Ma La littorina...



Regole del forum
Il sito è online ma ancora "work in progress" Per chi volesse vedere quello che stiamo facendo il link del sito è: http://www.lima-tribute.it vi aspettiamo?

Re: Ma La littorina...

Messaggioda Oliviero Lidonnici » 7 mag 2018, 17:42

tanone ha scritto:Ho provato ad "autoipnotizzarmi" ......
Quelle porte me le ricordo benissimo perchè volevo aprire le porte prima che il treno si fermasse. I ceffoni che ho preso da mia madre me li ricordo ancora come fosse ieri........ sono salito su quelle due vetture però non ricordo con certezza ......
Gaetano

Non sarà che hai dimenticato tutto a causa dei ceffoni! laught16
........
PS.
(3) CHIEDO UMILMENTE PERDONO DELLA BATTUTACCIA (pure o.t.)...... ma la tentazione è stata troppo forte! :oops: (x) :lol:
PPS. Anche io mi ricordo di quelle pericolose porte e di similari raccomandazioni materne :smile:
Cordiali saluti da Oliviero
Oliviero Lidonnici

Avatar utente
Moderatore Globale
 
Messaggi: 3268
Iscritto il: 3 dic 2010, 20:24
Località: Roma

Re: Ma La littorina...

Messaggioda tanone » 7 mag 2018, 18:31

Oliviero Lidonnici ha scritto:Non sarà che hai dimenticato tutto a causa dei ceffoni!


applause1 Ci stà ci stà
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Ma La littorina...

Messaggioda Tricx » 7 mag 2018, 23:50

A questo punto Tanone ha dato qualche chiarimento in più.... ma l'incertezza su quali rotabili si trattasse, rimane.

All'inizio aveva parlato di "ultimo cambio", locuzione che poteva far pensare più che altro ad una stazione "di transito", ad un centro secondario, non certo ad una stazione importante come Torino, per cui avevo inteso che il suo itinerario fosse passato per Genova, Savona e poi di qui verso il basso Piemonte.
In tal caso sarebbe arrivato a destinazione, secondo l'itinerario che avevo prospettato nei precedenti messaggi, esattamente dalla parte opposta a quella in cui ora ha precisato con chiarezza che arrivava.
Il riferimento alla piccola fermata, più che di un paese, di una frazione della cittadina, prima dell'arrivo a destinazione, dove fermavano solo i "locali", "che più locali non si può" e caratterizzata da un fabbricato molto simile a quello di "Dubino". costituisce una indicazione di assoluta precisione.

Quanto al periodo dei suoi ricordi, spazia, se non ho sbagliato i calcoli, tra il 1958 e il 1964. Quello a cui ho fatto riferimento io è invece posteriore dai 15 ai venti anni, e qualcosa poteva essere cambiato, anzi sicuramente era cambiato.

In quel periodo là, di "littorine" ne giravano anche, ma di quale tipo e come allestite proprio non ero in condizioni di poterlo sapere....
Di certo di "centoporte" dovevano invece essercene a bizzeffe, dal momento che anche nel periodo cui ho fatto riferimento io, ce n'erano ancora, con le loro belle panche di legno, rivestite a...."flating" :lol:
L'unica differenza era forse nelle "uscite" che erano state bloccate, per cui si doveva utilizzare le porte alle estremità.

Quanto alla Liguria del periodo richiamato da Tanone, penso che il panorama del materiale circolante fosse più o meno analogo, a parte la presenza su quelle linee anche dei TEE, all'epoca gestiti a mezzo del ben noto binato Breda, poi divenuto Aln 442 - 448, che mi pare però facesse non più di un paio di fermate in provincia di Savona, capoluogo compreso. Ma penso che in tal caso un treno di quel genere, Tanone se lo sarebbe ricordato di certo !!! :lol: :lol:

Chissà se scavando, scavando gli verrà ancora in mente qualcosa ?
-4- a tutti.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1395
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Ma La littorina...

Messaggioda tanone » 19 mag 2018, 19:12

Tricx ha scritto:Chissà se scavando, scavando gli verrà ancora in mente qualcosa ?


Ho provato con il mio mono-neurone a scavare nel passato e mi è venuto un ricordo : sedili verdini con poggiatesta bianchi ,mia madre accanto e di fronte a noi seduti il portiere Vieri ed il terzino Scesa quando giocavano nel Torino.
dancing
Non sono stato molto di aiuto vero ?
Ciao
Gaetano
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Ma La littorina...

Messaggioda Tricx » 20 mag 2018, 20:01

Beh, ma allora innanzitutto mi par di capire che Tu all'epoca viaggiassi in prima classe.... cosa del resto plausibile in relazione anche alla presenza di "calciatori", che, seppure all'epoca più moderati e "normali" rispetto ai pompatoni, strapagati paperoni miliardari di oggi, avevano pur sempre, rapportata ai tempi, una posizione economica molto privilegiata.

A questo punto una domanda agli esperti è d'obbligo: sulle "littorine" e veicoli feroviari similari dell'epoca di fine anni cinquanta, prima metà degli anni sessanta, quali classi di posti a sedere si trovavano ?

Se poi tra le nostre fila si trova qualche "granata" esperto di calcio di quei tempi, si potrebbe anche dare una più precisa collocazione temporale al tuo ricordo.

Cari saluti del tempo che fu.
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1395
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Ma La littorina...

Messaggioda merlotrento » 21 mag 2018, 11:45

Ricordo che le classi, I o II, sulle automotrici non erano a suddivisione rigida: copriappogiattesta bianchi in cotone, apposito cartello (metallico a bandella)1 classe inserito nelle apposite sedi, all'interno presso i finestrini, et voilà la prima classe...... per le Aln 772 vere tuttofare della rete FS vedi qui
http://www.trenomania.it/TMF2004/storiarotabili/art9.htm
pietro
merlotrento

Avatar utente
 
Messaggi: 623
Iscritto il: 1 apr 2011, 21:05

Re: Ma La littorina...

Messaggioda tanone » 21 mag 2018, 12:35

Tricx ha scritto:Beh, ma allora innanzitutto mi par di capire che Tu all'epoca viaggiassi in prima classe.... cosa del resto plausibile in relazione anche alla presenza di "calciatori", che, seppure all'epoca più moderati e "normali" rispetto ai pompatoni, strapagati paperoni miliardari di oggi, avevano pur sempre, rapportata ai tempi, una posizione economica molto privilegiata.


Questo me lo ricordo bene : mai viaggiato in prima classe.
Però quei poggiatesta con il tessuto bianco e con le cuciture con le iniziali delle ferrovie dello stato me li ricordo bene .
Ricapitolando Io partivo da Firenze destinazione Bra provincia di Cuneo
Poi dopo Firenze destinazione Pietra Ligure
Infine Firenze destinazione Recco .
Per quanto riguarda i calciatori Vieri e Scesa del Torino comparvero insieme nelle figurine Panini nel campionato 62-63 mentre Scesa era già visibile ,sempre nelle figurine Panini nel campionato 61-62 .
Io allora essendo del 30/12/52 avevo 9-10 anni. Vieri allora aveva 23 anni e magari con Scesa erano andati in giro per "morose" o per rappresentare a qualche manifestazione in qualche circolo di tifosi visto che (questo melo ricordo benissimo) indossavano la giacca con il distintivo del Toro. Per cui la società forse gli dava i soldi per girare gratis ma in seconda o essendo un locale c'era solo la seconda classe ?
-4-
Gaetano
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Ma La littorina...

Messaggioda Tricx » 22 mag 2018, 15:29

Caro Tanone, rieccomi, sperando di non apparire noioso....ma è solo per fare quattro - spero piacevoli - chiacchiere...
tanone ha scritto:Questo me lo ricordo bene : mai viaggiato in prima classe.
Però quei poggiatesta con il tessuto bianco e con le cuciture con le iniziali delle ferrovie dello stato me li ricordo bene.....
...Per quanto riguarda i calciatori........ la società forse gli dava i soldi per girare gratis ma in seconda o essendo un locale c'era solo la seconda classe ?
-4-
Gaetano

Beh, ma non è mica un delitto viaggiare in prima classe ! :-P
E poi, - ma non vorrei apparire insistente - eri per caso tu che andavi alla biglietteria e pagavi o era piuttosto tua madre o genitori ?
Non è che non voglia credere a ciò che dici, ma pur considerando una certa abitualità nel senso da Te ricordato, non può essere accaduto qualche volta che, per esigenze le più varie e disparate ( compresa la mancanza di posti in 2^), si sia fatto anche solo per una parte del viaggio, solo per qualche "tratta" una scelta diversa dal solito ?
Tale domanda è correlata al fatto che il tuo ricordo degli arredi interni, come da te descritti corrisponde agli allestimenti che caratterizzavano normalmente la prima classe... [fischse7.gif]

E tale corrispondenza valeva pure perfino un ventennio dopo, quando sul vario materiale rotabile continuava ad esistere simile diversità di allestimento.
Questo ovviamente, salvo i casi di eventuali "prime declassate" in cui occasionalmente, per mancanza di materiale di 2^ disponibile, veniva messo a supplire quello di 1^, appiccicando un biglietto di carta sui finestrini o sulle porte, per indicare il momentaneo cambio di classe.

Del resto se Ti vedi quanto scritto da Pietro/Merlotrento e l'interessantissimo sito da lui segnalato, per il quale lo ringraziamo applause1 (3) [09.gif] potrai avere conferma delle perplessità che Ti ho evidenziato.

Alla prossima e -4- .
Riccardo
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1395
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

Re: Ma La littorina...

Messaggioda tanone » 23 mag 2018, 19:17

Tricx ha scritto:Beh, ma non è mica un delitto viaggiare in prima classe !
E poi, - ma non vorrei apparire insistente - eri per caso tu che andavi alla biglietteria e pagavi o era piuttosto tua madre o genitori ?

No non ero certo io a fare i biglietti ma andando avanti i ricordi riaffiorano in quanto mio padre era un ufficiale in quel periodo di grado basso, capitano e gli stipendi da ufficiali negli anni 60 non erano un gran che.
Infatti mi vengono in mente discussioni fra i miei genitori nella gestione dello stipendio per arrivare a fine mese.
Mi ricordo dei vaglia che arrivavano dai nonni materni o dei vaglia che partivano verso i nonni paterni per aiutare i fratelli minori
Per cui la prima classe se proprio vogliamo metterla l'avrò vista sulle dita di una mano.
Si viaggiava in seconda
Poi le littorine non avevano riservate nel corridoio un diciamo 20% di poltrone della prima ed il resto per la seconda ?
Chi lo sa può darsi che mi sia seduto anche in prima
-4-
Gaetano
tanone

Avatar utente
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 5 mar 2016, 17:29
Località: Bellaria Igea Marina

Re: Ma La littorina...

Messaggioda Tricx » 23 mag 2018, 23:39

tanone ha scritto:...Poi le littorine non avevano riservate nel corridoio un diciamo 20% di poltrone della prima ed il resto per la seconda ?
Chi lo sa può darsi che mi sia seduto anche in prima


Non lo so questo: dipende anche forse da quale "littorina" si trattasse.

Inoltre anch'io avevo pensato che magari in caso di affollamento ecc. il controllore poteva certamente "chiudere un occhio" davanti ad una signora con un bambino, senza pretendere di farle fare il viaggio in piedi !

Saluti del buon tempo antico.



P.S.per Tanone: Ti ho scritto Messaggio Privato.... guarda nella tua "cartella".
-4-
Riccardo.
Tricx

Avatar utente
 
Messaggi: 1395
Iscritto il: 22 set 2011, 20:08
Località: L'epicentro del trifase

PrecedenteProssimo

Torna a Lima - Tribute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron