http://www.ferramatori.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Treno Rapido 608/609 Milano Porta Garibaldi - Grosseto (1988)

TRENO RAPIDO PERIODICO 608/609 MILANO PORTA GARIBALDI – GROSSETO

 

(Orario 1987/1988 tratta FIDENZA – LASPEZIA)

 

 

Consultando con attenzione i vecchi orari ferroviari e stando attenti alle note relative a ciascun treno presente nei quadri orari è possibile scoprire l’esistenza di relazioni stagionali , soprattutto nel periodo estivo, che collegavano le grandi città con le località turistiche, mete delle ferie vere e proprie o anche solo di un week end di relax lontano dall’afa delle città.

Un esempio di queste relazioni è il treno Rapido periodico estivo che effettuava servizio tra la stazione di Milano Porta Garibaldi (importante  stazione della città meneghina adibita fin dalla sua  costruzione ai treni dei pendolari provenienti dall’hinterland della metropoli piuttosto che al traffico viaggiatori a medio/lunga percorrenza che invece veniva attestato a Milano Centrale) e Grosseto  cittadina ricca di storia e di cultura il cui centro storico è circondato da mura cinquecentesche, posta nel cuore della verde Maremma Toscana a pochi chilometri dalle spiagge del Mar Tirreno.

Il Treno Rapido era classificato come “treno con pagamento di supplemento per treni rapidi e prenotazione obbligatoria dei posti”, che effettuava fermate di carico e scarico nelle località più importanti e assicurava un viaggio più veloce e qualitativamente più confortevole rispetto ai treni Diretti o Locali.

Il Rapido 609 circolava nei soli giorni del Sabato, dal 18/06/1988 al 03/09/1988 ,con partenza da Milano alle ore 08:20 ed arrivo a Grosseto alle ore 14:02; il corrispondente pari si effettuava nei soli giorni di Domenica dal 19/06/1988 al 04/09/1988, con partenza da Grosseto alle ore 16:00 e arrivo a Milano Centrale alle ore 21:48.

In entrambe le direzioni il treno effettuava fermate a Milano Lambrate, Piacenza, Fidenza, Sarzana , Pisa Centrale e Livorno Centrale; in entrambi i sensi di marcia, per evitare l'inversione della locomotiva a Parma, questo convoglio percorreva sia in andata che in ritorno, una bretella di collegamento tra la linea Bologna - Milano e la Pontremolese, tra le stazioni di Fidenza e Fornovo.

Altra caratteristica peculiare di questo treno era l'offerta di posti a sedere di sola prima classe: ciò prevedeva quindi l’impiego per la sua composizione di sole carrozze di primea classe; solitamente erano utilizzate carrozze unificate tipo X.

Nella composizione raffigurata, risalente all’estate del 1988 ed ultimo anno in cui questo treno fu classificato Rapido, vediamo dietro alla locomotiva titolare del treno (una locomotiva appartenete al gruppo E.656 di quinta serie delle Ferrovie dello Stato) una teoria di sei carrozze di prima classe.

Le prime tre sono tipo X serie 1975 con tetto liscio e carrelli tipo F.75  di cui una ancora nell’originale livrea grigio ardesia e due già nella nuova livrea rosso fegato e grigio, seguite da una più anziana carrozza X  serie 1968 nei colori rosso fegato e grigio caratterizzata dall’assenza di carenature laterali e dai carrelli Minden Deutz.

A chiudere il treno ci pensavano altre due vetture tipo X una appartenente alla serie 1982 con tetto cannellato e carrelli F.75 e un’altra serie 1975 anch’essa già ricolorata nella livrea rosso fegato/grigio beige.

Nella foto scattata dall’amico Marco Cacozza in una domenica pomeriggio di fine estate sulla linea Pontremolese presso la fermata di Villafranca Bagnone, vediamo il Rapido 609 mentre  compie il suo viaggio di ritorno dalla Maremma alla Pianura Padana.

 

Statistiche


©2008/2009 Ferramatori.it è solo un punto d'incontro, tutti i diritti riservati sono di ogni singolo autore.
Se c'è sfuggito qualcosa segnalatelo che provvederemo immediatamente a risolvere l'eventuale equivoco.
1.42