PICCOLO NAVE VICHINGA



PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda berto75 » 11 ago 2018, 20:00

Al mio mercatino dell'usato un po' di tempo fa avevo trovato in vendita dentro una semplice bustina trasparente il modellino di una nave vichinga in plastica da costruire ; era presente il foglietto con le decalcomanie , ma assenti il foglietto con le istruzioni di montaggio e la scatola ,sempre che fosse prevista una scatola per questo modello .
Ignoro la marca, ma il modellino mi pare ben fatto.
comunque l'assemblaggio del modello era molto intuitivo essendo anche pochi i pezzi .
ignoro la scala ,credo sia una scala vicino alla N forse 1:160 o giù di lì .
Approfittando di un po' di tempo libero la sera l'ho montata e dipinta , gli scudi non sono dipinti ma decals .
l'ho varata con un barilotto di idromele e … per ODINO :-o !!
il modellino galleggia :shock: :lol: perfettamente grazie ai remi che fanno da stabilizzatori .
il modello è lungo 13 cm.
GIOCOSI :mrgreen: -4- BERTO75
Allegati
nave vi.jpg
nave vich..jpg
nave vic.jpg
vichinga.jpg
nave v.jpg
berto75

 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 10 gen 2020, 21:06

Abbiamo trascurato questa sezione navale del forum da troppo tempo, ora a causa dell'aut-aut di mia figlia "O ti porti via le navi o te le butto via!" (vedi altro post: viewtopic.php?f=128&t=6356#p49783 ) ho potuto notare questo simpatico modello vichingo di Berto che (anche se in ritardo di un anno e mezzo (x) ) desidero lodare. Sia il modellino che è delizioso sia l'autore per la sua poliedricità che apprezza ogni forma di modellismo e di collezionismo (13) applause1 (13)
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3701
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda berto75 » 13 gen 2020, 22:34

Grazie Oliviero detto da te, che sei senza dubbio un modellista poliedrico e completo ,lo ritengo veramente un bel complimento :oops: :oops:
purtroppo però devo confessare che la nave vichinga che pazientemente avevo montato e dipinto si è distrutta (x) è accaduto che l'avevo messa in un angolo , purtroppo non all'interno ma in prima fila , della mia caotica vetrina dove conservo alcuni trenini/casette /accessori vari senza scatole e qui era relativamente al sicuro senonchè un giorno tirando fuori un treno senza accorgermi ho urtato inavvertitamente l'albero della nave (che è leggerissima) con la manica del golf sollevandola e la nave è poi caduta per terra andando a fracassarsi (x) lo scafo aveva tenuto ma quasi tutto il resto era saltato si è spezzato l'albero e sono saltati /spezzati più della metà dei sottilissimi remi :cry: colpa mia ovviamente dovevo prestare più attenzione ..
il fatto è che comunque era un modellino fragilissimo poichè i particolari sono troppo esili e sottili .
peccato perché mi piaceva ,ma pazienza mi rifarò con qualche altro modello di nave .
catastrofici :cry: -4- berto75
berto75

 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda Tricx » 14 gen 2020, 14:52

:cry: :cry: :cry: Mi dispiace molto....!!! Peccato era un modello veramente carino ed anche inusuale....!!!
Spiace anche che non fosse possibile qualche riparazione... :-( :cry:
Saluti....dispiaciuti... Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: MI HANNO AFFONDATO IL GORIZIA

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 15 gen 2020, 1:38

Mi dispiace per il tuo bel modellino ma capita a tutti anzi c'è pure di peggio! :?
Negli anni Novanta costruii la mia ultima nave in grande scala: l'incrociatore pesante italiano Gorizia: fu l'ultima poichè mi ci ero talmente appassionato che alla fine, esausto, non la completai completamente. Costantemente insoddisfatto della precisione del modello ed avendo una completa documentazione fotografica, continuavo a montarlo e rismontarlo per ricostruire le parti insoddisfacenti, cercando di renderle sempre più fedeli alla nave vera. Ci lavorai sopra per due anni, quasi completata, anche a causa della morte di mio padre (e quindi avevo ben altre cose di cui occuparmi) alla fine la misi da parte. Essendo particolarmente fragile, dopo varie collocazioni insoddisfacenti, la misi sopra un alto mobile nel salone, a circa 2,60 metri da terra, convinto che l'altezza l'avrebbe salvata.

DIA 01.JPG
Non ho recenti foto digitali del modello ma solo un paio di diapositive scattate alla fine degli anni Novanta che ho ritrovato e digitalizzato recentemente

DIA 03.JPG
Avevo curato anche l'esatta colorazione mimetica degli anni Quaranta. Molte parti in plastica erano state rifatte in ottone o in resina


Poi l'anno scorso mentre la nave stava tranquillamente impolverandosi sull'alto mobile (pensavo al sicuro (x) ) ed io ero fuori di casa, Mia moglie ha deciso che occorreva spolverare i mobili anche dall'alto e ha incaricato del compito, la signora che l'aiuta nella pulizia della casa; la suddetta è salita sulla scala e........mi ha sbattuto per terra il Gorizia.
Il modello caduto da quasi tre metri di altezza è andato letteralmente in frantumi:
Tornato a casa.... ho "raccolto i cocci" :cry:
rotto 1.jpg
Questo è il risultato delle pulizie pasquali

rotto3.jpg

rotto4.jpg

La signora si è scusata...ed io ho rischiato di finire in galera per omicidio :evil:
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3701
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda Tricx » 15 gen 2020, 22:06

Caro Oliviero, hai tutta la mia umana solidarietà...!!! (46) (46) Un vero peccato...un delitto !!
Le donne delle pulizie, badanti e figure analoghe varie sono una vera jattura... e purtroppo spesso mettono le manacce dove neppure dovrebbero osare avvicinarsi... (x)

Spero che Tu possa in qualche maniera, quando sarà sbollita la più che legittima incazzatura :-x ovviare ai gravi danni e provvedere al ripristino di quel bellissimo modello...

Anche in questo caso... dispiaciuti Saluti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda Max 851 » 16 gen 2020, 9:42

A me tanti anni fa una è riuscita a danneggiare perfino una locomotiva 200 FNM, ma non il modello Rivarossi bensì una fusione di bronzo a cera persa realizzata in serie limitata e numerata dalle stesse FNM...
Massimiliano
Max 851

 
Messaggi: 890
Iscritto il: 6 gen 2013, 18:12

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda berto75 » 17 gen 2020, 18:00

Accidenti NOOOOO!! mi dispiace veramente :-| un modello così bello e incredibile :-o come finezza di dettagli e verniciatura non meritava assolutamente una fine del genere :evil:
certo sbollita la superlegittima incazzatura capisco lo scoraggiamento ,ma mi sembra non sia impossibile in qualche modo recuperarlo ??
o magari comprare una scatola nuova di montaggio dello stesso modello e su questo avresti il vantaggio di innestare tutti i pezzi già lavorati e dipinti che non si sono danneggiati nella caduta ?ovviamente la mia è solo una domanda teorica.
E IO CHE mi dispiacevo per quel plastichino vichingo un giocattolino neanche lontanamente paragonabile al pregio del tuo modello!!
e comunque anche noi viviamo nel rischio continuo che il nostro unico galeone di legno montato ( L'UNICORN una nave da guerra inglese del 1768 che ci aveva costruito un caro amico di famiglia ora purtroppo scomparso ) che è poggiato sopra una stretta mensola di vetro posta sopra il televisore in sala possa rovinare a terra specie quando c'è la donna delle pulizie che comunque devo dire si è mostrata finora sempre molto attenta (o solo semplicemente fortunata? (x) ) ma lo spazio a disposizione in casa nostra è veramente poco ...
rattristati :cry: ma anche speranzosi saluti che tu possa rimettere un giorno mano al gorizia e restaurarlo in qualche modo saluti berto75
berto75

 
Messaggi: 2302
Iscritto il: 18 mar 2014, 20:37

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 18 gen 2020, 2:43

berto75 ha scritto:....ma mi sembra non sia impossibile in qualche modo recuperarlo ??
o magari comprare una scatola nuova di montaggio dello stesso modello e su questo avresti il vantaggio di innestare tutti i pezzi già lavorati e dipinti che non si sono danneggiati nella caduta ? berto75

Non c'è niente di rotto che non si possa riparare il problema è quale sia il grado di perfezione possibile, raggiungibile (non sarà mai comunque nuovo come prima) e se ne vale la pena, ovvero se c'è il tempo, le forze, la capacità e la determinazione per portare a termine l'impresa. Personalmente non ho più gli occhi e le mani di 25 anni fa e forse nemmeno la determinazione per farlo. Ho detto che già in quell'epoca non lo completai perfettamente perchè mi ero reso conto che non avevo le capacità di raggiungere quella perfezione che mi ero prefissato...figuriamoci oggi! (x)
Poi ci sono delle parti irreparabilmente danneggiate quasi impossibili da ripristinare: le battagliole (i parapetti di corda) erano delicatissime fotoincisioni che avevo montato con grande pazienza, difficoltà e insoddisfacente precisione.
Potrei rimetterlo insieme in qualche modo ma sarebbe una specie di zombi.
Saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3701
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: PICCOLO NAVE VICHINGA

Messaggioda Tricx » 19 gen 2020, 17:23

Oliviero Lidonnici ha scritto:Non c'è niente di rotto che non si possa riparare il problema è quale sia il grado di perfezione possibile, raggiungibile (non sarà mai comunque nuovo come prima)......
.......Poi ci sono delle parti irreparabilmente danneggiate quasi impossibili da ripristinare........Potrei rimetterlo insieme in qualche modo ma sarebbe una specie di zombi.


Il discorso è perfettamente logico e comprensibile....tuttavia mi "permetto" di "buttare lì" una sorta di "proposta" (... che mi auguro non suoni "indecente"... :lol: ), sperando di non dire una fesseria troppo grossolana... [ph34r.gif]
In sostanza, non potresti ripararla / ripristinarla immaginando e simulando, data la situazione, una condizione della nave successiva ad uno scontro "bellico", con i conseguenti ed inevitabili danni derivanti da una "battaglia" ?
Del resto la "vera" nave ebbe delle vicende di guerra certamente notevoli....

Spero di non apparire noioso e inutilmente insistente... :roll:
Saluti. Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase


Torna a Navi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite