http://www.ferramatori.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Preparare le Gallerie (5a Parte)



Vediamo di finire queste Gallerie Passanti, anche perchè, col metodo del "tubone multistrato", possiamo fare anche quelle "doppie", quelle "stradali", dei muri "concavi", ecc. ecc. .. insomma, possiamo costruirci molte "opere" particolari da inserire nel nostro micromondo.

- Taglio del lato "grezzo" del tubone
Eravamo rimasti ai "segni" sull'anello guida, che ci fornivano la misura di "circonferenza", per tagliare il "tubone" anche sull'altro lato, quello "grezzo".
Tagliamolo col solito metodo del "abbraccio tavolo", poi, mettiamolo sul plastico, con la parte "bassa", a contatto del "passo pedonale", e lo allarghiamo fino ad "agganciare" l'altro "passo".
Abbiamo già un bell'effetto galleria, ma la forma del "tubone", è ancora a "tubo" e non, a "forma" di "imbocco", quindi dobbiamo "lavorarlo" per dargli la forma giusta.
Per "stringerlo", non ci sono grandi problemi, lo teniamo in mano e lo "strizziamo" dolcemente più volte, in vari punti, fino ad ottenere il risultato voluto.
Per "allargarlo", ri-utilizziamo il metodo "abbraccio tavolo", e con una stecca, lo "pressiamo" fino ad ottenere l' "allargamento" che ci serve. ( ... se è troppo "ribelle", lo spuzziamo con acqua, così il cartoncino si "convince" che ... nel vostro Plastico, chi comanda, siete voi ... )
Adesso che, lo abbiamo "convinto" un pò più "chiuso", esso si accosterà, "stringendosi" in maniera perfetta ai "passi pedonali", eliminando anche, gli eventuali "spifferi" di luce, del taglio orrizzontale "inperfetto".

- Taglio e misura della lunghezza
Il taglio in "testa" del tubo, possiamo farlo con delle forbici, basta essere perpendicolari; mentre per "calcolare" la "lunghezza", dobbiamo "prima" vedere, i due metodi che si utilizzano, di attacco all'imbocco, perchè cambiano lavoro e "misura" del tubo.

- Attacco all'imbocco con metodo "Corona"
Questo è facile, basta fare dei tagli in "testa" al tubo, profondi 2 cm. e larghi 1 cm. per tutta la "corona" del tubo, poi piegare all'infuori, questi "quadratini". ( ... sembreranno i denti di un ingranaggio ... una corona )
Li usiamo, per fissarli direttamente all'imbocco, con la colla, uno per uno, controllate che il "muro interno" sia a "filo" di imbocco, questa operazione viene facile se, mettete l'imbocco a "faccia" in giù, ed il "tubo" appoggiato a qualcosa di "verticale".
Fissiamo "prima" i quadratini della "base" e da ultimo quelli del "soffitto". ( .. in caso di mini-errore ... il soffitto non soffre perchè ... non si vede molto ... )
Quindi, con il metodo "corona", la lunghezza del "tubo", deve pre-vedere, anche questi 2+2 cm. in più che servono ai "quadratini", in cima ed in fondo.

- Attacco all'imbocco con "Contro Sagoma"
Questo metodo, richiede alcune "sagome" di Polistirolo o compensato, fatte eguali all'imbocco, ( vi ricordate di quei pezzi ... con il taglio a forma di "omega", di qualche puntata prima ? )
Questa "contro-sagoma", viene incollata, abbracciando la "cima" ed il "fondo" del "tubo", l'imbocco di questa "contro-sagoma", DEVE essere, un pò più "largo", perchè deve compensare lo spessore del "muro interno". ( come se fossero imboccature, ma con la funzione di solo rinforzo )
Quando avrete incollato il "tubo" dentro queste contro-sagome, esse devono essere "spianate" e "rifilate", in modo che il "vero imbocco", possa esserci applicato sul davanti, e la "lunghezza" deve risultare precisa alla galleria. ( questa, è una "base" utile, per imbocchi di cartoncino tipo "fino", ed anche per imbocchi "auto-costruiti" )

Vediamo la situazione, e facciamo il punto su questi due metodi; siccome lo sapevo che, qualche centimetro ... ci sarebbe "scappato", proprio in previsione di questo, NON vi ho ancora fatto mettere, i "Muri Esterni".
Quindi, della lunghezza al centimetro ... ce ne freghiamo abbastanza, tanto possiamo "recuperare" più sù o più giù, proprio con i "muri esterni" che NON abbiamo ancora messo. ( .. così il lavoro è ... più rilassante ... e più semplice )
Andiamo avanti, con queste gallerie "pre-fabbricate"; dobbiamo invecchiarle "dentro", prima di posarle sul Plastico, anche quì ci sono due metodi, invecchiatura data dal tempo e invecchiatura da "roccia scavata". ( ... già, il dentro delle gallerie, non sono tutte rifinite a mattoni ... )

- Invecchiatura data dal Tempo
Questo genere di invecchiatura, riguarda molto la parte "vicina" all'imbocco, dove ancora si vedono i "mattoni", con cui i costruttori, hanno "rivestito" l'interno della galleria.
Partendo dall'imbocco, e andando verso il "dentro", dobbiamo invecchiarla con colori opachi "marron scuri", man mano, sempre più "anneriti", ricordiamoci che il "soffitto" è sempre "annerito" dai vari "fumi" del tempo e dalle "vaporiere". ( se poi, sono di epoca antica, anche l'imbocco esterno, è annerito in parte ... )

- Invecchiatura da Roccia Scavata
Lasciamo da parte, le gallerie che hanno anche tutto l'imbocco, "scavato" nella roccia, partiamo dal fatto reale che, dentro non sarebbe servito la rifinitura di mattoni, perchè il terreno era sufficientemente solido da non crollare, i costruttori, subito dopo l'imbocco, lo lasciavano "grezzo" o al massimo lo "spruzzavano" di cemento.
Per fare questo, non importa che il dentro del "tubone" sia di cartoncino a "muro", e quindi, per "riprodurre" la roccia "smerigliata" o cemento "spruzzato", ci basta della sabbia, del colore e della vinavil.
La densità della mescola, deve essere quasi come un dentifricio, poi, la si applica su tutto l'interno, con l'aiuto di un pennello corto e duro. ( .. opacità e riflessi "ganzi", vengono da soli, quando secca ...)

Adesso vi faccio contenti .... se di queste gallerie "pre-fabbricate", ne avete una in cui; NON è prevista la catenaria ... che è già invecchiata ... che il ghiaino e passi pedonali, sono già stati incollati ...
Allora ... adesso ... potete fissarla subito nel vostro micromondo. ( ... come dite ? ... avete finito la vinavil ? .... ma tutta tutta ? .... ma proprio adesso ?? ... mavaaa, vaaa ... )

Saluti dalla Toscana ... Armando FK
 

Statistiche


©2008/2009 Ferramatori.it è solo un punto d'incontro, tutti i diritti riservati sono di ogni singolo autore.
Se c'è sfuggito qualcosa segnalatelo che provvederemo immediatamente a risolvere l'eventuale equivoco.
1.42