavoro è sempre uguale (autista) ed è facilitato dal fatto che il tempo si mantiene asciutto e bello.
Aldo esprime la volontà che i soldi della sua paga siano destinati alla mamma , infatti è preoccupato per lei sa che ha trovato un nuovo lavoro (ignoro quale fosse) ma non vuole che si affatichi troppo pertanto vuole rassicurarla ; i soldi non sono molti , ma per lei saranno regolarmente puntuali.
Aldo dice di aver visto al comando tedesco un film documentario "DER EUWIGE (non sono sicuro di leggere bene :-| la parola) JUDE " (L'EBREO ERRANTE) che parlava della diaspora ebraica ;si vede come l'ebreo, con il passar dei secoli, dalla Palestina si è infiltrato in Europa e in America e che ultimamente si reca spesso al cine perché comincia a capire qualcosa .
andare al cine e guardare i documentari doveva essere per lui un modo per imparare meglio la lingua tedesca.
.
mio nonno si preoccupa per la salute dei suoi teme che si strapazzino troppo per il lavoro e raccomanda loro che li vuole vedere arzilli al suo ritorno.
ci dice di essere ingrassato o almeno che i suoi amici delle autocolonne che non lo vedevano da un po lo han trovato ingrassato.( ma presumo dicesse questo per rassicurare i suoi della sua salute).
Mio nonno dice ai suoi che è magnifico quell'articolo sugli autisti (quasi certamente commentava un ritaglio di giornale con un articolo sugli autisti delle autocolonne italiane che dovevano avergli inviato per posta i suoi) e che rispecchiava proprio la verità sulla lunga marcia che le autocolonne han fatto in russia (chissà su che giornale era ?) e che tutti i suoi compagni l'hanno letto e alcuni han voluto addirittura copiarlo.
Aldo dice che è apparso in una fotografia :-o sul giornale MACHT IN OSTEN , ma che è un giornale delle forze armate del Reich.
chiude con saluti e chiede di informato sulla salute di suo padre che doveva avere un problema alla gamba.
documentaristici -4- Berto75
PS posto sotto come promesso la foto dello zio Rodolfo su un autoblindo (il fratello maggiore di mio nonno Aldo ) quasi certamente è questa la foto che aveva ricevuto mio nonno in russia e di cui parlava nella lettera precedente (n.17)
Allegati
1.jpg
2 pagina.jpg
3 pagina.jpg
001.JPG
005.JPG
lo zio Rodolfo ,fratello di mio nonno, a bordo di un autoblindo fece la guerra in Africa
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: Foto di mezzi militari della seconda guerra

Messaggioda berto75 » 30 ott 2019, 0:51

Pur avendo una scarsa conoscenza [ops.gif] in fatto di mezzi militari mi chiedevo che modello fosse l'autoblinda su cui montava lo zio Rodolfo e perciò ho fatto una breve ricerca su internet; il mezzo dovrebbe essere questo: un autoblinda Fiat Ansaldo quasi certamente AB 40 facilmente riconoscibile per le 2 ruote di scorta alloggiate nella parte centrale VEDI : https://it.wikipedia.org/wiki/Autoblindo_Fiat-Ansaldo
ne han prodotte 3 versioni : AB 40 (solo 24 esemplari :shock: !) , AB41 e AB43.
Posto sotto a titolo puramente documentario [lupe.gif] 2 foto tratte da internet questa autoblinda fu impiegata soprattutto in Africa , ma anche nei Balcani , in Francia e in Russia .
buona serata a tutti curiosi -4- berto75
Allegati
foto autoblindo fiat ansaldo.jpg
foto tratte da internet :AUTOBLINDO FIAT ANSALDO nella successiva versione con armamento con cannone breda (AB 41 o 43)
autoblinda africa.jpg
berto75

 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

PrecedenteProssimo

Torna a Mezzi Militari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite